Viewers last month

mercoledì 2 marzo 2016

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
In "Significant Mother" sesso in libertà nella capitale della cultura hipster
"Cosa succede quando un flirt coinvolge i propri affetti più cari? È la domanda a cui cerca di rispondere «Significant Mother» (Joi, Premium Mediaset, venerdì, ore 21.15), sitcom firmata da Erin Cardillo e Richard Keith, con il titolo che gioca sull’incrocio tra «significant other», partner affettivo e sessuale, e «mother», madre. Nate Marlowe (Josh Zuckerman) è un ragazzo timido e impacciato, con un passato da «secchione», un’avviata carriera da ristoratore, alcuni affetti radicati, una cotta segreta per una collega. Tornato in anticipo da una trasferta, però, lo aspetta una brutta sorpresa: scopre infatti che, in sua assenza, sua madre Lydia (Krista Allen), da poco divorziata, e il suo migliore amico Jimmy Barnes (Nathaniel Buzolic), meno sveglio ma da sempre più popolare di lui, hanno iniziato una relazione. Che sia di solo sesso, con il ragazzo che diventa il classico toy-boy per la mamma tornata in pista, o qualcosa di più non conta molto: Nate si considera tradito e non si capacita della cosa, il padre Harrison (Jonathan Silverman) dà in escandescenze, i due amanti si sentono in colpa ma ricascano volentieri in tentazione. Per fortuna è una commedia, e i conflitti si risolvono presto in nuovi equilibri, in un mondo in cui tutti continuano sempre e comunque a volersi bene. Date le premesse, la serie affronta il sesso con una certa libertà, rendendolo l’espediente comico di continui doppi sensi e giochi di parole. L’ambientazione a Portland, in Oregon, la capitale della cultura hipster, insaporisce la pietanza con mille dettagli: la cucina organica e «a chilometro zero», le ballate alla chitarra, le birre artigianali, le feste con risciò e palloncini colorati. Ma è una trasgressione e modernità solo di superficie: sotto la scorza restano i meccanismi classici della commedia degli equivoci e una bontà di fondo per cui niente mette mai davvero in crisi l’unità della famiglia e la forza dell’amicizia". (Aldo Grasso, 27.02.2016)

Nessun commento:

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!