Viewers last month

sabato 22 marzo 2008

TELEFILM FESTIVAL 2008 - Studenti, avanti marsch! Tutti (ma proprio tutti) al Workshop del VI Telefilm Festival!
Siete studenti e volete partecipare all'imprescendibile Workshop del VI Telefilm Festival? Andate sul sito dell'Accademia dei Telefilm (www.accademiadeitelefilm.it) e scaricate il modulo ad hoc per partecipare (lo trovate nelle News del festival): è da compilare ed inviare all’attenzione dell’ Organizzazione del Telefilm Festival via fax al n° 0131-518723 o via e-mail, info@telefilmfestival.it. All’ordine del giorno quest’anno al Workshop: le tematiche relative alla differenze produttive e di programmazione tra sistema italiano e internazionale, la scrittura delle serie tv per i canali generalisti e quelli tematici, la fruizione delle serie sui new media.
Sempre sul sito dell'Accademia, troverete tutte le info per diventare i mitici Volontari del Telefilm Festival 2008, la vera colonna della kermesse...

venerdì 21 marzo 2008

NEWS - Samantha si fa (anche) il Mago Potter. Kim Cattrall-Daniel Radcliffe, che coppia domani su Hallmark!
(ANSA) - Kim Cattrall, provocante coprotagonista di "Sex and The City", ha smesso i panni di mangiauomini per recitare accanto all'efebico Daniel Radcliffe, il famoso maghetto di Harry Potter, nel dramma televisivo "My Boy Jack", in onda domani, il 22 marzo, alle 20, in anteprima esclusiva su Hallmark (canale 136 di Sky). Diretto nel 2007 da Brian Kirk, noto autore di serie Tv come "The Tudors" e basato sulla versione teatrale della storia, il film e' ispirato ad un'opera in cui lo scrittore Rudyard Kipling racconta la vera storia della tragica scomparsa del figlio Jack (Daniel Radcliffe, qui al suo debutto in un ruolo televisivo), mandato in missione durante la Prima Guerra Mondiale a combattere con le Guardie Irlandesi, malgrado evidenti e invalidanti problemi di vista. Kim Cattrall, interpreta la madre del ragazzo, Caroline, che fa di tutto per evitare la partenza del figlio. Invece, sfruttando la fama e l'influenza del padre (interpretato da David Haig), John Jack Kipling riesce ad andare al fronte appena diciassettenne, ma proprio all'indomani della sua maggiore eta' rimane vittima di un'azione militare, morendo sotto una pioggia battente, incapace di distinguere qualcosa nel furore della battaglia.

giovedì 20 marzo 2008

NEWS - Lucy Liu, una bruna che "fa fuori" le bionde
Pur di averla sul set, i produttori sono disposti a tutto. Pochi sanno che la sempre più lanciata Lucy Liu è in grado di far modificare i propri ruoli (e i relativi colori di capelli) una volta firmato il contratto. Così è successo in "Ally McBeal": l'attrice di origini cinesi doveva interpretare la bionda Nelle (ruolo poi andato a Portia de Rossi), salvo poi vestire i panni di Ling Woo, personaggio creato ex novo. Così è successo nel film "Slevin", in cui Liu era una bruna al fianco di Bruce Willis nonostante la sceneggiatura prevedesse una bionda. Così è anche nel recente serial "Cashmere Mafia" (in autunno su FoxLife): sui tacchi a spillo della magnate dell'editoria Mia Mason doveva esserci una bionda... (Articolo di Leo Damerini pubblicato su "TU")

mercoledì 19 marzo 2008

GOSSIP - Spuntano altre foto della presunta Kristin Davis porno! Una comparazione alla Grissom sentenzia che sia lei. Esclusa la presenza di un video, ma girerebbero una ventina di altre foto (aiuto, fermate la zozzona, chiunque sia!)
Fermatela! Kristin Davis (o la sua sosia) continua a "vomitare" foto zozze sul web. O meglio, poverina, lei è la vittima di un altrettanto zozzone che la sta sputtanando foto dopo foto...Qualcuno sussurra per uso pubblicitario, nel caso fosse la Davis, con il film di "Sex and the City" in prossima uscita. Dopo il paio di scatti di ieri, la porno-gallery si arricchisce di altri 5 scatti bollenti (su http://www.egotastic.com/): in realtà nel pokerissimo di immagini, solo in una posa assomiglia all'interprete di Charlotte, in quella seduta sulla sedia. Se ieri si avevano ben pochi dubbi sull'identità della fuck-simile di Kristin, oggi qualche riserva sorge spontanea. Tuttavia, c'è già chi ha incaricato esperti di comparazioni degni di "CSI" per dare indicazioni scientificamente feticiste. Vi alleghiamo la prima comparazione tra la vera Davis e la presunta (clikkate sulla foto per ingrandirla): alcune somiglianze ci sono, altre sono discutibili. La voce che gira dai pene-informati, sussurra che non esisterebbe in realtà un video (con la Davis o chi per lei), ma solo una ventina di foto. Calcolando che ne sono uscite oggi meno di 10, ci sarà da passare una bella Pasqua, magari con la sorpresona finale!

martedì 18 marzo 2008

GOSSIP - Ultima ora, clamorosissimo al Cibalisimmo! Kristin Davis di "Sex and the City" in un video porno (ma è davvero lei?)
Nella celebre serie televisiva "Sex and the city" interpreta il ruolo della morigerata Charlotte. Eppure, nelle ultime ore, il nome di Kristin Davis sta rimbalzando in Rete per un presunto video a luci rosse. L'attrice sarebbe protagonista di un filmato inequivocabile che la ritrae mentre fa sesso. Alcuni fotogrammi del video sono stati pubblicati sul web. L'entourage della Davis smentisce: «Non è lei, quella del video. Non esiste nessun filmato porno». Ma il blogger Scott Feyner, che assicura di avere altre foto del presunto sex tape, è di parere opposto: «Sono certo che quelle immagini sono vere». In effetti, alcuni siti di gossip, rilanciando la notizia, affermano che potrebbero esserci altri scatti su Internet. Non sono pochi, però, quelli che avanzano dubbi sulla reale identità della protagonista del filmato. Il sito gaywired.com, ad esempio, nota una certa somiglianza tra la ragazza bruna che si vede nel video e la pornostar Taylor Rain. E qualcuno parla di una semplice "furbata" per lanciare il film di "Sex and the city".

Guarda le foto esplicite sul sito http://www.egotastic.com/: in effetti sembra proprio la Davis. Una cosa è certa: Taylor Rain non c'entra nulla!
ANTEPRIMA TELEFILM FESTIVAL 2008 - Sesso, giovani e Rock'n Roll alla Sesta edizione del "Telefilm Festival" di Milano (7-11 maggio)
Un’altra stagione d’oro per i telefilm in Italia e una nuova edizione sempre più ricca di anteprime per il Telefilm Festival, la prima e unica manifestazione totalmente dedicata al mondo delle serie tv e dei suoi protagonisti. La kermesse internazionale, giunta alla 6a edizione, si svolgerà a Milano dal 7 all’11 maggio 2008 presso l'Apollo spazioCinema, con il patrocinio del Comune di Milano.

Divenute ormai oggetto di studio nelle più prestigiose università e prodotti televisivi ambiti da tutte le reti televisive, anche in questa stagione le serie tv sono state uno dei generi più graditi dal pubblico e rappresentano oltre il 20% dell’intera programmazione della tv generalista. Smarcatosi definitivamente da un'immagine di prodotto di serie B, il telefilm compete con cinema e letteratura nella descrizione della realtà contemporanea e in più di un'occasione ne fornisce una narrazione più interessante e coinvolgente. Spinge ad un processo di identificazione sempre maggiore tra gli spettatori e i protagonisti seriali, in un "sorpasso" ormai oggettivo in cui le serie tv sono considerate più vere dei reality-show. Attrae sempre più evidentemente gli inserzionisti pubblicitari, capaci di intercettare target mirati e un pubblico "pregiato" assetato di televisione di qualità.

E’ in questo contesto di grande vivacità e successo che si inaugura la 6a edizione del Telefilm Festival (http://www.telefilmfestival.it/), diventato a tutti gli effetti un punto di riferimento per tutti gli appassionati del genere e per gli addetti ai lavori. Lo dimostra la grande affluenza di pubblico della scorsa edizione (con un aumento delle presenze di oltre il 30%) e di stampa (oltre 250 giornalisti accreditati), contando 150 episodi inediti tratti da 80 serie, tra le quali serie cult come "Dr. House" e "CSI", di cui 30 in anteprima assoluta per l’Italia come "Ugly Betty", "Heroes", "Dirt" e "Dexter".

Anche quest’anno il Telefilm Festival promette grandi anteprime nazionali ed internazionali – prima tra tutte, i nuovi episodi della 4a stagione di "Dr. House", la serie più seguita e amata degli ultimi anni - ospiti illustri e imperdibili retrospettive a tema per tutti i fan; e dopo la fortunata esperienza della giornata dedicata al Telefilm Workshop ed all’incontro presso l’Università Cattolica – eventi che l'anno scorso hanno fatto registrare “il tutto esaurito” – professionisti e studiosi del settore, insieme ai protagonisti delle serie più amate, animeranno incontri e dibattiti a tema per un riflessione sul genere seriale ed approfondirne le influenze socio-culturali.

L’Accademia dei Telefilm - l'associazione culturale ideatrice e organizzatrice dell'evento - si avvale per la quarta volta della prestigiosa collaborazione di “Tv Sorrisi e Canzoni”, il settimanale tv più venduto e popolare d'Italia a riprova dell’importanza e dell’unicità di una manifestazione che sa intercettare il pubblico del genere televisivo più amato di sempre e si pone come vetrina internazionale di gusti e tendenze.

EDIZIONE 2008
Per riflettere sulle influenze culturali del genere seriale, quest’anno il Telefilm Festival sarà aperto mercoledì 7 maggio nella prestigiosa cornice dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Comunicazione, il professor Aldo Grasso presenterà “La vita è un Telefilm” (Ed. Garzanti), l'enciclopedica tematica di oltre 2000 frasi che hanno fatto la storia delle serie tv dalle origini ad oggi, scritta dal Direttore Artistico del Telefilm Festival Leopoldo Damerini, già co-autore insieme a Fabrizio Margaria del fortunato "Dizionario dei Telefilm" (Garzanti), e da Chiara Poli, studiosa del genere seriale ed autrice di "Ammazzavampiri – La prima guida italiana al serial TV Buffy".

Da giovedì 8 maggio il Telefilm Festival prosegue con il Telefilm Workshop presso la sua sede abituale, l’Apollo spazioCinema, cuore della manifestazione e sede di tutte le anteprime, gli incontri e le proiezioni.

IL WORKSHOP
Inaugurato lo scorso anno con l’obiettivo di aprire la manifestazione anche agli addetti ai lavori e agli studenti, con oltre 10 Università accreditate nella 5a edizione, il Telefilm Workshop propone e rilancia giovedì 8 maggio, una giornata interamente dedicata al dibattito tra i principali referenti del mercato televisivo rivolta agli operatori del settore, studenti universitari e stampa. All’ordine del giorno quest’anno le tematiche relative alla differenze produttive e di programmazione tra sistema italiano e internazionale, la scrittura delle serie tv per i canali generalisti e quelli tematici, la fruizione delle serie sui new media.

LE ANTEPRIME E GLI INCONTRI
Tante le novità tematiche raccontante dalle nuove serie che hanno spopolato nelle reti americane ed europee quest’anno, che il pubblico del TF potrà vedere in anteprima e che faranno da cornice a numerosi dibattiti ed incontri.

A tutto sesso, siamo serial” - A pochi giorni dal debutto mondiale del sequel cinematografico di “Sex and the City”, sarà proprio il sesso, sempre più elemento portante dei nuovi serial, il primo grande fil rouge di programmazione che aprirà il TF08.
Tra i titoli, è confermata l'attesa proiezione in anteprima dello spregiudicato "Secret Diary Of A Call Girl": la serie più piccante della tv inglese tratta dall’omonimo best seller “Diario Intimo di una squillo perbene” scritto da Belle De Jour, un' anonima blogger londinese che racconta le proprie avventure sessuali da ragazza-squillo d'alto bordo per scelta. La serie, non priva di scene forti e di nudo, è interpretata da Billie Piper, appena eletta dai critici inglesi come "il miglior nuovo talento televisivo degli ultimi anni", oltre che ad essere in testa alle classifiche letterarie con la sua autobiografia e ai vertici delle hit-parade come cantante con il CD "Honey to the Bee".
Sull'onda del binomio sesso-telefilm verranno presentati in anteprima gli ultimi due episodi inediti di “Californication”, la serie tv rivelazione dell’anno interpretata da David Duchovny ("X-Files") nel ruolo di un affermato scrittore, in piena crisi creativa ed esistenziale, che sfoga la sua frustrazione nel sesso compulsivo.

Telefilm, la voglia giovane”, ovvero i teen-drama delle nuove e passate generazioni. Nell’anno del debutto di "Gossip Girl", divenuto il nuovo fenomeno della blog-generation, gli ospiti del TF parleranno dei gusti e delle passioni che hanno inchiodato nel corso degli anni le generazioni ai teleschermi. Da "Beverly Hills" a "Dawson's Creek", da "The O.C." a "Buffy", da "Happy Days" all'ultimo successo "Gossip Girl", del quale verranno proiettate al TF alcune puntate inedite.

Donne, il sesso forte dei telefilm”: dalla "Donna Bionica" a "Terminator – The Sarah Connor Chronicles" - di quest'ultima il Telefilm Festival vanta le anteprime esclusive - viaggio tra presente e futuro tra le eroine che hanno segnato l’immaginario collettivo.

E per tutti gli amanti delle serie vintage, una lunga maratona della serie cult degli anni 80, "V-Visitors", di cui - a grande richiesta dei fan - escono finalmente a maggio i DVD con tutte le stagioni.

E infine, un’anteprima molto attesa dai fan della prima serie tv tutta italiana: "Boris". I primi due episodi inediti della seconda stagione saranno infatti proiettati in anteprima per il pubblico del Telefilm Festival e, a seguire, un incontro con il cast al gran completo.

PIAZZA LIBERTY
Dopo gli ottimi risultati della 5a edizione, il Telefilm Festival ha deciso anche quest’anno di uscire dai confini della sala cinematografica e offrire alla città uno spazio esterno dedicato non solo al pubblico del Festival, ma a tutta la popolazione milanese e ai turisti. Oltre ai tradizionali punti informativi per la distribuzione di gadget legati alle serie tv, sono già tante le attività gratuite in programma sul palco di Piazzetta Liberty: le passerelle dei grandi protagonisti italiani e internazionali ospiti della manifestazione, giochi a premi e, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, dj-set e concerti.

IDEATORI ED ORGANIZZATORI DEL TELEFILM FESTIVAL
Il Telefilm Festival è nato nel 2003 dopo il successo del "Dizionario dei Telefilm" (Garzanti) – più di 75.000 copie vendute lungo tre edizioni - nonché come espressione concreta e sul campo dell’Accademia dei Telefilm – associazione culturale che si promette di promuovere e tutelare la qualità delle serie televisive. Non è un caso che gli ideatori e i Direttori artistici del Festival - Leo Damerini e Fabrizio Margaria - siano gli stessi delle iniziative precedenti, affiancati dal Direttore operativo Antonio Visca, nonchè direttore di Telefilm Magazine, la prima rivista interamente dedicata alle serie tv.
Leo Damerini e Fabrizio Margaria spiegano: “Il Telefilm Festival è sempre più la House delle serie tv, con le sue finestre aperte su quello che succede anche attorno al mondo dei telefilm. Da qui l'idea di confermare e rilanciare il momento fondamentale del Workshop, il link prestigioso con la Cattolica, aprire le porte della manifestazione e coinvolgere la città di Milano in Piazza Liberty con concerti gratuiti. I telefilm, oltre che essere il genere televisivo più in ascesa, vantano anche il maggior numero di media attraverso i quali è possibile fruirli (tv, internet, cellulari, Ipod, DVD/Blue Ray...). Ormai non si può più parlare solo di una sorta di Rivoluzione televisiva, quanto di una realtà socio-culturale, senonchè economica. L'allargamento e il potenziamento del Telefilm Festival sono motivati in questo senso: intercettare tutte le sfumature e tendenze del genere seriale, sia dal punto di vista qualitativo e televisivo, sia percependo le dinamiche sociali, culturali ed economiche che i telefilm, sempre più evidentemente, muovono e talvolta anticipano”.

INFORMAZIONI
Per accedere al Telefilm Festival sono previsti due tipi di abbonamenti: quello giornaliero (a 12 euro) e quello complessivo per i 3 giorni (a 30 euro). Gli abbonamenti si potranno acquistare prossimamente presso le biglietterie dell’Apollo spazioCinema e sul sito www.spaziocinema.info, quest’anno anche presso il negozio Fnac di Milano (via Torino), con uno sconto speciale per i soci Fnac. Entrambi gli abbonamenti permettono di accedere all’ApollospazioCinema e di assistere a tutti i dibattiti e agli incontri, in tutte le sale. Le proiezioni sono gratuite.
NEWS - No ER, no party! Clooney smentisce il suo ritorno al Pronto Soccorso tv
(ANSA) LOS ANGELES, 18 MARZO - George Clooney smentisce le voci che dicono ritornerebbe sul set di ER per la 15ma stagione della serie prevista per il prossimo autunno. Clooney, 46 anni, in questi giorni nelle sale americane con la commedia sportiva-romantica "Leatherheads" al fianco di Renèe Zellweger, fa sapere che non è intenzionato a rivistire il camice del dottor Ross. ''Non mi è mai stato chiesto di tornare in ER - dice - E' una cosa molto divertente e buffa. Si sono sparse voci infondate. Non so da dove la notizia sia arrivata!''. Ai tempi del suo debutto con ER l'attore aveva 33 anni: ''Quando ho inziato - continua - avevo 33 anni. Non pensavo potessi diventare famoso. Realizzo oggi quanta fortuna ho avuto''.

lunedì 17 marzo 2008

PICCOLO GRANDE SCHERMO - Sarah Michelle Gellar si lascia morire nel nome di Coelho
(AGI) - Los Angeles, 15 mar. - Sarah Michelle Gellar potrebbe essere la famosa Veronika di Paulo Coelho, il romanzo di successo uscito nel 1998. Come rivela il magazine 'Variety', per l'adattamento cinematografico del bestseller "Veronika decides to die" era stata scelta inizialmente la star di "Superman Returns", Kate Bosworth, ma il regista ha cambiato idea. Il libro di Coelho racconta di una giovane donna depressa che viene internata dopo aver tentato il suicidio. La ragazza ritrova improvvisamente il suo amore per la vita dopo aver scoperto di avere un cuore drammaticamente debole e che le dara' la morte nel giro di pochi giorni. Il film sara' diretto da Emily Young, mentre la sceneggiatura e' firmata da Larry Gross e Roberta Hanley.
GOSSIP - Tori! Tori! Tori! Con il seno di poi, la Spelling si è rifatta le tette! (Papà Aaron, non guardare da lassù!)
(AGI) - Los Angeles, 15 mar. - Tori Spelling finalmente ha un seno che non passera' inosservato. L'intervento di chiruriga plastica, da tempo annunciato dalla star, ha avuto il successo sperato e ora la famosa Donna di "Beverly Hills" mostra compiaciuta il suo decollete. In un'intervista rilasciata al 'Sun', l'attrice 34enne ha ammesso di non averlo fatto prima per non alimentare le maldicenze sul suo conto: "Mi sono sottoposta a questa operazione solo ora per smentire le malelingue che mi davano per rifatta da capo a piedi a soli 20 anni. Penso di essere l'unica a Hollywood a essersi modificata il seno a quest'età'".
L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm tratti dai giornali italiani e stranieri

ENTERTAINMENT WEEKLY
"Le mie tette parlano molto alle persone: 'Le mie sono più grandi delle tue', dicono quando sono in giro e vedono altre tette."
(Jennifer Love Hewitt, Marzo 2008)

A proposito di JLH, nessun perda domani l'episodio di "Ghost Whisperer" su Raidue con guest-star Mary J. Blige!

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!