Viewers last month

sabato 4 febbraio 2012

Stracult e Stracotti - …ovvero la serie che questa settimana va su e quella che inevitabilmente va giù. Parola di Stargirl!

Stracult ad honorem – Questa settimana ho deciso di dedicare questo spazio a Chuck Bartowsky, il nerd più amato del piccolo schermo, poiché la serie che lo ha visto protagonista per 5 anni, ha chiuso i battenti per sempre. Stracult per eccellenza nonostante passi falsi da Stracotto dovuti più che altro a indecisioni della produzione che non alla serie in sé, non potevamo lasciarlo senza spendere qualche parole in suo onore.
Il 24 settembre del 2007 con l’episodio Chuck versus the Intersector,
 Josh Schwartz e Chris Fedak diedero inizio a una delle serie tv più divertenti e originali degli ultimi tempi, capace di unire il giusto mix di ironia, azione e romanticismo. 
Chuck, questo il titolo dello show, in onda sulla Nbc, tra alti e bassi, per ben 5 anni, si è concluso lo scorso 27 gennaio, con la puntata intitolata Chuck versus the Goodbye.
Protagonista assoluto, l’istrionico e inarrestabile,
Zachary Levi, attore nato sul piccolo schermo con il ruolo di Kipp Steadman nella sitcom Perfetti ma non troppo. 
Nerd atipico, impacciato ma fisicato, goffo ma irresistibile, Levi conquistò l’Italia due anni fa al Telefilm Festival 2010 nel corso di una giornata a lui dedicata in cui riuscì a dimostrare di essere il perfetto one man-show, padrone del palcoscenico, calamita col pubblico, comico dalle mille sfaccettature.  



Dopo cinque stagioni, un altalenante calo di ascolti di anno in anno, mille ripensamenti da parte della Nbc sulla messa in onda e petizioni da parte dei fan per salvare lo show, il nostro Chuck è arrivato al capolinea. A nulla stavolta è servita la sua forte e agguerrita fanbase che in più di un’occasione aiutò la serie a sopravvivere, a dispetto dell’ostilità della Nbc, sconfortata dai repentini cali di ascolti. Gli aficionados di Chuck si sono battuti per anni e con tenacia e costanza, hanno fatto sentire la propria voce da tutto il mondo, in onore dei propri beniamini, riuscendo, alla fine, a strappare al network una quinta stagione conclusiva di 13 episodi, utili per concludere degnamente lo show. Vicino alla fine in più di un’occasione e salvato in corner ancor più spesso, con una splendida series finale che ricorderemo per molto, molto tempo ancora, Levi e il resto del cast, Yvonne Strahovski, Joshua GomezSarah Lancaster e Adam Baldwin ci lasciano, tra lacrime e sorrisi, lì, tra i corridoi del mitico Buymore, dove tutto ebbe inizio, e tutto ha fine.
Per chi volesse dedicare un saluto o un ringraziamento alle serie, Twitter vi aspetta, basterà menzionare il vostro “cinguettio” con l’hashtag corretto #goodbyechuck
per far sì che anche i vostri commenti, magari, giungeranno in quel di Burbank, California.

venerdì 3 febbraio 2012

NEWS - Clamoroso al Cibali! L'inglese "Ashes to Ashes", lo spin-off di "Life on Mars", andrà in onda su Rai 4 dal 3 marzo in prima serata
Gran colpo di Rai 4 by Carlo Freccero che si è aggiudicata (finalmente!) la trasmissione in prima tv assoluta di "Ashes to Ashes", lo spin-off di "Life on Mars" ambientato nei fantasmagorici anni '80. La serie è composta da tre stagioni, tutte trasmesse dal canale britannico BBC One (mica Tele Brighton Libera!). "Ashes to Ashes" narra la storia dell'ispettrice capo Alex Drake (Keeley Hawes), agente di polizia della MPS di Londra che dopo essere stata colpita da un proiettile nel 2008, si risveglia nel 1981. La trama ricalca quella della serie "Life on Mars", dove il protagonista Sam Tyler si ritrova nel passato in circostanze simili. Alex Drake è impegnata su due fronti: le indagini pressanti sui crimini londinesi e la ricerca di un modo per ritornare nella sua epoca. Ce la farà?

giovedì 2 febbraio 2012

NEWS - Ufficiale: l'hashtag di "Smash" in Italia (dal 19/2 su Mya) sarà #SmashITA. E intanto l'influente "Hollywood Reporter" si spertica in elogi ("eccellente messa in scena per qualità ed intrattenimento, un prodotto che andrebbe alla perfezione anche su una cable"...)

Articolo di Tim Goodman per "Hollywood Reporter"
There are multiple ways to look at the very conception of Smash, the Broadway musical theater drama for NBC. It was originally developed at Showtime when Robert Greenblatt, now heading NBC, was running the pay cable channel. So the narrow constraints of the premise make sense – it could have been perfect on cable. It was also an idea that came from Steven Spielberg and nobody in the television business has been able to say no to him for, well, ever. Which means it was likely to get made no matter what.
And the adorable part is Greenblatt bringing it over to NBC, walking it into the big tent and promoting the hell out of it (airing the night after the Super Bowl, no doubt with ad support, following one of the rare NBC hits, The Voice). It’s almost like Smash was a remembrance of things past for Greenblatt – a gewgaw from the gilded world of cable, useless in the brutal world of mass entertainment.
And then there is this other way to look at it: Smash is excellent, a bar-raiser for broadcast networks. It may be pigeonholed as Glee for grown-ups, but Smash could be the first series to take America’s fascination with singing shows (one of its main stars is singer-turned-actress Katharine McPhee, the beloved American Idol runner-up in 2006) and mix it with a well-written drama to create something of more substance than Glee.
Of course, Smash wouldn’t shy away from Glee’s ratings or attention, but its focus is loftier -- a behind-the-scenes look at casting and launching a show on Broadway and the ego clashes, emotional toll and dramatic battles that ensue before the curtain finally goes up. Where Glee is a tonal clash of styles that was admirably ambitious in its first season, it’s a creative mess at this point, content to be pop-culture candy haphazardly tossed together in the hopes of being passably funny, superficially dramatic or treacly.
Smash, on the other hand, looks and feels like a well-written, tightly focused adult drama more likely to be found on cable (NBC didn’t tamper with its intellectual DNA) than anywhere else. That doesn’t mean it’s going to be a hit, nor even acclaimed going forward. But it’s a hell of a start.
Smash focuses on Broadway writing partners Julia Houston (Debra Messing) and Tom Levitt (Christian Borle) who have had enough success to take a break while Julia and her husband Frank (Brian d’Arcy James) adopt a child. But the hectic life of Broadway beckons when Tom writes a song he wants Julia to hear – for a potential musical based on the life of Marilyn Monroe, an idea both had dismissed as impossible or dumb – and slowly the duo are lured into making it happen. Anjelica Huston plays producer Eileen Rand who desperately wants the production to go forward, even though she’s in a bitter divorce with a husband bent on freezing her assets.
Rand hires the brilliant but egotistical and difficult director-choreographer Derek Wills (Jack Davenport) who creates drama wherever he steps. And soon there’s a battle for the lead of the Marilyn musical between Ivy Lynn (Megan Hilty) the seasoned chorus performer obsessed with being the star, and recent New York arrival (via Iowa) Karen Cartwright (McPhee) who has the talent but perhaps not the conniving viciousness to make it to the top.
A well-worn theme, yes, but in the hands of the Smash creators, a drama with real vitality and the musical numbers are exceptional. That’s because the talent in front of and behind the camera on Smashis gold. Borle, Hilty, James and Davenport have theater experience. All the songs are written by Tony and Grammy Award winners Marc Shaiman and Scott Wittman. The pilot was written by playwright and screenwriter Theresa Rebeck and directed by Tony Award winner Michael Mayer. The list goes on.
So the pedigree is there (and if you’re dubious about McPhee’s ability to play on this team, she’s wonderful). The question then is, will anyone watch? For starters, they should. But musical theater isn’t exactly mainstream fare in America, no matter how well it’s wrapped in drama. On the plus side, it will have The Voice as a lead-in on Tuesdays and, theoretically, the audience would be interested in similar content.
But it’s also possible that Smash is a niche show, something NBC has all-too-many of scattered on the schedule. And yet, quantitative performance is not your worry – leave that to Greenblatt. Smash is a surprisingly high-quality drama and entertainment well worth your investment of time and support, and that’s the only thing a viewer needs to be concerned about.
L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm dai giornali italiani e stranieri

CORRIERE TV
L'eccellenza di "Alcatraz" secondo Aldo Grasso
http://video.corriere.it/eccellenza-alcatraz/da59da0c-4cfb-11e1-8838-1be80b480ae6

mercoledì 1 febbraio 2012

NEWS - Quella rossa è..."Unforgettable". Da stasera su FoxCrime la serie con Poppy Montgomery
(ANSA) - ROMA, 31 GEN - Arriva da stasera, il mercoledi' alle 21.00 su FoxCrime (canale 117 di Sky), la nuova serie Unforgettable che vede protagonista Carrie Wells (Poppy Montgomery, Senza Traccia), una ex detective della polizia affetta da ipertimesia, una rarissima sindrome realmente esistente che porta a ricordare con esattezza ogni avvenimento vissuto anche a distanza di tempo. A causa di questa sindrome, Carrie non riesce a dimenticare nessun istante della sua vita, ad eccezione di un avvenimento tragico legato alla sua infanzia: l'uccisione di sua sorella. Questo buco della memoria anni fa le creo' una tale frustrazione da indurla a decidere di lasciare la polizia per dedicarsi al volontariato, fino a quando per caso, si ritrova nuovamente a collaborare con la squadra omicidi della citta' di Syracuse. Nel primo episodio, Carrie si riavvicina al mondo dell'investigazione a seguito dell'omicidio della sua vicina di casa di cui lei e' la principale testimone essendo arrivata per prima sul luogo del delitto. Costretta a collaborare di nuovo con la polizia e con il suo ex collega ed ex fidanzato, il detective Burns (Dylan Walsh, Nip/Tuck), quando l'uomo le offre la possibilita' di unirsi alla squadra omicidi, lei accetta la proposta convinta che questa possa essere l'occasione giusta per far luce sull'omicidio della sorella. La sindrome di ipertimesia e' stata identificata per la prima volta dai ricercatori dell'universita' di California Irvine nel 2006. Oggi sono 6 i casi documentati negli Stati Uniti, uno di questi, Marilu Henner, e' consulente della serie. Produttore esecutivo di Unforgettable e' Ed Redlich (Shark, Senza Traccia).

martedì 31 gennaio 2012

NEWS - "Smash", ah haaa! Pochi giorni al debutto della serie, una (vera) "macchina da guerra" firmata da Spielberg
(AGI) - Milano, 31 gen. - Dall'idea al debutto: un percorso lungo, dove s'incrociano i destini di piu' persone, per un verso o per un altro con un posto nella colossale industria di Broadway. Steven Spielberg accende i riflettori sul backstage di uno spettacolo dove si muovono due autori nei panni dei protagonisti, due giovani attrici in competizione per la parte principale, un regista donnaiolo e una produttrice tenace. Tutto questo e' 'Smash', ovvero la storia della nascita di un
musical, serie tv a un passo dall'esordio americano (il 6 febbraio) e pronta a sbarcare anche i Italia dove andra' in onda dal 19 febbraio su Mya (piattoforma Mediaset Premium). Sullo sfondo anche la storia di Marilyn Monroe, perche' lo show che Julia Huston e Tom Levitt (interpretati rispettivamente da Debra Messing e Christian Borle), coadiuvati da Jack Davenport nei panni del regista Derek Wills, vogliono portare in scena e' un racconto sulla celebre icona americana; nel plot della serie, sono Karen Caterwright (Katharine McPhee) e Ivy Lynn (Megan Hilty, uno dei volti piu' famosi di Broadway) a contendersi la parte di Marilyn. Anche Uma Thurman sara' della partita, con una presenza in 5 episodi della serie. La prima stagione di Smash racconta proprio le fasi preliminari della realizzazione del musical: dalla stesura della storia ai casting, dalle prove al debutto. La serie fa luce sul mondo difficile e competitivo dello spettacolo, dove si riversano anche le storie personali di ogni personaggio. Per la partenza su Mya, Mediaset rispercorrera' quanto gia' sperimentato con Alcatraz, in onda da ieri sera su Premium Crime: in occasione della prima messa in onda, Smash sara' visibile anche in chiaro in modalita' free view su Premium Antemprima, canale 309 del digitale terreste. "Avevo questa idea da alcuni anni - spiega Steven Spielberg, tra i produttori di Smash, nel trailer che anticipa l'uscita della serie nata in casa Showtime e finita poi alla NBC -, sono sempre stato molto interessato a quello che succede dietro le quinte di un musical e per me e' un vero mistero cercare di capire come funziona il backstage a teatro. I coreografi si scontrano con gli sceneggiatori e gli attori sgomitano tra di loro nelle audizioni. Questo crea un mix simile a un'esplosione termonucleare che credo dia vita ad una trama perfetta per la televisione".

lunedì 30 gennaio 2012


NEWS - Sweet Revenge! Il cast della serie posa davanti a quel genio perverso di Tyler Shields (facendo a cuscinate)
Quel geniaccio perverso alla Terry Richardson di Tyler Shields ci riprova...Dopo le foto-shock di Heather Morris ("Glee") con occhio nero e Mischa Barton ("The OC") con bistecca fiorentina in faccia, tocca all'intero cast di "Revenge"...Il quale si è dovuto sottoporre alla più crudele delle perversioni: una lotta simulata di cuscinate!
L'ultima foto simil-lesbo è inedita...


domenica 29 gennaio 2012

TWITTER-JAM - La playlist delle migliori twittate seriali selezionata da AcademyTelefilm e TelefilmCult

Variety_TV
Crime spinoffs aren't paying: TV News: Fox's 'The Finder' is latest to post lackluster ratings

TV Guide
David Arquette will appear on Cougar Town's finale. Will things get awkward for Jules?

Huffington Post
Katherine Heigl really, really wants back on "Grey's Anatomy"

Variety
ABC orders 'Nashville,' 'Americana' pilots: TV News: Dramas from screenwriters Khouri, Seitzman

James Van Der Beek
Homophobia is the direct result of ignorance... and usually a symptom of repressed homosexuality ;)

Eva Longoria
On set of DH! Working hard in my yellow dress! I look like a banana!

Holly Marie Combs
Story of my life. Have u seen Charmed? “: haha boobs in ya face!”

Yvonne Strahovski
Taking a bow. Wiping the tears. Sending a hug. And saying thanku...For the last time...you.were.all.amazing. in my heart 4ever

StarTrek.com
Sir Patrick Stewart talks to the BBC about The Next Generation and its subsequent success.

Leo Damerini
L'hashtag italiano di Alcatraz di JJ Abrams é

JustJared com
Cynthia Nixon: Being Gay was a Choice for Me: Cynthia Nixon is speaking out about the…

Complex
Mischa Barton went from top 10 to not mentioned at all. We recount how it all went wrong.

QuiMediaset
"In bilico tra passato (del cinema) e presente (della tv), JJ Abrams è l'homo novus dell'audiovisivo 2.0". Il Fatto Quotidiano

Jaime Murray
I wonder if strippers have nightmares where they're on stage in front of everybody and realize that they're fully clothed

E! Online
CSI's Marg Helgenberger Gets Star on Hollywood Walk of Fame

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!