Viewers last month

venerdì 13 dicembre 2013

GOSSIP - La furia di Ashley! Benson instagramma al muro chi ha ideato la nuova locandina di "PLL"
Ashley Benson furiosa per l'uscita della nuova locandina di "Pretty Little Liars". L'attrice ha lanciato i suo strali da Instagram senza mezze parole: “Saw this floating around….hope it’s not the poster. Our faces in this were from 4 years ago…..and we all look ridiculous. Way too much photo shop. We all have flaws. No one looks like this. It’s not attractive 🙈🙈” . Dire che ha ragione è dir poco...

GOSSIP - Potete dirlo forte, anzi "Louder": già su iTunes il disco di Lea Michele
(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Lea Michele, la star della celebre serie televisiva Glee nel ruolo di Rachel Berry, pubblichera' il 4 marzo il suo album di debutto, intitolato Louder. Il disco, registrato nell'ultimo anno e' composto da 11 brani ed e' caratterizzato da intense ballate, interpretate da una voce unica come quella di Lea Michele. L'album e' gia' disponibile su iTunes, preordinandolo e' possibile ottenere l'immediato download del primo singolo "Cannonball", una ballata romantica scritta dell'australiana Sia. "Louder racchiude tutte le esperienze che ho vissuto in quest'ultimo anno ed il mio viaggio che mi ha portato fino a qui come artista - ha dichiarato Lea Michele -. E' intriso di
emozioni parla del non lasciarsi andare e vivere la propria vita in modo sempre piu' intenso. Sono eccitata all'idea di condividere con i fan questo mio nuovo lato". Le canzoni che spiccano in Louder includono il singolo Cannonball, l'inno pop/rock On My Way e Battlefield, un'accorata ballata anch'essa composta in collaborazione con Sia. Altri brani destinati ad entrare tra i preferiti dei fan sono la tagliente pop song Burn With You e la title track Louder che rappresenta il culmine di questo album eclettico.

giovedì 12 dicembre 2013

PICCOLO GRANDE SCHERMO - "Godzilla" is (breaking) Bad! Locandina e trailer del film più atteso di primavera, firmato dal Darabont di "TWD" (Bryan Cranston nel cast)
LA VITA E' UNA COSA SERIAL - Forconi come i Gallagher! La nuova locandina di "Shameless" inneggia alla rivolta... 
Il movimento e la protesta dei “Forconi” non sono una realtà solo italiana.
Sfocerà presto in America nella nuova stagione della serie tv “Shameless”, in onda dal 10 gennaio Oltreoceano e dal 7 aprile su Joi di Mediaset Premium.
Già la locandina della quarta stagione parla chiaro.
La famiglia protagonista, i Gallagher, è a capo di una protesta dove campeggiano sullo sfondo due bandiere americane. La protagonista Fiona (Emmy Rossum) sfoga la sua rabbia in un urlo che appare liberatorio. Lo slogan che sovrasta l’immagine è oltremodo emblematico: “This ain’t  Tea Party” (“Questo non è un Tea Party”).
Il riferimento è al movimento nato negli Usa nel 2009 che ha raccolto le proteste contro la legge di stabilità del 2008 di Bush e la legge di recupero e reinvestimento del 2009, oltre che contro la riforma sanitaria di Obama. Lo stesso acronimo del movimento –TEA – significa Taxed Enough Already (Già Abbastanza Tassati).
Nella locandina di “Shameless” si notano altresì due molotov pronte al lancio. Che la protesta diventi una rivolta? La nuova stagione di una delle serie tv che meglio ha raccontato la crisi economica all’interno di un nucleo familiare già di per sé borderline, saprà dare la risposta. Almeno quanto la realtà.

mercoledì 11 dicembre 2013

GOSSIP/L'EDICOLA DI LOULuci Rossum di rabbia! La protagonista di "Shameless" sempre più sexy e bellicosa 
Nuova svolta sexy per Emmy Rossum di “Shameless”, ultimamente passata dalle atmosfere retrò del suo ultimo disco a scatti più audaci. Gli ultimi sono apparsi qualche giorno fa sulla nuova edizione messicana di “Esquire”, che non per niente ha dedicato all’affascinante attrice la copertina. Intanto parte in America a inizio 2014 la quarta stagione di “Shameless” (su Joi dal 7 aprile), che a giudicare dalla nuova locandina promette di essere ancor più legata all’attualità extra-familiare, con i riflettori puntati su quanto avviene nella società al tempo della crisi economica e della crescente insoddisfazione sociale. Nel nuovo poster, si vedono tutti i protagonisti – Emmy Rossum in testa – a capo di una rivolta dove campeggiano bandiere americane sullo sfondo, ma anche molotov e grida minacciose al motto di “Non sarà un Tea Party”!. Più attuali e bellicosi di così si muore…(Notizia tratta dalla Newsletter #72 di QuiMediaset)




martedì 10 dicembre 2013

NEWS - Da domani (in realtà da aprile) le serie tv si consumano all'"Infinity". Al via il video on demand di Mediaset
COS'E'
E' un servizio di video on demand online con film, fiction e serie tv.
Consente di vedere subito il contenuto via streaming o di scaricarlo per vederlo in un secondo momento anche senza essere connessi a Internet.
COSA OFFRE
5.000 titoli tra film, fiction (da subito), serie tv (da aprile).
I titoli, ovviamente, si rinnovano di continuo.
COME FUNZIONA
E' sufficiente:
1. avere un device connesso a Internet (pc, mac, tablet, console per videogiochi, smart tv, decoder hd per il digitale terrestre o il satellite; presto anche su smartphone)
2. registrarsi sul sito di Infinity (www.infinitytv.it) fornendo il numero della propria carta di credito o prepagata
3. scegliere tra la sottoscrizione mensile senza alcun vincolo di rinnovo e il consumo di un singolo contenuto.
Il servizio può essere provato gratuitamente per 15 giorni.
QUANTO COSTA
La sottoscrizione mensile senza alcun vincolo di rinnovo costa 9.99 euro.
Il consumo di un singolo contenuto, senza sottoscrizione, costa 3 o 5 euro.
I film appena usciti nelle sale costano 3 o 5 euro per chi non è titolare di una sottoscrizione, fino al 50% in meno per chi invece ha una sottoscrizione. 
INOLTRE...
- i contenuti possono esser visti anche in lingua originale o con i sottotitoli
- un contenuto può essere visto su più device contemporaneamente
- con la funzione "Cofanetto" si potrà accedere a tutti gli episodi di una serie tv o fiction, tutti i film di un regista, tutti i titoli di una saga
L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
"The Blacklist", poco in comune con le serie raffinate
"Su Fox Crime è iniziata «The Blacklist», una serie che negli Stati Uniti ha ottenuto buoni ascolti ed è diventata uno dei casi più interessanti di quest’ultima stagione (venerdì, ore 21.00). La serie racconta di Raymond «Red» Reddington (James Spader), pericoloso ricercato dalla polizia statunitense e dall’Interpol, un cittadino americano che molti anni prima aveva fatto perdere le sue tracce, abbandonando moglie e figlia per diventare un pericoloso boss del crimine internazionale. Quando Reddington si consegna spontaneamente all’FBI e si offre di aiutare gli agenti a rintracciare e neutralizzare un elenco di terroristi che complottano contro gli USA (la «blacklist», appunto), gli interrogativi sulle sue vere intenzioni si moltiplicano. Tanto più che pone come condizione vincolante che a seguire il suo caso sia solo Elizabeth Keen, una giovane agente esperta nel tracciare i profili psicologici dei criminali, al suo primo giorno di lavoro nell’FBI (una situazione simile al Silenzio degli innocenti , ma c’è anche qualche riferimento a «Homeland» e ci sono abbondanti richiami alle atmosfere di «24»). La serie negli Usa è stata un successo di pubblico, anche se ha ben poco in comune con le serie più raffinate, che puntano tutto sulla complessità psicologica e sulla perfezione delle trame. «The Blacklist» è in fondo un tradizionale telefilm investigativo, che però mette a capo delle indagini un pericoloso criminale, un personaggio interessante: Reddington è una specie di genio del male, all’apparenza spietato, capace di manipolare a suo piacimento le personalità più deboli. Il racconto è spesso sovraccarico nei toni, persino eccessivo nel delineare buoni e cattivi, ma il tutto è impreziosito dall’eccellente prova di recitazione di James Spader (già visto in Crash e Lincoln )".
(Aldo Grasso, 09.12.2013)

lunedì 9 dicembre 2013

NEWS - Fish-Files! Gillian Anderson nuda con pesce-sciarpa per salvare i fondali britannici
Nudi, avvolti da un pesce, protestano per la distruzione dei fondali marini delle acque britanniche. Testimonial d'eccellenza: Gillian Anderson, la  Dana Scully di X-Files. Il messaggio, lanciato dalla campagna "Fishlove" del fotografo francese Denis Rouvre, è il seguente: "I soldi dei contribuenti inglesi sono stati dati ai pescherecci francesi per distruggere i fondali marini delle acque britanniche". Per maggiori info: http://www.fishlove.co.uk/contact.

PICCOLO GRANDE SCHERMO - Sorbo-le! L'interprete di "Hercules" in tv non farà parte del film in lavorazione

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!