Viewers last month

sabato 2 giugno 2007

NEWS - Carlo Freccero: "I telefilm sono meglio di Tg e Reality Show" "In generale i nuovi telefilm americani tendono a costruire uno spaccato della società. E lo fanno con una sensibilità, una capacità di sintesi, molto superiore agli strumenti tradizionali: informazione, reportage, inchiesta sul campo. Non catturano infatti la realtà, ma l’immaginario collettivo, sono la spia dell’inconscio che cova sotto il susseguirsi degli eventi quotidiani. In questo senso anticipano le fobie, gli umori, le speranze del pubblico a cui sono rivolti". Così scrive Carlo Freccero, il quale firma uno dei saggi contenuti nel nuovo numero del periodico "Link": presentata in anteprima al recente Telefilm Festival, la pubblicazione edita da RTI è da poco nelle librerie con un numero interamente dedicato al boom delle serie tv, le quali occupano ormai il 20 dell'intera programmazione dei palinsesti italiani. "Oggi la nostra attenzione non è rivolta al sociale, al politico, ma al privato, all’individuo, ai meandri della sua mente e all’articolazione dei suoi sentimenti - prosegue Freccero nel saggio a sua firma su 'Link' - Il reality ha perso presto la sua illusione di verità per mostrare la corda di una sceneggiatura logora, superficiale, spesso volgare e di basso livello culturale. Ci sono reality sull’interazione sociale, sui sentimenti, sui legami amorosi, sulla gestione del corpo, sulla chirurgia estetica. Tutti sembrano scivolare sulla superficie dello schermo senza lasciare tracce. C’è più verità sul modo di intendere la relazione uomo/donna, all’interno della società liquida di oggi, in un serial come Sex and the City che in tutte le confessioni in diretta del reality di oggi. C’è un’analisi più approfondita e inquietante del rapporto con la fisicità del proprio corpo in Nip/Tuck che in tutti gli extreme makeover che la tv ci propina. La prima caratteristica del neo telefilm americano è quindi la capacità di mettere in scena le inquietudini e le crisi dell’immaginario contemporaneo, così come Hollywood metteva in scena l’immaginario ottimista e pragmatista americano degli anni d’oro".
Su "Link", Freccero si sofferma ad analizzare i telefilm anche dal punto di vista del linguaggio: "il nuovo telefilm si distingue per la molteplicità degli intrecci paralleli. Ogni puntata segue più personaggi e quindi più storie che a tratti convergono o che si sviluppano in parallelo nel corso della narrazione. In 24 questa sincronia degli eventi viene spesso riassunta dalla quadripartizione dello schermo, che inquadra in contemporanea la tensione di quattro personaggi diversi, in gioco su quattro diversi teatri d’azione".
A proposito del successo dei serial medici e di "Dr. House" di Italia 1 in particolare, telefilm più visto della stagione, Freccero individua alcuni "padri" storici: "Grande successo stanno oggi riscuotendo i medical drama, a cui anche Dr. House appartiene. Ma mentre Dr. House è un serial medico “puro” che ha per oggetto un campo determinato e superspecialistico della medicina, la diagnostica, gli altri serial sono un classico esempio di ibridazione. In Dr. House l’intreccio è costruito sulla difficoltà di formulare la diagnosi, non sui sentimenti. House è un medical puro. Rispetto agli altri rappresenta l’eccezione, la diversità. Non si basa sull’azione, ma sulla logica. Non dà spazio alla psicologia e al privato dei pazienti. Essi sono corpi, oggetto di studio e di dissezione. Dr. House non è contemporaneo. È piuttosto astorico, sovrastorico. La prima volta che ho visto House ho pensato proprio a una contaminazione del genere medico con il genere poliziesco classico, alla Dupin per intenderci, tutto costruito sulla logica e sui passaggi impliciti della sua intuizione. Il personaggio di Poe, capostipite di tutti i successivi investigatori della storia della letteratura, stupisce il lettore con le sue inferenze. La semeiotica è un sistema di segni involontari, oggettivi. Come Dupin ricostruisce storie a cui non ha presenziato e identità di cui nessuno lo ha informato. House è un cacciatore alla ricerca della malattia e con la malattia intraprende una sorta di duello. L’aspetto umano del paziente che gli sta di fronte non gli interessa. A lui interessa il corpo. Il corpo del paziente è il suo terreno di caccia. House impugna la siringa come un pugnale, con forza e senza grazia, rompe un termometro nel corpo di un paziente, non esita di fronte ad esami invasivi e debilitanti che possono mettere in gioco la salute stessa del malato. Per House la diagnosi è tutto. Spesso si disinteressa persino della guarigione del malato. Cerca la malattia. Vuole disperatamente identificarla, stanarla. È la semeiotica medica applicata al territorio, a cui ci hanno abituato serial polizieschi scientifici come CSI e Medical Investigation. Ma House non persegue il crimine o l’epidemia. Segue un suo itinerario mentale, una sua metodologia sospesa tra la eclatante attualità dei nuovi sussidi diagnostici (TAC, PET eccetera) e l’arcaica sobrietà di un metodo antico. È il metodo indiziario utilizzato da Sherlock Holmes nei romanzi di Conan Doyle. È il metodo analitico con cui Freud, ignorando le spiegazioni dei pazienti, raccoglie lapsus, immagini oniriche, esperienze rimosse per accedere ai segreti dell’inconscio. Nell’epoca del reality e dell’esasperazione delle emozioni, la scienza riduce l’amore a un fatto clinico, uno squilibrio di neurotrasmettitori. O, forse, una malattia".

venerdì 1 giugno 2007

NEWS - "Battlestar Galactica" bye-bye: la quarta stagione sarà l'ultima del fanta-cult
La rete via cavo Sci Fi Channel ha annunciato che la serie di fantascienza "Battlestar Galactica" si concluderà definitivamente il prossimo anno, a conclusione della quarta stagione, la cui produzione secondo Variety non è ancora del tutto certa. La notizia è stata confermata dai produttori esecutivi della serie, Ronald D. Moore e David Eick, i quali in una nota ufficiale hanno dichiarato: "Questo show ha avuto un inizio, un mezzo, e avrà anche una fine. Nell'ultimo anno la storia e i personaggi si sono spostati in modo netto verso quella fine, e noi abbiamo deciso coscientemente di chiudere lo show a modo nostro". Un finale che, secondo gli stessi produttori, lascerà il segno. In attesa di scoprire se il progetto di realizzare un prequel di "Battlestar Galactica" andrà in porto, negli USA i nuovi episodi si attendono per il prossimo novembre.

NEWS - Mischa Barton come Marylin Monroe (bum!). Ma anche Greta Garbo, Rita Hayworth e Louise Brooks...mischa cotiche!
Trasformista Mischa. Un giorno la vedi vestita leopardata ad una festa di quattro zozzi, un altro in prima fila ad una sfilata vestita e cotonata di tutto punto; un giorno sfoggia scarpe orribili tipo Pop-Wheels (chi se li ricorda gli zatteroni anni '80 dai quali uscivano le rotelle per schettinare come pazzi?), l'altro tacchi 12 di Yves Saint Laurent. Mischa Barton, l'attrice che passa dalle canne a Cannes con nonchalance non poteva non comparire in tutto il suo trasformismo che sulle pagine di "Elle" francese, travestita da 4 regine del cinema. Marylin Monroe, Greta Garbo, Rita Hayworth, Louise Brooks. Chi di loro si rivolterà per prima nella tomba? (ehi, non è un Quiz, non occorre rispondere...)
NEWS - Ascolti, "Walkerissimo" rimette il cappello sopra il 10% di share nonostante l'ormai consueto super-pacco fino alla fine di "Affari Tuoi" (ieri 500.000 negli ultimi 2)!
"Walker(issimo) Texasissimo Rangerissimo" si rialza al 10.06% di share nonostante l'ormai consuetissimo pacchissimo fino alle battute finalissime di "Affari Tuoi" (ieri 500.000 euro fino agli ultimi 2!), il quale è ormai una sorta di sequel di "X-Files"...(si veda Post di ieri, please).

giovedì 31 maggio 2007

NEWS ESCLUSIVA - Katherine Heigl dà segnali di nervosismo: fuori dal cast di "Grey's Anatomy"?
Ospite a New York del "New Today Show" per promuovere l'uscita del suo film "Knocked Up", Katherine Heigl avrebbe dato segnali di nervosismo. Fonti a lei vicine riferiscono a "Telefilm Cult" che si tratterebbe solamente di normale apprensione per l'uscita della pellicola, "tanto attesa e sulla quale si nutrono forti speranze". Il film, diretto da Judd Apatow, già dietro la cinepresa di "40 anni vergine", uscirà nelle sale americane domani (venerdì 1 giugno), mentre in Italia è atteso il 12 ottobre. In realtà il nervosismo di Katherine sembrerebbe dovuto alla passata disputa contrattuale con la produzione di "Grey's Anatomy", con tanto di uscita pubblica sulle cifre e le richieste, oltre che sui contrasti sui compensi degli altri attori (Vedi Post del 2 marzo 2007). Dopo un silenzio stampa di alcuni mesi, ora riaffiora l'ipotesi di un addio dell'interprete di Izzie al serial medico che ha dovuto anche fare i conti con l'arrivederci di Kate Walsh, la quale ha dato vita allo spin-off sbanca-ascolti "Private Practice", suscitando qualche invidia tra le colleghe. La Heigl aveva anche polemizzato duramente con il collega Isaiah Washington all'epoca degli insulti omofobi contro T.R. Knight, amico-collega dell'attrice. Ci si metta anche l'impossibilità della Heigl di prendere parte ad una carriera cinematografica di rilievo visti i serrati tempi di registrazione di "G'sA": "Knocked Up", tanto per dire, è stato girato nel 2006, prima del telefilm; l'unico prossimo film che vedrà protagonista la nostra è "27 dresses", previsto per il 2008. Ora tutti i dissapori e i dispiaceri sembrano aver segnato Katherine irrimediabilmente, prospettando un addio clamoroso e un conseguente "jump the shark" del telefilm più visto in America di questa stagione. Ma un'altra strada - altrettanto clamorosa, seppur di mezzo - si prospetta all'orizzonte: il trasferimento di Izzie nello stesso ospedale della Dottoressa Shepherd in "Private Practice", sebbene non a tempo pieno (lasciando così più tempo alla Heigl per la sua carriera cinematografica).
(Nella foto a destra: Katherine Heigl a New York l'altro giorno in puro stile "Sex and the City"; nella foto sopra, al risveglio a casa sua)
NEWS - Ascolti, "Walker Texas Ranger" cala sotto il 10% ma ad "Affari Tuoi" ieri i super-pacchi fino alla fine erano 2 (500.000 e 250.000 euro)!
Diventa sempre più appassionante e degna di Mulder e Scully la lotta per l'access prime time, fascia di palinsesto dove la presenza o meno di questo o quel telefilm dipende (naturalmente) dagli ascolti che riesce ad ottenere. Ma anche dalla sinergia con le altre reti Mediaset, dal target raggiunto...e naturalmente dalla concorrenza. Nello specifico, "Walker Texas Ranger" (e "The OC" prima di lui) si trova a contrastare un "caso ai confini della realtà" degno di "X-Files". Guardatevi la sequenza di super-pacchi fino alle battute finali di "Affari Tuoi" tra Aprile e Maggio qui sotto e fatevi un'idea...Ieri "Walker" è calato al 9.75% di share, ma al game-show di Raiuno sono "ballati" i super-pacchi da 500.000 euro fino agli ultimi 5 e quello da 250.000 euro fino agli ultimi 2! Nonostante questa fortuita circostanza, ha vinto la fascia "Striscia la notizia" con il 29.25% di share, grazie anche al memorabile microfono aperto di Visco su Mastella.


01/04/2007: 250.000 nei 3 pacchi finali
03/04/2007: 500.000 nei 5 pacchi finali - 250.000 nei 2 pacchi finali
04/04/2007: PARTITA CHAMPIONS LEAGUE ROMA-MANCHESTER
06/04/2007: VIA CRUCIS
07/04/2007: 500.000 nei 2 pacchi finali
10/04/2007: 250.000 nei 3 pacchi finali
11/04/2007: PARTITA CHAMPION LEAGUE
12/04/2007: 500.000 nei 4 pacchi finali - 250.000 nei 3 pacchi finali
14/04/2007: 250.000 nei 3 pacchi finali
16/04/2007: 250.000 nei 2 pacchi finali
17/04/2007: 250.000 nei 2 pacchi finali
18/04/2007: 250.000 nei 3 pacchi finali
19/04/2007: 500.000 nei 3 pacchi finali - 250.000 nei 2 pacchi finali
20/04/2007: 500.000 nei 3 pacchi finali
21/04/2007: 250.000 nei 5 pacchi finali - 500.000 nei 2 pacchi finali
22/04/2007: 500.000 nei 6 pacchi finali
24/04/2007: CHAMPION LEAGUE
25/04/2007: PARTITA COPPA DEI CAMPIONI
26/04/2007: 250.000 nei 3 pacchi finali
02/05/2007: CHAMPION LEAGUE
03/05/2007: AFFARI TUOI Prima Serata
04/05/2007: 250.000 nei 4 pacchi finali
07/05/2007: 250.000 nei 2 pacchi finali
08/05/2007: 500.000 nei 2 pacchi finali
10/05/2007: LA GRANDE OCCASIONE
11/05/2007: 250.000 nei 5 pacchi finali
12/05/2007: 500.000 nei 4 pacchi finali
15/05/2007: 250.000 nei 3 pacchi finali - 500.000 nei 2 pacchi finali
17/05/2007: 250.000 nei 2 pacchi finali
18/05/2007: 250.000 nei 2 pacchi finali
20/05/2007: 500.000 nei 2 pacchi finali
21/05/2007: pacco X nei 5 pacchi finali del valore di 200.000
23/05/2007: PARTITA CHAMPION LEAGUE
25/05/2007: 500.000 nei 2 pacchi finali
28/05/2007: 500.000 nei 4 pacchi finali
29/05/2007: 500.000 nei 2 pacchi finali
30/05/2007: 250.000 nei 2 pacchi finali - 500.000 nei 5 pacchi finali
NEWS - Katie Holmes denuncia pornostar omonima! "Ho scelto il suo nome perchè è il ritratto dell'innocenza", ribatte la starlette a luci rosse
La Holmes ha aperto il suo sito. Ma non Katie, la moglie di quel "saltadivani" di Tom Cruise, ma la sua (quasi) omonima del mondo a luci rosse, Katee. Katee Holmes è infatti una 18enne ragazza dell'Illinois che ha scelto un nome d'arte di richiamo e che vuole perdere la sua verginità in un film hard. Scritturata dalla Shane’s World Studios, Katee girerà un documentario sexy, "True Diary: I’m a Virgin", in cui incontra alcuni uomini e vive con loro le sue prime esperienze sessuali. Secondo la Shane World, il film della alter-ego zozzona della Holmes sarà un viaggio erotico e fornirà al pubblico l'opportunità di conoscere questa aspirante attrice che studia al californiano Fashion Institute of Design di Orange County (roba da far rizzare...i capelli a Ryan e Seth di "The OC"). Katee ha scelto di assomigliare a Katie Holmes perché "è il ritratto dell'innocenza proprio come sono io". La notorietà per Katee è però arrivata sotto forma di scandalo: prima ancora della pellicola, dopo che il suo agente Shy Love ha diffuso ad arte la notizia del film, il New York Post ha annunciato che la Holmes in Cruise considererà un'azione legale contro Katee. Quanto alla "questione" dell'effettiva verginità della ragazza, pare sia stata accertata. "Le crediamo - dicono dalla Shane World, - basta parlare con lei di sesso per capire che è un tipo virginale". Il problema è che una cosa è essere "tipi virginali", un'altra è essere illibate. Così, a quanto dichiarano dalla Shane, alla HolmeXXX è stato prosposto di sottoporsi ad un esame medico e lei ha accettato (figurati se rifiutava!). Gli shooting del film cominceranno tra due settimane e la pellicola sarà pronta a fine 2007. A meno che Katie Holmes non ottenga mandati legali tali da bloccarne la diffusione. Piuttosto che vedere Tom Cruise saltare da un divano all'altro, siamo disposti a comprare tutte le copie...

mercoledì 30 maggio 2007

NEWS - Pam forever! Confessa ai figli di aver girato filmati hard con Tommy Lee
(Agi) - Pamela Anderson e' stata costretta a confessare ai suoi due bambini, Brandon di 10 anni e Dylan di 9, di aver girato in passato filmati hard. La star e' stata infatti obbligata dopo che i due bambini hanno insistito per vedere il film 'Borat', dove ci sono alcune scene tratte dal video ose' che la donna giro' con suo marito Tommy Lee e che ha avuto negli anni un enorme diffusione su Internet. La Anderson ha detto di essersi 'sentita male' alla richiesta dei due ragazzi di vedere il film di Sacha Baron Cohen, ma anche di aver preso coraggio e di aver parlato con loro: "C'erano alcune cose che dovevo dire prima che vedessero quel film - racconta la Anderson - Ho spiegato loro sia dei giornali con le mie foto nuda e sia che io e il loro papa' avevamo l'abitudine di registrare delle cassette quando ci baciavamo, quando eravamo nudi e quando facevamo tutte le cose che si fanno quando si e' innamorati. Poi ho spiegato loro che qualcuno ha rubato le cassette e che le immagini sono finite in cattive mani". "Quando siamo andati al cinema - prosegue la Anderson su contactmusic - Dylan si e' girato verso di me e, meravigliato, mi ha chiesto: davvero un sacco di gente ha visto tutte queste cose? Ho dovuto ammettere di si'...".
L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sulle serie tv dai giornali italiani e stranieri

VARIETY
"Hidden palms", delude la nuova serie di Kevin Williamson di "Dawson's Creek"
"Having made his name with "Dawson's Creek" and "I Know What You Did Last Summer," Kevin Williamson finds a new setting for teen melodrama but strums a familiar tune. Reuniting Taylor Handley and Michael Cassidy from "The OC" in another upscale California zip code, Palm Springs, the producer whips up a souffle of teen angst, mystery, precocious kids and clueless parents, crafting an hour that breaks zero new ground, recycling the formula that powered past high-school soaps. It's all in the execution, ultimately, and even with an accomplished cast, four episodes in, it's at best a dry heat. Understandably, Johnny (Handley) has issues and reason to be surly. After seeing dad blow his own head off before the credits roll, he's gone through a stint in rehab and been whisked off to Palm Springs -- where the heat, he's told, drives people crazy -- by mom (Gail O'Grady) and her new husband (D.W. Moffett). In no time flat, Johnny begins meeting his local peers, each of them introduced in define-the-character exchanges -- the highlight being the lovely Greta (Amber Heard), who flounces around a golf course in the moonlight (sprinklers on, of course) wearing a willowy dress resembling Dracula's wives. Ditto for the preppy and dangerous Cliff (Cassidy), whose mom (Sharon Lawrence) is a high-spirited tramp; and brainy Liza (Ellary Porterfield), the across-the-street girl who conducts experiments with chemical compounds when she isn't gazing longingly at Johnny. Mirroring Williamson's oeuvre (think of this as "Dawson's Dune"), the kids are preternaturally articulate and the adults -- who generally look about 12 years older than their offspring -- are sex-crazed, self-absorbed and willing to let their children lecture them without ever once bringing up who pays the car insurance around here. The snappy dialogue and rat-a-tat exchanges amount to a kind of speed dating -- a shortcut, in essence, allowing Williamson and director Scott Winant ("thirtysomething") to rapidly establish characters. Fortunately, the mystery plot does thicken in the subsequent hours, as Johnny begins to receive creepy instant messages containing vague warnings. To the producers' credit, this storyline advances fairly rapidly; it's just not that engaging or surprising. Nor does it help appreciably when another beauty with rehab credentials, Nikki (Tessa Thompson), shows up after the premiere, creating a sketchily drawn Johnny-Nikki-Greta triangle that, with Cliff thrown in, might become a trapezoid. Pity the talented adults saddled with one-dimensional roles and all the worst dialogue (another Williamson trademark), but the obvious goal here is to tap into the teen contingent -- from their tortured relationships to brooding musical montages to the trippy, Dali-esque opening-credit sequence. Pushing the show until after the season doesn't look like a vote of confidence, but the limited summer competition might be an unexpected blessing. The heat, after all, can drive people to do crazy things -- like watching a warmed-over teen soap".
(Brian Lowry, 28.05.2007)
NEWS - Ascolti, Walkerissimo dà un calcio anche all'incredibile fortuna di "Affari tuoi" Il mese di maggio si sta per chiudere con due veri "casi" televisivi: il primo sono gli ascolti stellari di "Walker Texas Ranger" su Italia 1, il secondo - strettamente collegato - è che Chuck "killer dei fermenti lattici vivi" Norris ha raggiunto tali risultati contro "Affari Tuoi", che durante il mese in corso ha praticamente avuto pacchi ricchissimi fino alle battute finali una volta su due. Roba da fare invidia a "X-Files"! Tanto per non essere vaghi: il 4 maggio, Insinna poteva contare su 250.000 nei 4 pacchi finali. Il 7 maggio 250.000 negli ultimi 2 pacchi, l'8 maggio fino in fondo rimangono 500.000 euro. L'11 maggio 250.000 negli ultimi 5, il 12 maggio 500.000 negli ultimi 4. Il 15 maggio 500.000 fino alla fine della puntata, il 17 maggio 250.000 negli ultimi 2 pacchi, il 18 maggio ancora il 250.000 fino in fondo, il 20 maggio il pacco da 500.000 resta in auge fino all'ultimo. Il 19 maggio, una variante: fino alla fine c'è il pacco X con dentro 200.000 euro. E ancora: il 25 maggio 500.000 euro fino alla fine, il 28 maggio 500.000 negli ultimi 4 pacchi. Ieri sera, 29 maggio, 500.000 euro fino agli ultimi due pacchi, con Walkerissimo Texissimo Rangerissimo che scalciava davanti a 2.620.000 telespettatori, pari all'11.23% di share. Sulle strane casualità di "Affari Tuoi", date un occhio anche al servizio di ieri sera di "Striscia la notizia" (www.striscialanotizia.it). Chuck lo sta già guardando è già gli prudono le mani, i piedi e anche il cavallo (dei pantaloni).

martedì 29 maggio 2007

NEWS - Ultima ora, Mischa Barton ricoverata per abuso di alcolici! Dopo l'uscita di seno, la divina di "The OC" alza il gomito...
Arriva l'estate e la prezzemolina telefilmica per eccellenza non riesce ad evitare di far parlare di sè (volente o nolente). Dopo essere uscita di seno settimana scorsa (vedi Post del 22 maggio), secondo il sito TMZ.com. domenica scorsa Mischa Barton, l'ex interprete di Marissa nel teen-cult "The OC", sarebbe stata ricoverata all' ospedale di Los Angeles dopo una brutta reazione allergica (no, l'ex fidanzato-scimpanzè Cisco Adler non si trovava da quelle parti...). Sempre secondo TMZ, la Barton, 21 anni, sotto cura antibiotica, si sarebbe sentita male perchè avrebbe assunto troppi drink alcolici mentre si trovava al barbecue di un amico in occasione del Memorial Day. Un suo portavoce ha poi riferito che le sue condizione ora sono buone e stabili. Nel senso che sentiremo ancora parlare di lei e delle sue scorribande nei prossimi giorni, c'è da giurarci. (Nella foto sopra, in anteprima per l'Italia, Mischa Barton con Nicole Richie poco prima del ricovero mentre fa la spesa per la festa del Memorial Day: entrambe non sembrano al top della forma fisica e mentale...: Dio le fa e poi le accoppia?)
QUIZ - A quale attrice telefilmica appartengono le gambe da urlo nella foto?
Chissà se è da sola come sembra o se sta aspettando qualcuno, l'attrice telefilmica che sfoggia quelle gambe da ululare alla luna e quello straccetto bianco che farebbe capitolare anche quell'indeciso cronico del Dottor Stanamore...(tanto per dire, visto che non è detto che faccia parte del cast di "Grey's Anatomy"). Nell'attesa, la nostra ammazza il tempo e qualche astante (per via degli infarti) giochicchiando o mandando sms del tipo "se non arrivi tra 5 minuti mi bevo un altro bicchier d'acqua con dentro il limone e accavallo le gambe per altre 24 volte". I frequentatori del bar vorrebbero probabilmente che l'atteso amico/fidanzato avesse un incidente rimarchevole (della serie: si piegasse a prendere il sapone in un carcere di massima sicurezza e gli venisse il colpo della strega, rimanendo bloccato per un mese per la gioia degli altri detenuti, plaudenti e con l'acquolina in bocca...). Insomma chi è l'attrice telefilmica costretta ad aspettare su uno sgabello degno di Alba Parietti? E soprattutto: chi è il pazzo che la fa aspettare? Roba da lasciarlo a gambe (e che gambe!) levate...

lunedì 28 maggio 2007

QUIZ - L'attrice telefilmica che fermava la polizia era...
Il Quiz lanciato il 18 maggio sembrava più facile di quello che s'immaginava, ma evidentemente come Ellery Queen la soluzione ce l'avevamo in testa solo noi, visto che nessuno ha indovinato...Bastava unire qualche indizio: la polizia di New York, le scarpe col tacco a spillo, la sfrontatezza nel fermare i poliziotti...Era Samantha...Pardon, era Kim Cattrall, griffatissima come il personaggio che l'ha resa celebre, che tornerà ad interpretare nel sospiratissimo film di "Sex and the City", previsto per il 2008 nelle sale americane. Nell'attesa, per affrontare bene un inizio settimana sotto la pioggia e al freddo (almeno a Milano, e da voi?), scaldatevi prossimamente con un nuovo ed entusiasmante Quiz che Telefilm Cult ha messo in caldo per voi fans dei telefilm...
NEWS - Tutti in corsia stasera! Meredith Grey rischia di morire...
Uno dei personaggi più amati del pubblico televisivo di tutto il mondo rischia di uscire di scena. Meredith, protagonista di "Grey's Anatomy" è vittima di in un terribile incidente che mette a repentaglio la sua vita. Per due episodi, trasmessi da FoxLife (canale 111 di SKY) in prima visione assoluta in Italia, l’abbiamo vista lottare tra la vita e la morte e stasera (28 maggio) alle 21.00 scopriremo se le persone che Meredith incontra nel “limbo” in cui resta sospesa riusciranno a convincerla a lottare per vivere, per restare accanto ai suoi amici e colleghi del Seattle Grace Hospital e a Derek “Stranamore” Sheperd. Tutto ha avuto inizio con uno spaventoso incidente che ha coinvolto un ferry-boat e che ha costretto molti medici e tutti gli specializzandi del Seattle Grace Hospital a prestare i soccorsi sul luogo del disastro. Nella frenesia degli eventi nessuno si è accorto che Meredith (Ellen Pompeo) è scivolata nelle acque del porto mentre stava medicando un ferito. Solo Cristina (Sandra Oh), ansiosa di raccontarle del suo imminente matrimonio con Burke, si allarma quando tutti rientrano in ospedale; tutti, tranne Meredith. Sarà Derek (Patrick Dempsey) a tuffarsi in mare per trarla in salvo, ma forse è troppo tardi e Meredith ha già iniziato il suo viaggio verso l’Aldilà…Tre imperdibili puntate ricche di suspance, nelle quali il legame tra i 5 futuri chirurghi sarà ulteriormente rinsaldato dai drammatici eventi. I tre episodi incentrati sulla morte di Meredith, che tengono con il fiato sospeso i numerosi fan della serie attualmente trasmessa in 69 paesi in tutto il mondo, negli USA hanno tenuto incollati ai teleschermi per 3 settimane consecutive milioni di spettatori (una media di 25 milioni raggiungendo i 28 milioni durante la messa in onda dell’ultimo dei tre, lo scorso febbraio). Non solo "Grey's Anatomy" si conferma la serie più seguita quest’anno, ma gli ascolti record di questi episodi hanno fatto registrare al network ABC il miglior risultato in termini di audience nella fascia oraria serale dal 2000 (di uno show non dal vivo).
L’EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm dai giornali italiani e stranieri
Pagina a cura di: Leo “Grant” Damerini


VANITY FAIR
I venerandi di Milo
"I serial mi annoiano, mi sono fermato a 'Starsky&Hutch'. Io proporrei un serial sporcaccione sulle 'Vite degli artisti' da Vasari a Cattelan, che andrebbe via come il pane anche all'estero".
(Milo Manara, 01.03.2007)

CORRIERE DELLA SERA
I tre pubblici dei telefilm cult

"Come nei vecchi circuiti cinematografici, che prevedevano prima, seconda e terza visione, così per la tv di oggi lo spettacolo si articola, talvolta, in tre tempi distinti. E' accaduto per la seconda, attesissima stagione della serie di culto «Lost», approdata dopo ben due anni e mezzo sulla tv generalista. Gli spettatori sono molto calati rispetto alla prima stagione, passando da una media di quasi 4 milioni, a poco meno di due milioni e mezzo. Nel frattempo era accaduto qualcosa: i più appassionati avevano già visto le puntate. Il caso di «Lost» è esemplare di un sistema televisivo multi-piattaforma non ancora compiuto, come è quello italiano. La seconda stagione di «Lost» ha avuto il suo primo impatto con i telespettatori italiani fuori dalla tv. Il «core fandom», i fan duri e puri, hanno «scaricato» la serie da internet e l' hanno vista sullo schermo del pc. Ma quanti sono questi appassionati? La stima non è semplice: si tratta di un fenomeno del tutto underground. Ma, considerato il fatto che le connessioni «a banda larga», ovvero le linee internet super-veloci, hanno raggiunto gli 8 milioni; e valutata la velocità e la frequenza con cui le puntate vengono «richieste» nelle comunità «peer-to-peer», come «eMule», si può fare una stima di qualche decina di migliaia di webspettatori. A questi vanno aggiunti i fan di «secondo grado», che hanno fruito della serie su «Fox» nel pacchetto Sky. Per alcune puntate il barometro Auditel (dati ufficiosi) ha raggiunto i 500mila spettatori. Infine arrivano i «Losties» della tv generalista. Negli Usa questo «consumo multi-piattaforma» è diventato business grazie a siti come iTunes da cui si scaricano le puntate a 1,99 dollari. Sono sufficienti questi numeri, ovvero quelli dei fan più appassionati, per spiegare il calo di «Lost» su Raidue? A ben vedere no, perché la tv raggiunge comunque la platea potenziale più ampia. E, come gli Usa insegnano, il «consumo multi-piattaforma» ingenera per lo più un passaparola che rafforza, invece che indebolire, gli show sulla tv generalista (come per il seguitissimo e «scaricatissimo» «Grey' s anatomy»)".
(Aldo Grasso, 26.02.2007)

ANSA
"Dr. House", un acuto a Sanremo

"'Dr. House' contro Sanremo ha tenuto e quindi vuol dire che la tv generalista non e'
piu' per tutti e noi dobbiamo tenerci stretto il nostro pubblico".
(Pippo Baudo, 28.02.2007)

AFFARI ITALIANI
Le confessioni di Agostino

“Se le serie americane come 'Desperate Housewives' e 'Lost' fanno ascolti in tutto il mondo e su Raidue no, vuol dire che qualcosa non va e bisogna lavorare non tanto sul prodotto quanto sulla piattaforma».
(Agostino Saccà, 28.02.2007)

LA STAMPA
Hollywood si fa serial

"'24', 'I Soprano', "The Wire', sono l'equivalente odierno della forza epica del cinema hollywoodiano classico".
(Rick Moody, 07.03.2007)

TV SORRISI E CANZONI
I telefilm? Simili alle soap opera

"Quando fai le serie lunghe finisci per diventare un dipendente televisivo. Lavori con dei ritmi forsennati per qualcosa che è simile alle soap opera".
(Raoul Bova, 17.03.2007)

VANITY FAIR
La sindrome del Dottor Stranamore

"Continuo a stupirmi del fatto che la gente si appassioni tanto ai personaggi di 'Grey's Anatomy'. Alla nascita dei miei gemelli, perfino i medici mi hanno chiesto se volevo aiutarli ad operare mia moglie. E' stato surreale".
(Patrick Dempsey, 14.03.2007)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!