Viewers last month

giovedì 10 settembre 2009

L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm dai giornali italiani e stranieri

CORSERA
Dollhouse, la memoria azzerata della Casa delle Bambole
"Il punto di partenza di «Dollhouse», la serie creata da Joss Whedon, il padre di «Buffy» e «Angel» è molto interessante; meno il punto d' arrivo (Fox, giovedì, ore 21.10). Il punto di partenza è questo: finora non è ancora stata inventata una macchina per dimenticare. Com' è noto esistono tecniche per ricordare (è il vasto territorio della mnemotecnica) ma non esiste un arte della dimenticanza, non esistono artifici volontari per l' oblio. Ce ne sono alcuni per ricordare male, tipo ubriachezza, droga, lesione cerebrale, amnesia. Per questo è stato istituito un luogo, la casa delle bambole, dove alcune persone consegnano la loro personalità a una società segreta, il cui compito è di azzerare le memorie di questi volontari, chiamati «attivi», per noleggiarle a facoltosi clienti bisognosi di azioni speciali. Ogni missione è l' occasione per narrare un' avventura di genere diverso: azione, romanticherie, comicità, thrilling, spy story, ecc. La serie racconta le vicende di Echo (Eliza Dushku) un' «attiva» che inizia la sua seconda vita con la liberazione di una bambina rapita. La memoria di Echo (che porta il nome della ninfa rifiutata da Narciso, consumata dall' amore, nascosta nei boschi per restare solo una eco lontana) non è stata però del tutto azzerata, ripulita, e a un certo punto viene scossa da bagliori di ricordi che le consentiranno di mettere insieme i pezzi del suo passato. Il tutto sotto la lente indagatrice dell' agente dell' FBI Paul Ballard (Tahmoh Penikett) molto vicino a scoprire l' attività occulta di Dollhouse. «Dollhouse» si sviluppa seguendo il risveglio della protagonista, la rinascita della sua coscienza e dei suoi sentimenti, ed il desiderio di riscoprire la sua vera identità. Proprio questa parte rischia di essere la più debole, un formato ridotto di missioni impossibili".
(Aldo Grasso, 05.09.2009)

lunedì 7 settembre 2009

TWINS PEAK - Gary Dourdan prima e dopo? Ci vorrebbe la prova del DNA...
Chi è dei due Gary Dourdan? Potrebbe essere il giochino d'inizio settimana, visto che uno dei due qui sopra è l'ex interprete di Warrick Brown in "CSI - Scena del crimine" e l'altro è tal Demitris Hirsch, arrestato per droga a Los Angeles. Oddio, anche Dourdan è stato arrestato per lo stesso motivo, tempo fa...Che la polizia, quella poco scientifica, sia caduta in errore e abbia arrestato il "gemello" sbagliato?
NEWS - Le bugie hanno le gambe Roth. L'altra faccia di "The Mentalist", da stasera "Lie to me" su Fox
In media, ogni persona mente tre volte ogni dieci minuti. Davanti a Cal Lightman (Tim Roth), però, meglio non farlo: per lui la natura umana non ha segreti. "Lie to me"", una delle serie più promettenti della prossima stagione tv, è in onda in anteprima assoluta in Italia a partire dal 7 settembre ogni lunedì alle 21.10 su FOX (canale 110 di SKY). Creata da Samuel Baum (The Evidence) ed ispirata agli specialisti che supportano le varie unità investigative della polizia americana analizzando riflessi involontari nel corpo, nel volto o nella voce degli indagati, la serie racconta le vicende del Dr. Lightman (Tim Roth, Le Iene, Pulp Fiction, Funny Games), ex agente di polizia che ha un dono speciale: è un rilevatore infallibile di inganni e menzogne: grattarsi il mento, torcere le mani, arricciare il naso o deglutire troppo, sono tutti segnali che svelano molto più di quello che saremmo disposti ad ammettere a parole e Lightman, è in grado di decifrarli, “leggendo” le espressioni del volto e i movimenti involontari del corpo, che per lui non hanno segreti e svelano molto più di tante parole. Abbandonato il distintivo, il Dr. Lightman si mette in proprio, e coadiuvato da un’abile psicologa clinica, Gillian Foster (Kelli Williams, Scrubs, The Practice), fonda un’agenzia privata che offre consulenze a FBI, polizia, studi legali, aziende o privati cittadini, chiunque abbia bisogno di una consulenza per scoprire la verità. Grazie al talento e alle straordinarie doti di osservazione di Cal e alla bravura e la guida di Gillian, i due possono sfidare i casi più difficili. Nel loro team anche Eli Loker (Brendan Hines, The Middleman, Terminator: The Sarah Connor Chronicles) il ricercatore capo e Ria Torres (Monica Raymund, Law & Order), la più giovane del gruppo in grado di leggere il corpo umano fiutando indizi che persino Cal ha mancato. La serie, creata da Samuel Baum, è prodotta da Imagine Television e Twentieth Century Fox Television ed ha come produttori esecutivi Brian Grazer, David Nevins e Steve Maeda (24, Arrested Development). La prima stagione è stata trasmessa in USA dal network FOX ottenendo ottimi ascolti ed è già stata confermata per una seconda stagione.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!