Viewers last month

venerdì 30 novembre 2007

PICCOLO GRANDE SCHERMO - Tutti al cinema nel weekend! Oltre a "La Valle di Elah", debutta oggi "The Kingdom" prodotto da Michael Mann, con Jennifer Garner e Jason Bateman
Weekend ricco al cinema con echi telefilmici. Oltre a "La Valle di Elah" (Vedi Post del 29 novembre), debutta oggi "The Kingdom" prodotto da Michael Mann. Nel cast, oltre a Jamie Foxx (con Mann nel film "Miami Vice"), si segnalano Jennifer Garner di "Alias", Jason Bateman di "Ti presento i miei", Jeremy Piven di "Entourage", Minka Kelly di "Friday Night Lights", Ashley Schott di "Jericho".
Una squadra FBI dell'anti-crimine viene spedita in Arabia Saudita con lo scopo di investigare sulle cause di un attentato che ha ucciso numerosi civili americani. Trovare i responsabili del massacro si rivelerà molto più difficile del previsto. I quattro agenti hanno, infatti, solo cinque giorni a disposizione per le indagini. I film sulla guerra in Iraq e sul terrorismo internazionale oramai costituiscono un genere a parte. Lontani i tempi in cui i war movies americani facevano solo propaganda raccontando i "loro" conflitti. In qualche caso, si ha come l'impressione che registi e attori del momento vogliano prendere il posto di quei giornalisti o addetti all'informazione che, per motivi vari e complessi, riducono le notizie a una poltiglia informe e incolore. Il film di Berg come i recenti sull'argomento ("Syriana" su tutti) dimostrano di aver acquisito una maturità non solo contenutistica ma anche formale. Le battaglie, le stragi dei civili, le conseguenze per chi è rimasto non rappresentano più un tabù. Ma soprattutto risulta quasi un obbligo rispettare una visione bipolare dei fatti narrati.
Per arrivare ad insinuare dubbi sull'operato americano in Iraq, ci restano altri film meno "guerriglieri" come "La Valle di Elah", appunto (e il confronto tra le due pellicole può risultare molto intrigante), o i telefilm, capaci talvolta di arrivare più del cinema..."Over There".
NEWS - Nooooooooooooooooooooooooooooo! Pamelona Anderson annuncia il ritiro: "nel 2012 torno in Canada"
(AGI) - Los Angeles - I fan di Pamela Anderson potranno continuare a apprezzare le sue doti artistiche solo per altri cinque anni. Poi "tornero' nella British Columbia (Canada) dove ho della terra" ha annunciato a Usa Today la piu' famosa bagnina del mondo secondo cui il 2012 "sarà il momento giusto". La quarantenne attrice canadese ha raccontato: "Continuo a ricevere offerte di ruoli in film e tv ma le sto rifiutando facendo impazzire il mio agente. Sono pigra. Non voglio lavorare. Voglio stare con i miei figli. Per questo faccio un salto a Los Angeles, faccio alcuni giorni di lavoro e torno a casa" a Malibu'. La Anderson ha due figli Brandon di 11 anni e Dylan di 9, avuti con l'ex marito Tommy Lee. Il suo attuale compagno e' Rick Salomon, interprete di una celebre video a luci rosse con Paris Hilton che nel 2003 venne diffuso sul web facendo la fortuna mediatica della giovane ereditiera.

giovedì 29 novembre 2007

NEWS - Vischio ricco mi ci ficco! Fox regala anteprime a go-go da scartare sotto l'Albero
(ANSA) - Le prime visioni degli episodi finali della terza stagione di "Lost", le nuove puntate di "Desperate Housewives", "Las Vegas", "Brothers&Sisters", "Dexter", "Grey's Anatomy", e il debutto di "Private Practice": sono solo alcune delle novita' e dei ritorni, che Fox Channels Italy offrira' a dicembre, in anteprima assoluta per l'Italia, spesso solo a poche settimane di distanza dalla messa in onda negli Usa. Si inizia lunedi' 3 dicembre, con gli episodi finali della 3a stagione di "Lost" su Fox (canale 110 di Sky). Tre puntate, una dopo l'altra, alle 21:00, 21:50 e 22:40, con il confronto sempre piu' serrato tra il gruppo di naufraghi guidati da Jack e 'gli altri'. Il 5 dicembre e' la volta di due ritorni: su FoxLife (canale 111 di SKY) comincia la 4a stagione di "Desperate Housewives" (ogni mercoledi' alle 21:00), seguita dalla 2a stagione di "Brothers & Sisters" (ogni mercoledi' alle 21:50). La pluripremiata serie di Mark Cherry, vista negli Usa da 19 milioni di telespettatori, tra humour e misteri vedra' Lynette (Felicity Huffmann) Susan (Teri Hatcher), Gabrielle (Eva Longoria), Bree(Marcia Cross) e Edie (Nicolette Sheridan) avere a che fare con misteriosi ritorni a Wisteria Lane, triangoli amorosi, nuove (e vecchie) relazioni, malattie e gravidanze. Invece nella seconda stagione di "Brothers & Sisters", la fiction che negli Stati Uniti ha conquistato al debutto una media di 12-14 milioni di spettatori a puntata, i Walker saranno alla ricerca di un nuovo equilibrio dopo l'ingresso in famiglia di una figlia illegittima e la partenza di Justin (Dave Annabel) per una missione militare. Un distacco che ha lasciato soprattutto la matriarca Nora (Sally Field, vincitrice dell'Emmy 2007) in balia dell'angoscia, distogliendola anche dai preparativi per il matrimonio di Kitty (Calista Flockhart). Dal 10 dicembre su Foxlife, gli specializzandi del Seattle Grace Hospital tornano per la 4a stagione di "Grey's Anatomy" (ogni lunedi' alle 21.00), in un girandola di uscite di scena e nuovi arrivi, come quello di Lexie Grey (Chyler Leigh), sorellastra di Meredith (Ellen Pompeo), che inizia il tirocinio in ospedale. Manchera' all'appello Addison Forbes Montgomery (Kate Walsh), che lascia Seattle per trasferirsi a Los Angeles ed iniziare una nuova vita. E proprio Addison e' la protagonista del primo spin-off (fiction che nasce elaborando elementi di un'altra preesistente) di "Grey's Anatomy", "Private Practice", in onda dal 10 dicembre, sempre su Foxlife, ogni lunedi' alle 21:50. La serie, gia' popolarissima negli Usa, e' ambientata in una clinica privata dove Addison lavora insieme ad un gruppo di medici tra cui Naomi (Audra Mc Donald), sua amica dei tempi dell'universita', Sam (Taye Diggs), capo dello staff ed ex marito di Naomi, e l'affascinante Pete (Tim Daly). Inoltre, dal 10 dicembre, tornano su Fox le avventure del Montecito Resort & Casino, con la 4a stagione di "Las Vegas", in prima visione assoluta in Italia, ogni lunedi' con doppio appuntamento alle 21:00 e alle 21:50. Vedremo il carismatico Ed Deline (James Caan) e il suo team di agenti di sicurezza di nuovo alle prese con truffatori, 'balene' (ospiti che puntano forte) e sofisticati sistemi antitruffa. Per finire, FoxCrime propone il 27 dicembre, alle 22.50 in prima visione assoluta in Italia l'ultimo episodio della 1a stagione di "Dexter", la serie crime piu' celebrata della stagione, che racconta le vicende dell'ematologo/serial killer interpretato da Michael C.Hall, di giorno impeccabile perito della polizia scientifica di Miami, di notte implacabile giustiziere. In questo episodio finale scopriremo la verita' sulla nemesi di Dexter, il killer del camion frigorifero.
FRECCE - E' meglio avere una Villa sull'Isola (dei famosi) o un'House di seconda proprietà (in replica)?
NEWS - Ultima ora, come cambia la fiction di casa nostra. Firmata una storica fusione tra Medusa e Taodue ("RIS", "Distretto di Polizia"). Capitale di circa 370 milioni di euro (25% a Taodue, 75% a RTI)
(Agi) - E' stato firmato oggi un accordo per la costituzione di una joint-venture che raggruppa Medusa Film (controllata da Rti) leader nazionale della produzione cinematografica, e Taodue (controllata da Pietro Valsecchi e Camilla Nesbitt) leader della produzione di fiction d'autore. Lo rende noto un comunicato di Mediaset. "Con questa operazione - spiega la nota - si intende dare vita ad una nuova realta' produttiva che possa cogliere le prospettive di crescita del mercato della produzione di contenuti per la televisione ed il cinema sia in Italia sia all'estero. Caratteristiche dell'accordo". L'operazione prendera' forma con la costituzione di una nuova societa' (patrimonio netto di circa 370 milioni di euro) in cui Rti fara' confluire il 100% di Medusa Film e Valsecchi e Nesbitt il 100% di Taodue. Gli azionisti della casa di produzione riceveranno in cambio il 25% del capitale della nuova societa' (il cui restante 75% fara' capo a Rti) oltre a circa 107 milioni di euro. La governance della nuova societa' sara' espressa da un Consiglio di amministrazione composto da membri nominati in proporzione alle quote di partecipazione nel capitale. "La nascita della nuova joint-venture - va avanti la nota - prosegue il progetto di sviluppo nel mondo dei contenuti avviato da Mediaset con l'ingresso nel consorzio che ha rilevato Endemol e con la successiva acquisizione del Gruppo Medusa. Alla leadership classica nelle produzioni di intrattenimento televisivo di Rti (trasmesse sulle reti Mediaset e distribuite anche a nuove piattaforme), si e' affiancata prima la finestra internazionale di Endemol (maggio 2007) e nel luglio scorso il forte presidio rappresentato da Medusa sulla produzione e la distribuzione dei diritti cinematografici che rappresentano una proposta irrinunciabile per tutti i media che utilizzano contenuti video sulle varie piattaforme. E oggi, con l'ingresso di TaoDue nel progetto, il Gruppo Mediaset diventa leader anche in un'area in continua espansione nazionale e internazionale come la fiction televisiva di qualita'".
"L'odierno completamento del progetto - spiegano a Mediaset - rappresenta un'importante base di partenza per lo sviluppo e l'integrazione delle attivita' legate alla produzione di film e fiction in Italia e nel mondo; arricchisce la library Mediaset con prodotti di cui e' possibile governare l'intero ciclo di vita del diritto, individuando anche nuove finestre di sfruttamento; afferma la volonta' di aprirsi al mercato in una logica di sviluppo anche nell'area dei new media. In ultimo, ma non meno importante, garantisce un impegno diretto e crescente nella produzione di cinema e fiction con nuovi investimenti che valorizzeranno il talento dei professionisti italiani e si tradurranno in sviluppo per tutto il settore e in sostegno al valore culturale dei prodotti nazionali. Ma soprattutto l'operazione crea nuovo valore: produce una massa critica di contenuti di qualita' che rappresenta il nucleo iniziale per il lancio di una nuova major orientata alla diffusione e allo sviluppo dei prodotti italiani anche sui mercati esteri".
PICCOLO GRANDE SCHERMO - Esce domani l'imperdibile "La valle di Elah", l'Iraq visto da quel gran genio da Oscar di Paul Haggis ("EZ Streets", "Due South", "The Black Donnellys", "Arnold", "Love Boat" e...va bhe, "Walker")
(ANSA) - ROMA - L'odio verso Bush che lo spinge ormai a fare film seri, i disastri della guerra in Iraq, lo sciopero ad Hollywood degli sceneggiatori e anche il suo prossimo film su James Bond (episodio 22). Il premio Oscar Paul Haggis parla di tutto in questa conferenza stampa romana del suo film 'La valle di Elah', nelle sale da domani in 180 copie distribuite da Mikado e gia' passato a Venezia 64 in concorso. ''Odio Bush mi ha reso una persona noiosissima. Prima scrivevo commedie e ora, grazie a lui, mi tocca fare questi film'' dice senza troppa ironia dei motivi che lo hanno spinto a fare questo film sui disastri della guerra in Iraq. La storia di questo ex membro della polizia militare, il superpatriota (Tommy Lee Jones) alla ricerca del figlio tornato in licenza in Usa dall'Iraq, ma mai misteriosamente davvero rientrato in casa dai genitori e' per Haggis:''una grande tragedia americana che mi ha fatto guardare a registi come John Ford e Michelangelo Antonioni''. Il fatto poi che il patriota Lee Jones, scopra che il bravo ragazzo che era suo figlio sia stato trasformato da questa in una specie di mostro, nasce per Haggis anche dall'atipicita' del conflitto in Iraq: ''questa e' una guerra difficile. Una guerra in cui molti civili muoiono, dove muoiono molti bambini. Una guerra urbana, a differenza del secondo conflitto Mondiale''. Comunque una tragedia capace di cambiare le persone.''Molti di quelli che partono per l'Iraq pensano solo di fare la cosa giusta. Sono dei veri patrioti. Si sentono dei David, ma poi si scoprono dei Golia (il titolo del film fa riferimento alla valle dello scontro tra questi due personaggi biblici)''. Comunque tra lui e quei giovani soldati non c'e' nessuna distanza:''quando ho scritto la sceneggiatura - dice -, ho sempre pensato cosa avrei fatto io al loro posto. In fondo sono dei ragazzi che si ritrovano a perdere la loro anima anche per noi''. Ragazzi, ribadisce il regista nato in Canada nel 1953, che ''partono per la guerra come persone buone e che anche per questo motivo vengono poi distrutte dai suoi effetti''. Sul fatto che 'Nella valle di Elah' non abbia avuto molto successo negli Usa, Haggis dice: ''e' andato bene, non a caso, solo nel Midwest e negli stati del Sud, da dove vengono la maggior parte dei soldati, meno bene invece a New York, ma spero e credo che questo film e' un lavoro che ha bisogno di tempi lunghi e che alla fine avra' il suo successo''. Haggis e' invece orgoglioso di essere in sciopero con gli sceneggiatori americani:''per voi italiani e' diverso - dice - avete il copyright. Noi ormai siamo in guerra piu' che contro gli Studios contro le multinazionali che controllano ormai tutto. Un esempio: sui Dvd, che costano negli Usa circa 30-40 dollari, noi prendiamo solo quattro centesimi. Ne abbiamo chiesti 8 e ci hanno detto di no''. Del suo nuovo impegno, scrivere la sceneggiatura di James Bond episodio 22, racconta: ''quando mi e' stato proposto ho replicato, ma avete mai visto i miei film? Potrei riuscirei a distruggere questo personaggio per sempre. Ma, nonostante questo, me lo hanno affidato. Per me Bond e' solo un uomo vero e cosi' lo trattero', uno che si deve anche porre il problema di cosa prova quando uccide una persona''. Haggis, che sembra scrivera' questa sceneggiatura proprio a Roma (sta cercando casa a Trastevere) ha anche spiegato il significato della bandiera americana rovesciata che appare nell'ultima sequenza:''vuol dire che l'America e' ormai in crisi e che ha davvero bisogno di aiuto. I leader che oggi ci governano, i cosiddetti neocon non sono affatto repubblicani, ma sono solo dei fascisti''. E, ancora quasi a giustificarsi,''ho solo cercato di fare un film politico, ma non di parte''. Nel cast, oltre il premio Oscar Lee Jones, altri due attori che hanno vinto il premio dell'Academy: Charlize Theron, nel ruolo di una ispettrice della polizia del Nuovo Messico, e Susan Sarandon in quello della moglie di Lee Jones.

mercoledì 28 novembre 2007

FRECCE - Bruciano le case dei Vip a Malibu. Nessun pericolo per i residenti: sono tutti in centro a scioperare.
GOSSIP - Lilly-Monaghan, il flirt è naufragato
La relazione nata sul set di "Lost" tra la bella Evangeline Lilly e Dominic Monaghan, interpreti rispettivamente di Kate e Charlie, è naufragata. Sembra infatti che la storia tra i due attori, iniziata due anni fa, sia ormai giunta al capolinea: il "New York Post" ha pizzicato l'ex-hobbit de "Il Signore degli anelli" in compagnia di un'altra donna in un locale di Los Angeles. I due sembravano molto intimi, chiacchieravano e bevevano margaritas senza risparmiarsi in baci e coccole. Nel frattempo, sull'isola di "Lost", Evangeline si consola con due uomini - Jack e Sawyer - ma solo per fiction.
(Articolo di Leo Damerini pubblicato su "TU")
NEWS - "Wonder Woman", avanti mèches! Da oggi viene scritta da un'ex parrucchiera
(ANSA) - WASHINGTON - 'Wonder Woman', uno dei piu' popolari fumetti americani, diventa integralmente 'al femminile': da oggi viene 'scritta' da una donna, Gail Simone, che subentra per la casa editrice DC Comics all'autore televisivo Allan Heinberg. Gail Simone, che solo due anni fa faceva la parrucchiera e che ha scoperto quasi per caso di avere il talento adatto per ''inventare'' avventure, e' la prima autrice-donna nei 66 anni di storia del celebre personaggio, il piu' amato d'America per la DC Comics dopo Superman e Batman. Oggi il New York Times dedica a Gail Simone un servizio nelle sue pagine culturali. E Gail Simone dice di ''sentirsi adosso' Wonder Woman fin da quando era bambina. ''Ma sono spaventata dalla sfida, perche' e' una grande responsabilita'. Ogni volta che penso che fino a due anni fa facevo solo la parrucchiera e che invece Wonder Woman esiste da cinquanta-sessant'anni, mi sento intimidita di fronte a lei''. Wonder Woman fu creata nel 1941 dal disegnatore William Moulton Marston. Da allora e' universalmente considerata insieme a Superman e Batman una delle tre icone di base dell'intero patrimonio di personaggi della DC Comics. Per la prima serie tutta 'al femminile' Gail Simone non ha voluto anticipare nulla della nuova avventura di Wonder Woman, se non che l'eroina realizza - oggi - di essere rimasta vittima di un misterioso attentato nel giorno della sua nascita...

martedì 27 novembre 2007

Al via da oggi la Rubrica "Frecce". Come dice il titolo, frecciate in ordine sparso, qua e là, con riferimenti telefilmici. Perchè a volte la realtà non è una cosa...serial.

FRECCE - Il poco clemente Mastella vuole chiudere il "Capo dei Capi". Una voce da Soprano fuori dal coro.
NEWS - Il cross-over tra "CSI" e "Senza Traccia" fa il botto. E Malone supera Grissom...
Alla fine Malone supera Grissom! Non tanto in perspicacia investigativa, quanto in ascolti. E ci riesce proprio grazie al collega di Las Vegas. Come raccontato nel Post del 5 novembre, c'era grande attesa per lo storico cross-over tra "CSI - Scena del crimine" e "Senza Traccia", in onda in America sullo stesso canale, la CBS (in Italia lo si vedrà invece separato, un episodio su Italia 1 e l’altro su Raidue). L'incontro tra Grissom e Malone, di cui potete vedere un estratto video al fondo di questo Post , ha segnato ottimi ascolti per entrambi i telefilm, registrando un sorpasso che entrerà negli annali tv. Se infatti per "CSI" il cross-over ha consolidato la propria popolarità con un ascolto medio (per l’episodio “Who and What”) di 21.220.000 telespettatori, ha fatto scalpore il boom di "Senza Traccia", che di media in America raccoglie tra gli 11-12 milioni di telespettatori. Nell'episodio in cui compariva Gil Grissom, ha ottenuto ben 21.390.000 spettatori, piazzandosi per la prima volta in vetta alla classifica delle serie più seguite e superando la serie-cugina. La serie ha quindi beneficiato del traino della puntata di “CSI”, consacrando il successo di questo "esperimento”. Non è detto, perciò, che in futuro i due protagonisti non si incontrino più, anzi: il successo potrebbe spingere gli autori a creare altri cross-over, magari anche con Horatio Cane (David Caruso) e Mac Taylor (Gary Sinise), protagonisti degli spin-off "CSI: Miami" e "CSI: New York".

Vedi il video dell'incontro tra Grissom e Malone:

lunedì 26 novembre 2007

NEWS - Arrivano le Porno-Sisters! Monica e Penelope Cruz debuttano nelle luci rosse per il fratello (Que viva la familia!)
(Italpress) Penelope Cruz fa la pornostar per un "affare di famiglia". La protagonista di "Volver" e la sorella Monica, protagonista della serie televisiva "Paso Adelante", vestiranno i panni di due attrici a luci rosse per un video-clip, come riporta Contacmusic.com. Le due attrici sono state scritturate dal loro stesso fratello Eduardo, che sta per pubblicare un nuovo album dal titolo "Cosas Que Contar".
NEWS - Ultima ora, l'ideatore di "Heroes" ammette: "la seconda stagione è un flop!"
(AGI) - Los Angeles, 26 nov. - Il successo planetario della prima serie e la attese deluse della seconda. Mentre in Italia 'Heroes' sta diventando sempre piu' una serie di culto, negli Stati Uniti le puntate della seconda serie stanno andando incontro a un'accoglienza sempre piu' tiepida da parte del pubblico. Al punto che il creatore della serie Tim Kring ha ammesso di aver commesso un errore nella scelta della 'storyline' da seguire. "Abbiamo dato per scontato che il pubblico volesse saperne di piu' sui personaggi e sulla scoperta dei loro rispettivi poteri - ha detto a "Entertainment Weekly" - Invece il pubblico voleva semplicemente adrenalina. Abbiamo fatto un errore. Abbiamo portato la storia in una dimensione troppo 'da cinema'".
NEWS - Buon (Krist)anno con AXN! Prima la seconda stagione di "Sleeper Cell",poi l'inedito "Painkiller Jane" con Kristanna Loken
Roma, 23 nov. (Adnkronos) - Axn, il canale satellitare 134 di Sky, propone due importanti novita' per gennaio: la nuova serie di fantascienza "Painkiller Jane" e gli inediti episodi della seconda stagione di "Sleeper Cell". "Sleeper cell" andra' in onda da martedi' 15 gennaio: dopo l'ultima puntata della prima stagione, alle 22.30 arriva l'atteso primo episodio della seconda. La serie tv e' dedicata al tema piu' delicato e sconvolgente degli ultimi anni, il terrorismo internazionale. A "Sleeper cell" e' inoltre dedicato lo spazio web di Axn Italia: un mini-sito dedicato ai personaggi, cast, trama degli episodi, produzione, regia nonche' curiosita' e le migliori fotografie degli attori, su http://www.axn.it/.
"Painkiller Jane" una novita' in anteprima per l'Italia e in esclusiva assoluta solo su Axn: da venerdi' 18 gennaio alle 21.30 due episodi per un doppio appuntamento: l'attrice Kristanna Loken (co-protagonista di "Terminator 3" ed apparsa in telefilm come "The L-World" e "Mortal Kombat: Conquest") e' Jane Vasco, la protagonista. Ex agente speciale della Dea, Jane verra' introdotta da Andre McBride (Rob Stewart), all'interno di una squadra di agenti che lavorano per un ente governativo. Jane viene reclutata perche' e' invulnerabile e insensibile al dolore: i flashback sveleranno il suo passato.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!