Viewers last month

venerdì 1 settembre 2006


L'EDICOLA DI LOU - Mia Kirshner di "The L Word" è la vera Dalia Nera (altro che Scarlett Johansson e Hilary Swank). "La mia storia somiglia a quella di Black Dahlia", confessa l'attrice cult al "Corriere della Sera". E sul manifesto del film il suo nome non compare
LOS ANGELES - «Sono una persona solare, ma non so perché impersono personaggi misteriosi con zone dark nella loro personalità», dice Mia Kirshner, canadese dell' Ontario, 31 anni e notissima in America, specie a Los Angeles, non tanto per l' atteso Black Dahlia, dove interpreta Elizabeth Short, Beth per le amiche, ritrovata cadavere (segata in due) nel gennaio 1947, piuttosto perché nel terzo serial «L Word» è la scrittrice 21enne Jenny Schecter, personaggio-feticcio nella comunità gay e lesbo della West Coast. Se Elizabeth-Black Dahlia nella Hollywood Babilonia di omicidi irrisolti e connivenze con la polizia (dal romanzo di Ellroy) è un simbolo, sin da quando il corpo fu ritrovato e in un mese 400 persone si accusarono di un crimine non commesso, la complessa Jenny Schecter ha conquistato donne e uomini. Racconta Mia: «A Los Angeles la mia Jenny di "L Word" arriva dal Massachusetts con molti sogni e innamorata del boyfriend di Chicago. Poi è travolta dalla passione per una donna, la sua vita muta, la sua moralità diventa ambigua. Impersonare Black Dahlia mentre registravo il nuovo "L Word", dove decido di cambiare sesso, è stata una grande esperienza. Sono entrata nelle ombre e nei desideri di due donne interessanti». Straordinariamente somigliante alla vera Elizabeth, Mia, occhi verdi, longilinea, figlia di un noto giornalista canadese, è «l' anima» del film di De Palma, anche se Scarlett Johansson e Hilary Swank hanno fatto la parte del leone nel lancio in Usa dove il film uscirà tra 10 giorni. Dice Mia, che vive tra Toronto, Hollywood e Vancouver (dove si gira «L Word», che però si svolge a Los Angeles): «Mi sono preparata studiando negli archivi del Police Department al ruolo di Elizabeth, misteriosa, vulnerabile ventenne con ambizioni d' attrice. La sua vita e la sua morte sono emblematici di un mondo non molto cambiato: mentre giravamo il film, altre due ragazze sono state ritrovate cadaveri tra i cespugli di Mulholland Drive. Il mio giudizio su Elizabeth? Romantica e dark. Certo, meno glamour della vera femme fatale del film, una sorprendente Hilary Swank, e della sensuale amica impersonata da Scarlett. Nel film di De Palma, che lui ha definito "il noir della mia vita", ho provato grande rispetto per Beth, la sua innocenza e i suoi errori». Sostenuta dalla critica, sin da quando giovanissima nel ' 94 fu protagonista di Exotica di Egoyan tra le ossessioni di un night, Mia, nipote di sopravvissuti all' Olocausto, cresciuta dal padre nato in un lager tedesco e sposato a un' insegnante conosciuta in kibbutz in Israele, è legatissima alla famiglia. «Ero timida, introversa, decisi a 22 anni che potevo farcela da sola se mi fossi trasferita a Los Angeles per diventare attrice: in questo, la mia storia somiglia ai primi passi della Dahlia nera. Mi sono difesa dalla solitudine (tratto che unisce Elizabeth alla scrittrice di "L Word") con impegni importanti. Da due anni lavoro a un libro, che diventerà spero un documentario, per Amnesty International, I Live Here, sulle donne che subiscono violenze nel mondo. Ma per sfuggire alle trappole di Hollywood ho comprato casa a Vancouver e in un' ora e mezzo d' aereo torno a Los Angeles per ritrovare i luoghi oscuri delle mie protagoniste».
(Articolo di Giovanna Grassi, tratto dal "Corriere della Sera"; nelle foto: Mia Kirshner e la prima locandina del film "Black Dahlia", dove il nome dell'attrice non compare pur essendo la "vera" protagonista, con tanto di volto in bell'evidenza)

giovedì 31 agosto 2006


ESCLUSIVO - Spoiler: il dottor Troy di "Nip/Tuck" intreccerà una relazione omosessuale nel quarto ciclo del telefilm cult. Le prime immagini in anteprima esclusiva
Clamoroso al Cibali (come si diceva una volta). Il dottor Christian Troy di "NipTuck", noto playboy senza cuore, intreccerà una relazione omosessuale nel quarto ciclo del telefilm cult. "Telefilm Cult" vi propone in esclusiva anteprima le immagini del primo approccio di Troy (interpretato da Julian MacMahon) con il personaggio interpretato da Mario Lopez (colui che vestiva i panni di A.C. Slater in "Bayside School" a fine anni '80). Le foto dell'episodio in questione, non ancora trasmesso in America, si riferiscono al loro primo incontro nelle docce della palestra che entrambi frequentano.
(Si ringrazia Marcello per la segnalazione e la collaborazione)

mercoledì 30 agosto 2006

NEWS - Jennifer Lopez smentisce di essere incinta. Si allontana l'ipotesi dell'abbandono del set del film "Dallas" per la gravidanza
(Adnkronos/Dpa) - Il cantante statunitense Jesse McCartney ha chiesto scusa per aver involontariamente amplificato le voci su una presunta gravidanza di Jennifer Lopez, secondo quanto riferito oggi dal sito 'E!Online'. ''Non ho informazioni di prima mano per affermare che Jennifer Lopez sia incinta oppure no. Credo di averlo letto da qualche parte'', ha assicurato Jesse McCartney, che ha voluto cosi' riparare al torto provocato dalle sue dichiarazioni rilasciate in un'intervista radiofonica la settimana scorsa, nelle quali aveva sostenuto che l'attrice aveva deciso di abbandonare il cast della versione cinematografica di 'Dallas' perche' in dolce attesa. La fidanzata di McCartney, Katie Cassidy,fa parte del cast del remake della popolarissima serie televisiva degli anni '80, che si sta girando attualmente e di cui era uscita a sorpresa Jennifer Lopez senza che fossero resi noti i motivi del suo abbandono (vedi notizia esclusiva di "Telefilm Cult" nel Post del 2 agosto). I produttori non hanno ancora trovato un'attrice per sostituire Jennifer Lopez nel ruolo della bella Sue Ellen. La Lopez aveva scherzato pochi giorni fa sulle voci di una sua presunta gravidanza. ''Se si deve credere a tutto quello che si legge, allora io sarei sempre incinta'', aveva ironizzato. Inoltre, il suo portavoce aveva fermamente smentito le voci secondo le quali l'attrice e suo marito, il cantante Marc Anthony, aspettavano un bimbo.
NEWS - Mischa go home! La Barton, l'ex Marissa di "The O.C", torna a Los Angeles dopo la vacanza da swingin' London
Torna a casa Mischa. La Barton, ex interprete di Marissa in "The O.C.", è tornata a Los Angeles dopo un'estate da regina del gossip britannico a Londra, dove si era recata per studiare recitazione presso la rinomata Royal Academy of Dramatic Art. Ad attenderla all'aeroporto il fidanzato-lacchè Cisco Adler che non si è fatto pregare due volte nel portarle il di lei cagnetto in braccio. Forse Adler, che le cronache accreditano come rockstar, ha fatto proprio il motto rock di Iggy Pop di alcuni anni fa, quando cantava "I wanna be your dog"...
(Sulla tumultuosa trasferta londinese di Mischa Barton, vedi Post del 13, 20, 21 e 24 luglio; del 1, 2, 7, 11 e 14 agosto)

martedì 29 agosto 2006

NEWS - I telefilm di Italia 1 della stagione: da "C.S.I.: Miami" a "Dr.House", da "The O.C." a "Prison Break", fino alla novità "Instant Star"
Ecco il comunicato stampa ufficiale di Italia 1 che lancia i nuovi telefilm della stagione della rete giovane Mediaset
Dal 30 agosto 2006 prende il via una nuova stagione televisiva con i telefilm di Italia 1: una serie di emozioni in prima visione tv che promette, come nella stagione passata, di appassionare milioni di telespettatori in prima, seconda serata e nel day time. Titoli inediti e attesissimi ritorni per un autunno che assicura continui colpi di scena.
Il 30 agosto 2006 debuttano in prima serata gli attesissimi e inediti episodi della quarta serie di “C.S.I Miami”. La serie con David Caruso, Emily Procter ed Adam Rodriguez, che nella scorsa stagione ha sfiorato i 4 milioni di telespettatori e si è classificata telefilm più visto al mondo, si prepara ad affrontare nuovi crimini sui quali indagare. Il cast della nuova serie rimane invariato rispetto alla scorsa edizione, con l'aggiunta di alcuni nuovi personaggi ricorrenti, come quello del tecnico di laboratorio Natalia Boa Vista (interpretata da Eva LaRue) e del poliziotto Dan Cooper (che avrà il volto del "roswelliano" Brendan Fehr). Horatio e la sua squadra dovranno vedersela con un pericoloso gruppo di criminali che imperverseranno durante tutto il corso delle prossime puntate. Caine troverà alla fine il tanto sospirato amore fra i familiari di un collega, ma qualcosa di brutto è come sempre dietro l'angolo. Ryan Wolfe sarà invece il protagonista di una puntata da cardiopalma quando sarà attaccato da un sospetto che gli lascerà come ricordo un bel chiodo conficcato in testa. E la bella Calleigh? Deciderà di tornare all'unità CSI, ma sarà quella di sempre o il suicidio di Hagen l'avra cambiata per sempre?
Da domenica 3 settembre alle 21.00 su Italia 1, torna “Dr. House-Medical Division”, eclatante successo tv dell’ estate 2005 che dopo aver conquistato il pubblico americano è riuscito ad appassionare milioni di italiani con medie che hanno i superato i 3 milioni di telespettatori.
David Shore, ideatore del telefilm affronta così la seconda serie: "Cominciare una nuova stagione è sempre difficile. House deve pensare a molte cose e chiarire molte situazioni non ancora messe perfettamente a fuoco. E’ un personaggio con un lato romantico non ancora rivelato- spiega il produttore e creatore della serie-“ Fino ad ora si è visto un personaggio assolutamente razionale mentre a poco a poco dovrà subire i propri sentimenti che non riesce più a nascondere".
Martedì 12 settembre tornano con l’inedita terza stagione, i ragazzi di “The O.C”, il telefilm che con più di 3 milioni di telespettatori è diventato un cult per i teenager di tutto il mondo.
In questi inediti episodi Ryan, Set, Marissa e Summer si ritroveranno ancora una volta davanti a improvvisi colpi di scena che stravolgeranno le loro vite. Dopo la morte del marito, Julie si ritroverà a dover affrontare un improvviso tracollo economico che la porterà a dover lasciare la villa di famiglia e a trasferirsi a vivere in una roulotte. Nel frattempo Marissa, accusata di omicidio per aver sparato al fratello di Ryan, verrà allontanata dalla prestigiosa scuola privata e costretta a frequentarne una pubblica dove conoscerà nuovi amici… Amori, litigi, incidenti, nuovi colpi di scena e la consapevolezza dei giovani protagonisti di dover abbandonare a breve Newport Beach per l’università, saranno gli ingredienti di questa nuova stagione già hit tra gli ascolti americani.
Torna su Italia 1 da mercoledì 6 settembre in seconda serata, “Prison Break”, uno dei telefilm più innovativi e apprezzati tra le recenti produzioni seriali d'oltreoceano e che in italia ha appassionati quasi 2 milioni di telepsettatori. Un'avvincente alchimia di linee narrative che vanno dal prisonal, al thriller, all'introspezione delle complesse personalità dei protagonisti. Prison Break apre su un tentativo di rapina messo in atto in maniera piuttosto rocambolesca e maldestra da un giovane ingegnere, Michael Scofield (Wentworth Miller). Quella che all'apparenza sembra un'azione immotivata, oltre che goffa, di un uomo fino allora irreprensibile, si rivela subito, anche alla luce della sua ferma volontà di non difendersi, il passo necessario verso un obiettivo ben definito: riuscire a entrare nel penitenziario in cui il fratello Lincoln (Dominic Purcell), detenuto per aver assassinato un familiare del presidente degli stati Uniti, attende di essere giustiziato, e organizzare la sua evasione. Per raggiungere il suo scopo Michael, convinto che il fratello sia vittima designata di un complotto, può contare su una circostanza che gli altri ignorano: è stato uno dei progettisti del carcere di cui conosce ogni segreto strutturale.
Anche il palinsesto pomeridiano di Italia 1 si arricchisce, dal 4 settembre, di un nuovo telefilm: “Instant Star”. Jude Harrison (Alexz Johnson) è una ragazza decisa e determinata con una grande passione pèr la musica che la segue da tutta la vita. Le sue straordinarie doti canore le permettono di gareggiare e vincere un importante concorso canoro che la trasformerà in una popstar. In breve tempo Jude scoprirà che la vita di cantante non è semplice come può sembrare dall’ esterno, pur restando comunque meravigliosa. E’ una serie innovativa e fresca per tutti quei ragazzi che hanno un sogno e lottano per realizzarlo.
NEWS - L'ex "Friend" Matt LeBlanc citato per diffamazione da una donna
(Italpress) - L'attore di "Friends" Matt LeBlanc, secondo quanto riportato da Hollywood.com, e' stato citato in giudizio da una donna, Stephanie Stephens, per diffamazione. L'attore, parlando di lei, l'aveva definita "sessualmente aggressiva" e aveva raccontato che si era esibita in una lap dance per lui. LeBlanc, che ha interpretato Joey Tribbiani nella serie, ha divorziato dalla moglie Melissa McKnight quest'anno.
NEWS - Kevin Federline, il marito di Britney Spears, guest star di "C.S.I."
(Italpress) - Il marito di Britney Spears diventa inarrestabile. Kevin Federline, da mesi al lavoro sul suo album d'esordio, "Playing with fire", ora vuole anche diventare attore. Federline finora aveva recitato esclusivamente come comparsa, ma ora ha ottenuto un ruolo nel telefilm "CSI"; il marito della cantante, che prima di sposarla faceva il ballerino ed era rimasto disoccupato, minaccera' gli investigatori Nick Stokes e Warrick Brown. "Sono contentissimo, e' la sola trasmissione che seguo. E' la prima volta che mi fanno parlare davanti alla macchina da presa", ha riferito Federline a "People". La puntata andra' in onda negli USA nel prossimo ottobre.
NEWS - Il dietro le quinte degli Emmy Awards. Le maledizioni e le gaffe della 58esima edizione
(ANSA) - Washington, 28 ago - (di Cristiano Del Riccio). Le spie hanno trionfato sui medici e alcune maledizioni sono state infrante domenica sera a Los Angeles alla 58/esima edizione degli Emmy Awards, gli Oscar della Tv. Il thriller '24' ha vinto il premio piu' prestigioso, quello per la miglior serie drammatica, battendo con le sue spie i rivali piu' agguerriti, i medici di 'Grey's Anatomy'. Il protagonista di '24', Kiefer Sutherland, ha vinto l'Emmy per il miglior attore drammatico infrangendo una maledizione che l'aveva visto sconfitto per cinque anni consecutivi. Un altro sortilegio e' stato infranto da Julia Louis-Dreyfus premiata con la statuetta per la miglior attrice comica. La maledizione vuole che tutti gli interpreti del fortunato 'Seinfeld' siano destinati a fallire nei loro tentativi di proseguire la carriera con nuovi personaggi. "Non sono una persona che crede alle maledizioni - ha detto l'attrice raggiante dal palco dello Shrine Auditorium nel suo discorso di ringraziamento - ma in ogni caso stavolta la maledizione non ha funzionato". La cerimonia si era aperta con una gaffe: il presentatore Conan O'Brien, in un segmento filmato alcuni giorni fa, veniva mostrato brindare come passeggero di un aereo che pochi secondi dopo comincia a vibrare e si schianta su un'isola deserta tipo 'Lost'. Poco prima dell'inizio degli Emmy, trasmessi in diretta da Los Angeles, un velivolo della Delta si era schiantato al suolo nel Kentucky, durante la manovra di decollo, provocando la morte di 49 persone. La scenetta ha provocato immediate accuse di 'cattivo gusto'. "Sono rimasto a bocca aperta - ha commentato il responsabile della NBC, la Tv che ha mandato in onda la cerimonia, nel Kentucky - e' stata una colossale manifestazione di ignoranza e di incompetenza". Il presentatore O'Brien, per convincere i premiati a non lanciarsi in discorsi di ringraziamento interminabili, ha avuto una trovata originale: ha chiuso il comico Bob Newhart in una gabbia di vetro, con ossigeno solo per tre ore, la durata prevista dello show. Il prevedibile soffocamento di Newhart e' diventato una delle battute ricorrenti del programma. La serata ha avuto alcuni momenti emotivi come la comparsa sul palco del presentatore Dick Clark, colpito da un ictus, che parlando con difficolta' ha ringraziato il pubblico per il sostegno ricevuto. Clark e' poi scoppiato a piangere tra le braccia del cantante Barry Manilow ma la platea televisiva non ha visto la scena perche' e' avvenuta durante un intervallo pubblicitario. Denso di emozione e' stato anche il tributo reso al produttore televisivo Aaron Spelling, recentemente scomparso, che ha visto una rara apparizione congiunta di Kate Jackson, Farrah Fawcett e Jaclyn Smith, le tre originali Charlie's Angels, una delle numerose serie di successo create da Spelling. Sul fronte dei premi, in campo drammatico, le vittorie di '24' e Sutherland sono state accompagnate dal successo di Mariska Hargitay (Law & Order) in campo femminile. Sul fronte della miglior serie comica ha vinto 'The Office' con Tony Shalhoub (Monk) al terzo successo consecutivo come miglior attore e la Louis-Dreyfus felice per il suo inatteso Emmy (per la nuova serie 'The New Adventure of Old Christine'). La serata e' stata un trionfo anche per il dramma storico 'Elisabetta I' che ha dominato la categoria delal mini-serie ricevendo l'Emmy per il miglior programma e per i migliori attori: Helen Mirren Jeremy Irons. Tra i vincitori sono risultati assenti alcuni abituali dominatori degli Emmy come Edie Falco e James Gandolfini (The Sopranos), le protagoniste di 'Casalinghe Disperate' e gli attori del dramma 'Lost', che aveva vinto l'anno scorso e che quest'anno e' stato clamorosamente ignorato. Da notare che il comico Bob Newhart e' riuscito a scampare al soffocamento: la trasmissione si e' conclusa entro le tre ore previste e tutti hanno tirato un sospiro di sollievo.

lunedì 28 agosto 2006

NEWS - Tutti (ma proprio tutti) gli Emmy Awards: categoria per categoria, nome per nome

OUTSTANDING SUPPORTING ACTRESS IN A COMEDY SERIES
MEGAN MULLALLY as Karen NBC
Will & Grace

OUTSTANDING SUPPORTING ACTOR IN A DRAMA SERIES
ALAN ALDA as Arnold Vinick NBC
The West Wing

OUTSTANDING SUPPORTING ACTRESS IN A DRAMA SERIES
BLYTHE DANNER as Izzy Huffstodt SHOWTIME
Huff

OUTSTANDING SUPPORTING ACTOR IN A COMEDY SERIES
JEREMY PIVEN as Ari Gold HBO
Entourage

OUTSTANDING SUPPORTING ACTRESS IN A MINISERIES OR A MOVIE
KELLY MACDONALD as Gina HBO
The Girl In The Café

OUTSTANDING VARIETY, MUSIC OR COMEDY SERIES
THE DAILY SHOW WITH JON STEWART COMEDY CENTRAL
Jon Stewart, Executive Producer
Ben Karlin, Executive Producer
Stewart Bailey, Co-Executive Producer
Kahane Corn, Co-Executive Producer
David Javerbaum, Supervising Producer

OUTSTANDING DIRECTING FOR A COMEDY SERIES
MARC BUCKLAND, Director NBC
My Name Is Earl
Pilot

OUTSTANDING WRITING FOR A COMEDY SERIES
GREG GARCIA, Writer NBC
My Name Is Earl
Pilot

OUTSTANDING INDIVIDUAL PERFORMANCE IN A VARIETY OR MUSIC PROGRAM
BARRY MANILOW, Performer PBS
Barry Manilow: Music and Passion

OUTSTANDING DIRECTING FOR A DRAMA SERIES
JON CASSAR, Director FOX
24
7:00 AM – 8:00 AM

OUTSTANDING WRITING FOR A DRAMA SERIES
TERENCE WINTER, Writer HBO
The Sopranos
Members Only

OUTSTANDING SUPPORTING ACTOR IN A MINISERIES OR A MOVIE
JEREMY IRONS as Earl of Leicester HBO
Elizabeth I

OUTSTANDING DIRECTING FOR A VARIETY, MUSIC OR COMEDY PROGRAM
LOUIS J. HORVITZ, Director ABC
78th Annual Academy Awards

OUTSTANDING WRITING FOR A VARIETY, MUSIC OR COMEDY PROGRAM
DAVID JAVERBAUM, Head Writer COMEDY CENTRAL
RACHEL AXLER, Writer
KEVIN BLEYER, Writer
RICH BLOMQUIST, Writer
STEVE BODOW, Writer
TIM CARVELL, Writer
STEPHEN COLBERT, Writer
ERIC DRYSDALE, Writer
J.R. HAVLAN, Writer
SCOTT JACOBSON, Writer
BEN KARLIN, Writer
ROB KUTNER, Writer
SAM MEANS, Writer
CHRIS REGAN, Writer
JASON REICH, Writer
JASON ROSS, Writer
JON STEWART, Writer
The Daily Show With Jon Stewart

OUTSTANDING LEAD ACTOR IN A MINISERIES OR A MOVIE
ANDRE BRAUGHER as Nick Atwater FX NETWORK
Thief

OUTSTANDING LEAD ACTOR IN A COMEDY SERIES
TONY SHALHOUB as Adrian Monk USA
Monk

OUTSTANDING MADE FOR TELEVISION MOVIE
THE GIRL IN THE CAFÉ HBO
Richard Curtis, Executive Producer
Paul Abbott, Executive Producer
Hilary Bevan Jones, Producer

OUTSTANDING REALITY/COMPETITION PROGRAM
THE AMAZING RACE CBS
Jerry Bruckheimer, Executive Producer
Bertram Van Munster, Executive Producer
Jonathan Litman, Executive Producer
Hayma "Screech" Washington, Executive Producer
Amy Nabseth Chacon, Co-Executive Producer
Elise Doganier, Co-Executive Producer
Evan Weinstein, Co-Executive Producer
John Moffet, Supervising Producer
Mark Vertullo, Supervising Producer
Alex Rader, Supervising Producer
Phil Keoghan, Producer/Host
David Brown, Senior Producer
Allison Chase, Senior Producer
Barry Hennessey, Senior Producer
Jennifer Basa, Producer
Patrick Cariaga, Producer
Bob Mora, Producer
Michael Norton, Producer
Michael Noval, Producer
Cynthia A. Palormo, Producer
Giselle Parets, Producer
Bob Parr, Producer
Bill Pruitt, Producer
Matt Schmidt, Producer

OUTSTANDING DIRECTING FOR A MINISERIES, MOVIE OR A DRAMATIC SPECIAL
TOM HOOPER, Director HBO
Elizabeth I

OUTSTANDING WRITING FOR A MINISERIES, MOVIE OR A DRAMATIC SPECIAL
RICHARD CURTIS, Writer HBO
The Girl In The Café

OUTSTANDING MINISERIES
ELIZABETH I HBO
Suzan Harrison, Executive Producer
George Faber, Executive Producer
Charles Pattinson, Executive Producer
Nigel Williams, Executive Producer
Barney Reisz, Producer

OUTSTANDING LEAD ACTRESS IN A MINISERIES OR A MOVIE
HELEN MIRREN as Elizabeth I HBO
Elizabeth I

OUTSTANDING LEAD ACTRESS IN A DRAMA SERIES
MARISKA HARGITAY as Detective Olivia Benson NBC
Law & Order: Special Victims Unit

OUTSTANDING LEAD ACTRESS IN A COMEDY SERIES
JULIA LOUIS-DREYFUS as Christine Campbell CBS
The New Adventures of Old Christine

OUTSTANDING LEAD ACTOR IN A DRAMA SERIES
KIEFER SUTHERLAND as Jack Bauer FOX
24

OUTSTANDING COMEDY SERIES
THE OFFICE NBC
Greg Daniels, Executive Producer
Ben Silverman, Executive Producer
Ricky Gervais, Executive Producer
Stephen Merchant, Executive Producer
Howard Klein, Executive Producer
Paul Lieberstein, Co-Executive Producer
Michael Schur, Producer
Kent Zbornak, Producer

OUTSTANDING DRAMA SERIES
24 FOX
Joel Surnow, Executive Producer
Robert Cochran, Executive Producer
Howard Gordon, Executive Producer
Evan Katz, Executive Producer
Brian Grazer, Executive Producer
Kiefer Sutherland, Co-Executive Producer
Michael Loceff, Co-Executive Producer
Steven Kronish, Co-Executive Producer
Jon Cassar, Co-Executive Producer
Manny Coto, Co-Executive Producer
David Fury, Co-Executive Producer
Michael Klick, Producer
Brad Turner, Producer
NEWS - Tutti i vincitori degli Emmy Awards. Trionfa "24": miglior serie drammatica e miglior attore (Kiefer Sutherland). Riconoscimenti anche per Megan Mullally ("Will&Grace"), Tony Shalhaub ("Monk") e Mariska Hargitay ("Law&Order: Special Victims Unit").
(ANSA) - Washington, 27 ago - La serie di spionaggio '24' ha dominato gli Emmy Awards, gli Oscar della Tv, vincendo il premio per il miglior dramma televisivo mentre il suo protagonista Kiefer Sutherland si e' imposto come miglior attore. Miglior attrice drammatica e' stata designata Mariska Hargitay ('Law & Order, Special Victims Unit'). In campo comico l'Emmy per la miglior serie e' andato a 'The Office', mentre i premi per le interpretazioni sono stati assegnati a Tony Shalhoub (Monk) e Julia Louis-Dreyfus ('The New Adventures of Old Christine'). La serata e' stata un trionfo anche per il dramma storico 'Elizabeth I' che ha dominato la categoria delle mini-serie ricevendo l'Emmy per il miglior programma e per i migliori attori: Helen Mirren e Jeremy Irons. La serata e' stata presentata dal comico Conan O'Brien.
Tutti i premi:
- Miglior dramma tv: '24'
- Miglior commedia: The Office
- Miglior attrice dramma tv: Mariska Hargitay (Law&Order: Special Victims Unit)
- Miglior attore dramma tv: Kiefer Sutherland ('24')
- Miglior attrice commedia: Julia Louis-Dreyfus (The new
adventures of old Christine)
- Miglior attore commedia: Tony Shalhoub (Monk)
- Miglior attrice non protagonista dramma tv: Blythe Danner
(Huff)
- Miglior attore non protagonista dramma tv: Alan Alda (The
West Wing)
- Migliore attrice non protagonista commedia tv: Megan
Mullally (Will and Grace)
- Miglior attore non protagonista commedia: Jeremy Piven
(Entourage)
- Miglior regista dramma tv: Jon Cassar ('24')
- Miglior regista commedia tv: Mark Buckland (My name is
Earl)
- Miglior scenografia dramma tv: Terence Winter (Sopranos)
- Migliore scenografia commedia tv: Greg Garcia (My name is
Earl)
- Miglior reality show: The Amazing Race
- Miglior telefilm: The girl in the cafe
- Miglior mini-serie: Elizabeth I
- Miglior show: Le Daily Show conc Jon Stewart
- Miglior realisateur telefilm: Tom Hooper (Elizabeth I)
- Miglior scenografia telefilm: Richard Curtis (The girl in
the cafe')
- Miglior attore telefilm: Andre Braugher (Thief)
- Miglior attrice telefilm: Helen Mirren (Elizabeth I)
- Miglior attore non protagonista telefilm: Jeremy Irons
(Elizabeth I)
- Miglior attrice non protagonista telefilm: Kelly MacDonald
(The girl in the cafe').

(AGI/REUTERS/AFP) - Los Angeles, 28 ago. - Erano 5 anni che la Fox si aspettava il premio per "24", cosi' come il suo attore protagonista, Kiefer Sutherland, anche lui con 5 nomination alle spalle, e questa volta l'ha spuntata. Nella sezione migliore serie comica, "The Office" (Nbc) ha avuto la meglio su "Ti presento i miei... "(Fox), "Curb Your Enthusiasm" (Hbo), "Scrubs" (Nbc) e "Due uomini e mezzo" (Cbs) Nella sezione migliore serie drammatica "24" ha battuto "Greys Anatomy" (Abc), "Dr House - Medical Division" (Fox), "I Soprano" (Hbo) e "West Wing" Nbc). Nella sezione migliore attore drammatico Kiefer Sutherland ha vinto per l'interpretazione dell'agente Jack Bauer, regalando cosi' la seconda statuetta alla serie "24". Sutherland l'ha spuntata sull'amico Martin Sheen ("The West Wing", Nbc), Christopher Meloni ("Law & Order. Unita' speciale", Nbc), Denis Leary ("Rescue Me", Fox) e su Peter Kraus ("Six Feet Under", Hbo). Nella sezione migliore attore serie comica, Tony Shalhoub ha vinto a sorpresa il suo terzo Emmy nel ruolo dell'ossessivo-compulsivo detective "Monk" (Usa), superando il favorito Steve Carell ("The Office", Nbc), il versatile Charlie Sheen ("Due uomini e mezzo", Cbs), Larry David (Curb Your Enthusiasm, Hbo) e Kevin James ("The King of Queens", Cbs). Nella sezione migliore attrice drammatica, altra vittoria a sorpresa: Mariska Hargitay, eroina di "Law & Order. Unita' speciale"(Nbc), ha avuto la meglio sulle favoritissime Allison Janney ("The West Wing", Nbc) e Kyra Sedgwick ("The Closer", Tnt). Nella sezione migliore attrice serie comica, Julia Louis-Dreyfus si e' tolta i panni di co-protagonista ("Seinfeld") e ha conquistato il suo primo Emmy, dopo nove tentativi falliti, nella nuova serie della Cbs "The New Adventures of Old Christine". La Louis-Dreyfus l'ha spuntata sulla veterana e favorita Debra Messing ("Will & Grace", Nbc) e su Stockard Channing ("Out of Practice", Cbs), Jane Kacmarek ("Malcom", Fox), Lisa Kudrow ("The Comeback", Hbo).

domenica 27 agosto 2006

NEWS - Medici contro spie agli imperdibili Emmy Awards di stanotte
(ANSA) - Washington, 26 ago - (Di Cristiano Del Riccio) Medici contro spie:la battaglia per gli Emmy Awards, gli 'Oscar' della Tv che saranno consegnati domenica sera a Los Angeles, vede una lotta serrata tra la serie ospedaliera 'Grey's Anatomy' (che ha ricevuto undici candidature) e il thriller di spionaggio '24' (che puo' vantare undici candidature). Lo scontro piu' forte tra le sue serie sara' quello per l'Emmy per il miglior dramma televisivo che vede in lizza altri tre programmi di grande successo: 'The Sopranos', 'House' (un'altra storia ospedaliera) e 'The West Wing'. Ha destato sorpresa la esclusione dalla rosa dei candidati del dramma 'Lost', il programma che ha conquistato il seguito piu' vasto nella vasta arena televisiva Usa e che l'hanno scorso aveva sbaragliato il campo anche agli Emmy. La cerimonia, che sara' condotta dal comico Conan O'Brien, vede anche in lizza due presidenti: Martin Sheen, che interpreta il ruolo dell'inquilino della Casa Bianca in 'The West Wing', e' alla sua sesta candidatura come miglior attore di una serie drammatica. Le cinque volte precedenti e' sempre stato sconfitto e questa e' la sua ultima possibilita' perche' la serie e' giunta al capolinea. Suo principale avversario e' Kiefer Sutherland (24) che e' stato a sua volta nominato cinque volte senza mai vincere. Assente e' questa volta James Gandolfini, il Tony Soprano televisivo, che in passato ha vinto tre volte la statuetta per il miglior attore ma che quest'anno e' stato clamorosamente escluso. L'altro presidente in gara e' Geena Davis che ha interpretato a sua volta il ruolo del numero uno d'America nella serie 'Commander in Chief', che ha avuto un successo molto inferiore alle attese. Per Geena Davis e' la prima candidatura in questa categoria (miglior attrice in una serie drammatica) ma la grande
favorita e' Kira Sedgwick per il suo ruolo di detective nella nuova acclamata serie 'The Closer'. Ha sorpreso l'esclusione dalle candidature del miglior attore drammatico del sublime Hugh Laurie nel ruolo di un medico scorbutico nella serie ospedaliera 'House', tutta imperniata
sulla bravura dell'attore. In campo comico l'inarrestabile Steve Carell (esploso anche sul grande schermo con il ruolo di un 'vergine' quarantenne) e' favorito all'Emmy per la miglior interpretazione per la serie 'The Office'. Dovra' vedersela con Charlie Sheen (protagonista
di 'Two and Half Men'), il figlio del grande Martin Sheene. Lotta in famiglia anche per la miglior attrice comica con due veterane di 'Friends' in lizza con le loro nuove serie: Lisa Kudrow e' candidata per 'The Comeback' mentre Julie Louis-Dreyufus e' stata nominata per 'The New Adventure of Old Christine'. La terza incomoda nella battaglia per l'Emmy comico sara' la imprevedibile Debra Messing, protagonista della serie gay 'Will & Grace'.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!