Viewers last month

sabato 9 dicembre 2006

NEWS - All'armi, produttori di fiction nostrana! Le serie italiane rischiano di diventare marginali rispetto a quelle americane (chiedersi come mai, no, eh?)
(ANSA) - Roma - Centrale nei palinsesti, determinante negli ascolti, la fiction italiana vive stagioni felici. Su Raiuno e Canale 5 ottiene in genere il 4% in piu' della media di rete ma l'attacco della fiction straniera (leggi americana), sia sui canali generalisti come Raidue e Italia 1 e sia soprattutto sui tanti canali-vetrina della piattaforma satellitare Sky come ad esempio Fox, e' forte e preoccupante. "Il rischio per la fiction italiana e' di diventare marginali", ha detto il direttore di Rai Fiction Agostino Sacca' lanciando l'allarme ai produttori televisivi dell'Apt in un'incontro-bilancio a Roma. La questione e' ancora piu' di attualita' alla luce dei risultati indubbiamente ottenuti dai produttori nell'ambito del triennale contratto di servizio appena firmato tra la Rai e il Ministero delle comunicazioni. Il contratto prevede l'aumento da 280 a 390 milioni di euro della quota di risorse che il servizio pubblico dovra' investire per la produzione di audiovisivo italiano ed europeo ma anche la garanzia da parte Rai di valorizzare ciascun diritto separatamente e per non piu' di 7 anni, adeguandosi cosi' a quello che avviene gia' nel resto d'Europa. Prima infatti la Rai acquistava in perpetuo i diritti di queste produzioni e anche i diritti accessori, le repliche, le vendite all'estero, l'home video, il merchandising e altro. Per l'Apt e' un passo importante verso il consolidamento e la crescita dell'industria audiovisiva nazionale indipendente. La norma contenuta nel contratto di servizio, che scontenta ovviamente la Rai, pone pero' un problema piu' generale visto che riguarda solo la tv pubblica. Mediaset e Sky per intendersi non hanno alcun obbligo e per questo, si fa notare negli ambienti produttivi, e' inevitabile che l'autorita' adegui anche agli altri la stessa normativa. La questione dei diritti e' centrale: "la Rai - ha sostenuto Sacca' - sente la propria ricchezza nella library. L'azienda si sente un grande produttore di contenuti". Privare la tv pubblica di una parte di diritti, o comunque negoziarli, puo' depauperarla. Al tempo stesso bisognera' vedere tra i produttori chi sara' in grado con le proprie forze di utilizzare al meglio i diritti accessori: le grandi societa' come Lux Vide, Palomar, Publispei e altre probabilmente si', i piccoli produttori indipendenti, quelli da una fiction a stagione, potrebbero trovarsi in difficolta' visto che per loro la forza contrattuale Rai potrebbe essere difficile da vincere. "E' una battaglia generale sulle risorse del sistema", ha aggiunto Sacca', "e il rischio e' il collasso del sistema, non solo un problema tra Rai e produttori". Per tutti, ha replicato a questo Sergio Silva, ex dirigente Rai e ora produttore indipendente: "il problema non e' solo nostro ma della stessa Rai, ne va infatti della sua sopravvivenza riuscire a far vincere la scommessa di una nascita dell'industria della fiction. Altrimenti restera' - ha ribadito Carlo Degli Esposti - un indotto piu' o meno tonico al servizio del principe". Secondo il produttore della Palomar, "Il nostro prodotto, la Rai se lo ripaga 3 volte, con il canone, con la pubblicita' e con l'estero". Ma intanto, mentre Rai e produttori si fronteggiano, la fiction straniera delle serie di successo come "Lost", "CSI", "Desperate Housewives", occhieggia con grande successo dalle vetrine satellitari e poi dalle due reti Raidue e Italia 1 che ne fanno un grande enorme utilizzo. Anni fa queste stesse serie salvarono i grandi network Usa come Abc e Cbs dalla crisi seguita all'abbuffata dei reality show, ora potrebbero affossare le nostre tv generaliste.

venerdì 8 dicembre 2006

NEWS - Maggie Grace, dopo "Lost" diventa lesbica
Dopo aver vestito i panni dell'altezzosa Shannon Rutherford in "Lost", la sempre più lanciata Maggie Grace interpreterà una lesbica nel film "The Jane Austen Book Club", tratto dal romanzo omonimo di Karen Joy Fowler. Dopo aver già tentato il salto sul grande schermo nel remake di "Fog" di John Carpenter, l'attrice interpreterà Allegra, la figlia di una coppia in fase di divorzio dopo 32 anni di matrimonio. I genitori della protagonista saranno interpretati da altri due volti noti al popolo dei telefilm: Jimmy Smits (il mai dimenticato detective Bobby Simone di "NYPD Blue") e Amy Brenneman (star di "Giudice Amy"). Prima della pellicola in questione, le cui riprese termineranno a dicembre 2006, Maggie Grace affiancherà Sarah Michelle Gellar (l'ex "Buffy") nel film "The Girls' Guide to Hunting & Fishing", la storia di una relazione altalenante tra una giovane e un uomo che potrebbe essere suo padre, tratta dal best seller omonimo di Melissa Bank.
(Articolo di Leo Damerini pubblicato su "TU")
BOLLETTINO - Le scelte di Amanda Peet: una donna tra la Vallettopoli di "Studio 60"
Amanda Peet è da tenere d'occhio. Non tanto e non solo perchè è una delle attrici più affascinanti dello star-system, quanto perchè è sicuramente il volto emergente di "Studio 60 on the Sunset Strip" di Aaron Sorkin, ovvero quel gran genio di "West Wing". L'attrice newyorkese è stata reclutata all'ultimo in questa serie delle meraviglie che accende i riflettori su uno show dove si annidano storie d'amore e di potere tra autori, produttori e star della tv. Una sorta di versione allargata di "Vallettopoli" d'Oltreoceano (in America, si sa, non vanno tanto per il...Sottile). Il programma al centro del telefilm ricorda nella scenografia il "Saturday Night Live", ma anche la sit-com "Sports Night" (1998) dello stesso Sorkin. Inizia con la star dello show che, in diretta, si scaglia contro la censura, il politicamente corretto e l'intero mondo della televisione. Dopo il suo licenziamento viene promossa direttore della rete Jordan McDeere, interpretata proprio da Amanda Peet, la quale come primo atto da dirigente richiama Matt Albie (Matthew Perry di "Friends") e il suo collega Danny Tripp (Bradley Whitford, colui che in "West Wing" interpretava il vice-direttore dello staff presidenziale Josh Lyman). I due non possono rifiutare perchè Danny e' stato trovato positivo alla cocaina e Matt e' dipendente dagli antidolorifici. Tra fantasia e realtà - sia Perry che Sorkin hanno avuto problemi di droga - Amanda Peet emerge a nuova vita: dopo la delusione di "Syriana" al cinema, dopo il mezzo flop di "FBI: protezione testimoni" (in cui era sempre al fianco di Matthew Perry), l'attrice è stata convinta dal fidanzato a puntare su una serie tv: "ovunque ci sia Sorkin, è bene che tu ci vada", le ha intimato perentoriamente David Benioff, allora boyfriend sceneggiatore dall'occhio lungo e oggi suo fresco marito in attesa di diventare padre.
(Articolo di Leo Damerini tratto dal Bollettino dell'Accademia apparso sul numero di Dicembre del "Telefilm Magazine")

giovedì 7 dicembre 2006

NEWS - In edicola un numero natalizio di "Telefilm Magazine" ricco di regali!
E' tempo di Natale e "Telefilm Magazine" arriva in edicola carico di regali!
Speciale Quiz Show di Natale. La rivista ufficiale dell'Accademia dei Telefilm ti regala la possibilità di vincere fantastici gadget dei telefilm come la chiavetta USB di Desperate Housewives, la t-shirt di Smallville, il k-way di Cold Case o il set da mare di C.S.I. Miami, solo per citarne alcuni.
Concorso Vincili Tutti! Con Sony Pictures H.E. e Blockbuster, compra un cofanetto e vinci tutti gli altri! In palio per 10 fortunati TUTTI i cofanetti delle serie tv targate Sony Pictures Home Entetertainment!
Concorso Desperate Housewives. Rispondi e vinci il cofanetto DVD della prima stagione di D.H., una copia del gioco per PC di Desperate e una maglietta della serie (rosa o grigia a seconda delle preferenze).
Telefilm Special – Tutto DVD. Gratis, insieme a TelefilmMagazine, 68 pagine che troverete in allegato, tutte dedicate alle uscite in DVD dei telefilm di ieri e di oggi! La guida definitiva per i vostri regali di Natale…
Ma TelefilmMagazine ha anche le “solite” 100 pagine stra-ricche di contenuti. Ecco i principali.
"Desperate Housewives": tornano le (dis)avventure delle casalinghe disperate con la seconda stagione inedita in partenza su Rai Due. Per l'occasione abbiamo deciso di presentarvi le new entry del nuovo ciclo, condito con un best of delle citazioni made in Wisteria Lane!
"Grey's Anatomy": la serie numero 1 in America torna anche da noi, anche se per ora solo in replica. Per celebrare l'evento, ecco a voi una doppia intervista esclusiva a Ellen Pompeo, e James Pickens Jr, rispettivamente l'affascinante Meredith e il Dottor. Richard Webber nella serie.
"Everwood": le puntate inedite sono in arrivo e noi siamo andati a dare un sbirciata a cosa accadrà nell'ultimo ciclo... In più, abbiamo intervistato Treat Williams ovvero il papà Andy.
Smallville: in occasione della messa in onda della quinta stagione inedita su Italia1 abbiamo ripercorso il travagliato rapporto tra Clark e Lex. E in più, una gallery con le foto/spoiler più belle del quinto ciclo!
Speciale Sci-fi: è un’invasione!!! "Doctor Who", "Odyssey 5", "Battlestar Galactica", ma anche la nuova serie fenomeno "Heroes" e la prima serie di fantascienza italiana, Invaxon Alieni nello spazio. La science fiction torna protagonista dei palinsesti!
Noi c’eravamo: il nostro reportage esclusivo da Los Angeles dove siamo volati per raccontarvi tutto sulle novità più interessanti della nuova stagione a stelle e strisce: i nuovi telefilm, i nuovi protagonisti, ma anche vecchi volti che non perdono colpi. Stiamo parlando di Victor Garber, l'ex papà di Sydney Bristow in "Alias" e John Crier , il protagonista, assieme a Charlie Sheen, della sitcom numero uno al mondo: "Due uomini e mezzo". E sempre da Los Angeles una nostra specialissima inviata ha fatto un giro sul set di "Una Mamma per amica", dove per puro caso ha incrociato (pensa che fortuna…) il bel Luke, al secolo Scott Patterson.
"Sorelle McLeod": mentre continuano le puntate inedite della sesta stagione su Hallmark, siamo andati a fare un salto nello studio dove si doppiano le puntate della serie australiana ed abbiamo conosciuto i volti dietro alle voci…
"Medium": su Rai Tre tornano le imprese della casalinga-detective paranormale Allison Dubois (interpretata dalla bravissima Patricia Arquette). Abbiamo intervistato in esclusiva l'attore Jake Weber, il marito Joe nel telefilm.
Speciale Fan Fiction: cos’è una fan fiction? Come si scrive? Cosa bisogna fare per pubblicarla? A queste e a molte altre domande risponde il nostro speciale. Ma c'è di più: abbiamo deciso di lanciare un concorso per premiare, al Telefilm Festival 2007 le fan ficton più belle! Tutti le informazioni per partecipare al concorso su TelefilmMagazine

L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti dai giornali italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
Tutti "Lost" nel mare di password di un finale fantasmagorico
"Se la serie continua, quando si arriva al finale di stagione, inevitabilmente entra in scena la trovata linguistica del cliffhanger (letteralmente, l'orlo del burrone), ovvero la sospensione narrativa. L'ultima puntata della seconda stagione di 'Lost' (Fox, lunedì, ore 21) vedeva appunto all'opera la sontuosità del cliffhanger, la moltiplicazione degli interrogativi. Quale la ragione della caduta del volo 815 della Oceanic? Chi sono i misteriosi abitanti dell'isola? A cosa servono gli strani bunker? Cosa vogliono da Jack (Matthew Fox) e compagni? Dove va Michael (Harold Perrineau), ora che ha tradito i suoi amici per riabbracciare suo figlio Walt (Malcolm David Kelle)? Cosa significano quei nomi di filosofi? Cosa succederà dopo che nella botola non è stato premuto il tasto «invio» del computer? 'Lost' è una fantasmagoria di interpretazioni e di continui ribaltamenti, nonostante il tema dominante degli autori (J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber) sia uno solo: nella vita nulla accade per caso (ma intanto il destino fa la sua parte). E dunque, da qualche parte, ci deve pur essere una risposta, anche se nascosta, anche se perduta o sperduta, alle molte domande. Quella oscura forza magnetica che tutto attrae a sé è anche il nostro filo conduttore: ci sono più storie che si muovono in contemporanea (questa la grandezza e l'unicità della serialità americana), ci sono più storie che si muovono in una costruzione ad abisso (sembra sempre che ogni azione sia sorvegliata da un'altra e vada a incastrarsi in un vertiginoso gioco a specchi), ci sono più storie che cercano in un dettaglio (magari un libro di Charles Dickens, “Our Mutual Friend”, un romanzo dominato da colpe e delitti commessi per denaro ma dove, alla fine, l'amore vince) il loro definitivo riscatto, cioè la nostra comune interpretazione.Nella geografia emotiva del paesaggio televisivo, 'Lost' non è decifrabile che frammento per frammento: l'insieme è un ricovero misterioso di password davanti a una porta chiusa che nessuna di quelle «parole chiave» riesce, per ora, ad aprire".
(Aldo Grasso, 06.12.2006)
NEWS - Achtung, telefilm-fans! Domani puntata de "Il Grande Talk" interamente dedicata al boom delle serie tv
Domani, venerdì 8 dicembre, nessundorma su SKY: è in programma una puntata monotematica de "Il Grande Talk" interamente dedicata al boom e al fenomeno dei telefilm. Il programma condotto da Alessandro Zaccuri va in onda tutti i venerdì alle 22:35 su SAT 2000 (canale 818 di Sky e sul digitale terrestre), in replica il sabato alle 9:00 e alle 21:00 su SAT 2000. "Il Grande Talk" viene trasmesso anche da moltissime reti locali (si veda l'elenco qui: http://www.ilgrandetalk.it/programma/messa_in_onda/).

mercoledì 6 dicembre 2006

NEWS - Ascolti, "Desperate Housewives 2", la vendetta (dell'Auditel): parte sotto tono l'atteso ritorno a Wisteria Lane
Disperate di titolo e di fatto? A vedere il risultato dell'atteso e rimandato ritorno delle "Desperate Housewives" ieri sera, che non ha raggiunto il 9% di share, si direbbe di sì. La serata non aveva una controprogrammazione strepitosa (Fiona May ha fatto salto triplo con il 25.66% di share di "Butta la luna" su Raiuno, mentre il film con Drew Barrymore di Canale 5 - "50 volte il primo bacio" - ha posato le labbra sul 17% della platea televisiva). Si prospetta all'orizzonte un'emorragia di ascolti come è avvenuto in America con la seconda stagione di "DH" (salvo poi ritornare in vetta con la terza)? Chi vivrà a Wisteria Lane vedrà...

martedì 5 dicembre 2006

NEWS - Ultima ora shock! E' ufficiale: Rachel Bilson e Adam Brody di "The O.C." si sono lasciati!
Purtroppo è ufficiale: Adam Brody e Rachel Bilson di "The O.C." si sono lasciati! Lo rivela "Telefilm Cult" dopo che nei giorni scorsi aveva beccato i due divi del teen-cult da soli, senza i rispettivi partner al fianco (vedi Post del 27 novembre e 2 dicembre). A lanciare il definitivo "divorzio" della coppia più popolare di Orange County è il magazine "Life&Style". "E' tutto finito. Senza drammi ma è finito - rivela un amico della coppia - Adam e Rachel sono ufficialmente separati e single". Si spiegherebbero così gli avvistamenti di Adam da solo all'inaugurazione della Volkswagen Tiguan a Los Angeles il 28 novembre scorso e di Rachel, altrettanto solinga, al club Hyde di Hollywood il giorno prima. In realtà gli esperti di gossip a "stelle e strisce" avevano iniziato a paventare una mezza crisi tra i due idoli di "The O.C." già a giugno, quando si facevano vedere separati in giro. Tra smentite e riavvicinamenti, sempre "Telefilm Cult" aveva poi scoperto in anteprima il colpo di fulmine di Rachel nei confronti di Zach Braff ("Scrubs"), al suo fianco sul set del film "The Last Kiss" (la traduzione americana de "L'Ultimo bacio" di Muccino, con la Bilson nel ruolo che fu di Martina Stella e Braff nei panni di Stefano Accorsi). Nemmeno un recente weekend riparatore in Canada, sembra aver sortito il giusto effetto. Lo strappo era probabilmente non più ricucibile e i due hanno deciso di dirsi addio tra lo sconforto dei moltissimi fans che li avrebbero voluti insieme sul set e nella vita.
NEWS - Ascolti, "Bones" non si spacca le ossa contro la concorrenza: debutto positivo su Retequattro
Nessuno ci scommetteva una cartilagine sul debutto di "Bones" su Retequattro, eppure il serial-thriller con "Angel" Boreanaz ha pienamente colto nel segno raggiungendo la media di rete. 2.231.000 spettatori e il 7.85% di share per il primo episodio, 2.043.000 spettatori e l'8.48% per il secondo. Sull'onda lunga di telefilm di genere simili ("CSI", "Criminal Minds", "Senza Traccia", "NCIS", "Crossing Jordan"...), oltre a un pò di "X-Files", c'è da sperare in un roseo proseguimento per i fans...
GOSSIP - Autumn Reeser di "The O.C." si spoglia su "Stuff" Nonostante il suo nome induca a coprirsi, lei ha deciso di spogliarsi. Autumn Reeser, la Taylor Townsend di "The O.C.", si mostra con pochi veli sul numero di dicembre di "Stuff", di certo un giornale che non si occupa di Seneca e Platone. Nell'intervista la pupa dice di avere un debole per i surfisti ("tutti i miei ragazzi lo erano") e afferma con nonchalance di considerare normale andare al liceo in bikini (!). In attesa di farsi vedere al cinema nel film "Palo Alto"- che nonostante il titolo non ha nulla di pornografico - la 26enne attrice californiana mostra come dalle sue parti deve fare ancora un gran caldo. Del resto anche ad Orange County, ora che si parla di un'imminente chiusura del serial che ha fatto lievitare le quotazioni turistiche della località, c'è più tempo per prendere il sole...anche in Autumn.

lunedì 4 dicembre 2006

NEWS - "Stargate Atlantis": addio a Paul McGillion!
Se in questo momento state incrociando le dita e mormorando "Ronan, fà che sia Ronan" dobbiamo darvi una delusione. Il belloccio quanto inutile personaggio interpretato (parola grossa) da Jason Momoa non è affatto in partenza, ma è stato confermato per la quarta annata di "Stargate Atlantis". Il "regular" destinato invece a lasciare la serie è l'unico europeo, lo scozzese dottor Carson Beckett, interpretato da Paul McGillion. Il simpatico personaggio, l'unico a parlare un inglese incomprensibile anche per gli alieni della galassia Pegasus, lascerà la serie già nella seconda metà della terza stagione. I fan se la sentivano, infatti già da tempo era stata attivata una campagna con relativo sito — http://www.savecarsonbeckett.com/ — ma è stato tutto inutile: la partenza di McGillion è stata confermata dal produttore esecutivo N. John Smith alla CollectorMania in Inghilterra. Una cosa almeno pare che i fan l'abbiano ottenuta: Beckett non morirà. Il suo destino sarà simile a quello che fu di Aiden Ford (interpretato da Rainbow Sun Francis) che uscì dal cast regolare per poi tornare con apparizioni sporadiche in alcuni episodi. "Penso che ogni personaggio si evolva man mano mostrando lati diversi del suo carattere, a volte anche lati oscuri" ha detto McGillion in una recente intervista. "Una cosa ve la posso dire, riguardo agli sviluppi che subirà Beckett sul finale di stagione: ci sono diverse linee narrative che verranno sviluppate con Beckett al centro, e penso che gli appassionati avranno molte sorprese". McGillion era un personaggio ricorrente nella prima stagione, e venne promosso regolare nella seconda. Il suo ruolo di medico potrebbe essere colmato, secondo alcune voci, dall'attrice di "Firefly", Jewel Staite, che interpreterà il personaggio ricorrente del Dr. Keller. Ma certamente almeno per una parte della stagione la vera novità di Atlantis sarà l'arrivo di Amanda Tapping, alias Samantha Carter, che occuperà in questo modo l'anno di contratto "avanzato" dopo la chiusura di SG-1. Ad Atlantis resta ancora un (amatissimo) personaggio di origine europea, anche se non è un regular: si tratta del ceco Radek Zelenka interpretato dall'attore (nato effettivamente a Praga) David Nykl.
(Articolo tratto da Fantascienza.com)
GOSSIP - Domani sera tutte "disperate" tranne una: Eva Longoria ha già l'anello di fidanzamento!
Domani sera tornano su Raidue le "Desperate Housewives", ma tra le "disperate" ce n'è una in meno. Eva Longoria, l'interprete della sexy Gabrielle, sfoggia già infatti l'anello di fidanzamento donatole dal cestista Tony Parker (vedi Post del 1 dicembre). Basta vederla mentre s'incammina sul set, sorridente come non mai, per capire che anche lavorare nel telefilm dal quale vuol sganciarsi a tutti i costi per intraprendere una carriera cinematografica non le pesa poi più di tanto.
GOSSIP - Chi si rivede! George Takei ritorna dallo spazio di "Star Trek", David Hasselhoff riemerge dalle acque di "Baywatch"
Sabato scorso non si poteva credere ai propri occhi. "Teletrasportati" da chissà dove, sono tornati sulla Terra George Takei (il Signor Sulu di "Star Trek") e David Hasselhoff (il Mitch di "Baywatch"). L'occasione è stata la consegna dei Big Awards del canale di videoclip musicali VH. Il primo è stato salutato come un vero e proprio idolo da tutti i presenti (compreso l'ex marito di Pamela Anderson, l'ipertatuato Tommy Lee), il secondo si è accompagnato alla figlia Hailey (scatenando i paparazzi che credevano fosse la sua nuova conquista!). Per entrambi un ritorno "ai confini della realtà" e del lifting salutato anche dall'immancabile Paris Hilton.
NEWS - Tutti a casa oggi e domani: stasera finisce "Lost" e parte "Bones", domani inizia la seconda stagione di "Desperate Housewives"
Ultima puntata, con suspence, stasera alle 21 su Fox (Sky) per la seconda stagione del serial cult "Lost" e prima puntata su Raidue, da martedi' sera, della seconda stagione di "Desperate Housewives". Le due serie Buena Vista International Television sono tra le piu' seguite degli ultimi anni e hanno contribuito, con "Grey's Anatomy" e "Dr. House", a rilanciare il genere della serie tv americana sulle reti italiane. Stasera, come promesso dagli autori, nel finale di stagione di "Lost" scopriremo finalmente la ragione della caduta del volo 815 della Oceanic, cosa puo' accadere se non si preme il tasto di invio del computer all'interno della botola e se Michael (Harold Perrineau) riuscira' a riabbracciare suo figlio Walt (Malcolm David Kelle). Ma se da un lato questi nodi saranno sciolti, dall'altro, in perfetto stile "Lost", altri e forse ancora piu' intriganti misteri vedranno la luce. Gli ultimi secondi della stagione sfateranno alcune delle piu' suggestive teorie interpretative elaborate dagli appassionati. La prossima stagione, la terza, che andra' in onda su FOX, in prima visione assoluta in Italia, nell'autunno 2007, dovra' rispondere quindi a numerosi interrogativi: chi sono i misteriosi abitanti dell'isola? Cosa vogliono da Jack (Matthew Fox) e compagni? A cosa servono gli strani bunker? Creata da J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber, la serie e' stata girata interamente alle Hawaii e ha vinto ben 6 Emmy Award, tra cui quelli per la miglior regia, musica ed effetti speciali, e un Golden Globe come miglior serie drammatica. Gli ultimi due episodi della seconda stagione in USA sul network Abc hanno toccato picchi di 20 milioni di spettatori, anche se la serie ha conosciuto un'emorragia di ascolti non indifferente. In attesa dei nuovi episodi, gli accaniti spettatori potranno rivedere la seconda stagione di "Lost" su Raidue a marzo 2007.
Sempre stasera, in chiaro, debutta su Retequattro l'atteso "Bones", presentato in anteprima allo scorso "Telefilm Festival". Prodotto dalla Twenty Century Fox, che l’ha trasmessa per la prima volta nel settembre del 2005, arriva sugli schermi italiani di Retequattro la serie televisiva “Bones” (ossa), un medical thriller tratto dai romanzi di Kathy Reichs, una scrittrice che si è ispirata per i suoi racconti direttamente alle sue esperienze di antropologo legale. La prima serie, 22 episodi da 50 minuti ciascuno, sarà trasmessa tutti i lunedì in prima serata proponendo due puntate ad ogni appuntamento. Eccezionalmente nelle prime due messe in onda, il 4 e l’11 dicembre 2006, saranno proposti tre episodi per serata. Protagonista della serie, di cui proprio in questo periodo la Fox Television sta trasmettendo gli episodi della seconda stagione, è la dottoressa Temperance Brennan (l’attrice Emily Deschanel), antropologo legale presso il laboratorio dello Jeffersonian Institution. Per le sue capacità non comuni di riuscire a rilevare gli indizi più nascosti nelle ossa di una vittima la Brennan, tutte le volte che i metodi di riconoscimento standard risultano insufficienti, viene utilizzata come consulente della polizia nelle più difficili investigazioni relative al ritrovamento di resti umani. Accanto a lei lavora l’agente speciale Seeley Booth (l’attore David Boreanaz), della squadra omicidi dell’FBI, un ex tiratore scelto dell’esercito molto diffidente verso la scienza e verso tutti quei ‘dottoroni’ che indagano esaminando pazientemente i resti organici, che lui definisce spregiativamente gli ‘strabici’. Booth, infatti, è un investigatore vecchio stampo, tenacemente convinto che la chiave per risolvere i crimini e scoprire la verità passi esclusivamente attraverso il lavoro investigativo e la ricerca di testimoni e sospetti. E quindi naturale che due personalità così diverse come quelle della Brennan e di Booth si trovino quasi sempre in disaccordo e che i loro rapporti sfocino spesso in vivaci scontri. Decisamente meno problematici i rapporti di Temperance con i suoi colleghi del laboratorio medico-legale: Angela Montenegro (l’attrice Michaela Conlin), amica e confidente della Brennan e geniale creatrice di un sofisticato sistema per ricreare al computer incredibili immagini in visione tridimensionale; Zack Addy (Eric Millegan), un enfant prodige dal quoziente d'intelligenza altissimo; e il dottor Jack Hodgins (T.J. Thyne), esperto di insetti, spore e minerali. A capo del laboratorio il dottor Daniel Goodman (Jonathan Adams), che autorizza le consulenze di Bones per conto dell’FBI. Il doppiaggio dell’attrice Emily Deschanel che interpreta la dottoressa Brennan è stato affidato alla quarantaseienne doppiatrice italiana Roberta Pellini, voce delle più famose star femminili di Hollywood tra cui ricordiamo Charlize Theron, Cate Blanchett, e Nicole Kidman. Il personaggio della dottoressa Temperance Brennan, è direttamente ispirato a quello della sua creatrice, l'antropologa forense Kathleen J. "Kathy" Reichs, docente di antropologia all'Università di Charlotte, nel North Carolina, autrice di romanzi di genere medical thriller spesso in vetta alla classifica dei libri più venduti, ambientati appunto nel settore della medicina legale. Le moderne tecniche di indagine menzionate nei suoi racconti e la relativa strumentazione necessaria per attuarle sono parte essenziale degli episodi di Bones e, così come per i lettori dei suoi libri tradotti in trenta lingue, sono state descritte in maniera semplificata ed accessibile ai telespettatori. La Reichs, nata a Chicago, svolge la sua professione tra gli tati Uniti ed il Canada (dove sono ambientate in realtà le storie dei suoi romanzi), dividendosi tra l'Ufficio di Antropologia Legale dello stato del Nord Carolina e il Laboratorio di Scienze Giudiziarie e di Medicina Legale della provincia del Quebec. La sua attività di antropologa forense l'ha portata in Ruanda, per testimoniare al tribunale delle Nazioni Unite sugli episodi di genocidio compiuti in quella nazione; e in Guatemala, per la esumazione di cadaveri nell'area del lago Atitlan sull'altopiano sud-occidentale del paese. Inoltre, quale membro del Disaster Mortuary Operational Teams, si è occupata di esaminare le risultanze di eventi catastrofici come l'attentato alle Torri Gemelle di New York e l'alluvione che ha colpito nel 2005 il delta del Mississippi.
Martedi': Wisteria Lane, un anno dopo. Le disperate casalinghe americane del serial evento televisivo della passata stagione tornano finalmente su Raidue. La seconda serie di 'Desperate Housewives - I segreti di Wisteria Lane', prodotta dalla Touchstone Television e distribuita da BVITV andra' in onda dal 5 dicembre, il martedi' in prima serata, con due episodi. La periferia di una cittadina americana, anche in questa nuova stagione, si trasforma in luogo da commedia dark, dove le vite segrete delle casalinghe non sono mai quello che sembrano. La prima serie prendeva le mosse da Mary Alice Young (Brenda Strong), che un giorno nella sua casa perfetta mise fine alla sua vita. Ora accompagna gli spettatori commentando il tutto dal suo 'elevato' punto di vista. Nella piccola cerchia di amiche di Mary Alice c'e' Susan Mayer (Teri Hatcher) la divorziata e mamma single che fara' cose straordinarie per amore. Lynette Scavo (Felicity Huffman) che, da casalinga alle prese con quattro bambini, e' da poco tempo tornata al suo ruolo di donna in carriera. Bree Van De Kamp (Marcia Cross), la cui recente vedovanza ha portato la devastazione nella sua vita perfetta, e Gabrielle Solis, l'ex-modella che ha tutto quello che ha sempre voluto, un marito ricco, una grande e bellissima casa e ora un bambino in arrivo (il suo problema e' scoprire chi sia il padre), la pluridivorziata Eddie Britt (Nicolette Sheridan) le cui romantiche conquiste hanno confuso tutti. Infine la nuova arrivata Betty Applewhite (Alfre Woodard) e il suo bel figlio adolescente Matthew (Mehcad Brooks), che misteriosamente arrivano nel quartiere, in una casa mai vista prima, nel cuore della notte. Poi, ci sono gli uomini: Mike Delfino (James Denton) un supposto idraulico vedovo che ha conquistato il cuore di Susan.
L'adorabile marito di Lynette, Tom (Doug Savant) che si e' volontariamente trasformato in 'Mammo', permettendo cosi' alla moglie di riprendere la propria carriera lavorativa. C'e' la dolce meta' di Gabrielle, Carlos (Ricardo Antonio Chavira), attualmente in prigione, che ha da poco scoperto il tradimento della moglie con John (Jesse Metcalfe), il giardiniere. E il marito vedovo di Mary Alice, Paul (Marc Moses) che sta scappando dai fantasmi del suo passato. E con Rai.it anche il web rilancia il telefilm di culto della stagione con il sito ufficiale italiano www.desperate.rai.it, on line da lunedi' 27 novembre. Il primo episodio della seconda stagione, in onda in USA su ABC, nel settembre scorso e' stato visto da 28.2 milioni di spettatori, ben 6.6 milioni in piu' del debutto dell'anno scorso. E durante le settimane successive di programmazione ha avuto una media di oltre 25 milioni di spettatori. Da segnalare, nella seconda stagione, tre nuovi ingressi nel cast. Shirley Knight, nel ruolo di Phyllis Van Der Kamp, ossessiva madre di Rex. Knight ha debuttato nel 1959 e nella sua carriera ha lavorato in oltre 40 film. Poi Alfre Woodard, nel ruolo di Betty Applewithe, vincitrice 4 Emmy. Infine Mehcad Brooks , nel ruolo di Matthew Applewhite, un attore inserito nella lista dei 'Ten Young Actors to watch' del Daily Variety. Infine, e' attesa per il 2007 la terza stagione di DH su Fox Life (Sky).
NEWS - Tutti in videoteca da mercoledì: esce finalmente "Alfred Hitchcock presenta"!
Roma, 4 dic. (Adnkronos) - Da mercoledi' 6 dicembre sara' disponibile, per la prima volta in dvd, la serie antologica piu' famosa della storia della Tv, "Alfred Hitchcock Presenta", tenuta a battesimo e introdotta in video dal 'maestro' del brivido. 2 cofanetti, ognuno con 42 episodi ripartiti su 8 dischi, distribuiti dalla Universal Pictures Italia. La serie debutta sulla CBS domenica 2 ottobre 1955, lo stesso anno di "Caccia al ladro", e riscuote un tale successo che va avanti per anni, fino al 1962. I telefilm, della durata di 30 minuti, raccontano rigorosamente storie basate sulla suspense e sul mistero, tratte da racconti gialli degli anni 1950-60. Tutti gli episodi, in bianco e nero, sono introdotti e conclusi dal regista con interessanti note di commento. "Sono un regista vittima di uno stereotipo. Se girassi "Cenerentola", il pubblico si aspetterebbe un cadavere nella carrozza". Cosi', con l'ironia pungente che lo contraddistingueva il maestro del brivido Alfred Hitchcock commentava il proprio lavoro. Indimenticabile la sigla d'apertura in cui la macchina da presa sfuma dal disegno del profilo al profilo vero di Hitchcock. Cosi' come e' rimasta impressa nella memoria di quanti ne abbiano visto un episodio almeno una volta, il tema musicale di Charles Gounod (Funeral March of Marionette). Diretta non solo da Alfred Hitchcock ma anche da altri registi, tra cui il Premio Oscar Robert Altman, recentemente scomparso, la serie contiene i cameo di grandissimi star hollywoodiane come Bette Davis, Steve McQueen e Robert Redford.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!