Viewers last month

venerdì 5 giugno 2009

NEWS - Kaz Fu! Carradine morto per gioco autoerotico appeso coi genitali all'armadio (se andava all'Ikea era ancora vivo!)
Bangkok, 5 giu. - (Adnkronos) - David Carradine potrebbe non essersi suicidato, ma essere rimasto vittima di un gioco autoerotico. E' quanto ha rivelato la polizia di Bangkok fornendo maggiori dettagli sulla morte del 72enne "Bill" della saga di Quentin Tarantino, trovato con un cappio al collo nella sua camera d'albergo nella capitale thailandese. "Aveva un corda legata al collo ed un'altra ai suoi organi genitali, le due corde erano legate tra di loro ed appese al soffitto della cabina armadio" ha detto il comandante della polizia il generale Worapong Siewpreecha. "Di fronte a queste circostanze non possiamo essere sicuri che si sia suicidato, ma potrebbe essere rimasto vittima di un gioco autoerotico" ha poi aggiunto il comandante della polizia, precisando che al momento non viene neanche esclusa l'ipotesi di un assassinio. Ipotesi pero' che non trova riscontro dall'autopsia: "non ci sono segni di lotta o di aggressione" ha detto Nanthan Siripap, il capo dei medici legali dell'ospedale di Chulalongkorn dove e' stata condotta l'autopsia e che hanno stabilito che l'attore, diventato famoso negli anni settanta con la serie Tv "Kung Fu", e' morto per soffocamento. "La morte di Carradine appare molto insolita" ha pero' aggiunto il medico legale.
NEWS - ER giorno de Clooney! Stasera su Raidue l'episodio-cult che vede il ritorno del Dottor Ross al pronto soccorso più famoso della tv
(ANSA) - ROMA - E' stato il pediatra del pronto soccorso piu' famoso della televisione, oltre che il piu' affascinante: George Clooney torna li' dove tutto era cominciato, ossia a "E.R. Medici in prima linea". Per gli spettatori italiani il d-day e' venerdi' in prima serata su Raidue quando l'ex dottor Doug Ross sara' la guest star di una puntata speciale concepita, scritta e realizzata per la partecipazione della star hollywoodiana, ma anche per un'altra ospitata particolare, quella di Susan Sarandon, nei panni di una nonna, a cui viene investito il nipotino, che deve decidere se dare il consenso per la donazione degli organi, dopo l'accertamento della morte cerebrale del ragazzino. L'attrice di "Thelma e Louise", ha accettato di prendere parte al telefilm per l'amicizia con Clooney. L'episodio e' una grande occasione di ritorni: riappare anche il dottor Carter (Noah Wyle) che avendo una grave disfunzione deve fare un trapianto di rene e si ritrova ad essere operato da un vecchio amico, il dottor Benton (Eriq La Salle). Il ritorno di Clooney viene cosi' celebrato come una grande festa ed una speciale reunion tra vecchi e nuovi medici, uniti dalla stessa missione, la corsa contro il tempo per salvare vite umane. Il grande ritorno di George Clooney- Ross con la vecchia fiamma Carol Hathaway (Julianna Margulies) precede il grande finale della serie, in dirittura d'arrivo con questa quindicesima ed ultima stagione ed un incredibile successo mondiale. I due attori, che avevano abbandonato la serie una decina d'anni fa, hanno deciso insieme di tornare sul set che li ha resi delle star. Il grande successo di George Clooney, che era nel cast originale della serie, e' partito proprio con "E.R." e oggi e' tra gli attori piu' richiesti, con 10 film in preparazione, due in uscita (a Natale sara' sugli schermi americani con "Up in the Air" di Jason Reitman, e poi accanto a Ewan McGregor, Kevin Spacey e Jeff Bridges nella commedia di Grant Heslov "Men Who Stare at Goats") e uno sul set in autunno in Italia, "A Very Private Gentleman", trasposizione cinematografica del romanzo scritto nel 1990 da Martin Booth, un prolifico romanziere e poeta inglese morto nel 2004. Anche Julianna Margulies rappresenta uno dei volti piu' graditi: l'infermiera Carol doveva morire nel suo tentato suicidio, nella primissima stagione, ma il favore del pubblico convinse gli sceneggiatori a puntare su di lei come eroina romantica del pronto soccorso. Nel corso delle ultime puntate altri ritorni come la dottoressa Lewis, la Corday, la Weaver e molti richiami al passato come la figlia del compianto dottor Greene, che non potranno fare a meno di richiamare molti fans della prima ora ed entusiasmare il pubblico che si e' avvicinato alla serie solo piu' tardi.

giovedì 4 giugno 2009

NEWS - Ultima ora! RIP Bill: trovato morto (impiccato) David Carradine, storico volto di "Kung Fu" (e "Kill Bill")!
(ANSA) - NEW YORK, 4 GIU - David Carradine, la star di "Kill Bill" (n.d.r.: e della serie-cult "Kung Fu"), e' stato trovato morto a Bangkok. Lo riporta la AbcNews citando fonti dell'ambasciata americana in Thailandia. Carradine aveva 73 anni e si trovava a Bangkok per girare un film. Secondo quanto reso noto sul sito del settimanale "People", Carradine e' stato trovato morto nella sua stanza d'albergo dal produttore del film che l'attore stava girando a Bangkok. Lo ha confermato il manager di Carradine, Chuck Binder, che si e' detto ''sotto shock''. ''La sua morte e' una notizia scioccante, e tristissima - ha detto Binder -. David era cosi' pieno di vita, sempre desideroso di lavorare. Una grande persona''. Il sito del giornale "The Nation" riporta che l'attore sarebbe stato trovato impiccato, ma le autorita' al momento non hanno fornito alcuna conferma ufficiale. Figlio di John e fratello di Keith Carradine, entrambi attori di Hollywood, David Carradine aveva 72 anni. La sua popolarita', oltre al personaggio di Bill nel famoso film di Quentin Tarantino 'Kill Bill', era legata al ruolo di Kwai Chang Caine nella famosa serie televisiva degli Anni '70 'Kung Fu'. Nel 1976 David Carradine aveva vinto una nomination all'Oscar per l'interpretazione del cantante Woody Guthrie nel film 'Bound for Glory'. Secondo quanto riportato da alcuni siti americani, che riprendono a loro volta il sito del
quotidiano thailandese "The Nation", David Carradine sarebbe stato trovato impiccato nella suite del Park Nai Lert Hotel di Bangkok, dove viveva da quando stava girando il suo ultimo film. L'attore si sarebbe impiccato ad un armadio utilizzando la corda di una tenda. A trovarlo sarebbe stata una cameriera dell'albergo, che ha dato immediatamente l'allarme. Il possibile suicidio sarebbe stato confermato nel suo rapporto anche dalla polizia thailandese, secondo la quale l'attore quando e' stato trovato era morto da almeno 12 ore.

(Adnkronos/Dpa) - L'attore americano David Carradine, storico interprete di "Kung Fu", e'
stato trovato morto impiccato in un albergo di Bangkok. L'ambasciata americana in Thailandia ha confermato la morte di David Carradine. Il portavoce, Michael Turner, ha comunicato di essere stato informato dalle autorita' che il decesso e' avvenuto tra mercoledi' sera e giovedi' mattina. Ulteriori dettagli non sono stati diffusi per rispetto verso la famiglia dell'attore. Secondo i media locali, Carradine - a Bangkok per girare un film - si trovava nell'albergo in cui si e' impiccato da martedi' scorso.

OMAGGIO
Guarda la scena-madre di "Kill Bill 2" con David Carradine
NEWS - Clamoroso al Cibali! Si sussurra che Neil Gaiman - l'ideatore di "Sandman" (presto in un serial HBO) - stia per scrivere un episodio del nuovo "Doctor Who"
Articolo tratto da Fantascienza.it
I suoi connazionali lo attendevano al varco e Neil Gaiman, apprezzato e conosciuto autore di romanzi e fumetti, non si è potuto sottrarre al fuoco di fila di domande nel corso della presentazione del film animato basato sulla sua favola dark "Coraline". In particolare l'attenzione dei reporter londinesi si è focalizzata sulle voci non ancora confermate secondo le quali allo scrittore inglese sarebbe stato chiesto di firmare almeno un episodio della quinta stagione dell'ormai storico "Doctor Who", telefilm cult di fantascienza prodotto a partire dal 1963 dalla BBC. "Anche io ho sentito questi rumor." Ha confessato Gaiman. "Mi è stato chiesto se parteciperò a Doctor Who nei posti più strani. L'anno scorso ho ricevuto un messaggio relativo alla carta di credito di mia figlia. Mi diceva che era stata rifiutata e che dovevo chiamare la società per risolvere il problema. Ho chiamato e il ragazzo che mi ha risposto mi ha chiesto se ero quel Neil Gaiman e se era vero che avrei scritto un episodio di Doctor Who? Strani posti". Gaiman e il nuovo sceneggiatore e produttore della serie tv, Steven Moffat, hanno così liquidato l'argomento aggiungendo qui e là un "no comment" e un reciproco scambio di frasi di cortesia. Il fatto che non abbia confermato un suo coinvolgimento con la BBC non esclude che nel futuro di Gaiman ci sia, comunque, la televisione visto che sembra ormai essere tramontato il progetto di realizzare un film basato su "Sandman", l'Eterno protagonista dell'omonimo fumetto pubblicato dalla DC Comics. "Ho saputo che la HBO vuole creare una grande serie tv. La cosa avrebbe senso perché è un canale di proprietà della Time Warner, che detiene i diritti di Sandman. Comunque sia non ho idea di quello che succederà perché per realizzare qualcosa la HBO dovrebbe raggiungere un accordo con la DC Comics. La verità è che su queste cose non ho voce in capitolo. Ho creato Sandman ma non possiedo i diritti e non ho alcun controllo. Quello che è realmente frustrante è che la gente pensa che io possa decidere o che io venga consultato, che possa decidere se fare una cosa o meno... cosa che invece non posso fare." "E' come per il film su 'Death'. Se possedessi io i diritti sul personaggio o sulla sua storia il film sarebbe già stato fatto 12 anni fa, perché la Miramax voleva farlo e aveva i soldi per farlo. Ma la Time Warner non è disposta a cedere il materiale alla Disney perché per loro potrebbe trasformarsi in un danno."

mercoledì 3 giugno 2009

NEWS - Ultima ora, Colombo volato via (di testa): Falk affidato alla figlia!
(ANSA) - WASHINGTON - Peter Falk, il "Tenente Colombo" dell'omonima serie televisiva, non e' piu' in grado di badare a se stesso ed e' stato affidato da un giudice di Los Angeles in custodia alla figlia, che ha vinto una battaglia legale con la moglie dell'attore. Falk, 81 anni, e' malato di Alzheimer e la figlia adottiva Catherine aveva richiesto lo scorso dicembre la custodia del padre, sostenendo che Shera Danese, l'ultima moglie dell'attore di 30 anni piu' giovane di lui, le impediva di fare visita al padre. Catherine si e' ora imposta in tribunale, nonostante un mandato scritto da Falk prima che le sue condizioni degenerassero, nel quale l'attore chiedeva che la sua alute e i suoi affari fossero gestiti dalla moglie. Catherine ha detto che il padre non e' piu' in grado di riconoscere lei e i suoi familiari e che non sa nemmeno vestirsi da solo. Falk lo scorso aprile era stato immortalato da diversi paparazzi mentre fuori dalla sua villa a Beverly Hills parlava da solo e aggrediva verbalmente i passanti in evidente stato confusionale. L'attore vanta una prestigiosa carriera cinematografica: ha vinto quattro premi Emmy, e' stato due volte candidato all'Oscar, e tra le sue interpretazioni piu' celebri figura "Il cielo sopra Berlino", il film di Wim Wenders nel quale l'attore interpreta se stesso.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!