Viewers last month

sabato 5 febbraio 2011

NEWS - Tra Bush, Clinton e Obama il più bugiardo è...Tim Roth a tutto campo in un'intervista esclusiva su "Qui Mediaset" per il lancio della II di "Lie to me" (da stasera su R4)
La seconda stagione inedita di “Lie to Me”, il serial che indaga sulle “microespressioni” facciali e psicologiche che rivelano le menzogne, andrà in onda su Retequattro dal 5 febbraio 2011, ogni sabato, in prima serata. E per l’occasione l’interprete principale Tim Roth si è confessato senza remore in una video-intervista esclusiva su “Qui Mediaset”, il sito web della Direzione Comunicazione Mediaset (il link con il video è all’indirizzo http://www.tv.mediaset.it/quimediaset
“Nella seconda stagione abbiamo posto l’accento sulla storia del protagonista - racconta Roth nell’intervista realizzata a Los Angeles - sulla sua famiglia, il suo rapporto con l’autorità e perché non riesce a sopportarla, perché vuole contrastarla ogni volta”. Dopo aver dichiarato che le “donne mentono meglio degli uomini” e che “la religione è la più grossa bugie di tutte”, Roth ha accettato di giudicare le menzogne degli ultimi presidenti degli Stati Uniti: “George Bush è il peggior bugiardo, o forse fin troppo schietto a dire il vero. Gli altri due sono più bravi a mentire, direi. Clinton è stato forse il migliore, anche se credo che forse Barack Obama arriverà al suo livello, è molto intelligente”. Infine una considerazione sulla bugia nel vivere quotidiano: “mentiamo quotidianamente, in modo regolare, tutto il giorno. La cosa peggiore sarebbe sentirsi dire sempre la verità, non sopravviverebbe nessuno. Non arriveresti a fine giornata se tutti dicessero la verità su di te. La gente mente per rendere gli altri felici, più spesso di quanto si pensi”.

venerdì 4 febbraio 2011

NEWS - Il Bunga Bunga di Charlie è da record (36 ore!). Ancora dubbi sulla maratona di sesso&droga che ha visto l'attore crollare come (o, meglio, con) un sacco di "patate"
(ANSA) - LOS ANGELES - Charlie Sheen ha parlato per la prima volta dall'inizio del suo programma di recupero, a seguito del party folle a base di alcol e droga che e' durato per ben 36 ore: ''Ho molta strada da fare!'' ha detto Sheen che era stato ricoverato il 27 gennaio e ha cominciato il rehab esattamente il giorno dopo, causando alla produzione di Due Uomini e Mezzo, serie televisiva di cui e' protagonista, una interruzione nelle riprese. ''Ho molto da fare - riprende - per essere all'altezza di tutto il supporto che ho ricevuto da amici, parenti e fan; i vostri auguri e le vostre preghiere mi hanno veramente commosso. L'unica cosa che posso fare e' ringraziarvi, dal profondo del cuore''. Il portavoce dell'attore ha deciso di non rivelare ai media il programma di recupero dettagliato che sara' seguito dall'attore, per rispettarne il piu' possibile la privacy. Rimangono tuttavia ancora molti dubbi sulla festa incriminata e sulle procedure che sono state seguite per portare l'attore al pronto soccorso.
Nella foto: la pornostar Bree Olson twitta una foto dal party incriminato
PICCOLO GRANDE SCHERMO - Pesce d'Aprile (o no?): il primo aprile esce il film di "Boris"
(ANSA) - ROMA - Esce il 1 aprile al cinema, distribuito da 01, Boris il film, con lo stesso cast della serie e gli stessi autori Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo che firmano anche la regia. Tra cinematografari snob, attrici nevrotiche, sceneggiatori modaioli, eroinomani e improvvisati vari, Boris il film mette a nudo un mondo, quello del cinema italiano, che aspira a una nuova giovinezza e vive invece solo una perenne immaturita'. Tra i protagonisti Francesco Pannofino e Carolina Crescentini.

giovedì 3 febbraio 2011

NEWS - Le "Sheen(e) di un matri-mona" sono meglio del Bunga Bunga. Non dite a Charlie Sheen dov'è Via Olgettina! L'interprete (ex?) di "Due uomini e mezzo" rifiuta la clinica per disintossicarsi, lo farà privatamente (chissà come!). E intanto le pornostar con le quali si è sollazzato twittano le foto dei wild-party...
(ANSA) - LOS ANGELES - Charlie Sheen ha deciso di non andare in clinica per un nuovo trattamento contro le dipendenze da droga e alcool, ma di affidarsi a un team specializzato che lo aiutera' privatamente. I produttori di Due uomini e mezzo, il telefilm di cui e' protagonista, e la cui produzione e' stata sospesa proprio a causa dei problemi di Sheen, lo appoggiano anche in questa scelta, riporta il settimanale People. L'ultima decisione e' arrivata dopo un ricovero in ospedale con gravi dolori addominali e dopo un altro ricovero in clinica, alcuni mesi fa.
E intanto le pornostar che hanno preso a Las Vegas ai party selvaggi (leggi: orge a base di sesso e droghe) twittano le foto delle "libagioni". Per quella twittata da Kacey Jordan è già scattato il quiz per riconoscere quanto fotografato. Per i feticisti del caso:
Mouthwash, Coca-Cola, Lysol wipes, Prescription drugs, Fiji water, Marlboros, Cologne, A bong (?), Lube (?), Ikea "Magiker" coffee table, a pornstar's vagina...

mercoledì 2 febbraio 2011

NEWS - Papà, sono figlia di una serial-killer! Da stasera su Fox "Aiutami Hope"
A partire da stasera ogni giovedì l’appuntamento è su FOX (canale 111 di Sky) con l'avvio di "Aiutami Hope" (n.d.r.: pessimo titolo italiano dell'originale "Raising Hope"), alle 21.50. Dopo aver passato una notte di passione con una misteriosa ragazza di cui non conosce nemmeno il nome, il ventitreenne Jimmy Chance (Lucas Neff, The Best) scopre che questa è una pericolosa serial killer ricercata dalla polizia. Nove mesi dopo e poco prima di venire giustiziata sulla sedia elettrica, la ragazza dà alla luce una bambina che chiamerà Princess Beyonce. La piccola viene ribattezzata Hope (speranza) e presa in affidamento dal giovane padre che vive ancora in famiglia con i genitori: la mamma Virginia (Martha Plimpton, I Goonies, Mosquito Coast, Parenthood), il padre Burt (Garret Dillahunt, Terminator: The Sarah Connor Chronicles, Damages) e la trisnonna Maw Maw (interpretata dal premio Oscar Cloris Leachman per L’Ultimo Spettacolo di Bogdanovich , Frankestein Junior, Mary Tyler Moore). Nel frattempo il giovane ragazzo conosce Sabrina (Shannon Woodward, E.R., Criminal Minds), cassiera nel locale supermercato, e se ne innamora. Dopo l’imprevista paternità, per Jimmy, che di giorno pulisce piscine e la sera si diverte fino a tardi con gli amici, è arrivato il momento di cambiare vita: mettere la testa a posto e occuparsi seriamente della piccola Hope.
Accolta favorevolmente dalla critica americana, "Aiutami Hope" tratta con originalità e ironia temi importanti come il rapporto tra genitori e figli adulti, disegnando uno spaccato della classe lavoratrice americana, il tutto con lo spirito surreale tipico di Greg Garcia, produttore esecutivo della serie e già autore di "My Name is Earl". In USA la serie si è attestata su una media di 6,5 milioni di telespettatori a puntata spingendo Fox a rinnovarla per una seconda stagione.
PICCOLO GRANDE SCHERMO - "New Year's Eve" sempre più telefilmico: Katherine Heigl rimpiazza Halle Berry
(Adnkronos, Cinematografo.it) - Katherine Heigl rimpiazzera' Halle Berry in 'New Year's Eve', nuova commedia romantica firmata dallo specialista Garry Marshall. E' l'ideale seguito di 'Valentine's Day', almeno nella filosofia-guida del progetto: storie d'amore che s'intrecciano a New York e cast all-star. Al momento hanno aderito Robert De Niro, Ashton Kutcher, Michelle Pfeiffer, Hilary Swank, Lea Michele, Abigail Breslin, Sofia Vergara, Jessica Biel, Sarah Jessica Parker, Zac Efron, Sienna Miller, Seth Meyes e Til Schweiger. Il ruolo della Heigl sara' quello di una ristoratrice costretta a lavorare anche il 31 dicembre per un party organizzato in onore del suo ex boyfriend, diventato nel frattempo un musicista affermato (Jon Bon Jovi). Le riprese inizieranno presto nella "Grande Mela" per un lancio internazionale previsto il prossimo 9 dicembre.

martedì 1 febbraio 2011

GOSSIP - Porca Eva! Il time-out tra la Longoria e il "birellone" Tony Parker diventa definitivo
(ANSA) - LOS ANGELES, 1 FEB - Il divorzio tra Eva Longoria e Tony Parker e' ufficiale. La coppia ha deciso di separarsi lo scorso novembre, sembra per infedelta' da parte del giocatore dei San Antonio Spurs. L'attrice di Desperate Housewives ha chiesto a Parker gli alimenti, come riporta il settimanale People, ma non e' chiaro cosa le sia stato concesso. I due si erano conosciuti nel 2004 e sposati nel 2007. Anche un precedente matrimonio di Eva Longoria era durato appena due anni.
NEWS - Let's get Physical! Stasera Olivia Newton John irrompe in "Glee"
La rediviva e mai dimenticata Olivia Newton John è guest-star della puntata di stasera - martedì 1 febbraio - del serial-cult "Glee" (Italia 1, ore 19.30). La star di "Grease" e cantante del tormentone anni '80 "Physical", viene evocata da Sue Sylvester (Jane Lynch): ma si tratta di un sogno o della realtà? Olivia Newton John ha commentato così la sua partecipazione al telefilm più popolare d'America: "è stato fantastico, mi hanno chiamata a interpretare me stessa di fianco a Jane Lynch che mi interpretava a sua volta nel video di 'Physical'. Abbiamo dovuto girare la scena più volte, perchè scoppiavo sempre a ridere...".

lunedì 31 gennaio 2011

NEWS - Addio John Barry, il compositore più innovativo delle sigle dei telefilm (e di 007)
Londra, 31 gen. - (Adnkronos) - Il compositore inglese John Barry, autore delle famose musiche dei film dell'Agente 007 e vincitore di quattro Premi Oscar per altrettante colonne sonore cinematografiche, e' morto a Glen Cove, in Inghilterra, all'eta' di 77 anni in seguito ad un arresto cardiaco. L'annuncio della scomparsa e' stato dato dalla Bbc, rilanciando un'informazione diffusa via Twitter da Davod Arnold, l'attuale compositore delle musiche della serie di James Bond. Si deve a Barry la colonna sonora del primo film dell'Agente 007, "Licenza di uccidere" (1962): il successo del tema musicale fu tale che il compositore ha firmato altre undici pellicole della saga. Nel 1971 Barry scrisse il tema della famosa serie televisiva "The Persuaders" (Attenti a quei due) con Roger Moore e Tony Curtis. Barry ha all'attivo ben quattro premi Oscar: nel 1966 per "Nata libera", nel 1968 per "Il leone d'inverno", nel 1985 per "La mia Africa" e nel 1990 per "Balla coi lupi". John Barry e' stato uno dei primi compositori, se non il primo in assoluto, ad aver introdotto, attraverso il pop, la musica moderna nei film. Eclettico nel suo stile leggermente provocatore, con il tempo ha ridotto le sue pretese e pur concedendo parte del suo lavoro al sintetizzatore elettronico, si e' affidato all'orchestra classica riuscendo a stabilire nella sua musicologia un equilibrio perfetto tra tradizione e modernismo.
Vedi la sigla di "Attenti a quei due": http://www.youtube.com/watch?v=dAxvfmGUjuQ
L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm dai giornali italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
"Body of proof" troppo prevedibile
"Una serie americana testata prima in Europa? Qui gatta ci cova. È evidente che Abc, non soddisfatta dell' esito produttivo, cerca di capire quali siano i giorni e le fasce migliori per programmare Body of proof, l'ennesimo medical drama che ha per protagonista la vita privata e la carriera della dottoressa Megan Hunt (Dana Delaney), neurochirurgo di successo, costretta ad abbandonare la sua professione dopo un incidente automobilistico (Fox Life, canale 114 di Sky, martedì, ore 21). La prima impressione è quella di trovarsi dentro a un gioco di specchi, come se il telefilm vivesse di altri telefilm: l'attrice Delaney è la Katherine Mayfair di Desperate Housewives e qui si porta dietro una vita privata non facile e, con essa, una fragilità emotiva da nascondere; la dottoressa Hunt ha un carattere spigoloso e intollerante molto simile a quello del Dr House; come capacità interpretativa da anatomopatologo, ricorda però gli scienziati di CSI. Dopo l' incidente che le ha procurato gravi conseguenze nel suo lavoro di neurochirurgo (un paziente muore sotto i ferri), trova occupazione come medico legale presso il dipartimento di polizia di Philadelphia. Intanto il marito, tanto per gradire, ha ottenuto il divorzio e la custodia della figlia di sette anni. Il racconto è come offuscato da una nube nera: il senso di giustizia di Megan Hunt è acuito dalla volontà di espiare la colpa di aver ucciso un paziente in sala operatoria. Così comincia a combattere una lotta solitaria contro tutti e contro tutto, a nascondere la sua fragilità psicologica dietro una scorza dura, a indossare la maschera dell' antipatica: «Non credete a quello che si dice su di me, in realtà sono molto peggio». L' idea di una che ha più facilità a parlare con i morti che con i vivi non è male. Peccato che lo svolgimento narrativo sia spesso prevedibile e che la risoluzione del caso sia altrettanto meccanica".
(Aldo Grasso, 27.01.2011)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!