Viewers last month

sabato 19 agosto 2006

NEWS – Chi sarà il volto femminile di “Love Bugs 3”? In lizza Roberta Lanfranchi, Martina Stella, Sabrina Impacciatore e Stefania Rocca. E voi chi preferite?
Dopo Michelle Hunziker ed Elisabetta Canalis, chi sarà il volto femminile della sketch-comedy “Love Bugs 3” al fianco di Fabio De Luigi? Nel numero in edicola di “Vanity Fair”, in un’intervista Roberta Lanfranchi afferma di aver fatto un provino per la parte e di essere andata benissimo (“tra me e De Luigi c’era gran feeling. Erano tutti impazziti, mi dicevano che ero perfetta”). Salvo poi venire a sapere che il provino di Martina Stella era andato altrettanto bene. In realtà, svela sempre la Lanfranchi, altre due attrici sono state provinate per la parte: Sabrina Impacciatore e Stefania Rocca. Personalmente, se dovessi scegliere in base alle capacità artistiche, sceglierei la Impacciatore. E voi, chi scegliereste nel poker di candidate?

venerdì 18 agosto 2006


QUIZ – Chi è la bionda a piedi nudi?
Quizzotto per smaltire le sbornie post-ferragostiane: chi è la bionda, interprete di un noto telefilm, che va in giro (e guida) a piedi nudi?

A. Mischa Barton
B. Nicollette Sheridan
C. Sarah Jessica Parker
D. Jennifer Garner
E. Jennifer Aniston
F. Kaley Cuoco
G. Sarah Michelle Gellar
H. Lisa Kudrow
I. Angie Dickinson
J. Pamela Anderson
K. Joely Richardson
L. Calista Flockhart
M. Kelly Rowan

martedì 15 agosto 2006

NEWS - E' tutto pronto per il telefilm "Lipstick Jungle", il post "Sex and the City" di Candace Bushnell. "Libero" rivela: Gina Gershon, Melissa George e Bridget Fonda scelte quali sexy protagoniste
Gina Gershon, Melissa George e Bridget Fonda. Saranno loro a dare i volti a Wendy, Nico e Victory, il trio di quarantenni in carriera di “Lipstick Jungle”, il nuovo best seller dell’autrice di “Sex and the city”, Candace Bushnell, che la Nbc sta trasformando in una serie tv. Il degno sequel delle single di Manhattan, sperano le fanatiche.Le attrici interpreteranno le tre scatenate donne d’affari, belle e ricchissime, che cercheranno di fare dimenticare - impresa ardua - le trentenni Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha, eroine del telefilm targato Hbo. Come le quattro “sorelline” minori, amano gli uomini, vivono a New York e vanno pazze per la vita notturna della Grande Mela. La differenza è che le star di “Lipstick Jungle” (la giungla del rossetto) puntano più su soldi e carriera che sul sesso e le relazioni sentimentali.
LE NUOVE EROINE. Ecco chi sono. C’è Nico, direttrice di un magazine alla moda, moglie di un uomo fedele ma noioso, mamma di una ragazzina dodicenne. Il suo amante è un modello di vent’anni più giovane (sarà l’attore Matthew Morrison), come detta l’ultima tendenza americana e non (vedi Demi Moore con il baby marito Ashton Kutcher). Ha tre figli e un marito sexy ma disoccupato Wendy, produttrice cinematografica di successo. L’unica single è Victory (che probabilmente avrà il volto della Fonda), stilista del momento, ma il lieve calo dopo il mezzo flop della sua ultima sfilata. Se Carrie e le amiche si davano appuntamento al ristorante per parlare di amanti e vibratori, le nuove protagoniste preferiscono discutere di lavoro. Ambiziose, hanno investito tutto sull’affermazione professionale e guai se l’ultima ventenne arrivata tenta di soffiare loro un’ occasione. Secondo la Bushnell, “Lipstick” è uno «di quei libri filosofici», che spiega cosa succede quando delle trentenni, come le ragazze di “Sex and the city”, raggiungono la soglia dei quaranta e cominciano a raggiungere traguardi importanti nella carriera.L’ atteso puntata “pilota” di “Lipstick Jungle” (in Italia, il libro è edito da Piemme, 17 euro) è previsto a gennaio sulla televisione americana. Il produttore è Robin Schiff, che per il piccolo schermo ha già realizzato i telefilm “Miss Match”, “Coupling” e il flop “Emily Reason’s Why not” con Heather Graham. Come è accaduto per Sarah Jessica Parker (che prima di dare il volto a Carrie era condannata a ruoli secondari al cinema), il serial potrebbe rilanciare le carriere un po’ traballanti delle sue protagoniste. Bridget Fonda, 42 anni, è parecchio tempo che non azzecca un film (tra i suoi successi, “Singles” e “City Hall”, entrambi datati anni Novanta), mentre Gina Gershon, 44 anni, esplosa come sex symbol con “Bound”, ha avuto un certo seguito in diverse serie tv. Meno conosciuta, la bionda Melissa George, 32 anni, vista al cinema in “Mulholland Drive” di David Lynch e anche in “Derailed”. Se “Lipstick Jungle” si candida come vero erede di “Sex and the city” (se non altro perché l’autrice è la stessa), sono stati molti, fino a ora, i tentativi imitazione più o meno riusciti della serie di culto, di cui La7 sta trasmettendo le ennesime repliche. Appena spunta un film, una fiction o un nuova serie che anche lontanamente parli di sesso o di un gruppo di amiche chiacchierone, si scatenano slogan come «Il sequel Sex and the city» o «l’erede di Carrie Bradshow». Ma - naufragato il progetto di un sequel cinematografico - per ora nessuno prodotto è risultato all’altezza delle quattro trentenni di Manhattan. I produttori del saffico “The L World” (in Italia in onda su La7) avevano tentato di lanciare il serial come un “Sex” versione “lesbo”. Anche le quarantenni di “Desperate Howsewives” risultano lontane dal precedente tv. Nel telefilm di Italia 1 “Grey’s Anathomy”, poi, la protagonista, un medico con problemi sentimentali, ricorda Carrie in versione ospedaliera. È stato un flop negli Usa la scopiazzature “Related”, storia di tre sorelle di Brooklyn. Anche la Russia ha provato a “clonare” la seria, con “Le età di Balzac”.
LE SINGLE ITALIANE. Anche i nostri produttori cavalcano (in ritardo) l’onda del successo delle “sexers”. Mediaset sta progettando “Donne in carriera”, una nuova fiction lanciata come un mix high class tra “ Sex and the city ” e “Casalinghe disperate”. Nel cast, Valeria Marini. Martina Colombari, poi, è stata il volto di “Radio Sex”, una sit-com trasgressiva proposta da Rosso Alice. Anche il teatro non si è lasciato sfuggire l’idea, con una pièce (dal titolo “Sex in the city”) in cui il mitico Mister Big è interpretato dal prezzemolino Beppe Covertini. Per trovare un degno sequel, le appassionate sperano nella trasposizione tv di “Lipstick Jungle”. Qui, al posto del sesso, ci sono soldi e potere. Perché, dicono le tre amiche, l’amore finisce, la carriera no. (Articolo di Alessandra Menzani per "Libero", in edicola oggi)

lunedì 14 agosto 2006

QUIZ – La ragazza al fianco di Mischa Barton era la sorella
Soluzione al quesito circa la ragazza al fianco di Mischa Barton, con la quale l’ex interprete di Marissa in “The O.C.” dimostrava una certa confidenza (vedi Post dell’11 agosto). E’ la sorella. Le due Barton sono state fotografate alla sfilata di moda dell’ultima collezione dello stilista David Jones in Australia, della quale Mischa è testimonial. Trasferta quindi nella terra dei canguri per la sempre più londinese Mischa e bis da testimonial di moda dopo aver prestato volto e corpo alla linea d’abbigliamento francese Morgan (vedi Post del 2 agosto). Complimenti agli indovinatori.

domenica 13 agosto 2006

NEWS - La prima edizione di "KRimini" chiude con affluenza boom di oltre 2000 spettatori. Il direttore Massimo Picozzi: "stiamo già pensando a prossima edizione"
(ANSA) - Rimini, 13 agosto - Si e' conclusa con un successo la prima edizione di "Krimini-sulle tracce dell'assassino", la rassegna dedicata al giallo che ha visto migliaia di spettatori (n.d.r.: oltre 2000 le presenze contate). Il direttore artistico, Massimo Picozzi ha pensato di creare un'occasione per raccontare i grandi misteri reali o di fiction di un genere, quello noir, che soprattutto negli ultimi anni sta riscuotendo una sempre crescente attenzione da parte del pubblico. "Abbiamo vinto la scommessa - ha detto Picozzi - eravamo sicuri che una tre giorni dedicata al noir, al giallo e al crimine avrebbe destato interesse e cosi' e' stato. Dopo il grande successo inizieremo da subito a lavorare per la seconda edizione cercando di renderla ancora piu' grande ed interessante". 'KRimini', organizzata dalla Cna con la partecipazione in esclusiva di FoxCrime e patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Rimini, dalla Regione Emilia-Romagna e con la collaborazione della Polizia di Stato, ha acceso i riflettori sulle diverse sfumature di racconto noir. (ANSA).
Nella foto: Massimo Picozzi alle spalle di Carlo Lucarelli, protagonisti della I edizione di "KRimini"

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!