Viewers last month

sabato 2 maggio 2009

LA VITA E' UNA COSA SERIAL - Destra/sinistra, i telefilm si schierano al prossimo Telefilm Festival
Come cantava Giorgio Gaber: “Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?/Tutti i film che fanno oggi son di destra, se annoiano son di sinistra”. Le omologazioni e le etichette sono sempre state deleterie, ma il gioco, se non la provocazione, inducono la suggestione. “West Wing”, con il Presidente democratico Josiah Bartlet, è di destra o sinistra? Il Presidente di colore David Palmer, antesignano di finzione di Barack Obama in “24”, che schieramento potrebbe rappresentare? “Brothers&Sisters” verso quale fazione tende? Si potrebbe continuare a lungo nel quiz destra/sinistra e non per niente il divertissement sarà al centro di uno degli incontri più attesi del prossimo Telefilm Festival (7-10 maggio, all’Apollo SpazioCinema di Milano): l'appuntamento è per venerdì 8 maggio alle ore 18.00. Tanto per aggiungere carne al fuoco, si confronteranno i telefilm con i reality-show, prendendo spunto dalla vittoria di Luxuria a “L’Isola dei Famosi” e dalla conseguente chiosa che in realtà si trattasse della sublimazione della Sinistra reale (incarnata da Vladimir) contro la Sinistra fuori dalla realtà del PD in crisi. Una provocazione partita dalla prima pagina di “Liberazione”, poi passata da una puntata memorabile di “Annozero” e che approderà infine alla settima edizione del TF, riveduta e corretta con un titolo altrettanto provocatorio: “Sono più di sinistra i reality show o i telefilm?”. Esperti, giornalisti e partecipanti di reality si confronteranno in un ping pong che è un po’ una sorta di spin-off più politico dell’incontro di qualche edizione fa tra l’Isola dei famosi e quella di “Lost”. Esistono poi miriadi di serie en travesti che apparentemente sembrano di una parte e in realtà propendono all’altra. Prendete “Nip/Tuck”, per esempio. I due chirurghi protagonisti ostentano lussuria, bolidi che costano un patrimonio, case all’ultimo design, vestiti firmatissimi. La bellezza come (apparente) orgasmo dei sensi. In realtà, sotto pelle batte un cuore e, soprattutto un’anima comunista. La puntata delle gemelle siamesi che decidono di dare un taglio alla loro esistenza attaccata cutaneamente è esemplare. In parallelo, come spesso succede nel telefilm di quel gran genio di Ryan Murphy, scorre la storia di Troy e McNamara che, sull’orlo di una crisi, paventano l’idea di andare ognuno per la propria strada. Alla fine, dopo l’operazione, solo una delle due gemelle sopravvive, mentre i due maghi del bisturi decidono di restare insieme. La morale che solo insieme ce la si può fare (a sopravvivere), dividendo gioie e dolori, non è poi così di destra. Anzi. Ve lo ricordate “Arcibaldo”, nell’anno di grazia 1971, con il protagonista che dopo aver ospitato Sammy Davis Jr. sulla sua intoccabile poltrona e ostentato liberalismo in salotto, una volta uscito l’ospite da casa disinfettava tutto con aria disgustata, al pari di quando bussavano alla porta i dirimpettai Jefferson? E’ stato il personaggio più di destra fino agli anni 2000, razzista all’estremo (oltre che con i neri, ce l’aveva anche con gli handicappati, con il marito-convivente di sua figlia, che aveva la disgrazia di essere polacco e con Kissinger perché di origini tedesche), sessista e misogino con la figlia (quando la poveretta tornava a casa dopo essere stata aggredita per strada, Archie la faceva desistere dalla denuncia con la minaccia che in tribunale la potevano far passare da “adescatrice”), schiavista con la moglie dalla quale rifiutava con irritazione gli abbracci (“non davanti ai ragazzi”, era la scusa ricorrente del protagonista). Odiava la cultura come la peste, perché riteneva che non solo fosse superflua, ma addirittura dannosa, in ogni caso sostituibile dal quel “buon senso comune” che non doveva rispondere a tanti “perché?”. Era l’uomo medio americano di allora. Chi sono i suoi eredi, in tempi di crisi economica e di austerity? House, forse? O anche lui indossa una maschera come i chirurghi di “Nip/Tuck”? E una curiosità alla fine: Luxuria andrebbe mai sotto il bisturi di Troy e McNamara? Il dibattito è aperto. (Articolo di Leo Damerini pubblicato sul "Telefilm Magazine" di Maggio)

venerdì 1 maggio 2009

TELEFILM FESTIVAL 2009 - Tutti pazzi per Patty! Il TF inaugura sabato 9 maggio la sezione Telefilm Kids con Miley Cyrus di "Hannah Montana" e Laura Esquivel de "Il mondo di Patty"
Inizialmente prevista per venerdì e sabato mattina, la sezione Telefilm Kids, novità assoluta dell’edizione 2009 del Telefilm Festival, sarà concentrata tutta nella mattina di sabato 9 maggio. Un'area tutta dedicata alle serie e ai protagonisti più amati dai giovanissimi come Miley Cyrus, Miranda Cosgrove, Laura Natalia Esquivel, la protagonista de "Il mondo di Patty" o la new entry Demi Lovato della nuova serie Disney "Sonny tra le stelle". Una vera e propria full immersion tra novità assolute e nuove stagioni! Ma parlando di kids non possono mancare i cartoni animati ed ecco che in collaborazione con la rivista Cartoni il Telefilm Festival vi porta a scoprire la nuovissima serie "I Pinguini di Madagascar". Il programma prevede infine un incontro incentrato sulla nuova “creatura” di Akira Toriyama "Blue Dragon" alla presenza di alcuni dei doppiatori di cartoons più amati come Emanuela Pacotto e Pietro Ubaldi. Kids rulez!

giovedì 30 aprile 2009

TELEFILM FESTIVAL 2009 - La locandina della settima edizione del TF (7-10 maggio, Apollo SpazioCinema, Milano)

mercoledì 29 aprile 2009

NEWS - Bis&the City! L'utero è tuo e me lo affitto io. Sarah Jessica Parker assolda donna per avere 2 gemelli col marito
New York, 29 apr. (Adnkronos/Dpa) - A 44 anni, la protagonista di 'Sex and the City' Sarah Jessica Parker, insieme al marito Matthew Broderick, saranno di nuovo genitori di una coppia di gemelle, con l'aiuto di una donna che si e' prestata a portare avanti la gravidanza al suo posto. Secondo il sito web di 'People', la coppia "aspetta con gioia l'arrivo delle gemelle", attese per la prossima estate "con l'aiuto di una donna generosa" di cui non e' stata resa nota l'identita'. I due attori, sposati da 12 anni, hanno gia' un figlio, James Wilkie di 6 anni.

martedì 28 aprile 2009

TELEFILM FESTIVAL 2009 - Il futuro delle fiction italiane va in scena al "Grande Talk": partecipa anche tu alla registrazione della puntata all'Apollo!
We want you! Il "Grande Talk", la trasmissione di Sat2000 condotta da Alessandro Zaccuri con Gianni Ippoliti e la critica televisiva di Avvenire Mirella Poggialini, va in “trasferta” e giovedì 7 maggio inaugurerà i lavori al l'Apollo Spazio Cinema con un'eccezionale puntata aperta al pubblico dal titolo “NELLE PUNTATE PRECEDENTI: LA FICTION ITALIANA FUORI DALLA CRISI” che verrà registrata dal palco del cinema milanese. Una location eccezionale, così come eccezionali saranno gli ospiti che parteciperanno alla trasmissione, tra cui Carlo Bixio il produttore dei "Cesaroni" e di "Tutti pazzi per amore" e Simona Cavallari, attrice di "Squadra antimafia". Oggetto del disquisire saranno le nuove strade della fiction italiana come ci suggerisce il titolo stesso.... Ma a rendere speciale la puntata, oltre ad ospiti e location, ci saranno sopratutto i contributi del pubblico (i vostri contributi cioè) che potrà porre domande e sottoporre riflessioni. Per partecipare inviate una mail all'interno della quale dovrete specificare i vostri dati anagrafici, il vostro indirizzo e un vostro recapito telefonico, con oggetto "PUBBLICO GRANDE TALK", all'indirizzo e-mail info@telefilmfestival.it. Che cosa state aspettando? L'appuntamento per tutti è il 7 maggio alle ore 17 all'Apollo spazioCinema!
TELEFILM FESTIVAL 2009 - E' la crisi, bellezza! L'austerity al centro della settima edizione del Telefilm Festival
L’attualità, come sempre, influenza e dà spunto agli sceneggiatori americani e la crisi economica entra di prepotenza nelle vite dei personaggi di alcune serie storiche. E di riflesso al Telefilm Festival 2009 che al settimo anno non sconosce crisi ma la crisi la mette in scena (a puntate). La famiglia Scavo di "Desperate Housewives" (Episodio 15 della 5a stagione) è in banca rotta ed è costretta a vendere la pizzeria, nonostante l’aiuto offerto da Bree (Marcia Cross), mentre Susan (Teri Hatcher) deve trovare i soldi per pagare la retta della nuova scuola di MJ. Betty (America Ferrera) la bruttina di successo protagonista di "Ugly Betty", nel settimo episodio della 3a stagione – sempre presentato in anteprima al TF – dà ospitalità ad Amanda (Becky Newton), rimasta senza casa. E naturalmente non potevano mancare "I Simpson", da vent’anni specchio della società e della famiglia media americana: nell’episodio 12 della 20a stagione, Homer e Marge sono costretti a vendere la casa quando il tasso variabile del loro mutuo sale in maniera spropositata. Si ride della crisi in "30 Rock", una delle serie comedy più premiate degli ultimi anni. Nella 3a stagione, di cui il TF presenta in anteprima il 17° episodio, Liz Lemon (Tina Fey), il produttore esecutivo del finto show attorno al quale ruota la serie, è alle prese con un drastico taglio al budget e per salvare il suo staff è disposta a tutto…

domenica 26 aprile 2009

GOSSIP - Eliza Dushku a nudo in attesa del verdetto su "Dollhouse"
Mentre sul web si rincorrono le voci e le smentite sulla cancellazione di "Dollhouse", Eliza Dushku ha pensato bene di rimanere meno che in mutande, con il solo tatuaggio, su "Allure", nell'annuale servizio intitolato "Look Better Naked". Ma la poltrona di montone maremmano non pizzica un pò...?

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!