Viewers last month

venerdì 24 gennaio 2014

NEWS - Rivoluzione, compagni! Anche Gerard Depardieu debutta nelle serie tv. In Russia!
«La prima serie televisiva al mondo con Gerard Depardieu»: lo ha annunciato la tv privata russa Tnt presentando il seguito della sit-com “Zaitsev+1”, molto popolare tra i giovani, con la partecipazione del celebre attore francese, al suo debutto in una serie televisiva comica. Depardieu, che da circa un anno ha la cittadinanza russa, interpreterà il ruolo di Jora, il padre del personaggio principale, un giovane che soffre di sdoppiamento della personalità. «Partecipare a questa serie mi ha portato un grande piacere. È magnifico sentire lo spirito della giovinezza. È un onore per me recitare in “Zaitsev+1” » ha commentato la star, aggiungendo di sentirsi “molto bene” in Russia. L’attore ha girato in francese e le sue battute saranno doppiate ma, ha sottolineato ,«le frasi chiave che bisognava dire in russo sono state trascritte per me su dei grandi fogli di carta».

mercoledì 22 gennaio 2014

NEWS/L'EDICOLA DI LOU - Clamoroso al CibaLena! La Dunham femminista del "mio corpo per quello che è" di "Girls" si è photoshoppata su "Vogue"

Articolo di Elena Tebano per il "Corriere della Sera"
"Che lei lo voglia oppure no, il corpo di Lena Dunham continua a far discutere. Da quando Girls - la serie tv su quattro ventenni newyorchesi di cui è autrice, regista e protagonista - ha iniziato ad andare in onda su Hbo, due anni fa, si è fatto un gran parlare di quelle carni.
Di solito a suscitare scandalo è il fatto che la Dunham, 27 anni, le mostri così come sono: non proprio consone ai canoni della bellezza televisiva. Adesso l'accusa è opposta: l'attrice-regista ha conquistato il servizio di copertina sul numero di febbraio di Vogue America, scattato da Annie Leibowitz. E il sito Jezebel ha rimproverato al giornale (e indirettamente alla creatrice di Girls) di essersi prestati alla mistificazione del corpo delle donne, edulcorando le foto a colpi di photoshop. E ha messo una taglia di diecimila dollari sulle immagini «vere».
«Lena Dunham è una donna che celebra il sentirsi a proprio agio nel corpo che si ha ed è senza riserve femminista», scrive Jessica Coen su Jezebel. «Il suo corpo è vero. Lei è vera. E per quanto adorabili, le foto di Vogue non sono molto vere». Da qui la sfida per vedere come fossero prima dei ritocchi. L'iniziativa ha suscitato molte critiche e qualcuno ha notato che, se anche Lena ha ceduto alla vanità, non è certo un peccato capitale. Le foto «vere» sono arrivate nel giro di poco (non è noto chi abbia intascato i diecimila dollari). E in effetti dei cambiamenti si notano. Ma «non più del solito lavoro di editing», commentano sul web molti lettori di Jezebel.
L'autogol del sito però è che nel denunciare l'incoerenza di una giovane artista si è fissato solo sulle immagini, imponendole di nuovo un canone su ciò che è giusto e sbagliato e scordandosi di ascoltare la voce di una ventenne che invece ha molto da dire. «Voglio che le persone, anche se in certi momenti ne sono disturbate, si sentano confortate e normalizzate dal sesso che si vede nel telefilm», afferma la Dunham nell'intervista a Vogue.
Vale anche per i corpi che mostra. Alla fine la risposta più sensata a Jezebel l'ha data proprio lei: «Capisco che ci sia una contraddizione ta quello che faccio e stare sulla copertina di Vogue», ha detto a Slate France. «Ma non capisco come possa essere un male vederci, photoshop o no, una donna che non è la classica ragazza copertina di Vogue».

Per le altre foto di "Vogue", vedi QUI.

martedì 21 gennaio 2014

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

VARIETY
Netflix-killer: in Usa in calo gli abbonamenti a HBO, Showtime e Starz (-6%)!
"Is Netflix putting a dent in premium cable subscriptions? A new study suggests that a growing number of consumers are opting to pay for standalone Internet video services instead of subscribing to HBO or Showtime — although the data does not prove there’s a trend.
Total U.S. households that subscribe to HBO, Showtime, Starz and other premium TV channels declined by 6 percentage points over an 18-month span, from 38% in March 2012 to 32% in August 2013, according to a report from research firm NPD Group. Over the same period, households subscribing to Netflix and other subscription video-on-demand services including Hulu Plus and Amazon Prime Instant Video rose 4 percentage points, from 23% to 27%.
One big caveat to this report: The data does not demonstrate cause and effect. NPD did not ask consumers if they dropped premium cable TV services because they were switching to Netflix or other SVOD options. Meanwhile, other studies have found that Netflix is additive to the pay-TV bundle in general, and not a replacement. Furthermore, Showtime says it actually grew subscribers in the past year — to hit 23 million at the start of 2014, up from 22 million a year ago. HBO’s subscriber count in the U.S. has been flat at around 28 million, but the Time Warner-owned cabler says it, too, boosted sub numbers last year (though a rep declined to release specifics). Starz, for its part, said it added a net 1.2 million subs for the 12 months ended September 2013, to hit 22 million.
Even so, premium channels’ distribution as a percentage of total U.S. households is dropping — as is pay-TV more broadly — given that the number of American homes is increasing. In August 2013, 86% of U.S. households subscribed to cable, satellite or telco TV service, down from 88% in 2010, according to Leichtman Research Group.
NPD analyst Russ Crupnick, however, was comfortable speculating that some consumers obviously are eliminating their premium-TV subscriptions in favor of broadband-delivered video services. “As SVOD increasingly strives to become a channel itself, viewers might consider it to be an adequate substitution for other premium channels, or perhaps they are switching to economize on their time and money spent,” he said.
Netflix had 31.1 million U.S. streaming subscribers as of the end of the third quarter of 2013, up 24% from a year earlier. Netflix is set to report Q4 2013 results on Wednesday.
NPD’s report was based on a survey group with 7,500 respondents in households with Internet access. The company said data is weighted to reflect the U.S. population aged 13 and older.
(Todd Spangler, 21.01.2014)

lunedì 20 gennaio 2014

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

BELLO 
Sarah Hyland, un 2014 da va-va-vooma! 
Sarah Hyland keeps it gothic with a dark lip on the cover of Bello magazine’s January 2014 issue, which is available now! Here’s what the 23-year-old actress had to share with the mag: On her role in the Bonnie & Clyde mini-series: “It was so much fun. I got to wear a wig and dark lipstick the entire time. It was the first time that I was able to do my own stunts per se – with artificial gunshots being released – while I’m running through the forest.”
On her resolutions for 2014: “I think my new year’s resolution, like the rest of America, is to get into better shape. [Laughs]. It’s the universal new year’s resolution, which none of us are ever able to keep. You know, if it happens it happens, but I don’t want to beat myself up over it. I know I’m going to eat sweets and Mexican food. I love Mexican food. That’ll probably be what causes me to break it.” 
On what she is excited this year: “So many things. This past year as a whole was especially busy. Last hiatus I filmed three movies: Vampire Academy, Bonnie & Clyde, and I produced and starred in a movie. I had no time off, not at all…just go go go. So I want to be able to work this hiatus, but I’m going to be carving out some vacation time for Matt and I. I want to be able to have the chance to maybe travel to Europe or some place tropical that’s rich with culture so that I can feed my mind and not just feed my work addiction.”
For more on Sarah, visit Bellomag.com!

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!