Viewers last month

giovedì 6 ottobre 2011

NEWS ESCLUSIVA - Tutte fuori di seno! Poker di toplessate nei telefilm "stelle e strisce" (Morena Baccarin in testa!): è la decadenza dell'impero seriale americano?
Che succede in America? E' curiosa la circostanza per la quale ben quattro serie d'Oltreoceano, nel giro di poco tempo, abbiano riacceso i motori o abbiano addirittura dato fuoco alle polveri proponendo scene di sesso spinto. Penuria di contenuti o facile richiamo per attirare più pubblico? Mentre non è accaduto in maniera così esplicita nella serie dalla quale ci si poteva aspettare tali "accelerazioni" di stile - "The Playboy Club" - chiusa dopo solo 3 puntate, mentre negli ultimi tempi scene così spinte te le potevi attendere da "Californication" o "Boardwalk Empire" (serie in cui hanno conosciuto la popolarità del web per le loro scene ad alto tasso erotico Eva Amurri e Paz de la Huerta), negli ultimi giorni è stato un florilegio di seni al vento e lenzuola stropicciate...In almeno un poker di titoli è successo quasi in contemporanea, rivelando che probabilmente non si tratta di una semplice coincidenza. Le serie e le rispettive interpreti "fuori di seno" sono in ordine sparso "Hung" con Rebecca Creskoff (nella prima puntata della terza stagione), "Dexter" con Kristen Miller (primo episodio della sesta stagione), "How to make it in America" con Margarita Levieva (prima puntata seconda stagione) e la puntata pilota di "Homeland" con una disinibita Morena Baccarin reduce da "V". Guardate e giudicate...

"HUNG" con Rebecca Creskoff

rebecca-creskoff-sexy-nekkid-scene di EgotasticMedia

"DEXTER" con Kristen Miller

kristen-miller-sexy-topless-scene-tv di EgotasticMedia

"HOMELAND" con Morena Baccarin

morena-baccarin-homeland-sexy-scene di EgotasticMedia

"HOW TO MAKE IT IN AMERICA" con Margarita Levieva


margarita-levieva-htmiia-sexy-scenes di EgotasticMedia

mercoledì 5 ottobre 2011

NEWS - Spielberg fa Terra...bruciata. Da stasera su Fox il kolossal "giurassico" del cineasta atteso al riscatto dopo "Falling Skies" e antipasto per "Jurassic Park 4" (noooooo!)
(ANSA) - LOS ANGELES - Una serie a meta' fra Lost e Avatar. Cosi' Steven Spielbeg ha definito Terra Nova, la nuova serie televisiva che lo riporta a un suo antico amore, i dinosauri. In onda su Fox Italia, da oggi raccontera' una storia a cavallo fra un futuro catastrofico e un passato lontanissimo. Dopo un cataclisma e grazie a un fenomeno naturale, alcune famiglie infatti verranno sbalzate indietro nel tempo e costrette a vivere in contemporanea con i dinosauri, dando vita ad una colonia umana in tempi, condizioni e ''compagnie'' proibitive per l'essere umano. ''Certo, ci sono i dinosauri, il viaggio nel tempo e la vita in una colonia nella giungla, ma i veri protagonisti sono i membri di una famiglia e la speranza di una vita migliore - ha spiegato il regista e produttore premio Oscar per Schindler's List e Salvate il Soldato Ryan -. E' l'aspetto umano che ci interessava raccontare, non fare una serie fantascientifica puntando sulla grafica digitale o sugli effetti speciali, che comunque non mancheranno''. Le prime scene della nuova sfida di Spielberg sono catartiche: ''Sovrappopolazione equivale a estinzione'', si legge su un maxischermo appeso a un grattacielo, in un cupo scenario metropolitano che ricorda tanto il futuro immaginato da Ridley Scott in Blade Runner. Siamo nel 2149, il pianeta e' sovraffollato mentre la maggior parte delle specie viventi, vegetali e animali, si e' estinta. Manca persino l'ossigeno e l'umanita' e' in pericolo. L'unica possibilita' di salvezza e' tornare alle origini, compiere un viaggio nel tempo fino 86 milioni di anni prima e mettere da allora le basi per un futuro migliore. La famiglia Shannon, formata da Jim (Jason O'Mara) con la moglie Elisabeth (Shelley Conn) e i figli Josh (Landon Liboiron), Maddy (Naomi Scott) e Zoe (Alana Mansour), accetta la sfida e all'arrivo su Terra Nova, un'isola che ricorda il non luogo della fortunata serie tv Lost, viene accolta dal comandante Nathaniel Taylor: ''Possiamo dare origine a una nuova civilta' - recita l'attore Stephen Lang da una balconata di un edificio in legno, immerso nel verde di una natura incontaminata e rigogliosa - benvenuti a Terra Nova, benvenuti a casa''. Ma il ''paradiso'' rivelera' ben presto i suoi lati oscuri: la specie umana, armata di mezzi blindati e fucili di ultima generazione, si trova di fronte alla forza prorompente della natura, popolata soprattutto dagli aggressivi dinosauri. ''Ce ne saranno molti - ha detto il produttore esecutivo Jose Molina -: preparatevi a vederli in azione contro l'uomo. Ci saranno lotte e violenti scontri''. Sara' stato l'argomento trattato, sara' che la passione per i dinosauri di Spielberg non conosce stanchezza, resta il fatto che Terra Nova e' il gustoso antipasto di un progetto ancora piu' ambizioso: la realizzazione di Jurassic Park 4. ''Sono felice di poter confermare che abbiamo trovato una storia, e che stiamo lavorando alla sceneggiatura'' - aveva detto Spielberg a San Diego in occasione di Comic-con -: se tutto andra' come deve il film sara' pronto in due o tre anni''. Alla sceneggiatura sta lavorando anche Mark Protosevich (gia' autore di Thor) e tra i nomi dei registi e' spuntato quello di Joe Johnston, che aveva diretto Jurassic Park 3 e che in questi giorni si sta godendo il successo del suo Capitan America: ''La cosa piu' importante che vi posso dire e' che il nuovo film sara' l'inizio di una nuova trilogia e che prenderemo una direzione completamente differente dai film precedenti'', ha detto Johnston. La nuova sfida di Spielberg, che si preannuncia avvincente come nella migliore tradizione del regista di successi come ET e Lo squalo, riparte dunque da uno dei suoi temi preferiti: la cronologicamente impossibile lotta fra gli uomini e quegli esseri preistorici, enormi e fortissimi, che da sempre affascinano grandi e bambini.

martedì 4 ottobre 2011

NEWS - Fronda su fronda, la tv dei grandi editori minacciata da internet (Freccero dixit)
Roma, 4 ott. (Adnkronos) - "Si sta creando una frattura tra le tv di una volta, che hanno bisogno di editori, e Internet che va oltre il consumo e diventa produttore". Ne e' sicuro il direttore di Rai4, Carlo Freccero, che in un'intervista al quotidiano 'la Repubblica', spiega che il web "agisce come una fronda contro i grandi editori e YouTube diventa la piu' grande tv del mondo". A questa rivoluzione televisiva, gli editori rispondono con le moderne tecnologie che immergono lo spettatore "in visioni incantate". "Loro reagiscono con la tv in 3D: e' la tv dei grandi padroni delle major americane", spiega Freccero, secondo il quale si profilano anche "innovazioni teconologiche sugli apparecchi televisivi, dalla Smart Tv a Internet Tv". Un processo destinato ad abbattere il digital divide, grazie a internet sui nostri schermi televisivi e alla "possibilita' di gestire tutto con il telecomando". Internet quindi diventa una specie di 'giustiziere' dei cittadini grazie alla sua capacita' di fornire "controinformazione". "L'immagine piu' calzante di Internet per me -afferma Freccero- e' quella della maschera del film 'V per Vendetta'. Vendette piu' o meno grandi anche di fatti televisivi. Serena Dandini, estromessa dalla Rai, la sera stessa su Twitter ha fatto la fronda a chi l'aveva estromessa: il suo pubblico l'ha seguita in diretta. Internet sta dietro tutte le forme di rivolta degli ultimi mesi", conclude.
GOSSIP - Con la Senna di poi! Leighton Meester e Lea Michele protagoniste del weekend parigino (qualcuno dica loro però che non è ancora Carnevale...)
Non si erano "cinguettate" per incontrarsi, ma Leighton Meester ("Gossip Girl") e Lea Michele ("Glee") si sono ritrovate nel weekend sotto lo stesso cielo parigino (seppure senza incontrarsi). Leighton ha assistito alle sfilate di moda (di Christian Dior) con tanto di vestititno a balze simil-torta-di matrimonio e scarpette mirabolanti di Louis Vuitton (clikka sulle foto per ingrandirle...). Lea Michele è calata all'aeroporto travestita da Danton, con stivaloni da arrembaggio piratesco, cappellone a larghe falde e una cappa più degna dell'inverno irlandese che della cappa (intesa di afa) che si respirava sotto la Torre Eiffel...Comunque sia, si son fatte notare quasi più di una Mischa Barton dei tempi migliori...

lunedì 3 ottobre 2011


NEWS - E' on line il settimo Tg Telefilm! In questo numero: Dustin Hoffman si dà all'ippica in "Luck", i network americani corrono ai ripari invertendo le puntate di "Pan Am" e "Charlie's Angels", occhio ai nuovi "Legal Affairs" di Bochco e "Zero Hour" di Schering, la new-entry sexy Courtney Ford in "Big Bang Theory"...
Galeotto, truffatore, amante del gioco d’azzardo. Come rivela il settimo Tg Telefilm, Dustin Hoffman, è Ace Bernstein nella nuova serie "Luck" al centro della settima puntata di Tg Telefilm, l’appuntamento settimanale per veri serial addicted in onda ogni lunedì solo su WWW.YOUTUBE.COM/BONSAITV. La serie incentrata sul mondo dell’ippica promette d’incollare gli spettatori agli schermi con una trama ricca di colpi di scena, intrighi, scommesse clandestine e… ovviamente la presenza del due volte premio Oscar Dustin Hoffman, al suo debutto seriale.
Ansia da ascolti per i network americani? Tg Telefilm analizza le ultime scelte in casa ABC e NBC, tra trame rieditate all’ultimo minuto ed episodi invertiti per tentare di strappare un punto di share in più in una stagione chiave, considerata di rilancio per il genere seriale. Vittime? "Pan Am", "Up all Night", "Suburgatory" e "Charlie's Angels", dove oltretutto pare che i nuovi angeli non vadano già d’accordo…
In questa puntata inoltre speciale Focus On su Courtney Ford ("True Blood", "Dexter"), avvistata nei pressi della fortunata serie "The Big Bang Theory", dove pare rivestirà i panni di una sexy nerd divoratrice di fumetti.
Per la rubrica Start Up l’annuncio di ABC d’aver acquistato "Legal Affairs", legal drama firmata Steven Bochco-Jonathan Abrahams e il complottistico "Zero Hour" di Paul Schering.
Promossi e bocciati nella speciale classifica Top&Flop. Questo mese dietro la lavagna troviamo il primo episodio della quarta stagione di "Castle". Dieci e lode invece per "Appropiate Adult" e suoi due episodi di debutto, vincitori della speciale chart curata dai ragazzi di SUBSFACTORY.
Inoltre, come ogni settimana, curiosità, classifiche, segreti e retroscena delle serie tv più attese, nel primo telegiornale completamente dedicato ai telefilm, presentato da Manuel Masi e giunto alla seconda stagione.
Tg Telefilm è realizzato da Bonsai TV. Ogni lunedì solo su www.youtube.com/bonsaitv.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!