Viewers last month

venerdì 29 agosto 2008

NEWS - Ultima ora: Real Californication! David Duchovny ricoverato per sesso-dipendenza!
(AGI/EFE) - Los Angeles, 29 ago. - L'attore statunitense David Duchovny, famoso per il ruolo di Fox Mulder nellla serie di film e telefilm 'X Files', e' entrato in una casa di cura per curare il suo problema di dipendenza dal sesso. "Sono entrato volontariamente in un centro di riabilitazione per la mia dipendenza dal sesso", ha spiegato in una lettera aperta lo stesso Duchovny dopo la notizia del suo ricovero diffuso dalla rivista 'People'. Nella lettera l'attore ha poi richiesto "il rispetto della privacy di mia moglie e dei miei figli". Duchovny sembra cosi' essere molto vicino ad uno dei suoi ultimi personaggi, l'Hank Moody della serie 'Californication': un maturo americano con problemi di droga, sesso e alcool. Il ruolo e' valso all'attore statunitense il Globo d'Oro come miglior attore televisivo del 2008. David Duchovny ha 48 anni ed e' sposato con l'attrice Tea Leoni, la coppia ha due figli Madelaine West, di nove anni e Kyd di sei.
NEWS - Camici di forza! Da stasera "Terapia d'urgenza", il "Grey's Anatomy" italiano (e Sergio Muniz scimmiotta Patrick Dempsey...)
(ANSA) - ROMA - Un'equipe di quindici medici, tirocinanti e paramedici, raccontati nelle ambizioni professionali e nelle aspirazioni private, tra diagnosi, rapporto con i pazienti e casi ispirati a fatti di cronaca che movimentano un pronto soccorso milanese: e' un po' la via italiana a "Grey's Anatomy", uno dei medical drama piu' amati, "Terapia d'urgenza", la nuova serie in diciotto puntate che arriva da stasera, venerdi' 29 agosto, su Raidue in prima serata. Come accade nelle corsie del Grace Hospital di Seattle, anche "Terapia d'urgenza" punta sull'umanita' dei protagonisti, sugli stress fisici ed emotivi piu' che sui particolari delle attivita' mediche, ma anche su vicende della realta' quotidiana, l'emarginazione sociale, la tossicodipendenza, l'alcolismo, l'anoressia, la droga, i trapianti e la donazione di organi, la fecondazione assistita, l'aborto. C'e' il primario sicuro ed esigente (Cesare Bocci); il chirurgo tutor degli specializzandi, burbero almeno all'apparenza (Rodolfo Corsato); la donna chirurgo che gli fa da contraltare con la disponibilita' e la dolcezza (Antonella Fattori); la capo infermiera molto efficiente e precisa (Daniela Scarlatti); la dottoressa (Milena Miconi) che porta scompiglio nelle vite dei colleghi (Sergio Muniz e Marco Basile); la pediatra determinata (Alessia Barela) che trova una vera amica nella piu' intuitiva delle infermiere (Elisabetta Rocchetti). Nel cast anche Michele Cesari, Giusy Frallonardo, Andrea Marrocco, Leonardo Ruta, Max Pisu. Con "Terapia d'urgenza", diretto da tre registi (Gianpaolo Tescari, Lucio Gaudino e Carmine Elia), realizzato da Videomedia per Rai Fiction e ispirato alla serie spagnola Hospital Central (25-26% di media di share su Telecinco), la Rai e' tornata a produrre fiction a Milano - in linea con la missione affidata in particolare a Raidue - a 27 anni da "Storia di Anna", lo sceneggiato di Salvatore Nocita con Laura Lattuada. I numeri sintetizzano l'imponente sforzo produttivo: tre anni di preparazione, nove mesi di lavorazione e riprese, 150 persone tra maestranze e troupe impegnate quotidianamente negli studi di via Mecenate, un teatro di posa di 1.500 metri quadrati sui quali e' stato costruito ex novo un ospedale con 29 ambienti diversi. Durante la lavorazione e' morto uno stuntman, Niccolo' Ricci, e proprio a lui la rete, la produzione e il cast hanno voluto dedicare il progetto: ''Era uno dei piu' bravi - ha sottolineato il capostruttura di Rai Fiction Francesco Nardella - e per una tragica fatalita' e' morto durante uno dei casi piu' semplici che era abituato ad affrontare nel suo lavoro''. Se Raidue e' pronta a scommettere sul successo della serie (''L'abbiamo coccolata e adeguatamente promossa, anche durante le Olimpiadi'', dice il direttore Antonio Marano, sottolineando ''la forza del linguaggio e del ritmo''), a Rai Fiction stanno gia' scrivendo il seguito, annuncia Nardella, che non si lascia pero' trascinare nella polemica sollevata dall'Ordine dei medici contro l'assenza della figura del medico di famiglia nel racconto tv: ''Non possiamo raccontare tutto. Altrimenti saremmo come il cartografo del racconto di Borges che deve disegnare una mappa grande quanto il mondo''. ''L'esperienza milanese - racconta Cesare Bocci, caro al pubblico per il personaggio di Mimi' Augello in Montalbano - e' stata una scoperta: abbiamo trovato un territorio vergine per la fiction, con un entusiasmo che forse qui a Roma si e' un po' perso. E abbiamo incontrato tanti bravi attori di teatro della provincia del Nord che faranno la fortuna di questa serie, come i piccoli ruoli hanno segnato il successo di Montalbano''.

giovedì 28 agosto 2008

GOSSIP - Shannen Doherty, ritorno pepato a "Beverly Hills"
L'annuncio del cameo di Shannen Doherty nello spin-off di "Beverly Hills" - intitolato "90210" - ha destato scalpore tra gli "addetti ai livori". Già si vocifera di clausole da primadonna nel contratto: tra tutte spiccherebbe una sorta di "aut aut" nei confronti della bellissima collega AnnaLynne McCord, volto-rivelazione della quinta stagione di "Nip/Tuck" che in "90210" ha il ruolo della sexy Naomi Bennett. L'attrice di Atlanta è attualmente tra le più richieste alle feste hollywooddiane che contano, dove si presenta con vestiti talmente scollati che il più delle volte i paparazzi applaudono le sue uscite di....seno (Articolo di Leo Damerini pubblicato su "TU").

mercoledì 27 agosto 2008

GOSSIP - Porca Montana! Miley Cyrus torna bambina e festeggia i 16 anni a Disneyland
(AGI) - Los Angeles - Miley Cyrus, alias l'idolo delle adolescenti "Hannah Montana", popolarissima star della tv e cantante, festeggera' i suoi 16 anni il prossimo 5 ottobre a Disneyland. Per fare le cose in grande, la star ha affittato il parco divertimenti per l'intera giornata, chiudendolo all'ingresso dei turisti ma non dei suoi fan piu' accaniti che, se vorranno partecipare al mega party, dovranno sborsare 250 dollari a testa. L'evento si chiamera' "Myley's Sweet 16 - Share the celebration" e i biglietti saranno in vendita dal prossimo 30 agosto. La giornata sara' interamente dedicata a Miley, che si esibira' anche in una serie di spettacoli.

martedì 26 agosto 2008


NEWS - Hasta la vista, baby! Dal 30 agosto al via "Terminator: TSCC", cult preannunciato di fine Summer (Glau)
(ANSA) - Dal grande successo cinematografico del film "Terminator" di James Cameron, Sci Fi, il brand di Nbc Universal dedicato alla fantascienza in onda solo su Steel (Premium Gallery sul digitale terrestre Mediaset), presenta in prima tv in Italia l'attesa serie "Terminator: The Sarah Connor Chronicles", in onda dal 30 agosto con un doppio appuntamento, ogni sabato alle 21.00. La serie TV creata da Josh Friedman ("La guerra dei mondi", "Black Dahlia", "Reazione a catena") e John Wirth ("Ghost Whisperer - Presenze", "The District", "Nash Bridges") e prodotta da C2 Pictures in associazione a Warner Bros Television, e' interpretata da Lena Headey ("300", "I fratelli Grimm") nel ruolo di Sarah Connor e da Thomas Dekker ("Heroes", "Settimo cielo"), nei panni di John Connor. La storia prende avvio da "Terminator 2: Il giorno del giudizio", svelando cio' che accade quando Sarah Connor smette di fuggire ed inizia ad affrontare un nemico tecnologico in costante evoluzione: Terminator. L'episodio pilota (sceneggiato da John Friedman e diretto da David Nutter) e' andato in onda in America il 13 gennaio 2008 raccogliendo ben 18 milioni di spettatori e risultando uno dei migliori debutti di telefilm degli ultimi due anni. Los Angeles, 1999: Sarah Connor, dopo aver sconfitto il Terminator inviato dal futuro con lo scopo di uccidere suo figlio John, si ritrova ad avere su di se' tutta la responsabilita' dell'educazione del figlio adolescente, consapevole del fatto che in futuro avra' il ruolo di leader della resistenza umana. Sarah e John si ritrovano adesso in un mondo molto pericoloso e ostile. Latitanti nella odierna Los Angeles, dovranno evitare gli inseguitori del futuro e del presente, ingaggiando combattimenti inesorabili per salvare molto piu' che se stessi. Sarah scoprira' che proteggere suo figlio e arrestare l'ascesa delle macchine e' molto piu' difficile di quanto non avesse mai immaginato. La prima stagione vede l'ingresso nel cast, a partire dal 5° episodio di Brian Austin Green (Derek Reese), uno dei protagonisti di "Beverly Hills 90210". Da notare che Summer Glau (Cameron Phillips) rappresenta un'icona del genere Sci Fi avendo partecipato alla serie TV "Firefly", creata da Joss Whedon, nonche' a "Serenity" e a "4400".

lunedì 25 agosto 2008

LA VITA E' UN TELEFILM - Aldo Grasso: "Quando la citazione telefilmica è riserva di saggezza"
"La citazione è un atto d' amore e una raccolta di citazioni è, prima di tutto, un libro devozionale. Così, d'acchito, si presenta 'La vita è un telefilm', la saggezza del nuovo millennio attraverso le battute delle serie tv. Scritto da Leopoldo Damerini e Chiara Poli, edito da Garzanti, il florilegio di battute memorabili si distende attraverso una serie di categorie utile a farci comprendere meglio i mondi in cui viviamo (quello reale e quello virtuale), a donarci una riserva di saggezza da usare al momento opportuno, a ostacolare il pensiero dominante. La prima voce consultata è necessariamente una metavoce, «Citazione». Ed è questa, del Dr. Gregory House: «Come diceva il filosofo Jaeger non si può avere tutto quello che si vuole». È una citazione curiosa sia perché è tratta da una canzone sia perché l' edizione italiana ha pasticciato non poco con la pronuncia del leader dei Rolling Stones, facendolo passare per un pensatore tedesco. La seconda voce è «Televisione» e appartiene ad Alfred Hitchcock ai tempi in cui appariva in video per presentare i suoi celebri telefilm. È di rara sottigliezza e autoironia: «Non so se avete la tv. Ve la consiglio in modo particolare. Ci sono anche delle cose noiose, è vero, una per esempio è costituita da questa parte del programma che, in genere, è del tutto superflua». La citazione possiede una forza fascinatrice: di suggestione in suggestione, fra lacerti lacerati, si parte dalla Bibbia e si può anche arrivare alla scuola dei Baci Perugina, ma chi non sa resistere alla tentazione di cogliere fior da fiore dall' albero del pensiero? La vita è un telefilm privilegia le citazioni della serialità di genere a scapito della serialità d' autore. Forse gli aforismi di 'Lost', di 'Sex and the City', di 'Desperate Housewives', dei Soprano meritavano maggior attenzione".
(Aldo Grasso, "Corriere della Sera")

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!