Viewers last month

venerdì 8 giugno 2007

GOSSIP - Ultima ora, Jessica Alba a Roma per i "Fantastici Quattro"!
Ieri sera la donna più figa del pianeta ha mandato in tilt il Bolognese. Orde di ragazzi impazziti hanno atteso Jessica Alba per vederla da vicino e per scucirle un autografo e una foto. La "donna invisibile" è a Roma col collega Chris Evans (la torcia umana): stamattina hanno presentato il film "I fantastici 4 e Silver Surfer". Il 14 giugno anteprima vip al Warner Moderno. Ma senza di loro. (Notizia tratta da Dagospia)

PICCOLO GRANDE SCHERMO - L'Alba all'ombra del Colosseo, divisa tra Mr. Fantastic e "Sin City 2"
ROMA - Ventisei anni, decine di copertine all'attivo, presenza costante nelle hit parade sulle star più affascinanti del mondo (nell'ultima è citata come esempio di bellezza in bikini), Jessica Alba, sullo schermo, è una classica sexy-icona da fumetto: nelle sale sta per sbarcare con "I Fantastici 4 e Silver Surfer", in cui indossa i panni della Donna Invisibile; e adesso si trasferisce sul set del ben più oscuro "Sin City 2", dalle strisce di Frank Miller. Eppure lei sembra quasi disprezzare i kolossal: "Recitare nei film indipendenti dà molta più soddisfazione - dichiara - ci si concentra di più sulla storia, sui personaggi. Meglio che dover girare per giorni e giorni scene a base di soli effetti speciali...". Insomma, una sorta di insofferenza verso il modo di lavorare tipico dei blockbuster. "Non è facile recitare da soli, davanti a uno schermo verde che poi sarà riempito dai maghi della computer-grafica - spiega lei, per motivare la sua idiosincrasia - l'unico modo per cavarsela è usare l'immaginazione, tirar fuori la bambina che è in te". Il riferimento, come ovvio, è proprio al sequel dei Fantastici 4: pellicola per la quale è sbarcata a Roma, poche ore prima del suo presidente, George W. Bush ("ma io sono democratica e non amo la guerra", precisa Jessica). Insieme a Chris Evans, che sullo schermo interpreta suo fratello, ovvero la Torcia umana. Questa loro nuova avventura comincia con i preparativi delle nozze tra la Donna Invisibile e Mr Fantastic, che però vengono turbati dall'apparire sulla scena di uno dei più complessi e interessanti personaggi Marvel: Silver Surfer, appunto, ricostruito interamente in digitale, utilizzando un attore in carne e ossa solo come controfigura (come Gollum nel Signore degli Anelli). Una figura ambigua, molto in chiaroscuro: per salvare il suo Pianeta e la guerra che ama, è costretto a distruggere gli altri mondi. E così i nostri quattro amici, umani ma con superpoteri, dovranno tornare in azione....Il tutto in una pellicola che spera di ripetere il successo della prima, che due anni fa ha incassato 330 milioni di dollari. "Abbiamo tutti già firmato il contratto per il terzo episodio - racconta Jessica - è un tipo di film estivo per famiglie che mi piace: gli adulti ci possono tranquillamente portare i bambini, ma divertendosi anche loro". Un'atmosfera molto diversa rispetto a Sin City 2: "Ancora non abbiamo cominciato a girare - racconta la Alba - però ne ho parlato tanto con Frank Miller: le atmosfere saranno molto dark. Una storia pazzesca, con molti nuovi personaggi. E dire che io, prima di girare l'episodio numero uno, un giornale a fumetti non l'avevo mai preso in mano!". Esaurito il capitolo Fantastici 4 e Sin City, con relativi sequel, l'attrice accetta di parlare anche un po' di sé. E così lei - che si presenta con un bell'abito anni cinquanta che le valorizza il vitino di vespa, con tacchi vertiginosi e con un acconciatura un po' troppo seriosa - accetta di affrontare il tema dell'eterna dicotomia tra la bellezza, il suo continuo apparire sulle riviste come esempio trionfante di fascino, e capacità interpretative. "Io cerco di concentrarmi soprattutto sul talento - dice, come del resto era prevedibile - ma tengo a sottolineare di aver affrontato ruoli per nulla glamour. Ad esempio in film horror, in cui non apparivo affatto bella". Forse per questo, al di là della sua partecipazione ai Fantastici 4 - sulla quale una volta ha dichiarato di "aver dovuto fare solo delle faccette carine, accanto a uno schermo verde" - Jessica ama film un po' più alternativi. Mantenendo una presenza costante in entrambi i mondi: quello gigantista, hollywoodiano, e quello indipendente. "In questi ultimi due anni ho lavorato tantissimo - ammette l'attrice - in ogni tipo di produzioni. Così, adesso, cerco di vivere un po' alla giornata. E magari, dopo tanta fatica, è il momento di prendermi anche una pausa...".
(da Repubblica.it)

Appello ai romani o a chi gravita dalle parti del Colosseo: se riuscite a scattare foto di straforo a Jessica Alba mandatele a telefilmcult@yahoo.it e le vedrete pubblicate QUI!
PICCOLO GRANDE SCHERMO - Mistero Sarah Michelle Gellar: che fine ha fatto "Suburban Girl"?
Un mistero degno di "Buffy" aleggia su Sarah Michelle Gellar e sul suo film "Suburban Girl". Tratta dal best-seller di Melissa Bank "The Girl's Guide to hunting and fishing", la pellicola vede la Gellar vestire i panni chic di un'editrice che s'invaghisce di un uomo più adulto interpretato da Alec Baldwin. Presentato allo scorso Tribeca Film Festival di aprile, il film, sorta di mix tra "Il diavolo veste Prada" e "Sex and the City", non è ancora previsto nelle sale americane. Come mai? Fonti autorevoli spiegano che il motivo sarebbe il recente scandalo che ha riguardato Baldwin, beccato a sommergere di improperi la figlia minorenne al telefono (con buona pace di mamma Kim Basinger). In pratica si starebbe aspettando che la situazione "sbollisca": la prima data di uscita è in realtà fissata in Australia per il 30 agosto, ma non è escluso che venga rimandata. E vista la possibile vicinanza con l'uscita attesissima del film di "Sex and the City" (vedi Post precedente) e l'imminente debutto della serie "Lipstick Jungle" - due prodotti assai simili a "Suburban Girl" - non conviene rimandare troppo...
PICCOLO GRANDE SCHERMO - Al via la sceneggiatura del film di "Sex and the City"!
In alto le Manolos!!! La macchina produttiva del sospirato film tratto dalla serie cult "Sex and the City" ha iniziato a muoversi. Al momento, a quanto apprende "Telefilm Cult", è appena iniziata la stesura della sceneggiatura. La stessa Sarah Jessica Parker, produttrice esecutiva e interprete di Carrie Bradshaw nel serial, ha confermato durante lo show televisivo “Entertainment Tonight” che la versione cinematografica di “Sex & The City” è in lavorazione. La Parker ha spiegato che “si tratterà di un puzzle molto complicato, ma non per le ragioni sulle quali si è speculato. Per quanto ne so, tutte le attrici sono ben felici di tornare insieme per questo film…”.

giovedì 7 giugno 2007

PICCOLO GRANDE SCHERMO - Rose McGowan sarà l'ultra-mitica "Barbarella" nel film remake di Rodriguez
Conflitto di interessi? Forse, ma almeno Robert Rodriguez si è tolto un peso e potrà iniziare presto a girare il remake di "Barbarella", che dovrebbe arrivare al cinema nel 2008. Il ruolo che fu di Jane Fonda è stato assegnato a Rose McGowan, la famosa Paige del telefilm cult "Streghe". Il conflitto d'interessi nasce perché Rose è la fidanzata di Rodriguez. Galeotto fu il set di "Grindhouse", dove si sono conosciuti grazie a Tarantino. I due non hanno fatto mistero di esser fidanzati già all'ultimo Festival di Cannes quando si sono fatti fotografare sul red carpet in atteggiamenti affettuosi. Attualmente la McGowan è nelle sale italiane con "Grindhouse" di Tarantino nel ruolo della biondina supersexy Pam. La pellicola è uscita negli States arricchita da altri capitoli diretti non solo da Tarantino ma anche da altrettanti registi tra cui Rodriguez. Infatti il regista ha diretto Rose nel segmento intitolato "Planet Terror" non uscito nel nostro Paese. L'attrice ha "qualcosa" di italiano: è nata a Firenze nel 1973. E' la seconda di sei figli di una scrittrice francese e di un artista irlandese. Una famiglia "sui generis" quella di Rose, seguace del movimento dei "Figli dei fiori", insieme viaggiano in lungo e largo per l'Europa fino a stabilirsi a Seattle, in America. I genitori si separano e Rose cresce con il padre. A soli quindici anni Rose lascia casa sua per entrare nel mondo dello spettacolo. A diciassette anni la prima particina ne “Il mio amico scongelato” del 1992. Poi la black comedy “The Doom Generation” del 1995, che la fa conoscere al grande pubblico. Poi al fianco di Neve Campbell è la star della saga horror-satirica “Scream”. Ma è nel 2001 che consolida la sua popolarità grazie alla quarta stagione di "Streghe" con il ruolo di Page. La sua relazione sentimentale più famosa? Quella con Marilyn Manson, durata tre anni. Ora Rose sembra soddisfatta del suo compagno Robert Rodriguez, e la relazione va talmente bene che il regista l'ha voluta fortemente sul set di "Barbarella". Rose, secondo Robert, sembra incarnare perfettamente le caratteristiche che hanno delineato gli sceneggiatori per la "nuova" eroina erotica. Libertinamente, la Barbarella del terzo millennio si metterà al passo coi tempi. Sarà una ragazza di ampi orizzonti, libera, moderna, in grado di sopravvivere un un mondo futuristico con intelligenza, capacità di combattere e sensualità accentuata (qualità che non poteva certo mancarle).
(Notizia tratta da TgCom)

mercoledì 6 giugno 2007

NEWS ESCLUSIVA - Rivoluzione a "Dr.House", tre protagonisti rischiano di lasciare il set. Piper Perabo new entry romantica nel serial medico campione d'ascolti
Che "Dr. House" fosse un solitario era ormai noto, ma che per via del suo burbero carattere rischiasse di perdere anche i suoi più stretti collaboratori dell'Ospedale Plainsboro è una notizia-shock che rischia di scuotere il mondo dei telefilm nel profondo. Il serial più visto della stagione in Italia rischia infatti di perdere ben 3 volti storici che ruotano attorno alla figura del protagonista interpretato da Hugh Laurie.
La fine della terza stagione, ancora inedita sui nostri schermi e in programma per il prossimo autunno su Italia 1, si chiude con un finale-shock in sospeso: la dottoressa Cameron (interpretata da Jennifer Morrison, recente ospite del "Telefilm Festival"), il dottor Chase (Jesse Spencer) e il dottor Foreman (Omar Epps) hanno deciso di lasciare House ai suoi burberi e cinici (ma anche efficaci) metodi di diagnosi. La produzione del telefilm cult ha prontamente smentito la dipartita del tris di protagonisti, anche per evitare l'ra (e gli infarti) dei fans più accaniti. La produttrice esecutiva Katie Jacobs ha sventolato il contratto di Omar Epps, che lo lega al serial per almeno un altro anno, anche se questo non rassicura sui destini di Chase e Morrison. Suonano sibilline poi le parole del produttore esecutivo David Shore: "vogliamo allargare maggiormente il mondo che gira attorno ad House, aprire qualche finestra, anche se sappiamo che la forza della serie è rappresentata dalle relazioni che il protagonista instaura con chi gli sta intorno. E' chiaro che qualcuno, di fronte al suo carattere, rischia di cedere prima o poi...".In attesa di scoprire chi "sopravviverà" allo scorbutico ma quasi infallibile Dr.House, farà scalpore l'entrata in scena, nelle ultime puntate del terzo ciclo, del nuovo personaggio interpretato dalla bellissima Piper Perabo: nei panni dell'affascinante Honey, è colei che è destinata a provocare nel contempo una sorta di Big Bang all'interno del serial e una breccia nel cuore finora impenetrabile di House.

martedì 5 giugno 2007










NEWS - Forever Pam!!! Prima fa la "magica" valletta a Las Vegas, poi bacia Dita Von Teese in un salottino
Una Pamela Anderson in ottimissima forma ha preso il posto di Carmen Electra in 'The Beauty of Magic', lo spettacolo a Las Vegas dell'illusionista Hans Klok, una sorta di David Copperfield de noartri. llo show era presente anche quell'incartapecorito di David Hasselhoff, suo ex collega sulla spiaggia di "Baywatch". Durante la conferenza stampa Pamela ha spiegato: 'E' sempre stato il mio sogno sbarcare a Las Vegas. Ecco un altro desiderio realizzato da aggiungere alla lista. Ho sempre amato la magia e le cose fuori dall'ordinario; sono pronta all'avventura e lavorare con Hans lo è di certo'. Pamela parteciperà a 'The Beauty of Magic' per i prossimi tre mesi, ma prima d'intraprendere il tour ha dato scandalo sabato scorso in un tète-à-tète al Caesars Palace con, udite udite, Dita Von Teese. La spregiudicata ex bagnina di "Baywatch", incurante del fatto che presto compirà quarant'anni e dopo aver rivelato ai suoi due figli parte del suo passato a luci rosse, non ha saputo resistere al richiamo della musica assordante. Quattro salti in mezzo alla gente e poi due chiacchiere con l'amica Dita nel salottino vicino alla pista, dove sarebbe anche scoccato un bacio non solo di affettuosa amicizia. L'amicizia tra le due sexy-regine di Hollywood risale a qualche anno fa, ma potrebbe presto diventare una collaborazione professionale. Secondo alcune voci, la Anderson dopo aver concluso l'esperienza di valletta al fianco di Klok, potrebbe affiancare l'ex signora Manson in uno dei suoi show di strip-burlesque che l'hanno resa tanto celebre.
NEWS - Fermateli! Cruise e Holmes pronti per altri figli: Suri non basta (ma a noi eccome)
(AGI) - New York, 5 giu. - Katie Holmes e Tom Cruise sono pronti per avere altri figli. Lo ha detto la donna in un'intervista televisiva durante la trasmissione americana 'Entertainment Tonight' ammettendo di vivere il periodo 'piu' bello' della sua vita grazie alla piccola Suri e di volere una famiglia numerosa. La Holmes e Cruise, dall'aprile dello scorso anno quando e' nata la loro prima figlia, hanno vissuto un anno distanti dalle luci della ribalta: "I bambini sono stupendi, cosi' dolci. Adoro stare insieme a Suri, quando mi vede le brillano gli occhi. Invitiamo sempre un sacco di bambini in casa nostra, c'e' rumore, risate e allegria". L'attrice, tornata di recente al lavoro sul set del film 'Mad Money', dove recita a fianco di Diane Keaton e Queen Latifah, ha anche ammesso che il marito e' stato fondamentale nel suo cambio di vita: "E' un padre modello e, avendo avuto anche altri bambini, ha saputo tenere tutto sotto controllo quando e' nata Suri".
BOLLETTINO - Jessica Polsky, la regina delle serie italiane
L'Accademia dei Telefilm l'ha eletta nella stagione 2004-2005 "miglior interprete-rivelazione" delle serie tv italiane in quanto rappresentava “un passo verso la qualità, lontano dagli stereotipi di certa fiction italiana”. Dopo due anni, Jessica Polsky non è forse più una rivelazione, passata da "Camera cafè" a "Piloti", con in mezzo la conduzione di "Sputnik", l'unico programma in cui la conduttrice è più divertente dei comici che vengono presentati. Tuttavia la bella ragazza texana rappresenta ancora oggi l'esempio più riuscito di come si possa far ridere con talento, conoscendo i tempi giusti coniugati ad una espressività gommosa e plasmabile. Viene da chiedersi come mai questa sorta di Jim Carrey in gonnella perda tempo con noi italiani che abbiamo ancora le telecamere delle situation-comedy piantate nel salotto, recitiamo in romanesco come se già di per sè facesse ridere e importiamo le sketch-comedy come susine dimenticandoci di segnalarlo alla dogana. Prendete la Polsky in "Piloti", ad esempio: Bertolino e Tortora fanno il loro dovere, ma quando entra in scena l'attrice la scena s'illumina e anche se è concepita come la "spalla" dei due protagonisti, la stoccata finale sembra darla lei. La sua dote è una naturalezza sconvolgente rispetto ai suoi colleghi italiani: sembra uscita da "Will&Grace", potrebbe fare concorrenza alla Joy di "My name is Earl", sarebbe perfetta in "Weeds", così capace di superare i vuoti d'aria dei copioni italiani con il mestiere e con quella faccia tira-e-molla. Ora è pronta per il grande salto, magari con un registro diverso. A quando un ruolo drammatico per Jessica?
(Articolo di Leo Damerini pubblicato sul "Telefilm Magazine" di Giugno)

lunedì 4 giugno 2007

NEWS - I (S)Alma Awards nel segno di "Ugly Betty". Ma la vera rivelazione è Eva Longoria che balla con Lopez!
Serata all'insegna di "Ugly Betty", quella dei (S)Alma (Hayek) Awards: un poker di statutette degli American Latino Media Arts ha contraddistinto il telefilm premiato come "miglior serie dell'anno", per la "migliore attrice protagonista" (America Ferrera), "miglior sceneggiatura" (Silvio Horta) e "miglior attrice non protagonista" (Ana Ortiz, la vera rivelazione della serie). Premio anche a Edward James Olmos, "miglior attore" per "Battlestar Galactica" e Benito Martinez, "miglior attore non protagonista" in "The Shield". Ma l'evento che ha destato maggiormente l'attenzione è stata l'esibizione ballerina di Eva Longoria di "Desperate Housewife", colei che in questi giorni, negli spot in onda sulle nostre reti tv, si slurpa il miticissimo Magnum Temptation (quello con l'imprescindibile vaniglia del Madagascar ricoperta da puro cicoccolato belga: il gadget erotico dell'estate). L'Eva del peccato si è strusciata addosso all'ex volto di "Bayside School" Mario Lopez, divenuto un esperto ballerino grazie all'esperienza di "Dancing with the stars" (e probabilmente dopo un morso al Magnum Temptation della Longoria).

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!