Viewers last month

sabato 5 gennaio 2013

NEWS - L'ultimo saluto a Alberto Lisiero dello STIC. Ciao Alberto.

Articolo tratto da "Venezia Today"

Una folla di appassionati stretti attorno al dolore della famiglia. Al funerale di Alberto Lisiero, stamattina a San Michele al Tagliamento, centinaia di fan e amici hanno voluto omaggiare l'Ammiraglio, com'era conosciuto nella comunità italiana di Star Trek da lui stessa fondata, prematuramente scomparso a 48 anni, due giorni fa. Tutti hanno partecipato al cordoglio e si sono ritrovati per salutare l'amico e dare conforto alla moglie Gabriella Cardone, con la quale Alberto aveva condiviso anche la pssione della fantascienza. Una passione che l'aveva fatto conoscere in tutto il territorio nazionale e l'aveva portato a fondare la più importante comunità dedicata alla serie televisiva statunitense. Con la comunità l'Ammiraglio era diventato talmente famoso che aveva deciso di organizzare il raduno periodico dei fan allo Star Trek Italia Convention, e col tempo sarebbero arrivati contratti di consulenza per riviste specializzate, doppiaggi cinematografici e telvisivi. Ma non solo Star Trek: la sua conoscenza e cultura sulle storie del futuro aveva fatto di lui uno degli autori e sceneggiatori di fumetti più apprezzati, anche per colossi del fumetto come Sergio Bonelli e il suo Nathan Never.
Lo stupore per la morte improvvisa e il cordoglio, al funerale, hanno comunque lasciato spazio alla commozione per le ultime parole della moglie Gabriella. E una lettera scritta di suo pugno, ieri, sta apparendo in tutti i maggiori siti e blog di fantascienza per ringraziare tutti coloro che hanno voluto essere vicini al suo dolore. Tutti hanno voluto tributare l'addio ad un amico caro e un compagno di passioni insostituibile. Di seguito il testo integrale della lettera scritta ieri da Gabriella Cardone, scrittrice di libri di fantascienza e moglie di Alberto.

"Non sono ancora riuscita a leggere tutti i vostri messaggi, gli sms, le email... perché ho le lacrime agli occhi e sono sconvolta. Lo potete immaginare. Ma non avete idea di quanto mi abbiate sostenuto. Leggere quel poco che ho letto mi ha riempito in parte quell'immenso vuoto che c'è ora nel mio cuore. Vi scrivo queste due righe non solo per ringraziarvi, ma per dirvi anche che è stata una cosa improvvisa, due minuti prima era con noi e poi non c'è stato più. Un infarto fulminante. Tanto sconvolgente che per ore non sono riuscita a versare una lacrima.
Ora invece l'impatto è terribile.
Alberto non ha solo cambiato la mia vita, lui era la mia vita. E lo sarà sempre. Se volete chiamarmi fatelo pure, anche se scrivere mi viene più facile che parlare lascerò acceso Skype e resterò in chat su Facebook. Se non vi risponderò è perché sono impegnata con chi verrà a trovarlo qui a casa. Anche nei prossimi giorni abbiate pazienza con me. Ho visto che molti hanno chiesto del funerale. Alberto se ne va vestito nella sua uniforme di Ammiraglio, perché lui era l'Ammiraglio per me e per tutti. Io porterò la bara vestita in uniforme, perché ero il suo primo ufficiale e così sarà sempre. So che in paese verrò additata per matta ma non mi importa. Se volete venire a onorarlo anche voi in uniforme mi farà un piacere immenso, e so che anche lui... dovunque sia ora... ne sarà contento. Inoltre non buttate soldi in fiori o corone: scegliete l'ente benefico che volete e fate un versamento a nome suo. Sarà il modo migliore per onorarlo.
Un'ultima cosa per chi verrà al funerale. Anche in questo probabilmente verrò additata e forse a diversi di voi sembrerà una cosa eccessiva. Ma sapete quando Alberto fosse legato a riprese video e foto e il suo ultimo viaggio voglio che resti impresso non solo nella nostra memoria. Quindi, a cerimonia finita e prima di andare al cimitero, vorrei una foto di gruppo tutti insieme, come quelle che facciamo alle convention, con anche una bella ripresa video di saluti".


Potrebbe interessarti:http://www.veneziatoday.it/cronaca/morto-alberto-lisiero-star-trek-italia-funerali-bibione-4-gennaio-2013.html
Leggi le altre notizie su:http://www.veneziatoday.it/o seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/VeneziaToday/252463908142196

giovedì 3 gennaio 2013

GOSSIP - Clamoroso al CibaLoeb! Il Capodanno di Sofia Vergara finito in rissa (e col vestito strappato)
Notizia tratta dal "New York Post"
Sofia Vergara and her fiancé, Nick Loeb, got into a New Year’s Eve fight while clubbing in Miami that ended with her dress ripped down, and him being thrown out by security.

Loeb began arguing with the 'Modern Family' star in front of revelers at new Miami club Story, where they were being hosted by nightlife king Chris Paciello, whom Vergara dated in the late ’90s.
Witnesses told The Post that Loeb later got into a dispute with a group at a nearby table. A scuffle started, and security grabbed him and threw him out of the club’s back door with Vergara following behind.
“Nick seemed tense around Chris, who was hosting them in the VIP section, even though he and Sofia are just friends," a witness told The Post. "In the early hours, Nick and Sofia were arguing before he got into a dispute with somebody at a neighboring table."
“Sofia stepped in to try to calm the situation, but somehow she ended up getting pushed and shoved also," the source said. "Her strapless dress was torn or pulled down in the melee.”
"None of the drama was Sofia’s fault," another source added. "But despite the big scene [Loeb] created, they made up outside the club, and she took him back to their hotel.”

mercoledì 2 gennaio 2013

GOSSIP - La Panettiere di "Nashville" su "Esquire"...
Che cosa c'è di meglio che affrontare il 2013 in bikini? Hayden Panettiere non smette di fare l'"eroica" e così è comparsa sull'ultimo numero di "Esquire" in due pezzi (l'aspettiamo però sul numero di agosto intabardata in un Woolrich con cappuccio peloso...). Vedremo se avrà ancora voglia di ridere a 72 denti...




NEWS - Ultima ora, Alberto Lisiero dello Star Trek Italian Club "teletrasportato" là dove nessun uomo è mai giunto prima...


domenica 30 dicembre 2012

NEWS - Sondaggio, secondo l'Accademia dei Telefilm "Once Upon a Time" è la miglior serie tv al debutto del 2012, la peggiore "Last Resort", la più attesa del 2013 "The Following"

RISULTATI DEL SONDAGGIO TRA GLI OLTRE 1000 ISCRITTI DELL'ACCADEMIA DEI TELEFILM*, ASSOCIAZIONE CHE DAL 2002 SI PREFIGGE DI PROMUOVERE LA CULTURA DELLE SERIE TV.





LA MIGLIOR SERIE AL DEBUTTO NEL 2012


ONCE UPON A TIME 18.49%


REVENGE 14.74%


HOMELAND 11.52%





LA SERIE PIU' ATTESA DEL 2013


THE FOLLOWING 16.40%


AMERICAN HORROR STORY: ASYLUM 16.08%


ARROW 14.51%





LA PEGGIOR SERIE AL DEBUTTO NEL 2012


LAST RESORT 18.61%


RINGER 17.55%


ALCATRAZ 17.55%





Voti totali del Sondaggio: 878





L'Accademia dei Telefilm è nata nel 2002 dopo il successo del "Dizionario dei Telefilm" (Garzanti). Fondata dagli stessi autori del dizionario del quale si sta approntando la quarta edizione - Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria - l'Accademia si propone di promuovere e tutelare la cultura (pop) delle serie tv attraverso eventi e iniziative come il Telefilm Festival, la prima e unica manifestazione interamente dedicata alle serie tv (è in progetto la decima edizione). Ultima iniziativa promossa dall'Accademia dei Telefilm è il "Gioco dei Telefilm" (Ghenos Games), il primo gioco in scatola dedicato alle serie tv di tutti i tempi lungo 750 domande di diversa difficoltà ed epoca. 
L'Accademia si trova sia su Facebook (dove vanta oltre 1000 iscritti) che su Twitter (@AcademyTelefilm).





2013, FUGA DALLA REALTA' SERIALE


Il futuro non ha mai fatto così paura. Già se leggete questa pagina vuol dire che i Maya valgono meno di Alison Dubois di "Medium" o Melinda Gordon di "Ghost Whisperer", che dio le abbia in gloria! Eppure dal Sondaggio lanciato tra gli oltre 1000 iscritti dell'Accademia dei Telefilm su Facebook emergono due tendenze che linkano i gusti del pubblico e le recenti scelte degli sceneggiatori: la fuga dalla realtà (così impervia e critica) e la riscrittura della stessa (spesso rileggendo cult e generi del passato). "The Following" con il debuttante televisivo Kevin Bacon, copione alla mano di Kevin Williamson, è il "Millennium" 2.0 - riferito alla creatura tv di Chris Carter del 1996 - che si prefigge di rilanciare con originalità thriller l'hashtag dei detective #senonsonstrambinonlivogliamo. "AHS: Asylum" è l'attesa conferma di Ryan "occhio di Lynch" Murphy. "Arrow" sfreccia come un novello Robin Hood tra le pieghe delle "striscie" che hanno lasciato orfani i seguaci di "Smallville". Nel dubbio se sia più favola dark "OUAT" o "Revenge", se sia più strega Regina Mills o Victoria Grayson, stupisce che la serie più attuale degli ultimi anni - "Homeland" - abbia faticato a salire sul podio delle migliori del 2012. Non sorprendono, di contro, le bocciature delle serie autoriali DOC ("Last Resort" di Shawn Ryan e "Alcatraz" di J.J. Abrams) - se non le peggiori, tra le più cariche di forti attese rimaste deluse - mentre "Ringer" con Sarah Michelle Gellar non si è rivelata evidentemente una serie coi..."buffy".
(A
rticolo di Leo Damerini pubblicato su "Tv Sette", inserto del "Corriere della Sera")


"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!