Viewers last month

sabato 30 ottobre 2010

NEWS - Un'italiana a "CSI": Tying Tiffany fa centro nella colonna sonora del telefilm
Un'italiana alla conquista di CSI: Scena del crimine. Nella puntata in onda il 14 ottobre negli Stati Uniti i fans si sono trovati a sorpresa un brano di Tying Tiffany, padovana di origini ma bolognese di adozione. Si tratta di Storycide, tratto dal nuovo album Peoples Temple (Trisol Records), che grazie alla collaborazione della sua Licensing Label, ZeroKilled, è riuscita a entrare nelle grazie della Fox. Un altro riconoscimento alla carriera dell'elegante dark lady, numero uno quando si tratta di melodie seducenti, pronte a deflagrare in tutta la loro potenza anthemica. "Le porte di 'CSI' mi si sono spalancate grazie a Costanza Francavilla - ha spiegato Tying Tiffany a 'Panorama' in edicola oggi - una musicista italiana che vive a New York e fa un grande lavoro di scouting e promozione...Ha fatto sentire il mio brano alla produzione e senza pensarci un attimo l'hanno scelto come commento musicale di un omicidio a una convention di fan del vampirismo. Qui la mia musica è di nicchia, in America evidentemente no...".

venerdì 29 ottobre 2010

PICCOLO GRANDE SCHERMO - Cruise odia i numeri (soprattutto quelli che dicono la sua altezza). Il nuovo "Mission:Impossible" s'intitolerà "Ghost Protocol"
(AGI/AFP) - Dubai - Si chiamera' "Ghost Protocol" ('Protocollo fantasma') l'ultimo film della saga di Mission Impossible: ad annunciarlo e' stato Tom Cruise durante una conferenza stampa a Dubai. "Una delle cose che ho sempre chiesto e' di non avere dei numeri dopo... perche' non ho mai fatto sequel di film", ha spiegato l'attore, secondo il quale ogni film e' un progetto a se'. La Paramount Pictures ha sottolineato che l'ultimo episodio della fortunata serie che ha incassato in tutto il mondo due miliardi di dollari e' ambientato a Dubai. Alcune scene saranno girate anche a Mosca, Praga e Vancouver. Dubai "e' una citta' dove ho sempre voluto girare un film", ha commentato Cruise. Mission Impossible: Ghost Protocol uscira' nelle sale a dicembre dell'anno prossimo.
J.A.S.T. BLOG TOUR – DECIMA TAPPA – Ehi, ma quel libro è come un serial! Telefilm Cult intervista Simone Sarasso nel decimo appuntamento del JAST Blog Tour (ovvero, quando la promozione, oltre che il libro, è a puntate!)
Marsilio Editori
è lieta di presentare il J.A.S.T. Blog Tour, il primo blog tour letterario che abbia luogo in Italia, organizzato per l’uscita di J.A.S.T. - Just Another Spy Tale, un avvincente e innovativo romanzo collettivo scritto da Lorenza Ghinelli (rivelazione italiana alla recente Fiera del Libro di Francoforte), Simone Sarasso (uno dei più talentuosi autori noir della nuova generazione) e Daniele Rudoni (fumettista che lavora per Sergio Bonelli e Marvel America). Di che si tratta? Un Book Blog Tour è l’equivalente in rete di un tour promozionale, una cosa inedita qui da noi ma che ha un certo corso in altri paesi, come per esempio gli Stati Uniti. In pratica, se in un tradizionale tour uno scrittore presenta il libro ogni giorno in una città diversa, nel caso del J.A.S.T. Blog Tour ogni giorno per un determinato periodo su una serie di blog verrà ospitato un post sul libro, che potrà contenere un’intervista a uno degli autori, un estratto dal romanzo o altro. Tutti i blog si linkano reciprocamente, in modo che agli interessati sia possibile ripercorrere l’intero tour in ogni sua tappa.
Oggi tocca a Telefilm Cult. Eccovi l'intervista all'autore Simone Sarasso.

Il libro sembra una perfetta sceneggiatura per un telefilm...concordi? Se sì, con quale cast lo immagineresti, se potessi scegliere a tuo piacimento?
"Be’, sì, J.A.S.T. è un serial TV americano. Per puro caso abita sulle pagine di un libro scritto da tre italiani ed edito da un editore italiano e non su un canale satellitare, ma ha di sicuro bisogno di un cast a cinque stelle! Dunque, disponendo di un budget illimitato io sceglierei: Billy Bob Thornton nei panni della Spia, Mallika Sherawat in quelli di Aisha, Black Thomas come Barak, Stefano Masciarelli come Viscardi, Donald Sutherland nella parte del professor Lawson e Adrien Brody (nella versione fisicata e massiccia di Predators) in quella di Mordechai".

Viceversa: c’è un telefilm che in qualche modo ti/vi ha ispirato?
"Quando ho avuto l’idea da cui è scaturito J.A.S.T. era l’alba della Nuova Era del Serial, il 2007. All’epoca ero completamente addicted di LOST, Prison Break e Heroes. Credo che queste serie, insieme alle atmosfere internazionali di Alias e 24 (grandi passioni dei miei soci), abbiano indelebilmente influenzato la nostra creatura".

Quali sono le convergenze attuali tra letteratura e telefilm?
"Al di qua dell’Oceano non ve ne sono moltissime. Ve n’erano di più, paradossalmente, dieci anni fa. Se si pensa a due romanzi come NEL NOME DI ISHMAEL e NON TOCCARE LA PELLE DEL DRAGO di Giuseppe Genna, è inevitabile pensare a serie d’azione come 24. Al di là dell’Oceano ci sono moltissime connessioni interessanti, soprattutto tra il nuovo sottobosco privilegiato della letteratura di qualità – leggi: il fumetto – ela TV. Pensate al grande successo di THE WALKING DEAD (graphic novel pluripremiata made in Image Comics) di Kirkman, che la notte di Halloween debutterà sulla AMC".

E ancora, provocatoriamente, chi dei due ha più bisogno dell’altro?
"Sicuramente, la letteratura è quella che ha più bisogno dei serial per svecchiarsi. Le migliori idee, i turning point narrativi più innovativi e le trovate più geniali, viaggiano attraverso il cavo e il satellite".

Tappa precedente: Thriller Café http://www.thrillercafe.it/
Tappa successiva: Librinews http://www.librinews.com/

giovedì 28 ottobre 2010

NEWS - Sheen(e) di ordinaria follia. Il protagonista di "Due uomini e mezzo" sfascia una suite del Plaza, minaccia una pornostar, viene ricoverato per alterazione psicofisica e poi dimesso. Altro che a Capri (Anderson), mandatelo a Terzigno a tirar su la rumenta!
(ANSA-REUTERS) - NEW YORK - L'attore Charlie Sheen e' stato dimesso dall'ospedale di New York dove era stato ricoverato alle prime ore di ieri mattina dopo essere stato trovato in uno stato di forte alterazione psicofisica al Plaza Hotel di Manhattan. La polizia ha riferito di aver trovato l'attore di Platoon in stato confusionale nella stanza a soqquadro. Il suo agente Stan Rosenfield ha precisato in una nota che Sheen, 45 anni, era stato vittima di una reazione allergica ad un farmaco non meglio precisato. I media locali avevano riferito, invece, che l'attore si trovava nell'albergo con una donna non identificata (n.d.r.: in seguito identificata nella pornostar Capri Anderson), che era ubriaco e nudo dopo una notte di festino, e molto arrabbiato perche' non trovava il portafoglio. L'agente ha pero' smentito queste versioni, affermando che, a parte la notizia del ricovero in ospedale ''tutte le altre sono solo illazioni''. Sheen si trovava a New York per far visita alla sua ex moglie, Denise Richards, e alle loro due figlie. L'incidente e' solo l'ultimo di una serie di guai per l'attore, figlio d'arte, che la scorsa estate e' stato riconosciuto colpevole di maltrattamenti nei confronti della terza moglie Brooke Mueller e condannato a disintossicarsi da droga e alcol. Vicende che non sembrano avere intaccato la sua popolarita', che fa di lui uno degli attori del momento piu' pagati di Hollywood.
L'attore si e' offerto di rimborsare i danni per alcune migliaia di dollari causati ad una suite del Plaza a New York durante un attacco di collera contro una prostituta (la pornostar Capri Anderson) che aveva portato nella sua camera. L'incidente e' scoppiato dopo che Sheen aveva scoperto la sparizione del suo portafoglio e del telefonino accusando la prostituta, che aveva passato la notte con lui, di essere responsabile del furto. Mentre l'attore sfasciava alcuni mobili della suite, la donna si chiudeva in bagno e da qui telefonava ai servizi di emergenza. La polizia ha trovato l'attore nudo e chiaramente intossicato dall'alcol. Il protagonista di 'Platoon' e' stato trasportato in ospedale. Sheen ha detto alla polizia di avere fatto anche uso di cocaina. Ma nella stanza non sono state trovate tracce di droga. L'attore si era recato a New York per visitare la ex-moglie Denise Richards e le due figlie, che alloggiavano in un'altra suite del Plaza al momento dell'incidente.
NEWS - Non cambiate Canalis! La terza stagione di "Leverage", dal 14 novembre, vede l'attuale fidanzata di Clooney in un pokerissimo di puntate
In anteprima assoluta approda su JOI, dal 14 novembre, ogni domenica alle ore 21.30, Leverage 3. La serie televisiva americana racconta le avventure di un team di truffatori professionisti impegnati in azioni “alla Robin Hood”. A capeggiare la squadra di “benefattori”, come nelle passate stagioni, ci sarà l’ex-investigatore assicurativo Nathan “Nate” Ford, interpretato dall’attore premio Oscar Timothy Hutton. Tra le novità della terza stagione, quella che riguarda il cast è sicuramente la più interessante: Elisabetta Canalis compare come guest star in cinque episodi. L’ex-velina nonché chiacchierata compagna di George Clooney ricoprirà un ruolo misterioso e sarà conosciuta, almeno nei primi episodi, solo come “l’italiana”. Il video con l’interpretazione della Canalis ha già fatto il giro dei blog specializzati che hanno criticato sia la perfomance istrionica sia la pronuncia inglese della soubrette italiana. Ai telespettatori di Joi l’ardua sentenza…Nel primo episodio della terza stagione, intitolato The Jailhouse Job, la squadra di Leverage organizza un piano per liberare Nate che, nel finale della seconda, era finito dietro le sbarre.

mercoledì 27 ottobre 2010

NEWS - I peccati della furiosa Eva (al volante). La Longoria accusata di aver causato incidente stradale a L.A.
Quando è uscita dall'auto era realmente "disperata" come una delle casalinghe di Wisteria Lane. E' quanto ha dichiarato, in sintesi, Roman Gasparyan, che ha citato Eva Longoria ("Desperate Housewives") quale responsabile di un incidente stradale avvenuto qualche giorno fa a Los Angeles dove lo stesso Gasparyan è rimasto coinvolto. Quest'ultimo ha affermato di aver riportato "lesioni fisiche e mentali" per quanto successo, dovuto a suo dire a una brusca manovra di Eva. Ci sarebbe anche un testimone-citato da Gasparyan-a suffragio della descrizione che la Longoria, una volta scesa dall'auto, si sarebbe scagliata con "occhi iniettati di sangue" verso Gasparyan. Di contro, l'attrice di origini messicane, che era alla guida della BMW del marito Tony Parker (la ragione, forse, per la quale Longoria si sarebbe alquanto adirata), ha invece puntato l'indice, quale responsabile dell'accaduto, proprio su Gasparyan.

martedì 26 ottobre 2010

NEWS - Tutti a Oxford, c'è Pamelona! La Anderson in cattedra quale paladina dei vegetariani (a quando David Hasselhoff a Cambridge contro l'abuso di alcol al sabato sera?)
(ANSA) - LONDRA, 26 OTT - Da bagnina di Baywatch a paladina dei vegetariani e non in tv ma addirittura a Oxford: l'attrice americana Pamela Anderson e' stata invitata nell'illustre ateneo britannico per parlare agli studenti di cosa significa diventare vegetariani e di come la pratica faccia bene sia alla salute che all'ambiente. L'attice - riporta la Bbc - ha discusso delle questioni morali legate alla rinuncia a mangiare carne di fronte a una platea di studenti della nota cittadina universitaria nella sede della Oxford Union - che tra i vari relatori, ha ospitato in passato il Dalai Lama, il presidente americano Richard Nixon e il primo ministro britannico Winston Churchill. Soddisfatta dell'incontro, Anderson, vegetariana da quando era adolescente, ha dichiarato alla Bbc di essere convinta di aver avuto un profondo effetto sugli studenti. ''E' stato magnifico - ha detto - abbiamo parlato della via piu' facile per diventare vegetariani''.
NEWS - Pericolo caduta zombie a Roma! Al Colosseo e allo Stadio, invasione di "walking dead": che fossero alla ricerca di Claudio Ranieri (che però era in trasferta con altri 11 che non hanno dato propriamente segni di vita...)???
Roma. Claudio Ranieri ha i giorni contati. Non per la Roma, per gli zombie che forse lo stanno cercando per portarlo via...Sorpresa allo stadio Olimpico di Roma dove un gruppetto di ragazzi e ragazze mascherati da zombie ha invaso pacificamente domenica pomeriggio gli spalti della tribuna Monte Mario durante la partita Lazio-Cagliari (la Roma era in trasferta: avvisate gli zombie!), dopo diversi avvistamenti in città. Solo alla fine del primo tempo è apparso chiaro che i figuranti – già sorpresi la mattina presso il Colosseo - erano in realtà i personaggi tratti dall’attesa serie tv THE WALKING DEAD, che arriverà anche in Italia dal 1 novembre su Fox (SKY, 110), a sole 24 ore dalla messa in onda in USA. Tratta dall’omonima serie di fumetti di Robert Kirkman, scritta e diretta da Frank Darabont (Il miglio verde, Le ali della libertà, tre volte candidato all’Oscar), The Walking Dead è la storia di un gruppo di sopravvissuti che si barrica nei pressi di Atlanta per sfuggire ad un’epidemia che ha lasciato il mondo in balia degli zombie. Protagonista della serie è il poliziotto Rick Grimes (Andrew Lincoln, Love Actually, Heartbreaker) che si risveglia dal coma in un mondo molto diverso da quello in cui viveva prima dell’indicente che lo ha ridotto in fin di vita. Catapultato nella nuova realtà dominata dai morti viventi, Rick diventerà la guida di un gruppo di superstiti che lotta alla ricerca di un posto sicuro dove nascondersi. Fanno parte del gruppo di sopravvissuti, Jon Bernthal (The Pacific) che interpreta Shane, amico ed ex collega di Rick; la moglie di Rick, Lori (Sarah Wayne Callies Prisonbreak), ed il figlio Carl (Chandler Riggs). Nel cast anche Andrea (Laurie Holden - The Mist), la sorella Amy (Emma Bell), Dale (Jeffrey DeMunn - Il miglio verde) e Gleen (Steven Yeun). Dopo la presentazione al Comicon di San Diego, la serie ha da subito iniziato a suscitare enorme entusiasmo del pubblico, visto il seguito di appassionati del bestseller di Kirkman e la zombie mania che oggi domina lo schermo cinematografico.
NEWS - Achtung! Stop ai telefilm sul web (Google)
(ANSA) - NEW YORK - Le tre principali reti televisive americane, Abc, Cbs e Nbc, hanno deciso di bloccare la diffusione dei loro serial piu' popolari disponibili sul web una volta che finiscono su Google tv, il nuovo servizio televisivo multimediale che il colosso di Mountain View sta lanciando in queste settimane. Come scrive oggi il Wall Street Journal, e' impossibile vedere sul televisore connesso a Google tv serial come The Office, CSI o Modern Family, tra i piu' popolari negli Stati Uniti e nel mondo. Il problema e' doppio secondo le reti televisive, alcune delle quali hanno adattato i propri contenuti per essere offerti dai servizi Google. Primo i network incassano diritti di autore quando vengono trasmessi via cavo, secondo c'e' la questione della pirateria e Google viene accusata di non fare abbastanza per arginarla.

lunedì 25 ottobre 2010

GOSSIP - Chiamatela MomsenO. La scapestrata Taylor di "Gossip Girl" mostra le zizze in concerto. Ma Halloween non è tra una settimana?
Taylor Momsen ("Gossip Girl") continua a far sparlare di sè. A metà strada tra il marketing e il cattivo gusto, tra la trovata pubblicitaria e i confini del porno, il monsone-Momsen ha colpito ancora durante le tappe della recentissima tourneè con la sua band Pretty Reckless: all'esecuzione del brano "Make Me Wanna Die", la bionda pseudo-punkettona mostra sistematicamente le zizze con tanto di cerotti neri sui capezzoli (casomai ci fosse qualche benpensante: del che si dubita, visto che il gruppo si esibisce in locali quali il Bovine Sex Club di Toronto!). Tremate, Halloween si avvicina...!

Guarda il filmato e inorridisci:

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!