Viewers last month

sabato 13 novembre 2010

NEWS - Per tutti gli Stetson! J.R. torna in video (in Italia) per promuovere l'energia pulita (altro che il petrolio di "Dallas"!)
(ANSA) - ROMA - Per anni ha interpretato uno spietato magnate del petrolio: ora Larry Hagman, protagonista della serie televisiva Dallas nelle vesti di J.R. Ewing, ritorna sugli schermi italiani per sensibilizzare il pubblico sull'importanza delle energie rinnovabili in qualita' di testimonial dell'Azienda tedesca SolarWorld. Nello spot girato il 'nuovo' J.R. propone una valida alternativa al petrolio: l'energia pulita ed inesauribile generata dal sole. E l'attore ha visitato l'impianto fotovoltaico che due anni fa l'azienda tedesca ha donato allo Stato del Vaticano. Installato sul tetto dell'Aula Paolo VI, l'impianto e' costituito da piu' di 2.400 moduli solari capaci di generare 300 mila kilowatt di energia pulita ogni anno, corrispondenti al fabbisogno annuo di piu' di 100 nuclei familiari. ''Nel passato tutto girava intorno al petrolio - dice J.R. nello spot, mentre riguarda le fotografie dei tempi andati - il petrolio scorreva e cosi' anche il denaro. Troppo sporco. Un po' di tempo fa ho mollato tutto, ma sono sempre nel settore energetico''. E in effetti, anche nella vita di tutti i giorni Hagman e' fautore di uno stile di vita sostenibile: come membro dell'organizzazione no-profit Solar Electric Light Fund ha ricevuto una donazione di pannelli fotovoltaici da parte di Solarworld per una potenza di 100 kilowatt che andranno ad alimentare cinque ospedali di Haiti. Nella sua residenza, nel sud della California, Larry Hagman ha installato quello che e' ritenuto essere l'impianto fotovoltaico residenziale piu' ampio degli Stati Uniti.


venerdì 12 novembre 2010

NEWS - "The Event", tra fisica e metafisica il telefilm-guida del possibile riscatto delle serie tv

giovedì 11 novembre 2010

NEWS - Pamela Anderson shock domani al "Chiambretti Night": "ho scritto una lettera ad Obama per liberalizzare tutte le droghe"
Una Pamela Anderson che non ti aspetti, quasi timida, imbarazzata, che non ama essere al centro del palco e guardarsi alle spalle, perchè "le cose sono cambiate da quando dicevo che ero quasi una santa...". Il sex-symbol planetario di origini canadesi è ospite d'eccezione domani al "Chiambretti Night" (Canale 5, venerdì 12 novembre, a mezzanotte), che per l'occasione diventa "Baywatch Night" in omaggio al telefilm che ha proiettato la Anderson nell'immaginario pop di tutti e cinque i continenti. Una Pamela Anderson che si guarda attorno quasi sbigottita per "il clima surreale" di un programma che non ha visto, probabilmente, in nessun'altra televisione (eppure è stata ospite di tutti i talk-show americani che contano), salvo poi rifilare dichiarazioni che fanno - come al solito - notizia. Come quando rivela: "ho mandato una lettera ad Obama, che penso sia un grande Presidente e che io adoro, per liberalizzare le droghe. Credo nella liberalizzazione di tutte le droghe. Penso che la gente si drogherebbe di meno se la droga fosse legale". L'ex bagnina di 'Baywatch' che è reduce da Oxford e Tel Aviv nelle vesti di testimonial in difesa degli animali, colei che si è presentata al "Chiambretti Night" con scarpe vegane rosse col tacco firmate da Stella McCartney, rifiuta confronti: "non penso di essere la Marylin Monroe del nuovo secolo, Brigitte Bardot l'ho incontrata a Parigi e l'ammiro molto". Neanche di fronte al passato sembra temere il raffronto ("non ho paura del tempo che passa, faccio molte più cose rispetto a prima, mi piace invecchiare, bisogna essere contenti di sè, bisogna sapersi prendere in giro"), ma poi lei - la donna al mondo ad avere avuto più copertine su "Playboy" (a gennaio 2011 la quattordicesima!) - confida una rilettura inaspettata della sua vita da "sex bomb": "non amo rivedermi su 'Playboy', non ho tenuto nulla di quello che ho realizzato; penso alle cose shock che ho fatto e guardandomi indietro mi dico...'Santo Cielo!'. Sono felice come sono adesso...però mi sono divertita!". Alla fine anche il "trauma" di trovarsi in uno show che la celebra a tutto tondo passa, non prima di lanciarsi in un ballo con Chiambretti e tutto il corpo di ballo dello show e sentenziare una frase che sembra quasi l'epitaffio, con il seno di poi, della Pamela Anderson tutta sesso e silicone che fu: "le mie tette sono state in carriera...e io ero lì!".
NEWS - Annunciaziò. Problemi col digitale? C'è la risposta a tutto (o quasi)
Fino a domani, giovedì 11 novembre, i telespettatori possono inviare al sito di Mediaset (www.tv.mediaset.it/quimediaset) domande, dubbi e richieste di consigli sul passaggio al digitale terrestre del Nord Italia. Oltre 22 milioni di persone in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia vedranno infatti spegnersi la tv analogica entro l’anno. Le risposte alle domande dei telespettatori arriveranno domani in diretta web alle ore 14.30, in «Digitale terrestre, istruzioni per l’uso» che il sito “QuiMediaset” dedica all’argomento. Il documento video resterà disponibile sul sito e consultabile in qualunque momento.

mercoledì 10 novembre 2010

NEWS - "Romanzo Criminale", the final chapter. La vera criminalità è far finire la serie...
(ANSA) - ROMA, 10 NOV - Gli anni '80 con la smodata voglia di arricchirsi a tutti i costi, gli intrecci con i servizi deviati ma soprattutto l'auto-disgregazione: la banda (della Magliana)
e' all'epilogo finale. Dal 18 novembre su Sky Cinema 1 e Sky Cinema Hd arrivano, preceduti da grande attesa dei fan (150 fan page su Facebook, 5 milioni di visualizzazioni di video su YouTube, 135 mila dvd venduti) i 10 nuovi episodi di Romanzo Criminale 2. Acclamata dai critici, apprezzata dal pubblico, la serie italiana, prodotta da Cattleya e Sky Cinema, con un cast tutto giovane, da Vinicio Marchioni-il Freddo a Alessandro Roja-il Dandi, e un regista non noto (Stefano Sollima), e' diventata due anni fa un fenomeno e un esempio di tv di qualita', di un'altra fiction possibile. E ora, venduta in 40 paesi (in Francia e' stato il caso tv dell'estate) si appresta a sbarcare in America: oggi Sky ha annunciato che Hbo ne ha preso i diritti. ''C'era una grande aspettativa da non deludere, bisognava reggere il tiro della prima serie - ha detto Nils Hartmann di Sky presentando stamattina la seconda stagione -: la ricerca della qualita', l'attenzione al dettaglio senza compromessi, la passione per questo prodotto sono stati una guida''. Stasera al the Space Moderno a Roma, con tanto di red carpet, la premiere come fosse un film alla presenza di James Murdoch, che arrivera' apposta da Londra per vedere il gioiellino della fiction Sky. La prima puntata si apre con un lontano flashback, con quei quattro ragazzini di strada che gia' maneggiano coltelli e si atteggiano a bulletti violenti, nella periferica Magliana del 1963. Ci si ritrova nello stesso posto sfigato nel 1981, quando tre proiettili al petto e uno in testa hanno freddato di notte per strada il Libanese (Francesco Montanari), il criminale che, con la sua banda, voleva essere un nuovo imperatore romano. C'e' chi non si rassegna a quella morte, come il Bufalo (Andrea Sartoretti) che arriva a rubare la bara dall'obitorio per ricordare l'amico come avrebbe voluto pure lui, ossia a bere, mangiarci su una cacio e pepe e a tirare di coca. Ma la rivalita' sull'eredita' criminale, tra il Freddo (Vinicio Marchioni) e il Dandi (Alessandro Roja) e' destinata ai peggiori risultati, anche se all'inizio l'importante e' trovare gli assassini del Libanese, incalzati dal commissario Scialoja (Marco Bocci), con l'ombra dei servizi deviati e della mafia di zi' Carlo. ''La seconda serie e' la parabola finale, la guardi soprattutto chi ha criticato nella prima stagione la presunta esaltazione del mare'', ha detto Giancarlo De Cataldo dal cui omonimo libro pubblicato da Einaudi e' stata tratta la serie scritta da Daniele Cesarano con Barbara Petronio, Paolo Marchesini e Leonardo Valenti. Gli episodi veri finiti nella serie, come il rapimento di Emanuela Orlandi, non vengono svelati, ma ''il punto di vista e' quello dei ragazzi della banda e la loro conoscenza parziale dei fatti via via che accadono, una nebbia che non si dirada mai, come sempre in Italia quando strada e palazzo hanno qualcosa di male in comune''. Per Riccardo Tozzi, presidente della Cattleya motore del progetto con Sky Cinema, ''Romanzo Criminale rappresenta qualcosa di rivoluzionario, un film d'autore e al tempo stesso un seriale con tutti i meccanismi della narrazione tv. Questa serie e il suo successo diventato fenomeno dicono molto del paese, della sua grande vitalita' culturale, della domanda che c'e'. Il paese e' meglio di quello che sembra e anche la tv puo' essere meglio di quello che con tristezza vediamo tutte le sere''. Peccato che finisca, ''e' il limite del nostro modello - ammette Tozzi -: da una parte la potenza del romanzo, dall'altra la parola fine all'ultima pagina''. Comunque altri progetti, per ora senza annuncio ufficiale, metteranno di nuovo insieme per una lunga serie tv Sky Cinema e Cattleya.
NEWS - Dal rabbino a Pierino: prima di approdare al "Chiambretti Night" (venerdì), Pamela Anderson davanti al Muro del pianto per difendere gli animali
(ANSA) - TEL AVIV - La celebre star televisiva statunitense Pamela Anderson - una ardente attivista del movimento 'Peta' per i diritti degli animali - e' impegnata in questi giorni in Israele nel tentativo di convincere la Knesset (parlamento) ad approvare una legge che dovrebbe vietare il commercio di pellicce. Fra i politici israeliani la maggiore opposizione giunge dai partiti ortodossi secondo i quali occorre consentire almeno la importazione di pellicce ''per motivi religiosi'': ossia autorizzare il commercio degli 'streimel', i cappelloni confezionati con decine di code di volpe che sono un elemento essenziale nell'abbigliamento degli ebrei ortodossi. La Anderson nei giorni scorsi ha scritto una lettera al ministro dei culti Yaakov Margi (un rabbino del partito ortodosso Shas) supplicandolo di comprendere che ''anche gli animali hanno diritto a beneficiare di sentimenti di compassione''. Oggi la attrice sara' in parlamento dove incontrera' deputati ambientalisti - che da mesi lottano per far approvare la nuova legge - e dove spera di essere ricevuta dal rabbino-ministro. ''Alcuni secondi dovrebbero bastarmi per persuaderlo'' ha detto in una conferenza stampa la Anderson, ben consapevole del proprio ascendente. Ieri intanto, coperta da una castigata mantellina grigia, ha visitato il Muro del Pianto di Gerusalemme - uno dei Luoghi sacri per l'ebraismo - e poi si e' recata negli studi televisivi di 'Ballando con le stelle' dove ha fatto una fugace apparizione.

martedì 9 novembre 2010

NEWS - Fermi tutti, preparate i salvagenti! Venerdì Pamela Anderson ospite da Chiambretti nella "Baywatch Night"
S'intitola per l'occasione "Baywatch Night", la puntata di "Chiambretti Night" che andrà in onda su Canale 5 venerdì prossimo (12 novembre) che vedrà ospite clamorosissima al Cibalissimo Pamela Anderson. La bombastica ex bagnina di "Baywatch", passata da sex-symbol, porno-attrice "per caso e per casa" con Tommy Lee ad animalista convinta, vera a propria icona della pop(pe) culture, sarà al centro di una puntata imperdibile, con un Piero Chiambretti pronto a sfrucugliare nella di lei vita ricca di gossip, scandali, popolarità e copertine di "Playboy".
GOSSIP - La vera "walking dead" è Taylor Momsen! L'attrice di "Gossip Girl" sempre più zombie agli EMA di Madrid
Altro che "Walking Dead" (la seconda puntata vale meno di un quarto rispetto alla prima, del resto). La vera zombie telefilmica è la sempre più strabordante Taylor Momsen ("Gossip Girl"), la quale si è presentata agli EMA di Mtv a Madrid con un look e un'espressione al limite della "morta vivente". Dark come non mai, reggiseno in bella vista, avrebbe fatto paura al Meat Loaf dei tempi d'oro...

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!