Viewers last month

sabato 2 luglio 2011

TELEFILM FESTIVAL 2011 - Oggi arriva il serial-terremoto "Xanadu". L'ideatore: "ma quale serie sul porno, è una serie sull'amore...". E l'interprete Gaia Bermani: "Anche Kubrick ha fatto film con scene forti, eppure era arte...". Dopo l'anteprima, tutti al dibattito "Porno salotto" con, tra gli altri, Franco Trentalance
Il mancato patrocinio della Regione Lombardia al Telefilm Festival di Milano - Apollo Spazio Cinema 27/6-3/7 - per la parola “porno” inserita nel comunicato stampa di presentazione della serie francese “Xanadu”, ha travalicato il confine ed è giunto fino in Francia. Scatenando numerose reazioni. Il rinomato magazine di critica cinematografica “Le Film Français” titola infatti: “Xanadu turba il Telefilm Festival di Milano, la presentazione contestata dalla Regione per una questione…pornografica”.
Non ho fatto una serie sul porno, quello che volevo era raccontare la storia di una pornostar, il suo amore con un produttore e le conseguenze di questa relazione – ribadisce l’ideatore e sceneggiatore della serie, Sévérine Bosschem - Xanadu parla di una storia d’amore“.
“È stata travisata la natura di Xanadu – dichiara Gaia Bermani, protagonista nella parte della pornostar Elise Jess – si tratta infatti di una serie televisiva di altissima qualità, quasi cinematografica, attenta ai dettagli e alla fotografia, proprio a sottolinearne l’aspetto poetico. Al centro della storia non c’è la pornografia, ma la vita di una pornostar morta e compianta dal suo amato fino all’ossessione, ci sono le difficoltà la solitudine, l’abbandono, la follia di chi lavora nel mondo del porno. Certo, ci sono immagini esplicite – continua Gaia - ma di queste la storia del cinema ne è piena, basti pensare a Trainspotting o allo stesso Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick”.
E mentre oggi, sabato 2 luglio, alle ore 18.00 sarà trasmessa al Telefilm Festival l’anteprima, le critiche d’Oltralpe sembrano più volgere verso l’apprezzamento per la serie proposta dal canale culturale Arte. La rivista specializzata “Télérama” scrive che “con il passare delle settimane le apparenti caricature guadagnano in complessità e in emozione”. “Paris Match” e “Libération” concordano nel dire che “i migliori passaggi non hanno nulla da invidiare a Six Feet Under“. Secondo “Le Figaro” “la serie utilizza la pornografia sullo sfondo per ritrarre in primo piano questioni più predominanti come l’eredità familiare, l’emancipazione, la maternità, le relazioni madre-figlio o la morte“.
Dopo l’anteprima, il Telefilm Festival proporrà l’incontro “PORNO SALOTTO, QUANDO LE LUCI ROSSE SONO UNA QUESTIONE DI FAMIGLIA” con le pornostar Fiamma Monti, Franco Trentalance, la conduttrice Angela Rafanelli e lo scrittore-giornalista Bruno Vecchi.

venerdì 1 luglio 2011

TELEFILM FESTIVAL 2011 - Tempo da lupi, una serata coi...buffy: stasera l'anteprima di "Teen Wolf", i nuovi "Supernatural" e karaoke vamp!
Nuova intensa serata dedicata al grande intrattenimento seriale domani, venerdì 1° luglio 2011, al Telefilm Festival di Milano (Apollo spazioCinema) a partire dalle ore 21.00. Sala Fedra, ore 21.00 – Ecco arrivare un prodotto da brivido: Teen Wolf, remake in salsa gotica del famoso film del 1985 con un giovane Michael J. Fox sull’onda del successo di "Ritorno al futuro". Alle ore 22.00 la programmazione in Sala Fedra continua con l’anteprima nazionale degli episodi 21 e 22 della quinta stagione di Supernatural presentati da Giorgio Buscaglia (Responsabile della programmazione Cinema e Fiction di Rai 2).I nfine, a mezzanotte, il TF 2011 mette avanti le lancette dell’orologio agli inizi del nuovo millennio con un’imperdibile proiezione unica nel suo genere: uno speciale episodio di Buffy l’ammazza vampiri, l’unico della fortunata serie girato completamente in chiave musical. La sala Fedra dell’Apollo spazioCinema canterà all’unisono, con tanto di testo delle canzoni distribuito in sala, La vita è un telefilm, l’imperdibile settimo episodio della sesta stagione che andrà in onda sul nuovo canale Mediaset Italia 2.

giovedì 30 giugno 2011

TELEFILM FESTIVAL 2011 - Le serie del Ramadan di Babel Tv abbattono le differenze e i confini di una serialità sempre più globale
(ANSA) - MILANO - Sono pensate per i 'nuovi italiani', ma non mancano di incuriosire anche i vecchi, e propongono - fra le altre cose - un'immagine non volgare della donna, lontana da cio' che sempre piu' spesso viene criticato alla televisione italiana: sono 'Bab al Hara', 'Fuggendo l'Occidente' e 'Oqba Lik', ovvero le serie televisive in arrivo per il ramadan, il prossimo agosto, su Babel, canale Sky dedicato a immigrazione e integrazione. Presentate in anteprima al Telefilm Festival di Milano, le serie raccontano la realta' in bilico fra modernita' e tradizione dei paesi dall'altra parte del Mediterraneo: una proposta culturale ancora inedita per la televisione italiana, ''dove il corpo della donna viene rispettato e non e' svenduto o mercificato'', ha puntualizzato Dounia Ettaib, presidente delle Donne Arabe in Italia, intervenuta oggi al Festival. ''Il ramadan e' un periodo di digiuno e astinenza in cui la televisione diventa un vero sostegno - ha spiegato Beatrice Coletti, channel director di Babel - Ci sono delle serie fatte apposta per questo periodo e la nostra scommessa e' offrire questo spazio nuovo. Anche la pubblicita' sara' filtrata in modo da essere rispettosa''. Oltre ai 5 milioni di 'nuovi italiani' potenzialmente interessati alle serie, ''abbiamo verificato che anche i vecchi italiani sono curiosi e ci seguono'', ha detto Luca Artesi, managing director di Babel. 'Bab al Hara', d'altra parte, e' una delle 10 serie piu' viste in tutto il mondo, cosi' come di largo consumo sono anche le altre due. Le puntate verranno trasmesse in lingua originale, con sottotitoli in italiano, per permettere a tutti di conoscere piu' da vicino il mondo arabo.

mercoledì 29 giugno 2011

TELEFILM FESTIVAL 2011 - Flash dalla terza giornata...DDK! L'interprete di Jin in "Lost" rivela al TF: "se si fa il film, io ci sono!"
(ANSA) - MILANO, 29 GIU - ''Un film di Lost? Se lo faranno e se i produttori me lo proporranno, io ci sono''. Si e' espresso cosi', senza smentire i rumors sull'eventualita' di un film tratto dalla fortunata serie, Daniel Dae Kim, l'attore che ha dato il volto al coreano Jin, Intervenuto oggi al Telefilm Festival di Milano. Al termine delle riprese di Lost ''mi sono sentito soddisfatto e sollevato'', ha raccontato l'attore ora protagonista della nuova serie Hawaii Five-0 -. Ho avuto la sensazione di essere arrivato alla fine di una scalata e finalmente potevo respirare''. Intervistato dal canale web Bonsai Tv, partner del Telefilm Festival, Dae Kim ha poi raccontato di aver girato scene di Hawaii Five-0 in tante location gia' usate per Lost: ''Tornare li', ma in diverse circostanze, a volte e' un po' inquietante, altre triste, altre volte mi ha fatto sentire orgolioso. E' sempre un mix di emozioni''.

martedì 28 giugno 2011

TELEFILM FESTIVAL 2011 - Domani (mercoledì) Daniel Dae Kim di "Lost" alla conferenza di AXN la mattina, le serie del Ramadan al primo pomeriggio e la sera anteprima di "Game of Thrones"!
Agenda per domani (mercoledì 29 giugno) al TF. Alle 10.30 conferenza stampa di AXN con Daniel Dae Kim di "Lost" e "Hawaii Squadra Cinque Zero". Nel primo pomeriggio l'interessante momento delle serie del Ramadan a cura di Babel Tv. La sera anteprima di "Game of Thrones" firmata da SKY. Be there!
TELEFILM FESTIVAL 2011 - "Noi, liberi e fieri": i tamarri, veri e per fiction, invadono il TF
(ANSA) - MILANO, 28 GIU - Spontanei e disinibiti, tatuati e palestrati, eccessivi, ma soprattutto liberi. E' la 'tribu'' dei tamarri, analizzata oggi al Telefilm Festival di Milano insieme ai protagonisti di 'Tamarreide', la docu-soap di Italia 1 che ha puntato i riflettori su questo fenomeno giovanile, seguendo le vicissitudini di otto orgogliosi rappresentanti della specie. ''Per me sono dei ragazzi di strada, non molto diversi da tutti i ragazzi italiani, e mi piacciono per questo - ha premesso Alberto D'Onofrio, regista e ideatore della trasmissione - Tutto cio' che si vede di loro in tv e' vero perche' noi non facciamo un reality. E siamo completamente diversi da 'Jersey Shore' che, si vede benissimo, e' interamente scritto''. Dalla cubista alla vocalist, dal postino al contadino, fino all'unica laureata che pero' il pezzo di carta l'ha ''messo nel cassetto, per fare tutt'altro'', gli otto protagonisti di 'Tamarreide', di eta' fra i 19 ai 25 anni, si dichiarano ''spontanei'', ''liberi di fare quel che si ha voglia di fare'', ''non interessati al giudizio degli altri'' e - ci mancherebbe - indifferenti all'''iprocrisia totale'' delle critiche che sono piovute da piu' parti, ''tanto e' tutta pubblicita' e facciamo piu' serate in discoteca'', ha ammesso la tamarra Marika . ''Difendero' sempre a spada tratta questo progetto - ha aggiunto la conduttrice Fiammetta Cicogna - sono troppo curiosa per fermarmi al mero pregiudizio e ho capito che questi ragazzi che portano le mode all'eccesso sono sinceri e genuini. Spesso hanno delle storie famigliari toste alle spalle, ma, dopo il primo approccio, rivelano il loro lato sensibile e si capisce il perche' di tanti comportamenti''. All'incontro era presente anche Alberto Abruzzese, professore ordinario di sociologia dell'Universita' Iulm di Milano, che ha definito i tamarri delle "tribu' che lavorano molto su se stesse, sul costruire la loro differenza rispetto a un pubblico piu' esteso: lavorano sull'eccesso. Il loro eccesso e' il linguaggio con cui si pongono rispetto agli altri e con cui fanno critica della normalita'".
TELEFILM FESTIVAL 2011 - Lo "Xanadu" delle polemiche. La serie più discussa d'Europa viene presentata al TF e già si crea il caso: la Regione toglie il patrocinio al TF per una frase sulla serie nell'invito alla stampa. La replica del TF
(ANSA) - MILANO, 27 GIU - La frase incriminata e' ''lacerante ritratto a sfondo porno di una famiglia sull'orlo di una crisi di nervi'', utilizzata per presentare il nuovo telefilm francese 'Xanadu'. E per questa espressione, ritenuta ''non conforme alle direttive regionali in merito di comunicazione esterna'', gli organizzatori del Telefilm Festival di Milano si sono visti togliere il patrocinio della Regione Lombardia. L'ha raccontato oggi, durante la conferenza stampa di inaugurazione della kermesse, Leo Damerini, uno dei direttori artistici del Festival: ''Ci era stato chiesto di modificare la frase, altrimenti ci avrebbero levato il patrocinio, ma noi abbiamo deciso di lasciarla''. Via il logo della Regione, dunque, mentre in cartellone resta quello del Comune di Milano, secondo cui ''il Festival e' un punto di riferimento e tradizione per la citta'''.

In merito al mancato patrocinio della Regione, la Direzione del TF chiosa: "si vede che in Regione amano di più Magnum P.I., viste le camicie hawaiiane del suo Presidente...".

"Xanadu" verrà presentato in anteprima al TF sabato 2 luglio alle 18.00. A seguire l'incontro "Porno salotto, quando le luci rosse si accendono in famiglia", moderato da Angela Rafanelli con, tra gli altri, Franco Trentalance.
TELEFILM FESTIVAL 2011 - Tamarri si nasce o si diventa? Dopo il tutto esaurito per i "Freaks" ieri sera, il cast di "Tamarreide" lancia oggi le anteprime di "Shameless" (USA+UK) e l'episodio DOC di "21 Jump Street" con Johnny Depp e Brad Pitt

Giornata "tamarra", oggi al TF, dopo il bagno di folla di ieri sera per i "Freaks" (tutto esaurito e code fin dalle 18.00 davanti al Cinema Apollo, vedi foto sopra). Il cast di "Tamarreide" sarà presente dalle 17.00 per parlare di tamarri a tutto tondo, tra telefilm, moda e musica con Petra Loreggian. A seguire le anteprime di "Shameless" (USA+UK) e l'episodio DOC di "21 Jump Street" con Johnny Depp e Brad Pitt. Nel frattempo Bonsai Tv ha lanciato la Top Ten dei più tamarri del piccolo schermo...

lunedì 27 giugno 2011

TELEFILM FESTIVAL - Da oggi al via il nono TF con i "Freaks" senza il patrocinio della Regione (colpa del serial-shock "Xanadu"!). Nasce il primo Tg Telefilm su Bonsai Tv. "Falling Skies" tra le anteprime più attese
(AGI) - Milano, 27 giu. - Il Telefilm Festival arriva alla sua nona edizione e torna ad animare il cinema Apollo di Milano. Da oggi, fino al 3 luglio, gli amanti e gli addetti al settore del genere serial potranno scoprire le ultime novita' in arrivo, partecipare agli incontri di approfondimento ed incontrare ospiti e protagonisti. L'edizione che sta per partire sara' caratterizzata da piu' incontri, piu' serata a tema legate a prime visioni, e si presenta al pubblico nella formula a ingresso libero. Tra i titoli protagonisti dell'edizione 2011 spicca la prima visione di Falling Skies (dal 5 luglio su Fox, canale 111 di Sky), attesa serie prodotta tra gli altri da Steve Spielberg in cui i sopravvissuti ad un improvvisa invasione aliena tentano di resistere e riconquistare il pianeta. Occhi aperti anche su Xanadu, telefilm francese che ha diviso la critica e che ritrae un interno familiare sullo sfondo dell'industria pornografica tra sostentamento, investimenti, crisi economiche e crisi personali. Si tratta dell'appuntamento che ha privato il Festival del patrocinio della Regione Lombardia: l'invito alla stampa, infatti, presentava Xanadu come 'lacerante ritratto a sfondo porno di una famiglia sull'orlo di una crisi di nervi'. Una frase non gradita dall'Ente che l'ha ritenuta 'non conforme alle direttive regionali in merito di comunicazione esterna'. L'out-out era arrivato sottoforma o la frase-o il patrocinio regionale. E' rimansta la frase. Alla visione aperta al pubblico di Xanadu seguira' la tavola rotonda 'Porno Salotto: quando le luci rosse sono una questione di famiglia'. Ma forse il vero caratallizzatore di attenzioni sara' il fenomeno tutto italiano 'Freaks': una web series costuita intorno ai super poteri che ha gia' conquistato oltre quattro milioni di spettaroti, scritta, diretta e interpretata da 4 giovani creativi (Guglielmo Scilla, Claudio Di Biagio, Matteo Bruno e Giampaolo Speziale).
Proprio oggi sara' il momento per tutti i 'freaksmaniac' di vivere per la prima volta la serie su
grande schermo, con una maratona che comprende tutti gli episodi, compreso l'ultimo inedito. Mercoledi' sara', invece, il giorno di Babel, canale di Sky dedicato ai 'nuovi italiani' che presentera' le nuove fiction che comporranno la programmazione Ramadan del canale. Sempre Sky sara' presente al Tf con l'anteprima di Games of Throne, serie in onda da novembre in esclusiva su Sky Cinema 1 HD. Giovedi' il Tf terra' battesimo Premium Crime, nuovo canale pronto per il Pacchetto Gallery di Premium, che presentera' Law e Order (in onda dal 1 luglio) e Chase (dal 4 luglio); anteprima assoluta in settimana anche di Camelot, serial apripista della nuova ondata di fiction storiche, che sara' trasmesso da Joi a partire dal 15 settembre. Al Telefilm Festival non manchera' il tempo di discutere della nuova docu-soap in onda dal 13 giugno su Italia 1: con 'Tamarri si nasce o si diventa?', domani all'Apollo s'accendera' il confronto tra il cast di 'Tamarreide', il regista e la produttrice del programma e esperti di tendenze e di spettacolo. Ci sara' spazio anche per i ravival: gli anni '80 rivivranno con Io e Margherita; ci sara' un inedito episodio di Wonder Woman, uno di Magnum P.I, due episodi mai trasmessi in Italia de La signora in giallo e un episodio speciale di Buffy l'ammazzavampiri (che tornera' su Itali2). Tra le altre puntate inedite si troveranno inc artellone Dr House (Italia1), Supernatural (Raidue), V (Joi), The Vampire Diaries (Mya), Smallville (Syfy Universal solo sui Stell) e Bones (Retequattro). In contemporanea al Tf, nasce infine il 'Tg Telefilm', proposto da Bonsai Tv, interamente dedicato alle serie televisive di cui e' pronto a svelare news, curiosita' e rumors (in onda ogni settimana su www.youtube.come/bonsaitv).

domenica 26 giugno 2011

TELEFILM FESTIVAL 2011 - E' ufficiale, Daniel Dae Kim di "Lost" e "Hawaii Squadra Cinque Zero" al TF mercoledì
E' ufficiale, Daniel Dae Kim di "Lost" e di "Hawaii Squadra Cinque Zero" sarà al Telefilm Festival 2011 mercoledì, in occasione della conferenza stampa di AXN prevista per le ore 10.30 all'Apollo Spazio Cinema.



TELEFILM FESTIVAL 2011 - About What? About Freaks, about TF! About Wayne. Manca un giorno all'inizio del TF 2011 con i Freaks...Lunedì si comincia!
Manca un giorno all'inizio, lunedì 27 giugno, del nono Telefilm Festival. La classica conferenza stampa d'apertura alla mattina con tanti temi da estrapolare, presenti in massa quelli del cult-web "Freaks". Proprio questi ultimi inaugureranno la sera stessa la manifestazione con la maratona della web-serie (compreso l'episodio inedito). Intanto è uscito su YouTube il video del tema musicale interpretato dagli About Wayne di Speziale. Spaziale...!

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!