Viewers last month

venerdì 6 maggio 2016

GOSSIP - "Se dovessi uscire da un borsone in Italia...": intervista per l'Italia (1) a Jaimie Alexander di "Blindspot"

giovedì 5 maggio 2016

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
"The Catch", lo Shondaland che non convince  
"Una Shonda un po' di maniera, tra spy story e soap opera. The Catch narra le avventure (e disavventure) di Alice Vaughan (Mireille Enos), l'investigatrice privata più glamour di Los Angeles. La sua agenzia ha i più importanti clienti della città, ma un cedimento sentimentale fa saltare il banco. Quando a pochi giorni dal matrimonio il suo fidanzato Benjamin Jones (Peter Krause) scompare nel nulla senza lasciare traccia, Alice non ha il tempo di piangere la fine di un amore: una colossale truffa rischia di rovinarle vita e carriera (FoxLife, lunedì, ore 22). The Catch è Shonda Rhimes (Grey's Anatomy, Scandal, Le Regole del delitto perfetto), nel senso che nessuna serie è così marchiata e individuabile come quelle che scrive Shonda. Lei stessa ha teorizzato la costruzione dell'universo Shondaland: «Scrivere per la tv è totalmente diverso dallo scrivere per il cinema. Un film è la visione diretta del suo regista, ma il medium televisivo appartiene agli sceneggiatori: quando uno dei miei show va in onda è esattamente come l'avevo immaginato». Anche qui la storia principale, che ha per protagonista una donna che ricopre un ruolo di responsabilità, non risparmia intrighi e sentimenti, colpi di scena ed emozioni, abiti firmati e passioni travolgenti. C'è però un indizio tecnico poco convincente: l'uso esagerato dello split screen (lo schermo frazionato in diverse inquadrature), quasi a voler tenere insieme più storie che rischiano di sfuggire di mano. Senza rivelare nulla, The Catch si regge su opposizioni. Il famoso Mister X che la Anderson/Vaughan Investigations tenta di smascherare è anche l'uomo di cui Alice è innamorata, peraltro contraccambiata. La caccia al ladro è anche caccia all'amore. La solare ambientazione californiana, un po' plasticosa, stinge ogni contrasto in commedia, o quasi. E non c'è niente di più difficile che costruire un giallo svelando sin dalla prima puntata il garbuglio". (Aldo Grasso, 04.05.2016)

mercoledì 4 maggio 2016

NEWS - Spazio, ultima frontiera tv! Il nuovo "Star Trek" di Bryan Fuller nei primi mesi del 2017 (inizio riprese in autunno): nuovi personaggi, nuove storie e...un nuovo capitano (o capitana?)

News tratta da Tvline.com
CBS’ new take on Star Trek is about to get beamed up — north of the border, to be specific.
CBS Studios announced via Twitter on Monday that the series — to be executive-produced by Hannibal‘s Bryan Fuller, who launched his career writing for Star Trek: Deep Space Nine and Star Trek: Voyager — will begin shooting in Toronto this fall. As previously announced, the new series will launch on CBS in early 2017, with all subsequent episodes then being available exclusively on CBS All Access, the network’s on demand and live streaming service.
CBS All Access — which already hosts every episode of every previous Trek series — offers thousands of episodes from CBS’ current and past seasons on demand, for $5.99 per month.
Per CBS Television Studios, “The brand-new Star Trek will introduce new characters seeking imaginative new worlds and new civilizations, while exploring the dramatic contemporary themes that have been a signature of the franchise since its inception in 1966.”
The original, William Shatner-fronted Star Trek premiered Sept. 8, 1966.
Nicholas Meyer — who penned The Wrath of Khan film, as well as the fourth and sixth big-screen installments, The Voyage Home and The Undiscovered Country — will serve as a consulting producer/writer on the reboot.
Now that the tribble’s outta the bag regarding CBS/CBS All Access’ new Star Trek series, the captain’s chair is the most coveted piece of real estate in Hollywood the galaxy. But who is really up to the task of following in the bootsteps of predecessors as diverse as William Shatner and Kate Mulgrew?

martedì 3 maggio 2016

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri
Kit Harington takes the cover of EW‘s special issue after the huge Game of Thrones reveal that his character, Jon Snow...(NO SPOILER). The 29-year-old actor apologized for deceiving all of his fans for months, and did tease some interesting new information about this season.
(ATTENZIONE: il magazine in questione rivela Spoiler - qui opportunamente coperto - nella copertina) 
Kit Harington takes the cover of EW‘s special issue after the huge Game of Thrones reveal that his character, Jon Snow, is alive.
The 29-year-old actor apologized for deceiving all of his fans for months, and did tease some interesting new information about this season.


Source: Kit Harington Covers ‘EW’ After Huge ‘Game of Thrones’ Reveal! | Game of Thrones, Kit Harington, Magazine : Just Jared | http://www.justjared.com/2016/05/02/kit-harington-covers-ew-after-huge-game-of-thrones-reveal/?trackback=tsmclip

Visit:Just Jared | Twitter | Facebook

lunedì 2 maggio 2016

GOSSIP - Dai ring del wrestling ai tatuaggi più cult della stagione: l'ascesa di Jaimie Alexander di "Blindspot" (dal 10 maggio su Italia 1) 
Con un passato da wrestler e l’insistente presenza tra “le 100 donne più sexy del mondo” (fonte: “Maxim”, epoca: dal 2014 a oggi), Jaimie Alexander (vero cognome: Tarbush) è apparsa subito perfetta – dapprima fisicamente – per interpretare l’energica protagonista del serial-evento “Blindspot”, che Italia 1 trasmette in esclusiva dal 10 maggio. Nata nella Carolina del Sud, Jaimie ha approcciato il palcoscenico nella maniera peggiore: bocciata alla scuola di arti drammatiche perché non sapeva cantare, decise di darsi allo sport e alle attività fisiche, ma quando a 17 anni sostituì un’amica a un provino la notò un agente che la prese sotto la sua ala protettrice convincendola a trasferirsi a Los Angeles. Nel 2003 il suo primo ruolo da protagonista al cinema, nel thriller “Fuga dall’inferno” (inizialmente Alexander doveva fare da spalla agli attori nelle prove del copione, finendo invece a interpretare la defunta attorno alla quale verte la pellicola), per poi debuttare in tv nella serie “Kyle XY”, altro titolo sulla perdita di memoria come “Blindspot”. Ultimamente Alexander si è fatta conoscere al grande pubblico nei panni di Lady Syf in “Thor”, ruolo ripreso anche nel sequel “Thor: The Dark World” e nel prossimo “Thor: Ragnarock” (2017). Tra i suoi prossimi impegni su grande schermo sono previsti “London Fields”, al fianco di Billy Bob Thornton, Cara Delevingne e Amber Heard, nonché “Broken Vows” dove interpreterà i panni di una spietata dark lady. Per venire “truccata” con i tatuaggi in “Blindspot”, Jaimie si è sottoposta fino a 7 ore e mezza di make up al giorno, oltre a pilotare realmente un elicottero; per interpretare Jane Doe, l’attrice ha rinunciato a interpretare “Wonder Woman” al cinema. Tra i suoi hobby, la passione per le moto e (come poteva essere altrimenti?) per i tatuaggi. 

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!