Viewers last month

venerdì 22 luglio 2011

GOSSIP - La filoSofia di Sofia: "mi piace essere sexy!" (ma vah? manco ce n'eravamo accorti...!)
Notizia tratta da People.com
When it comes to curves, Sofia Vergara's motto is straight to the point: If you got it, flaunt it. The Modern Family star, who plays foxy, feisty Colombian housewife Gloria Delgado Pritchett on the Emmy-winning series, says she isn't bothered by the extra attention she gets for owning her sex appeal. "I love it. Of course – it's great at my age," the actress, 39, who's promoting her film The Smurfs, tells Fox News. "I think that everything that is positive and good helps out with your career. Why not embrace it and take advantage?". But being a sex symbol isn't easy, and Vergara says she keeps her looks on lock with a balanced beauty regimen. "Everything in moderation – not too much food, not too much exercise," she explains. "And, of course, wearing sun block, doing the things your dermatologist tells you to do – that helps with the aging process."
NEWS - Tutti sull'Auditel, compagni coi "buffy"! Da lunedì anche Italia 2 rilevata negli ascolti
Da lunedì 25 luglio 2011 Auditel pubblicherà ogni giorno i dati d’ascolto di ‘Mediaset Italia2’, rete gratuita del digitale terrestre nata il 4 luglio, nemmeno tre settimane fa. Con ‘Mediaset Italia 2’, diventano cinque le reti tematiche gratuite rilevate da Auditel: i dati di La5, Mediaset Extra, Iris e Boing sono già noti. Gli ascolti dei nuovi canali vengono sommati a quelli di Canale 5, Italia 1 e Retequattro, completando così l’ascolto quotidiano complessivo Mediaset. ‘Mediaset Italia2’ è diretta come Italia 1 da Luca Tiraboschi, è rivolta principalmente al pubblico maschile giovane (15-34 anni) e si caratterizza per una programmazione quotidiana innovativa organizzata a “Zone”: telefilm, musica, documentari, cartoon, sport e intrattenimento. Un’altra novità strutturale del palinsesto è l’ora di inizio dei programmi di prima serata, le 22.00, per rispondere ai tempi di vita reali del pubblico più moderno.

giovedì 21 luglio 2011

L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm dai giornali italiani e stranieri

TWITTER
Paragoni in punta di...tacchi
"Adoro quando un ragazzo ti dice di camminare più svelta sui tacchi. E' come se io gli dicessi di non venire così in fretta...!".
(Morena Baccarin, 19.05.2011)

il manifesto
Dopo "24", l'assuefazione dell'Occidente
"L'ipotesi del complotto, dopo la negazione di buona parte della storia del Novecento, dai lager nazisti, allo sbarco americano sulla luna, all'evento terroristico di Ground Zero di cui la morte di bin Laden chiude un ciclo, riprende con più vigore. Ma in questo caso ciò che lascia sbigottiti, non è la fantasia dei complottisti, ma la strategia mediatica della presidenza americana, che ha comunicato al mondo un evento di cui erano state preventivamente rimosse tutte le prove. Sembra quasi di trovarsi di fronte ad una ingenuità eccessiva: le foto non vengono mostrate perché «raccapriccianti», il cadavere è stato gettato a mare per evitare che la tomba di bin Laden diventasse oggetto di pellegrinaggio. Nonostante ciò si richiede all'opinione pubblica mondiale un atto di fede, la certezza che l'evento si è consumato, anche in assenza di prove tangibili. In particolare di quella prova suprema che è stata costituita dalla visibilità dei fatti. È difficile pensare a ingenuità comunicativa da parte dello staff dirigenziale del paese che ha fatto dello storytelling l'arma vincente della sua propaganda. La guerra in Iraq è stata presentata all'opinione pubblica internazionale come buona e giusta ricorrendo ai reportage dei giornalisti embedded: la Fox ha aiutato la propaganda con servizi come il salvataggio della soldatessa prigioniera del nemico, che si è rivelato a posteriori una vera e propria fiction. Lo stato americano sa usare le immagini a fini propagandistici e l'avrebbe fatto anche in questa circostanza, se l'immagine fosse stata accettabile. [...] Ci sono immagini insostenibili in determinati contesti culturali. Michel Foucault apre il suo libro 'Sorvegliare e punire' con la descrizione dettagliata del supplizio di Damien. Già la cronaca di quella violenza ci appare insopportabile, ma per uno spettatore illuminista appare insostenibile soprattutto la pratica pubblica del supplizio, la sua esibizione come spettacolo. Con l'illuminismo si passa dal concetto di pena al concetto di rieducazione ed oggetto dell'intervento educativo non sono più i corpi, ma le anime. Tutto ciò resiste fino ad un passato prossimo in cui la globalizzazione reintroduce attraverso la cultura islamica, la visibilità di pratiche punitive cruente, dal taglio della mano alla lapidazione, per arrivare alla strage terroristica. Dopo una reazione iniziale di rifiuto, la risposta culturale dell'Occidente mostra una progressiva assuefazione allo spettacolo della violenza. Pensiamo a telefilm come '24' dove la pratica della violenza e della tortura sono giustificate da motivi di sicurezza nazionale. Pensiamo ad Abu Ghraib. Le immagini che all'epoca del Vietnam avrebbero suscitato scandalo e dimissioni del governo, vengono tutto sommato tollerate da un'opinione pubblica che prima di occuparsi di problemi morali, si preoccupa della propria personale sicurezza".
(Carlo Freccero e Daniela Strumia, 05.05.2011)

TWITTER
Una Rose (piena di spine) per Osama
"Son felice che l'ultima cosa che ha visto Bin Laden prima di morire sia stata la potenza dell'esercito americano. Vorrei solo che avessimo potuto ucciderlo più di una volta! Motherfucker".
(Rose McGowan, 02.05.2011)

VANITY FAIR
Berlusconi come J.R.?
"Mia nonna Rosa diceva sempre che noi Berlusconi siamo "pegg che 'Dallas'...".
(Luna Berlusconi, 06.04.2011)

ALLURE
Orgoglio latino
"'Desperate Housewives' è stato una novità, come una pietra miliare per la comunità latino-americana in televisione, perchè i Solise erano la famiglia più ricca dell’isolato, e loro sono messicani".
(Eva Longoria, Aprile 2011)

EMMY
Orgoglio in action
“Penso che ci sia stata un’evoluzione nel genere dai tempi di 'Buffy' e 'Alias'. Mi ricordo di aver visto parrucche terribili sulle controfigure. Poi tagliano la scena nei primi piani, per ripartire con una ripresa più ampia, e sai benissimo che non è l’attrice che sta recitando. Quando io combatto, la ripresa è fissa sulla mia faccia, in stile Bourne. Questo è quello che ti aspetti da un film di quel calibro, quindi perché non dovresti aspettartelo anche da una serie televisiva?”.
(Maggie Q, Aprile 2011)

mercoledì 20 luglio 2011

NEWS - Anteprima, Italia 1 a tutto telefilm procedural in autunno: il cross-over di "CSI" e le nuove di "CSI: Miami", arrivano "Undercovers" e "Rookie Blue"
Italia 1 a tutto telefilm procedural (l'unico filone che sembra funzionare al momento, ancora di più sulle tv generaliste) al ritorno dalle vacanze: il 13 settembre è il giorno del mitologico cross-over di "CSI" in prima serata, mentre dal 20 dello stesso mese andranno in onda le puntate inedite di "CSI: Miami". Sempre dal 13, ma in seconda serata, fino al 18 ottobre, toccherà alla prima tv di "Rookie Blue", mentre dal 25 con Missy Peregrym e Gregory Smith passerà il testimone a "Undercovers" di J.J. Abrams.

martedì 19 luglio 2011

NEWS - Nomine da ombrellone: fuori Liofredi da Raidue, arriva D'Alessandro da Rai5 dove s'accomoda Ferrario. Freccero confermato a Rai4 (olè)
(ANSA) - Il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, ha formalizzato ieri sera le proposte di nomina che domani mattina saranno sul tavolo del consiglio di amministrazione. Per la direzione di Rai2 il nome è quello di Pasquale D'Alessandro, che da Rai5 prenderebbe il posto di Massimo Liofredi, destinato a Rai Ragazzi. A Rai4 la proposta del dg è la conferma di Carlo Freccero, a Rai5 Massimo Ferrario, a Rai Gold Livio Leonardi, a Rai Educazione Silvia Calandrelli, al coordinamento sedi regionali Alessandro Zucca.
QUIZ - Tutti al mare a mostrare le ciocche chiare! Chi è la prima Miss Bikinata dell'estate 2011?
L'estate è iniziata, il caldo pure, i Caffé Zero vanno via come se piovessero, le cinesi che ti massaggiano in spiaggia quando meno te lo aspetti son state cacciate via, la manovra economica provoca più ansie di una col pattino al largo, i campi di calcio del Sudamerica son peggio di quelli dell'oratorio sotto casa, il Brasile e Spielberg non sono più così forti come si pensava...e quindi non poteva mancare il primo Quiz bikinato della calda stagione! Chi è la (prima) Miss Bikini telefilmica dell'estate? E soprattutto: quelli sono i di lei capelli o un parruccone waterproof alla Lady Gaga...?

lunedì 18 luglio 2011

NEWS - Non c'è due senza tre! E' on line il terzo TG Telefilm...
E' on line il terzo TG Telefilm: in questa puntata, "House of Lies" con Kristen Bell, David Hasselhoff porno in "Sons of Anarchy", l'arrivo di "Super 8" della coppia Spielberg-Abrams, il ritorno di "Dallas", i gossip seriali, il chi sale ("Torchwood") e chi scende ("Falling Skies")...

NEWS - Ultima ora, "White collar" parte su Italia 1 in seconda serata (il 28 luglio) e dopo 2 settimane si sposta in prima (dall'11 agosto)
Ultima ora: "White collar" partirà giovedì 28 luglio su Italia 1 alle ore 22.00, ma dal 11 agosto prenderà il posto di "CSI" in prima serata. News sempre dal fronte Italia 1: in partenza anche "Trauma", da lunedì 1 agosto a mezzanotte.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!