Viewers last month

venerdì 22 agosto 2008

NEWS - Telefilm, si ricomicia! Tutti i ritorni, i debutti e le riconferme del (primo) autunno a puntate
(ANSA) - Grandi ritorni, ma soprattutto serie in prima assoluta, come "Terminator - The Sarah Connor Chronicles", "Bionic Woman", "Life" e "Californication": i telefilm, in particolare le produzioni made in Usa, si confermano un punto di forza nei palinsesti autunnali delle reti generaliste, in particolare Raidue e Italia 1.
Su RAIDUE il martedi' e' appannaggio delle serie investigative e legal. Arriva la quarta stagione di "Senza traccia", con le indagini dello speciale pool investigativo dell'Fbi di New York specializzato nei casi di persone misteriosamente scomparse e capitanato da Jake Malone (Anthony La Paglia), che si separera' dalla moglie. Poi tocchera' a "Justice": quattro avvocati, con caratteri e stili diversi, si associano nello studio legale Turk, Nicholson, Tuller & Gaines per trattare casi controversi ma di alto profilo. Ancora telefilm in prima serata il sabato, con la quinta stagione di "Cold Case", ambientata nel dipartimento di polizia di Philadelphia dove l'investigatrice Lili Rush (Kathrin Morris) continua a ricostruire con i suoi colleghi casi archiviati da molti anni che tornano alla luce; e la domenica, con la quarta stagione di "NCIS", l'unita' anticrimine coordinata dall'agente speciale Gibbs (Mark Harmon), pronto anche a ignorare la burocrazia militare pur di risolvere con la sua squadra (immutata dalla prima serie) i crimini compiuti nel corpo della marina militare americana.
Tre le serie in prima assoluta su ITALIA 1 (anticipate pero' da Mediaset sul digitale terrestre). Arriva "Terminator - The Sarah Connor Chronicles", spin off televisivo della saga
cinematografica con Arnold Schwarzenegger: Sarah (Lena Headey) ha su di se' la responsabilita' dell'educazione del figlio adolescente John, consapevole del fatto che in futuro avra' il ruolo di leader della resistenza umana, mentre Cameron Phillips e' un terminator inviato indietro nel tempo dall'anno 2027 per proteggere John Connor dal John Connor del futuro. Spazio anche a "Bionic Woman", remake del cult anni '70 "La donna bionica", con la bella attrice inglese Michelle Ryan, e a "Life", storia di Charlie Crews (Damian Lewis), detective burbero (alla "Dr. House") che finisce in galera per dodici anni per un errore giudiziario, ne esce dimostrando la propria innocenza e rientra in polizia. Grande attesa anche per i telefilm di seconda serata. Tra i titoli spicca il chiacchierato "Californication" (gia' in onda su Sky su Jimmy), con David Duchovny (l'agente Mulder di "X-Files", Golden Globe 2008 per questa interpretazione) nei panni di uno scrittore dipendente da sesso e droga che cerca di tirar su la figlia adolescente e ha problemi con l'ex moglie. Atteso anche "Dexter", la vita di un ematologo della polizia di Miami (alla Grissom di "CSI") che di notte si trasforma in giustiziere. Tornano "Heroes" (con la seconda stagione), "Nip/Tuck" e "Six Feet Under" (entrambi alla quinta stagione).
Ritorni in vista anche su RETEQUATTRO, con "Walker Texas Ranger" (access prime time), "Law and Order - Criminal Intent" (prime time), "Shark" (seconda serata) e "Colombo" (day time) dal fronte Usa e "Il commissario Cordier" e "Julie Lescaut" (entrambi in prima serata) da quello europeo. Spazio anche all'anteprima di due serie europee, "Gsg 9 - Squadra d'assalto" (in prime time) e "Hamburg Dockland" (in day time).
Confermati su LA7 "Sex and the City", "L Word" e "Dirt".

giovedì 21 agosto 2008

NEWS - Holly Marie Combs: dopo "Streghe", un futuro alla "Sex and the City"
Holly Marie Combs
, l'interprete di Piper Halliwell in "Streghe", sarà tra i volti di punti di "Mistresses", in lavorazione per la tv via cavo americana Lifetime. La serie, tratta dall'omonimo telefilm inglese, racconta la vita e le passioni di un poker di donne alla "Sex and the City", unite fin dai tempi del liceo ma divise tra affetti e carriera. Holly vestirà i panni di Jane, colei che ha preferito il ruolo di mamma ad una sicura poltrona da manager. Nel cast anche la super-sexy Brooke Burns ("Baywatch"): darà vita a una schietta avvocatessa che ricorda il profilo di Samantha Jones di "SATC" (Articolo di Leo Damerini pubblicato su "TU").

mercoledì 20 agosto 2008

NEWS - Ultima ora! Confermata la metamorpheus di "CSI": Laurence Fishburne nel cast al posto di William Petersen (Grissom, addio! Sigh...)
(ANSA) - NEW YORK - Laurence Fishburne, attore di molti film di successo tra cui "Matrix", entrera' a far parte del cast del celebre serial tv 'Csi: Crime Scene Investigation'. L'attore americano cerchera' di colmare il vuoto che William Petersen lascera' nel cuore dei fans dello show. L'emittente televisiva Cbs ha annunciato che Fishburne verra' presentato a partire dalla nona puntata della prossima serie e interpretera' il ruolo di un professore universitario e patologo, specializzato nel comprendere i motivi che portano le persone a commettere atti di violenza. Petersen, che era nel cast di "CSI" dalla prima serie, lanciata sulle tv americane nel 2000 e interpreta il ruolo del caposquadra Gil Grissom, lascera' il telefilm all'inizio del 2009.
NEWS - Fermi tutti: il "Dr. House" non esiste! Medici italiani in rivolta contro i telefilm medici: più realistico l'Alberto Lupo de "La Cittadella" (bum!)
Roma (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Pazienti con malattie rarissime e mortali, strappati alla grande falce da acume scientifico e, non nascondiamolo, da esami super sofisticati e
costosissmi vanno bene nei serial tv americani. La realta' di casa nostra e' differente, cosi' come e' pretestuoso far vedere allo spettatore-paziente che tutte le malattie si possono risolvere. Significa stravolgere la realta' di una sanita' italiana che lavora duramente". Anche Mauro Martini, presidente del Sindacato nazionale autonomo medici italiani (Snami), dice la sua entrando nel dibattito sugli 'eroi in corsia' celebrati in fiction e serial tv, miti contro i quali parte della classe medica italiana ha puntato il dito. "Basare la realta' della medicina italiana sulle fiction - sottolinea in una nota Martini - e' alquanto irreale, come non e' possibile entrare nel merito delle scelte di programmazione, visto che l'audience impera e che un produttore televisivo o cinematografico attua un"analisi dei bisogni dello spettatore' prima di finanziare un programma o un serial. Esempi come 'Doctor House' o 'ER' mostrano una medicina romanzata, alla 'Dottor Kildaire' dei giorni nostri. Negli anni '60 un indimenticabile sceneggiato televisivo, interpretato da Alberto Lupo nelle vesti di protagonista, raccontava la vita di un medico inglese. Si tratta de 'La Cittadella', tratto dal romanzo di Cronin. Quello sarebbe l'esempio da seguire - conclude Martini- ovvero di un medico che in una zona mineraria inglese cerca di seguire il suo dettame etico e di guarire, con i mezzi a disposizione, i malati, quelli reali. Nelle fiction odierne, i malati sono invece distanti dalla realta'", conclude il presidente dello Snami.
NEWS - Tv, medici in prima linea! E' boom del genere ospedaliero sul piccolo schermo autunnale. Su tutti i...Canalis
(ANSA) - ROMA - A dimostrare il gradimento che continuano a riscuotere le serie tv del genere 'medical', sono tanti i titoli dedicati ai camici bianchi in arrivo a cominciare da settembre. Si va dalla commedia di Un medico in famiglia alle denuncie sociali di malasanita' di "Crimini bianchi". Ad inaugurare la stagione sono i 18 episodi di "Terapia d'urgenza", su Raidue dal 29 agosto. Poi arrivera' su Raiuno la seconda serie di "Medicina generale", prodotta dalla Grundy per Rai Fiction, tredici puntate fra casi clinici e vicende private di pazienti, medici e paramedici. La Publispei di Carlo Bixio sta lavorando a "Un medico in famiglia 6" con probabile primo ciak in autunno, che vedra' il ritorno di Giulio Scarpati e di Pietro Sermonti e l'importante conferma di Lino Banfi. Ma per vedere la serie bisognera' aspettare il 2009. Grande spazio alla fiction in corsia anche su Canale 5 dove non mancheranno di far discutere le sei puntate di "Crimini bianchi", prodotte dalla Taodue e dirette da Alberto Ferrari, ispirate alle cronache della malasanita'. Protagonisti Ricky Memphis, avvocato ad alta vocazione civica, e il cardiochirurgo Daniele Pecci. Il produttore Pietro Valsecchi sta anche preparando "Chirurgia d'urgenza" ambientata in un pronto soccorso. Sull'ammiraglia Mediaset arrivera' anche la sitcom 'Medici miei', la parodia di tutte le serie che si vedono in tv su medici, ospedali, corsie d'emergenza con Elisabetta Canalis nel ruolo di una dottoressa che non sa nulla di medicina e lavora in ospedale perche' lo zio e' direttore. Nel cast anche Enzo Iacchetti, Giobbe Covatta e Antonio Cupo. A questo si devono aggiungere i telefilm americani: su Raidue tornera' la pattuglia in camice di "E.R. Medici in prima linea" che tra addii e ritorni, new entry e defezioni ha festeggiato quest'anno i 13 anni. A settembre torna anche "Dr. House" su Joi, il canale dell'offerta Mediaset Premium sul digitale terrestre. Si rivedranno anche i medici e gli specializzandi dell'ormai famoso Seattle Grace Hospital nella nuova stagione di "Grey's Anatomy" su Italia 1 (gia' in onda sul satellite, su Fox Life). E continuano anche le parodie di "Scrubs-Medici ai primi ferri" su Mtv.

martedì 19 agosto 2008

NEWS - Heyyyyy, pollici in alto! "Happy Days" parla italiano: oggi il mitico Ganelli chiamato a intervenire all'inaugurazione della statua di bronzo di Fonzie a Milwaukee (Adnkronos)- Milwaukee celebra 'Fonzie' e gli dedica una statua: oggi, nella citta' del Wisconsin dove e' stataambientata la serie di 'Happy Days', sara' inaugurato un monumento in bronzo con le fattezze del protagonista della storica serie televisiva. La cerimonia sara' anche occasione per una grande festa con i protagonisti del telefilm: Marion Ross (Mrs. Cunningham), Tom Bosley (Mr. Cunningham), Erin Moran (Joanie), Don Most (Ralph Malph), Anson Williams (Potsie), il creatore Gary Marshall ed ovviamente Henry 'Fonzie' Winkler. La festa parlera' anche un po' d'italiano: alla celebrazione, che prevede inoltre una sessione di autografi a scopo di beneficenza, una parata degli attori su auto d'epoca per le strade di Milwaukee e la partita di baseball allo stadio cittadino, prendera' parte anche Giuseppe Ganelli, responsabile dell'International Happy Days fans club, che parlera' all'inaugurazione. Trasmesso in Italia dal 1977 al 1985, il telefilm narra, in 255 episodi, le vicende di una famiglia borghese degli anni '50, i Cunningham. La famiglia e' composta da Howard, proprietario di un negozio di ferramenta, da sua moglie Marion, casalinga, e dai due figli adolescenti, Richard, detto Richie, e Joanie. Il figlio maggiore dei Cunningham, Chuck, che appare sporadicamente solo all'inizio della serie, scompare poi dal cast senza alcuna spiegazione da parte degli sceneggiatori. Il quadro e' poi completato dai migliori amici di Richie, Ralph Malph e Warren 'Potsie' Weber, e soprattutto da Arthur Fonzarelli, alias 'Fonzie', o anche 'The Fonz' nella versione originale, meccanico rubacuori di origini italiane, che vive in un piccolo appartamento sopra il garage dei Cunningham. Inizialmente personaggio minore, 'Fonzie' diventa enormemente popolare nel corso delle puntate, tanto da assumere ben presto un ruolo focale nelle vicende raccontate dalla serie. E' una passione lunga oltre trent'anni, quella che lega Ganelli al telefilm statunitense, nata a 'prima visione' quando aveva appena dieci anni.
"Ho amato 'Happy Days' dalla prima volta che e' stato trasmesso in Italia nel 1977 -spiega all'ADNKRONOS il responsabile del fans club italiano- e da allora questa passione non mi ha mai abbandonato". Sulla decisione di fondare il fans club dedicato alla mitica serie tv, del quale "e' socio anche il conduttore televisivo Fabio Fazio", Ganelli aggiunge: "L'idea e' nata insieme ad alcuni amici nel 1997, inizialmente per scopi collezionistici, ossia per conoscere appassionati come noi con i quali scambiare materiale come gli episodi mancanti registrati, visto che allora non esistevano dvd e raccolte". L'animatore del fans club di 'Happy Days' confessa di possedere numerosi 'cimeli' dedicati alla storica serie tv: "Ho gadget di ogni genere: materiali dal set, come copioni, abbigliamento utilizzato durante le puntate e perfino un ciak, ma anche fotografie, card e figurine, visto che specialmente negli Usa -spiega- in seguito alla trasmissione della serie si scateno' una vera e propria mania". Nel corso degli anni poi il fans club "si e' trasformato in un vero e proprio 'punto di riferimento' per gli appassionati italiani del telefilm. Inoltre -spiega Giuseppe Ganelli delineando l'attivita' del club degli appassionati di 'Fonzie' e compagni- pubblica una rivista quadrimestrale" interamente dedicata alla serie televisiva degli anni '70. "Nel corso degli anni -prosegue Ganelli- siamo venuti incontatto con tutti i protagonisti del telefilm: da Erin Moran, l'attrice che interpretava Joanie, la sorellina di Richie, che e' venuta in Italia nel 1997 per partecipare ad una trasmissione di Fabio Fazio, fino allo stesso Henry Winkler, l'attore che dava vita al personaggio che martedi' sara' celebrato a Milwaukee". "Siamo stati noi -prosegue il responsabile del fans club di 'Happy Days'- ad aiutare Fazio a portare Winkler in Italia per ospitarlo nel suo programma 'Che tempo che fa'. L'ultimo protagonista di 'Happy Days' che abbiamo incontrato e' Howard/Richie Cunningham, nelle scorse settimane a Roma, dove era impegnato nelle riprese del suo ultimo film 'Angeli e Demoni' con Tom Hanks". "Al nostro fans club -aggiunge Ganelli- Howard ha raccontato che in proporzione al numero di telespettatori, l'Italia e' il paese che ha piu' amato 'Happy Days', negli anni '70 quando veniva trasmesso e ancora oggi a trent'anni di distanza". Che l'Italia sia o meno il paese che ha maggiormente amato la sit-com, non e' ancora dato sapere, certo e' pero' che secondo alcuni sondaggi dell'epoca, circa 15 milioni di italiani affermavano di seguire quotidianamente le avventure di "Happy Days", numeri consistenti per oggi, figurarsi per trent'anni fa. E il binomio 'Happy Days-Italia' continua: dopo i successi del passato e gli incontri di oggi, a poche ore dalla partenza per Milwaukee, Ganelli anticipa di aver gia' segnato sulla sua agenda, e su quella del suo fans club, un nuovo appuntamento. "A novembre saremo tutti a Londra per Henry Winkler che debuttera' nello spettacolo teatrale 'Peter Pan' nei panni Capitan Uncino. Sicuramente -conclude-andremo a fargli un saluto".
Vai Gano, sei tutti noi! Heyyyyyyy!
Maggiori dettagli al sito del International HAPPY DAYS fan club: http://www.happydaysfanclub.com/; oppure su http://www.myspace.com/happydaysfanclub.

lunedì 18 agosto 2008

GOSSIP - Che "The L Word" sia con voi! Ellen DeGeneres e Portia de Rossi si sono sposate!
(ANSA-REUTERS) - LOS ANGELES (USA) - L'attrice americana Ellen DeGeneres ("Ellen"), che oltre dieci anni fa rese pubblica e decise di ostentare la sua omosessualita', ha sposato a Los Angeles la sua compagna, l'attrice Portia de Rossi ("Ally McBeal", "Arrested Development"). Lo rende noto il magazine "People". Le nozze tra DeGeneres, 50 anni, e de Rossi sono state celebrate nella casa californiana dove la coppia vive da alcuni anni. Erano presenti solo una ventina di invitati. Le due attrice convivevano da circa quattro anni. Si sono sposate dopo che la corte suprema della California ha cancellato la norma che proibiva i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Artista di musical, attrice e scrittrice, Ellen DeGeneres provoco' un vero e proprio scandalo quando, nel 1996, rivelo' pubblicamente si essere lesbica durante un programma di Oprah Winfrey, una ''regina'' della tv a stelle e strisce.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!