Viewers last month

venerdì 19 ottobre 2012

GOSSIP - Alla fine la "gostrippata" ce l'ha fatta! Taylor Momsen, guest-star nella sesta stagione di "GG", come mamma l'ha concepita nel suo ultimo video...
Notizia tratta dall'Huffington Post
Taylor Momsen appears in a new spoken word music video for her band, The Pretty Reckless, in which she stands completely naked while reading a verse from her song "Under the Water" for Amp Rock TV's initiative, "The Words." The 19-year-old rocker poetically reads off lyrics from the track, while black and white images of her body flash across the screen until it is revealed that she is, in fact, nude. What a far cry from the days when Momsen played innocent teen Jenny Humphrey on The CW's "Gossip Girl." Showing off her trademark raccoon eyes, a naked Momsen reads:
Lay my head under the water, lay my head under the sea. Excuse me sir am I your daughter? Won't you take me back and see? It's not a time for being younger and all my friends are enemies. And if I cried unto my mother, she wasn't there for me. Broken lines across my mirror show my face all red and bruised. And though I screamed and I screamed no one came running, I wasn't saved from you. Don't let the water drag you down, don't let me drown in the waves. I could be found, I could be one that was saved. Lay my head under the water. Alone I pray for calmer seas. And when I wake from this dream with chains all around me ... I've never been free.
Well, we all know Momsen is not afraid to shock.
Watch the video above 

giovedì 18 ottobre 2012

L'EDICOLA DI LOU - Stralci e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
L'onore e l'incertezza di "Last Resort"

"La nuova stagione di telefilm è iniziata a pieno regime negli Stati Uniti, tra conferme delle serie più amate e qualche novità. In Italia come al solito dobbiamo rimanere in paziente attesa che qualcosa attraversi l'Oceano e sbarchi, con mesi di ritardo, nei nostri palinsesti. Un'eccezione è «Last Resort», ultima creatura seriale di Karl Gajdusek e di Shawn Ryan, acclamato showrunner della serie poliziesca «The Shield», in onda su Fox in contemporanea con gli USA (lunedì, ore 21). «Last Resort» punta su un classico dell'immaginario mediale, raccontando le vicissitudini del sottomarino americano Colorado. Mentre è impegnato in una navigazione di routine, il Colorado riceve l'ordine di colpire il Pakistan con due testate nucleari. Ma qualcosa non torna, la provenienza del mandato è incerta e la sua finalità ambigua, così l'equipaggio, guidato dal capitano Marcus Chaplin mette in discussione l'autorità dei suoi vertici a Washington e rifiuta di lanciare l'attacco missilistico. Il sottomarino è subito bombardato da «fuoco amico» e si rifugia nel porto di una misteriosa isola nell'Oceano Indiano dove l'equipaggio, per gran parte ammutinato alle gerarchie militari, fa base per svelare e combattere le oscure trame che stanno destabilizzando gli Stati Uniti. L'obiettivo è quello di provare la propria innocenza per tornare a casa senza il marchio infamante di «nemici della propria patria». Vero che la serie è ancora all'inizio, ma in «Last Resort» s'intravedono degli aspetti interessanti. Sicuramente il tentativo di conciliare, grazie a risorse produttive adeguate, l'action (per appassionati di adrenalina e scenari bellici) a uno sguardo più riflessivo su temi come il senso dell'onore, la difesa della patria a ogni costo, il senso di incertezza di un'America in cui la lotta al terrorismo sta lasciando cicatrici profonde, che la tv prova a raccontare". (Aldo Grasso, 17.10.2012)

mercoledì 17 ottobre 2012


NEWS - Sorpresa, "Dallas" visto dalle giovani donne conquista Internet (e gay)
Il sequel di "Dallas", nonostante la forte controprogrammazione della Nazionale, segna un dato significativo.Il vecchio leone JR, e la nuova generazione degli Ewing, sono stati seguiti maggiormente dalle donne tra i 15 e i 19 anni (13%) e dai 35 ai 44 anni (13.1%). Dopo la fascia femminile - 11.3% del pubblico totale davanti alle vicende ambientate a Southfork - il secondo target è quello dei ragazzi tra gli 8 e i 14 anni (8%). 
Un dato sorprendente risulta quello derivante da Twitter per una serie tv che ha visto il suo primo debutto nel lontano 1978: ieri sera l'hashtag #Dallas è salito sul podio dei Trend Topic (gli argomenti più cinguettati della rete). 
E sempre su Internet, un sondaggio dell'Accademia dei Telefilm attualmente in corso tra i quasi 1000 membri sancisce al momento, in una votazione da 10 a 4, un ottimo gradimento con la quasi unanimità di 8.
E mentre il primo appuntamento di "Dallas" sarà replicato per sette giorni sul sito  www.video.mediaset.it, la curiosità giunge dall'universo omosessuale: i due giovani protagonisti maschili - Josh Henderson e Jesse Metcalfe, rispettivamente nei panni di John Ross e Christopher Ewing - hanno suscitato l'attenzione del sito di tendenza Gay Wave con tanto di news e gallery fotografiche "da togliere il fiato".

martedì 16 ottobre 2012

NEWS - Stasera "Dallas" via! E intanto sul set volano gli Stetson tra i due (giovani) protagonisti... 
A detta di molti, Oltreoceano, la forza del nuovo "Dallas" (su Canale 5 da stasera in prima serata, ogni martedì), è aver saputo integrare le nuove generazioni con la storica capitanata da Larry Hagman. Su tutti, emergono i due giovani protagonisti maschili, Josh Henderson (interprete del figlio spregiudicato di JR, John Ross) e Jesse Metcalfe (nel ruolo del bravo ragazzo ecologista Christopher Ewing, il figlio di Bobby). Divenuti in breve tempo bandiere del rinnovato Southfork, i due attori hanno da subito mostrato una sana rivalità sul set. Una competizione che parte da lontano: non tutti sanno che Metcalfe soffiò proprio a Henderson la parte dell'ormai mitologico giardiniere in "Desperate Housewives", mentre originariamente Metcalfe doveva calzare lo Stetson del più cattivo John Ross nel sequel in partenza su Canale 5. Chissà se anche loro finiranno come Larry Hagman e Patrick Duffy, che i gossip degli anni '80 creati ad arte volevano acerrimi nemici sul set, salvo poi vederli, a serial ultimato, ritratti a pesca insieme. "Siamo rimasti amici fin d'allora - chiosa Duffy - e anche oggi se ho un dubbio di recitazione sul set mi rivolgo a Larry per chiedere consiglio". Le vie di JR, si sa, sono infinite. (Notizia tratta dalla Newsletter di Mediaset)

lunedì 15 ottobre 2012

NEWS - Uno Stetson è per sempre. Da domani l'arcimitico ritorno di "Dallas" (JR è vivo e lotta insieme a noi, ma le nuove generazioni scalpitano, giardiniere di "Desperate Housewives" in testa...) 
Dallas non è una città. Non è un luogo. Non è un punto sulla cartina geografica. Non è negli Stati Uniti, non si trova in Texas...Dallas è nel mito. E' passata in tv e forse non ci è mai uscita. E' eterna come Roma, in un certo senso. E' stata immortalata nell'immaginario da una serie tv che ora, nelle ricerche su Wikipedia, la precede come luogo geografico. Dallas non è in un posto. E' ovunque. E' più attuale che mai. E' dentro noi spettatori di ieri e di oggi... 
Giù lo Stetson! Canale 5 trasmette da domani 16 ottobre, ogni martedì, in esclusiva e in prima serata, l'acclamato sequel di "DALLAS" già evento e trionfatore d'ascolti in patria. 
Trentacinque anni dopo la serie originale, Southfork non è cambiata poi tanto. Almeno all'apparenza. Quantomeno guardando l'imponente magione degli Ewing dall'esterno. Ma dentro, se si oltrepassa il cancello del ranch più famoso dell'immaginario, nuovi intrighi di potere e nuovi scandali familiari serpeggiano tra il salotto, la piscina e le camere da letto. E poi lei: la meno aspettata, la più temuta. La crisi economica che bussa alla porta di una delle famiglie più potenti del piccolo schermo. E come se non bastasse, anche il cancro, la malattia che non guarda in faccia a nessuno e neanche nel portafogli... 
Gli eredi di J.R. (Larry Hagman), con le rughe come tacche dei rivali fatti fuori, scalpitano. A cominciare da John Ross (Josh Henderson), il figlio di J.R. e Sue Ellen (Linda Gray) che intende ereditare il potere della famiglia Ewing rinnovando il primato nel mercato petrolifero. Al J.R. Jr. si contrappone Christopher (Jesse Metcalfe), il figlio adottato di Bobby (Patrick Duffy) che vuole invece smarcarsi dal business petrolifero investendo in energie alternative sospinto dalla fidanzata intraprendente Rebecca Sutter (Julie Gonzalo), intenzionata a entrare a far parte degli Ewing con tutti i mezzi. Completano il quadretto di Southfork: l'ambiziosa Elena Ramos (Jordana Brewster), fidanzata di John Ross ma ex fiamma di Christopher, figlia del cuoco degli Ewing destinata a dar vita ad uno dei triangoli più hot delle ultimi stagioni seriali; Ann (Brenda Strong), l'attuale moglie, la terza, di Bobby, la quale tende invano di mettere pace in famiglia... 
La serie ha ottenuto in America ascolti eccezionali (7 milioni di spettatori di media: audience record per il canale via cavo TNT per una serie al debutto), con tanto di rinnovo anticipato per la seconda stagione e critiche eccellenti, oltre che una doppia copertina della bibbia "Tv Guide" (una ritraente il clan familiare di J.R. e una quello di Bobby). 
Se "Entertainment Weekly" ha scritto che "si tratta di un prodotto solidamente costruito tra dialoghi efficaci e colpi di scena", "Variety" ha sentenziato senza mezzi termini che "il serial è come dovrebbe essere, raggiunge un livello superiore a quanto ci si potrebbe aspettare da un sequel", mentre il "Washington Post" ha chiosato che "è un omaggio rispettoso e soddisfacente del passato con l'occhio lungo sulla nuova generazione di giovani J.R. in tempo di crisi, oltre a riprendersi lo scettro televisivo dopo i vari emuli quali 'Revenge' e 'Desperate Housewives'". 
Aldilà dei plausi, all'epoca del debutto americano si è registrato l'inaspettato Trend Topic su Twitter (#Dallas) per una serie con 35 anni alle spalle, mentre dal punto di vista metalinguistico più di un addetto ai lavori ha segnalato il passaggio simbolico di testimone con "Desperate Housewives": non è forse un caso che ben tre interpreti principali - Brenda Strong, Jesse Metcalfe e Josh Henderson - abbiano preso parte al telefilm conclusosi proprio mentre il nuovo "DALLAS" debuttava. 
Cynthia Cidre - segnalata da "Variety" quale "deus ex machina del successo miracoloso del nuovo 'DALLAS'" - e Michael M. Robin sono i produttivi esecutivi del serial.
Tra i volti storici della serie del 1978 ritornano a Southfork Charlene Tilton (ancora nei panni di Lucy Barnes), Ken Kerchavel (Cliff Barnes) e Steve Kanaly (Ray Krebbs). Rob Cairns compone la colonna sonora tranne il tema musicale originale firmato ai suoi tempi da Jerrold Immel. Le riprese sono avvenute in Texas, tra Dallas, Plano e Parker (dove si trova il "vero" Southfork). 
E per meglio conoscere segreti e retroscena di Southfork, QuiMediaset.it ha preparato oltre 20 curiosità per ritornare a "DALLAS" come se il tempo non fosse mai trascorso...
TWITTER-JAM - Come garibaldini delle serie tv, verso i Mille! L'Accademia dei Telefilm over 900 iscritti...

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!