Viewers last month

sabato 10 maggio 2014

venerdì 9 maggio 2014

TWITTER-JAM - I migliori tweet seriali
 

giovedì 8 maggio 2014

NEWS - Una copertina per due. Claire Holt di "The Originals" e Katie Cassidy di "Arrow" si dividono la cover della più...Glam! 
Katie Cassidy di “Arrow” (2° stagione inedita su Premium Action/Italia 1) e Claire Holt di “The Originals” (in prima tv su Mya ogni domenica) si sono contese la copertina dell’ultimo numero del periodico “Glamoholic”, lasciando ai lettori la possibilità di scelta in edicola. Se Cassidy ha svelato che per lei essere nel cast di “Arrow” “è un onore, mi riempie la vita come mai in passato grazie a un team autoriale e artistico di prima grandezza”, Holt ha ringraziato la produzione di “The Originals” “per la possibilità di interpretare un personaggio che nel corso delle diverse epoche le permette di svariare diverse su diverse sfumature di recitazione”. 
Una cosa unisce le due attrici: l’attrazione fatale per la moda. “Ormai ho uno stile mio, ho smesso da tempo di ascoltare gli altri su cosa devo mettermi addosso!”, ha chiosato Cassidy; “passo da Helmut Lang alla Nike senza problemi, ma quando torno nella natia Australia mi bastano un paio di infradito e degli short di jeans”, ha raccontato Holt.
NEWS - And yes! Prince and the new Princess (duet together)!
Listen the whole song: https://www.youtube.com/watch?v=uivs-kt5h1Q

mercoledì 7 maggio 2014

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
"Gomorra", la serie meglio del film e del libro
"Nelle prime due puntate di «Gomorra. La serie» si è ripetuto quello strano e coinvolgente fenomeno già verificatosi in «Romanzo criminale»: il film è meglio del libro, la serie è meglio del libro e del film. Come se la materia subisse un lento lavoro di affinamento in una barrique mediatica. E il merito è ancora di Stefano Sollima la cui regia (la fotografia è di Paolo Carnera) riesce a valorizzare al massimo il lavoro di sceneggiatura coordinato da Stefano Bises. Prodotta da Sky, insieme con Cattleya e Fandango (in collaborazione con La7 e Beta Film), la serie ha questo di sconvolgente: l’inchiesta di Roberto Saviano raccontava il male generato dalla criminalità organizzata; qui, invece, il male perde i contorni rassicuranti dell’estraneo e ne acquista di più familiari, quelli che ci appartengono (Sky Atlantic, martedì, ore 21,10, 12 episodi). Tutto ciò è merito della scrittura capace di trasformare le vele di Scampia in una lunga veglia nelle tenebre, in un’intollerabile monotonia del male. Le vicende del boss Pietro Savastano (Fortunato Cerlino), di sua moglie Imma (Maria Pia Calzone), di suo figlio Genny (Salvatore Esposito) e del luogotenente Ciro (Marco D’Amore) coprono tre archi narrativi dove sporcarsi le mani di sangue sembra una fatalità, più che un rifiuto della legge. «Gomorra. La serie» è una corsa spettrale, livida, notturna, che spaventa e seduce, come fosse il racconto di una civiltà esausta, senza redenzione. Genny, unico figlio ed erede di Pietro, è tenuto ai margini perché ritenuto non ancora pronto a gestire gli affari criminali del clan. Eppure su di lui il Male lavora alacremente per svezzarlo, per riconsegnarlo al suo destino. Bastano le note di «One day» di Asaf Avidan per obnubilarlo, per trasformarlo in oggetto, per consegnarlo a un’attesa funebre. Solo una scrittura corrosiva è in grado di farci intravedere l’altra faccia della legalità". (Aldo Grasso, 07.05.2014)

martedì 6 maggio 2014


NEWS - Una copertina (e mezza) per due! Laura Prepon e Taylor Schilling di "OITNB" sulla rivista-manifesto "Curve" che le elegge icone lesbo 
Orange is The New Black” sempre più serie-simbolo della comunità gay. Non c’è solo l’influente GLAAD Award, l’Oscar dell’omossessualità assegnato sabato dalla Gay and Lesbian Alliance Against Defamation quale “miglior comedy” dell’anno. C’è anche la copertina di coppia, assegnata alle protagoniste Laura Prepon e Taylor Schilling, di “Curve” di maggio, la rivista più venduta della comunità lesbo in America. Come se non bastasse, la bionda Schilling si è aggiudicata altresì la cover del trendy “Boston Common”, rivelando gli aspetti che adora della serie: “ognuna delle protagoniste sembra capitata in prigione per caso, nessuna di loro è un angelo, eppure ognuna di loro denota un animo buono e uno cattivo, sta al telespettatore scoprire quale prevarrà, andando a scavare nel passato di ciascuna e scoprendo che cosa le ha condotte in carcere. E’ come se tutte loro fossero imprigionate non tanto in carcere, quanto dentro se stesse e nel loro passato”. 
L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

lunedì 5 maggio 2014

PICCOLO GRANDE SCHERMO - Che coppia! Tatiana Maslany e Penn Badgley insieme al cinema (indipendent)
La “strana coppia” formata dalla sempre più lanciata Tatiana Maslany di “Orphan Black” (Premium Action dal 3 giugno) e Penn Badgley di “Gossip Girl” (Mya, ogni martedì) sarà al cinema nel film indipendente “The Paper Store”, la storia di una ex studentessa che per sbarcare il lunario vende esami e compiti “su misura”. Il tutto si complica quando uno studente-cliente s’invaghisce di lei e quando si viene a comporre un triangolo pericoloso con il professore dei due. Il film, atteso nelle sale nel 2015, sarà diretto da Nicholas Gray, alla sua seconda regia.
NEWS - Occhio a..."The Strain"!

domenica 4 maggio 2014

GOSSIP -The Killing Munn! La bella Olivia conquista la cover di "Allure" e rivendica la testa prima del corpo...(chiuditi la camicetta allora!)
Olivia Munn is a feed of constant entertainment. Take, for instance, her story of a surreal weekend in Miami during the 2010 Super Bowl. The night before the game, Munn and a girlfriend found themselves sipping vodka tonics in a penthouse suite, surrounded by strangers. "They're like, 'We're going to a strip club,' and I'm not a strip-club kind of girl, but we're like, 'OK.' We ended up at the Walmart of strip clubs. There's naked strippers of every size, shape: big ones, skinny ones, midget ones doing upside-down tricks. Someone sticks us next to Nelly and Diddy, and this is when I became friends with Jamie Foxx.... So he starts singing a song, and all of a sudden we hear, 'Olivia Munn, come to the stage!' The next thing you know, I'm onstage singing along, probably to 'Gold Digger.'" Here, Munn poses in a silk-blend Jacquard robe, bra, and silk georgette pants by Gucci, and patent-leather shoes by B Brian Atwood.
Currently, Munn is dating Swedish actor Joel Kinnaman, star of The Killing and RoboCop, a fantasy for someone who grew up quoting the original, as Munn did. "If there was ever going to be a girl who would want her man to bring home a RoboCop suit, it would be me," says Munn. "Joel is truly fantastic in it." Here, makeup artist Dotti touches up Munn's bronzer.
Munn, shown here in her cover shot, is at the top of her professional game. She will star with Eric Bana in the thriller Deliver Us From Evil and with Johnny Depp in the art-heist comedy Mortdecai. Then there's her role in The Newsroom as financial reporter Sloan Sabbith. "What I really love to do for a role is make the woman unapologetic for who she is," says Munn. "They wanted to put me in a turtleneck, and I said no. They're like, 'We want people to take her seriously,' and I said, 'People will take her seriously because of her brain. It's not her problem what somebody sees when they look at her.'"that makes carbs disappear as they go into your body. I prefer the truth," says the actress, who had melon and green tea. Here, she wears a gold plate cuff by Robert Lee Morris. A former journalism major at the University of Oklahoma, Munn seems to anticipate every angle of a story. When most starlets would be nose-deep in a menu figuring out what to fake-order for brunch, Munn is skewering most starlets. "'Like, I'm going to have French always eat,'" she says, doing her best Valley girl impression. "'I can eat whatever I want. I'm just lucky like that!'" She rolls her eyes. "I remember reading these articles when I was younger, and I just felt like, Well, in order to look like that, you have to have some secret, magical unicorn blood that makes carbs disappear as they go into your body. I prefer the truth," says the actress, who had melon and green tea.
A former journalism major at the University

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!