Telefilm Cult su Twitter

martedì 10 dicembre 2013

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
"The Blacklist", poco in comune con le serie raffinate
"Su Fox Crime è iniziata «The Blacklist», una serie che negli Stati Uniti ha ottenuto buoni ascolti ed è diventata uno dei casi più interessanti di quest’ultima stagione (venerdì, ore 21.00). La serie racconta di Raymond «Red» Reddington (James Spader), pericoloso ricercato dalla polizia statunitense e dall’Interpol, un cittadino americano che molti anni prima aveva fatto perdere le sue tracce, abbandonando moglie e figlia per diventare un pericoloso boss del crimine internazionale. Quando Reddington si consegna spontaneamente all’FBI e si offre di aiutare gli agenti a rintracciare e neutralizzare un elenco di terroristi che complottano contro gli USA (la «blacklist», appunto), gli interrogativi sulle sue vere intenzioni si moltiplicano. Tanto più che pone come condizione vincolante che a seguire il suo caso sia solo Elizabeth Keen, una giovane agente esperta nel tracciare i profili psicologici dei criminali, al suo primo giorno di lavoro nell’FBI (una situazione simile al Silenzio degli innocenti , ma c’è anche qualche riferimento a «Homeland» e ci sono abbondanti richiami alle atmosfere di «24»). La serie negli Usa è stata un successo di pubblico, anche se ha ben poco in comune con le serie più raffinate, che puntano tutto sulla complessità psicologica e sulla perfezione delle trame. «The Blacklist» è in fondo un tradizionale telefilm investigativo, che però mette a capo delle indagini un pericoloso criminale, un personaggio interessante: Reddington è una specie di genio del male, all’apparenza spietato, capace di manipolare a suo piacimento le personalità più deboli. Il racconto è spesso sovraccarico nei toni, persino eccessivo nel delineare buoni e cattivi, ma il tutto è impreziosito dall’eccellente prova di recitazione di James Spader (già visto in Crash e Lincoln )".
(Aldo Grasso, 09.12.2013)

1 commento:

Gg ha detto...

Per me un'enorme cagata

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!