Viewers last month

lunedì 17 agosto 2015

NEWS - Netflix, tanto rumore per nulla? Sbarca in Italia, dove solo 14 milioni di case hanno la connessione giusta 

Articolo di Carlo Valentini per "Italia Oggi"
Tanto rumore per nulla? In Francia è stato così. Netflix è arrivato un anno fa e non ha superato i 200 mila abbonati. Un flop perché nel quartier generale di Los Gatos, in California (la centrale europea è ad Amsterdam), se ne aspettavano dieci volte tanti. Con gran squilli di tromba Netflix a ottobre sbarcherà in Italia. Avrà più fortuna che in Francia? Come sempre succede in questi casi c'è chi pronostica la rivoluzione, con una vittima: la tv come l'abbiamo finora conosciuta. In realtà si tratta semplicemente di un'offerta in più. Cos'è Netflix? E la scommessa di un americano, Reed Hastings (che ha vissuto anche un anno a Roma): produrre accattivanti serie televisive (le più famose sono House of cards e Orange is the new black) da proporre in Internet. Finora ne ha prodotte o acquistate per 100 milioni di ore. Si cucca sì sulla proposta d'abbonamento, da 6 a 10 euro al mese, che si pub disdire con un altro clic. Chi si abbona riceve il menù giornaliero ma ha a disposizione anche tutto l'archivio e pub guardarsi ciò che vuole. Ma solo intrattenimento: serie televisive, film, documentari, programmi (negli Stati Uniti è molto popolare Chef's table, un programma di cucina). Niente news e sport. E niente pubblicità. Un punto di forza è che il bacino d'utenza è mondiale: cioè i programmi sono gli stessi (coi sottotitoli o il doppiaggio) nei 50 paesi in cui è presente. Dal punto di vista economico, Hastings sembra avere visto giusto: lo scorso anno ha fatturato 5,5, miliardi di dollari con un utile di 267 milioni e 2.000 dipendenti. Ma negli Stati Uniti, dove si trovano 40 milioni di abbonati sui 62 milioni totali nel mondo, gli ascolti di Abc e Nbc non ne hanno risentito. Inoltre una parte del fatturato arriva dalla vendita dei diritti delle serie più pregiate proprio ai grandi network in Italia, per esempio, House of cards è trasmesso e continuerà a esserlo da Sky. La banda larga è in molti paesi (compresa l'Italia, dove solo 14 milioni di case hanno una connessione appropriata) ancora lontana: rischia di essere un ostacolo invalicabile? Il giro di boa della tv non sarà Netflix ma quando la tecnologia consentirà di realizzare (a prezzi popolari) il telecomputer, cioè nel salotto di casa un unico apparecchio e un unico telecomando (con tastiera) per gestire allo stesso modo tv e web.

Nessun commento:

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!