Telefilm Cult su Twitter

giovedì 22 gennaio 2015

NEWS - Netflix, il mondo non basta! Obiettivo 200 Paesi in due anni (Italia compresa) per la regina SVOD

Articolo tratto da "Italia Oggi"
Espansione globale entro i prossimi due anni ovvero Netflix in 200 paesi per il 2017 dagli attuali 50. Il servizio americano di video on demand sente di avere il vento in poppa dopo i risultati dell'ultimo trimestre del 2014 migliori delle attese e addirittura riduce di tre anni la lunghezza del proprio piano di espansione che in precedenza era stato fissato per il 2020. Un'euforia che ha giovato al titolo in Borsa subito dopo l'annuncio dei dati (+16%) ma che ha anche fatto dire al ceo Reed Hastings che «è sempre più chiaro: in futuro, virtualmente tutto l'intrattenimento video arriverà attraverso Internet». Il servizio di streaming sarà lanciato in Australia e Nuova Zelanda entro marzo, ma è indubbio, dopo essere stato rinviato più volte, che Netflix abbia nei piani anche l'ingresso in Italia essendo già arrivato in Francia e Germania. L'iniezione di fiducia, come detto, arriva dai dati: nonostante l'incremento degli abbonati stia rallentando negli Usa, l'espansione all'estero sta dando più frutti di quelli sperati. Negli Stati Uniti Netflix ha aggiunto 1,9 milioni di abbonati nell'ultimo trimestre dell'anno, arrivando a un totale di 39,1 milioni, mentre nello stesso periodo di un anno prima era riuscito ad averne 2,3 milioni in più. Hastings, però, ha parlato di uno «sviluppo naturale», in questo mercato, rifi utando di giustifi care il rallentamento con l'aumento di prezzo degli abbonamenti dello scorso anno. Di questo passo comunque, anche se più lentamente, secondo il ceo Netfl ix arriverà a essere presente in 90 milioni di case americane. Nei mercati Netflix ha quindi oggi 57,4 milioni di abbonati, in crescita del 29,4% su un anno prima, e ricavi per tutto il 2014 a 5,5 miliardi di dollari (4,7 miliardi di euro, +25%), con un picco nell'ultimo trimestre di 1,48 miliardi di dollari di ricavi (+35,7%). Per giunta, la società è in utile: 266,8 milioni nei 12 mesi (più che raddoppiati sui 112,4 milioni del 2013), nonostante gli investimenti per l'espansione. Ovviamente gli utili arrivano soprattutto dagli Usa e dai paesi in cui l'offerta è già rodata come il Regno Unito, ma la scommessa di Hastings è comunque di mantenere la società profittevole pur con lo sforzo finanziario necessario per portarla in altri 150 Paesi. Gli investimenti, comunque, non serviranno solo per questo. Netflix, infatti, è intenzionata a produrre per il prossimo anno 320 ore di contenuti originali, fra cui le nuove stagioni di House of cards, Orange is the new black, Marco Polo. Si tratta del triplo di ore rispetto al 2014, ma secondo il ceo queste produzioni, pur costose, danno molti più ritorni rispetto agli acquisti dai produttori terzi.
internazionali, al contrario, la sorpresa: ci si aspettavano 2,15 milioni di abbonati in più per gli ultimi tre mesi del 2014 e ne sono arrivati 2,43 milioni, per un totale di 18,3 milioni. Nel complesso, in Usa e fuori,

Nessun commento:

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!