Viewers last month

sabato 26 marzo 2016

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
Il Binge-Watching, la nuova malattia del nostro tempo (ovvero: la depressione da Netflix) 
"Ero avvilito, mi sentivo abbandonato », confessava a dicembre sul New York Times Matthew Schneier. «L'episodio successivo sarebbe stato l'ultimo, poi nulla fino alla nuova stagione. Ammesso che ci fosse». Sui social se ne lamentano da mesi, ci sono perfino i gruppi di sostegno. Ora, dalla scienza arriva la conferma. È il malessere da binge-watching, quello che assale dopo un'abbuffata di serie tv. La nuova malattia del nostro tempo, la sensazione di tristezza e svuotamento dopo una maratona. La depressione, insomma, da Netflix. II servizio che rende disponibili tutte le puntate insieme ha cambiato la fruizione di W. II dizionario Collins ha eletto «binge-watch» parola del 2oi,5. E a differenza del binge-eating (l'alimentazione incontrollata), il binge-watching fa figo. Si adeguano gli altri: Sky ha lanciato Sky Box Sets, versione on demand del vecchio cofanetto. L'allyou-can-eat della tv. Senza porzioni consigliate. Ma per gli esperti il binge scatena ansia, nervosismo. Addirittura dipendenza. Se ai tempi di Friends guardare una serie era un momento circoscritto, oggi con l'autoplay che annuncia il nuovo episodio in 1,3 secondi, solo i più disciplinati sanno dire no. Ho il bilancio aziendale da finire, ma vado avanti fino all'indomani. Non ho più autocontrollo». II risultato è alienazione. E quando arrivi all'ultima puntata e la stagione successiva è ancora da filmare, scattano spleen e solitudine. Netflix tutto questo lo sa. Ci gioca, in uno spot su una ragazza inconsolabile, monitora l'episodio della prima stagione dopo il quale i170% degli utenti è accalappiato. «La pazienza è la virtù dei forti», gongola, cattivissimo, Beau Willimon, produttore di House of Cards. Quando arriva la seconda di Jessica Jones? (Costanza Rizzacasa d'Orsogna)

Nessun commento:

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!