Telefilm Cult è ora anche su Instagram!

Instagram

mercoledì 4 marzo 2015

L'EDICOLA DI LOU - Clona quella cover, bellezza! Tatiana Maslany una e trina su "Flare"
New issue of FLARE features Tatiana Maslany on the cover. But because it’s Tatiana and Tatiana has the range, there are actually 3 covers – see attached below. Here’s what the 29-year-old actress had to share with the mag:
On her first super-lonely months in New York City: “It was horrible. I cried all the time from the shock of being alone in my apartment with only two pieces of Ikea furniture.”
On learning she got Orphan Black: “I was just pounding the pavement, so excited and shocked, and then it sunk in, and I was like, How am I going to do this? I can’t do this. There is no way. I’d never led a series before either, so that was scary. I still have days where I’m like, I don’t know how I’m even going to do this, but it’s fun to have that sense of not knowing.”
On the perils of fame: “I never wanted fame. I’ve never sought it out. I struggle with the whole awards idea. It feeds into this thing that I never thought to be a part of or felt a part of. I just want to work with good directors and cool characters.”
For more on Tatiana, visit Flare.com!

L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

CORRIERE DELLA SERA
A "Fortitude" il miglior riscatto è l'oblio
"C’è neve, tanta neve; fa freddo, tanto freddo. Ma a Fortitude, una città del circolo polare artico, c’è un calore speciale che riscalda i cuori: è uno dei posti più sicuri al mondo. Nessun furto, nessun crimine è mai stato commesso. C’è lavoro per tutti, la città sembra avere buone prospettive di crescita e nel benessere i peccati del passato sembrano trovare una forma speciale di riscatto: l’oblio. Del resto, con «Fortitude», in inglese, si definisce anche la virtù cardinale della fortezza, che qui dà il nome a una cittadina situata nell’Artico scandinavo. La fortezza «è la capacità di resistere alle avversità, di non scoraggiarsi dinanzi ai contrattempi, di perseverare nel cammino di perfezione, cioè di andare avanti a ogni costo, senza lasciarsi vincere dalla pigrizia, dalla viltà, dalla paura». Finché un mattino, due ragazzini scoprono per caso (ma loro non lo sanno) il corpo di un animale preistorico. Nel frattempo, un fotografo naturalista, trasferitosi per ragioni scientifiche nelle distese ghiacciate delle Isole Svalbard, osserva dal suo obiettivo un orso bianco che sta aggredendo un uomo. Imbraccia il fucile e...I due eventi sconvolgono la vita di Fortitude, come se il ghiaccio fino a quel momento avesse congelato sentimenti, misteri, inquietudini, segreti. L’indagine che i due poliziotti compiono - lo sceriffo Dan Anderssen (Richard Dormer) e il detective della polizia inglese Eugene Morton (Stanley Tucci) - procede per indizi, la maggior parte dei quali ha risvolti psicologici. Non il freddo ma la freddezza è il crimine più odioso nei confronti del destino. La serie creata da Simon Donald e prodotta da Fifty Fathoms e Tiger Aspect Production, è la prima produzione originale Sky Atlantic in onda in contemporanea in cinque paesi: Inghilterra, Italia, Germania, Irlanda e Austria. Per gli amanti del product placement è consigliabile osservare come vengono utilizzati i giacconi invernali di Canada Goose". (Aldo Grasso, 21.02.2015)

martedì 3 marzo 2015

lunedì 2 marzo 2015

TWITTER-JAM - Lassù dove nessun tweet è mai giunto prima. Gli addii social dopo la scomparsa di Nimoy-Spock

sabato 28 febbraio 2015

venerdì 27 febbraio 2015

NEWS - La politica dei super-eroi tv: dalla DC (Comics) al MCD (Minimo Comune Denominatore)! Nasce lo spin-off che riunisce i personaggi di "Arrow"+"Flash"

News tratta da "Deadline"
DC Comics superheroes are uniting in a potential new drama series at the CW, a spinoff from hits Arrow and The Flash that will feature several fan-favorite recurring actors/characters from both shows. I have learned that the network has teamed with Arrow creators Greg Berlanti, Andrew Kreisberg and Marc Guggenheim for a project eyed for next season toplined by Brandon Routh, Victor Garber, Wentworth Miller and Caity Lotz. The untitled project, now in development, is described as a superhero team-up show. Routh, Miller and Garber will reprise their popular DC Comics characters  — Arrow‘s Ray Palmer/The Atom (Routh), Flash villain Leonard Snart/Captain Cold (Miller), and Flash‘s Dr. Martin Stein (Garber). Because her Arrow character Sara Lance with her sister Laurel Lance (Katie Cassidy) taking over as the Black Canary, it is unclear whether Lotz will play the same or new superhero. The project is in early stages of development, so there is a possibility for other Arrow/Flash characters to cross over to the new spinoff. Additionally, in a tidbit that should get fans fired up, I have learned the new project will include three major DC Comics characters who have never appeared in a TV series. This is the project CW president Mark Pedowitz vaguely referenced at TCA in January. It will not be part of the current pilot cycle. With the creative auspices and talent involved, I hear that it could go straight to series, possibly for next midseason. Berlanti and Kreisberg, who also co-created The Flash, executive produce alongside Guggenheim and Sarah Schechter for Warner Bros. TV and Berlanti Prods. Teaming up superheroes has been a winning formula, as proven by the success of the Justice League and The Avengers comics. Marvel’s The Avengers have crossed over to features, with DC’s Justice League also on its way to the big screen.
L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri 
Taraji P. Henson and Terrence Howard take the cover of EW‘s Empire related issue!
Terrence chatted about working with Taraji on the show: “We’re like father and daughter, mother and son, brother and sister,” he said. “We’ve never been lovers. When I was doing Hustle & Flow, I was like, ‘I know I’m playing this character right if all my female co-leads want to sleep with me.’ Taraji was the only one that didn’t want to.” Meanwhile, Empire‘s ratings keep on growing as the show approaches the season finale in a few weeks. Empire rose to 13.75 million viewers in last night’s episode, which makes it the most-watched show of the evening, THR reports.

giovedì 26 febbraio 2015

GOSSIP - Lady Gaga in serie! Dopo l'annuncio di irrompere in "AHS: Hotel", va sul set di "Chicago Fire" per celebrare il fidanzamento con Kinney (e abbraccia la Bush...)
Lady Gaga shows off her engagement ring in a cute photo with Sophia Bush while hanging out on the set of her fiance Taylor Kinney‘s show Chicago Fire on Wednesday (February 25).
“#wcw @LadyGaga, naturally. She SLAYED the #Oscars and now she’s snuggled up with the #ChicagoFam celebrating love,” Sophia captioned the photo. “Oh #TaylorKinney you’re a lucky man!! #love #congrats ❤️.”
Sophia, who stars on the spinoff Chicago P.D., also added that Gaga said, “The Oscars were amazing, but this!? This is everything.”
TELEFILM ART - Addio a "Parks&Recreation" con arte e stile!
NEWS - Bye-Bye "Parks&Rec"! Il fantastico congedo di gruppo al "Late Night"

mercoledì 25 febbraio 2015

NEWS - "Mad Men", the final count...DON! Tutti pronti all'addio di Draper&Co. mentre si molptiplicano gli eventi per celebrarne la cult-aggine (il Smithsonian Museum in primis)
Don Draper’s gray suit and trademark fedora are headed to the Smithsonian. As part of an ambitious slate of cultural commemorations tied to the end of Mad Men, Vulture has learned that the Smithsonian’s Museum of American History will add Don’s familiar fashion statements — plus his much-used office bar cart — to its permanent collection. In a ceremony planned for March 27, series creator Matthew Weiner will also donate a copy of the script for season-one finale “The Wheel,” including a never-filmed alternate ending. The Smithsonian enshrinement is one of several exhibits, events, and screenings AMC and Mad Men producer Lionsgate have organized as part of an effort to both market the Mad Men farewell season (which kicks off April 5) and position the show for a long and prosperous pop-culture afterlife. “A television series unlike any other deserves a send-off unlike any other,” AMC president Charlie Collier said in a press release announcing the network’s plans, which include big events at seven different New York museums and organizations and at least one major exhibit in Los Angeles. Here’s what’s planned so far:
—On March 14, New York’s Museum of the Moving Image launches “Matthew Weiner’s Mad Men,” a three-month installment consisting of re-creations of sets from the show, more than two dozen costumes, and “hundreds of props, video clips, and personal notes and research material.” There’ll also be a look inside the Mad Men writers’ room and video interviews with Weiner about his process. The museum is also launching a ten-film screening series called “Required Viewing: Mad Men’s Movie Influences,” with Weiner-selected titles such as Les Bonnes Femmes and The Apartment. And on March 20, MoMI will host "An Evening With Matthew Weiner," a live Q&A with the producer and an as-yet-named moderator.
—The Los Angeles County Museum of Art is hosting a two-day series (March 26–27) in which Weiner and select cast members will screen their favorite episodes of the show and then discuss them with Elvis Mitchell.
—Weiner and cast members Jon Hamm, January Jones, Christina Hendricks, John Slattery, and Vincent Kartheiser will gather at New York’s Alice Tully Hall on March 21 for the Film Society of Lincoln Center–sponsored "Mad Men: The End of an Era," in which those assembled will discuss their favorite scenes from the show’s seven seasons. FSLC will host a free, two-day screening series of “essential” episodes of the show, as chosen by Weiner.
—The Brooklyn Academy of Music’s BAMcinématek offers “Mad Men at the Movies,” a two-day festival (April 22–23) of films that inspired the show. Weiner or a cast member will be on hand for postshow discussions of the chosen films.
—Weiner will speak at the Museum of Jewish Heritage on March 29 (as part of the museum’s “Designing Home: Jews and Midcentury Modernism") and at a public program at the 92nd Street Y on April 28.
—The New York Public Library will host a Mad Men–themed edition of its “Live From the NYPL” ticketed event series a few days after the show’s May finale. It’s also launching the “Mad Men Reading List,” an assortment of 25 titles given shout-outs during the show’s run.

lunedì 23 febbraio 2015

ESCLUSIVO - Il tragico weekend dell'Auditel! Saltano le rilevazioni degli ascolti di venerdì, quelle di sabato tardano a uscire, per certi programmi stessi share tra audience totale e commerciale (15-64 anni). Impossibile! Ma ha ancora senso un Auditel così? E soprattutto: perchè nessuno indaga?
Cosa è successo nel weekend all'Auditel? Sono stati i due giorni più tragici e misteriosi (diciamo così) del rilevamento degli ascolti televisivi e su nessun blog/sito specializzato c'è traccia, se non con frasi rassicuranti del tipo "guasto tecnico". Andiamo con ordine. Sabato viene diramata dall'Auditel una nota che informa che per un (appunto) guasto tecnico i dati di venerdì verranno pubblicati domenica visto che mancano all'appello 500 famiglie. Motivazione: un guasto ad un provider telefonico. Primo campanello d'allarme: aldilà della veridicità dei fatti, 500 famiglie corrispondono quasi al 10% del totale del campione (ad oggi 5666 dichiarate). Domenica mattina anche i dati di sabato subiscono un ritardo (perchè?). Non potevano essere pubblicati come di consueto alle ore 10? Quale connessione c'è, di questo ritardo con i dati di venerdì, senza fare dietrologie (si suppone che le apparecchiature siano talmente avanzate da poter funzionare in autonomia, non che se si bloccano i dati di un giorno, a cascata anche le rilevazioni dei giorni successivi subiscano ritardi...)? Fatto sta che solo poco prima di mezzogiorno i dati di venerdì vengono finalmente alla luce. Tutto a posto? Non per chi ha l'occhio lungo (!): alcuni share di programmi coincidono tra i valori di pubblico totale e pubblico commerciale (15-64 anni). Praticamente impossibile. E in effetti giunge la voce che i dati emessi non siano completi e sia partita una rielaborazione. Dopo mezz'ora o poco più ecco la nuova pubblicazione dei dati di venerdì. Praticamente non è cambiato nulla rispetto alla precedente: gli share identici pubblico totale/commerciale restano. A cascata sono pubblicati anche quelli di sabato (questi, oltre al ritardo, apparentemente senza problemi). Alla fine del weekend più tragico dell'Auditel negli ultimi anni, il dubbio è forte. Non è che nei dati di venerdì siano alla fine risultate irreperibili quelle 500 famiglie? Dubbio più generale: come mai analizzando i dati di ascolto da un giorno della settimana all'altro, i risultati delle fasce dei network e di certi programmi - salvo eccezioni e con le stesse controprogrammazioni - variano di pochi decimali? Più che un panel, non è che quello dell'Auditel è un campione di "telemorenti" (cit. Dagospia)? Due maxi-dubbi finali: ha ancora senso l'Auditel così com'è concepito? Perchè, anche i siti specializzati di tv, non indagano e non si pongono interrogativi? In un'epoca in cui si pubblicano post/articoli su tutto-e-il-contrario-di-tutto, quella che per qualcuno è una "dittatura" (o condanna) dell'Auditel sembra inattaccabile e intoccabile.
PICCOLO GRANDE SCHERMO - L'Elba di un nuovo Bond. Anche l'ex 007 Pierce Brosnan candida l'interprete di "Luther" a prossimo James Bond
(ANSA) - LONDRA - Pierce Brosnan rilancia l'idea del primo James Bond nero. L'ex 007 in una intervista a Radio Times ha dichiarato che vedrebbe bene nei panni dell'agente britannico l'attore inglese Idris Elba ("Luther", "The Wire"), gia' interprete di Nelson Mandela in 'Mandela: Long Walk to Freedom' e del Capitano Janek in 'Prometheus' di Ridley Scott. Da qualche tempo si parla della possibile candidatura dell'artista venuto dal quartiere londinese di Hackney, che cosi' andrebbe a sostituire Daniel Craig, che ha piu' volte manifestato il desiderio di abbandonare il ruolo. Il nome di Elba come possibile nuovo Bond era emerso anche da una email del vice presidente della Sony Pictures Entertainment fatta trapelare dopo il cyber-attacco nei confronti della multinazionale. Perfino un sondaggio di YouGov dello scorso dicembre lo aveva indicato fra i favoriti dal pubblico americano per la parte.

sabato 21 febbraio 2015

TELEFILM-ART -"Breaking Mad"! Tutti pazzi a Londra per la mostra dedicata al serial cult di Vince Gilligan
Il mondo non ne ha mai abbastanza di “Breaking Bad” e i lavori ispirati alla serie tv di successo sono appena stati in mostra alla ”71a Gallery” di Londra. Ha partecipato anche il famoso fumettista Ralph Steadman, che ha ritratto personaggi principali e secondari in un libro. Steadman si è incontrato direttamente con Vince Gilligan (creatore della serie) per realizzare alcuni “steelbook” in Blu-ray, ognuno con copertina diversa. Walter, Jesse, Gus, Mike, Hank e Saul sono tutti stati trattati con l’inchiostro. Secono Gilligan “Steadman è il Walter White degli artisti: un genio oscuro la cui produzione disturba ma causa assuefazione”. E’ il re della “gonzovizione”, colui che ha reso disegni gli articoli di Hunter S.Thompson.
L'EDICOLA DI LOU - Stralci, cover e commenti sui telefilm dai media italiani e stranieri

giovedì 19 febbraio 2015

NEWS - Scandalosa RAI! Il Servizio Pubblico istituisce un Master per scrittura seriale...a pagamento (5000 euri!)! Date fuoco ai vostri...canoni!
(ANSA) - La Rai punta sui nuovi talenti non solo giornalisti, ma anche sceneggiatori e autori di programmi di intrattenimento che con le loro idee possano dare nuovo slancio alla crescita del mercato. Partira' il prossimo 11 maggio a Perugia il primo "Master di scrittura seriale di Fiction", un corso di alta formazione promosso da Rai Fiction e dal Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l'Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo. Il corso - sostenuto anche da A.S.For Cinema, Associazione Produttori televisivi (APT) e BNL Gruppo BNP Paribas - e' destinato a 15 giovani sceneggiatori capaci di lavorare sulla media e lunga serialita', con particolare attenzione al rapporto tra scrittura, criteri di costo, regia e montaggio. Docenti del Master saranno professionisti affermati, italiani e stranieri, capaci di offrire una prospettiva personale e dall'interno del processo creativo-produttivo. Il Master e' a pagamento, e si svolgera' presso la sede del Centro Italiano di Studi Superiori per la Formazione e l'Aggiornamento in Giornalismo Radiotelevisivo, dall'11 maggio
2015 al 30 settembre 2015 (interruzione nel mese di agosto). Ma non solo, dal 2016 come preannunciato dal Dg Rai Luigi Gubitosi, i corsi si allargheranno alla formazione di autori di programmi tv (intrattenimento, ideazione di format, etc.). "Gli ascolti di Sanremo confermano come nulla avviene per caso, quando a lavorare e' un'ottima squadra. L'idea dei master di Perugia - aggiunge il Dg - insomma sara' quella di alternare i corsi iniziando con quelli per la fiction con quelli per l'intrattenimento. Per quest'anno ancora prima dell'apertura del bando siamo stati inondati da una valanga di richieste, sara' un'impresa selezionarle, perche' sono tante le domande giunte con curriculum validi e gia' un esperienza alle spalle nel campo, nonostante l'eta' massima per partecipare sia 35 anni". Anche se i Master sono a pagamento, quelli che si classificheranno tra i primi 5 potranno usufruire, come preannunciato dal direttore comunicazione e relazioni esterne della Rai Costanza Esclapon, di una borsa di studio che andra' a rimborsare del tutto le spese. La quota di iscrizione al Master e' di 5.000 euro. Per i primi 5 selezionati, saranno erogate borse di studio per la copertura totale dell'iscrizione. In particolare, la borsa di studio al primo classificato tra i partecipanti sara' intitolata a BNL. Le altre borse a A.S For Cinema, alla Associazione Produttori Televisivi (APT) e le due restanti alla RAI. Il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta tiene a rilevare che "il servizio pubblico per realizzare la sua missione ha bisogno di un continuo processo di rinnovamento. Ha necessita' di non accontentarsi dei risultati raggiunti e di spingere progressivamente piu' in alto l'asticella dell'innovazione. E' quello che cerchiamo di fare ogni giorno, cambiando e rinnovando il linguaggio visivo, lavorando sulla ricchezza dei generi, ma soprattutto sulla scoperta dei nuovi talenti". Non e' un caso se entro i sei mesi successivi alla conclusione del Master, ai partecipanti sara' offerta la partecipazione a stage presso organismi televisivi e societa' di produzione, finalizzati all'approfondimento dei processi produttivi della fiction seriale. "I partecipanti - ha ricordato Nino Rizzo Nervo - dovranno avere meno di 35 anni ed essere gia' in possesso di conoscenze base di scrittura televisiva. La selezione, svolta dal Centro in collaborazione con Rai Fiction, individuera', a insindacabile giudizio della commissione giudicatrice, 15 giovani scrittori. I partecipanti alla selezione dovranno inviare, entro il prossimo 3 aprile, una serie di documenti indicati sui siti www.centrogiornalismo.it e www.raifiction.rai.it, tra cui una raccolta di testi scritti, due idee originali di fiction, l'analisi strutturale di un film e di una puntata di fiction seriale. La selezione avverra' anche in base alla valutazione dei titoli e delle esperienze precedenti. Saranno valutati con particolare interesse titoli di partecipazione a master e corsi di specializzazione settoriali o l'aver gia' firmato, in qualita' di autore, prodotti televisivi".
TELEFILM ART - Foto, grafica e visioni al confine con la Pop Art
 

TELEFILM ART - Foto, grafica e visioni al confine con la Pop Art

mercoledì 18 febbraio 2015

NEWS - Arrivano gli....IntruderX(files)! Su TimVision la serie di Glenn "Mulder" Morgan
Intruders, il paranormal thriller creato dall’autore di X-Files e Final Destination, Glenn Morgan, arriva su TIMvision, la Tv on demand di Telecom Italia. Il primo episodio della serie sarà disponibile gratuitamente alla visione di tutti sul sito www.timvision.it, dal 23 febbraio e solo per due settimane. La serie è basata sull’omonimo romanzo dello scrittore, ed autore di fantascienza britannico, Michael Marshall Smith e sarà disponibile su TIMvision fino a gennaio 2016.

Gli 8 episodi della prima stagione ruotano intorno a tre direttrici principali e si dipanano tra inquietudine e mistero suscitando l'immediata curiosità dello spettatore. Intruders è la storia di Jack Whelan (John Simm), scrittore ed ex poliziotto e di sua moglie Amy (Mira Sorvino): insieme formano una coppia apparentemente serena. All’improvviso, ma senza troppo clamore, lei semplicemente sparisce nel nulla. Senza indizi, l’ex investigatore inizia a cercarla, incontrando sulla sua strada il vecchio collega Gary Fisher (Tory Kittles) che lo coinvolge in un’indagine, apparentemente slegata da Amy, riguardante una società segreta - Qui Reverti - i cui affiliati riescono ad essere immortali viaggiando da un corpo ad un altro  dopo la morte. Ruolo cruciale è  anche quello di Madison (Millie Brown), una ragazzina di Portland di 9 anni la quale, dopo aver ricevuto la visita di uno sconosciuto che le consegna un oggetto misterioso, abbandona la famiglia in cerca della Qui Reverti. Al suo ritorno a casa Jack trova la moglie Amy, in uno stato mentale di totale confusione tanto da spaventarlo e nello stesso momento riceve la telefonata di Gary il quale lo allarma  con nuove informazioni riguardanti uno strano legame di Amy con una sua ex cliente. Solo nel finale di stagione Jack scopre la profondità allarmante e la forza dell'organizzazione per la quale ha perso Amy. Il protagonista della serie, Jack Whelan, è interpretato dall’inglese John Simm, volto noto di tanti telefilm britannici a cominciare da Life on Mars fino al DoctorWho. L'attrice premio Oscar Mira Sorvino (La dea dell'amore, Mimic e, recentemente, Falling Skies) veste i panni della moglie scomparsa di Jack. Il killer Richard Shepard è interpretato da  James Frain (il Thomas Cromwell dei Tudors) mentre Millie Brown (giovane Alice in Once Upon a Time in Wonderland) è la piccola Madison e Tory Kittles (True Detective) è Gary Fischer, avvocato ed ex compagno di scuola di Jack che lo contatta per risolvere un mistero. The Hollywood Reporter ha definito Intrudersun paranormal thriller inquietante e avvincente che causa dipendenza”; la serie ha toni gotici suggeriti anche da una fotografia che privilegia gli  sfumati  e i colori non brillanti per creare quell’aura che è indispensabile in una serie in cui normale e paranormale si intrecciano.
NEWS - Clamoroso al Cibali! Nella 5° stagione di "Game of Thrones" morirà qualcuno che nei libri è (ancora) vivo!

News tratta da "Uproxx"
For far too long, book readers have smugly lorded over their Game of Thrones knowledge to their TV show-only friends (sorry ’bout that). But those days are nearly gone, now that the series is caught up with certain Starks or is otherwise going in a different direction than Martin’s vision. The next time something shocking happens, like a fan-favorite character dying, it might be a complete surprise to everyone except Martin, showrunners David Benioff and D.B. Weiss, and one Redditor who TOTALLY knew that was going to happen. Said Martin:
“People are going to die who don’t die in the books, so even the book readers will be unhappy. So everybody better be on their toes. David [Benioff] and D.B. [Weiss] are even bloodier than I am.” (Via)
Hodor and Bran are safe because they’re not in Season 5, but every other actor on the show is one script page away from begging for money on the street and/or taking a role in Jupiter Ascending, which is basically the same thing. Look out, Ser Pounce.

martedì 17 febbraio 2015

GOSSIP - ChiGaga Fire! Taylor Kinney ce l'ha fatta a fidanzarsi con Lady Germanotta...
Lady Gaga and her beau Taylor Kinney are engaged to be married, her rep confirms to JustJared.com! The 33-year-old actor popped the question to the 28-year-old entertainer on Saturday (February 14). After Gaga said yes, the couple celebrated the engagement at her family’s restaurant, Joanne Trattoria, on the Upper West Side of New York City. After the engagement, Lady Gaga was spotted covering up her left ring finger while stepping out of her apartment on Monday (February 16).

lunedì 16 febbraio 2015

GOSSIP - L'aMara verità! "Se non recitassi sarei morta!" (Kate Mara dixit)
Kate Mara of "House of Cards" and "AHS" puts her amazing body on display for Women’s Health magazine’s March 2015 issue.
Here’s what the 31-year-old Fantastic Four star had to share with the mag:
On if she wasn’t an actor: “If I wasn’t acting, I would be dead. I would die. I can’t image doing anything else. I have no backup plan, so I’d be screwed.”
On prepping for Fantastic Four: “I prepared for it like anything else. And I’m not allowed to say anything about it or I’ll be shot. I was warned like an hour ago.”
On actors she’d like to work with: “I would love to work with Joaquin Phoenix. I would love to work with Cate Blanchett. It’s going to sound cheesy but I would love to work with my little sis, Rooney Mara. My friend Oscar Isaac is an amazing actor. We worked together before, but it was a small movie, and I’d love to be able to do another with him.”
TELEFILM ART - Foto, grafica e visioni al confine con la Pop Art

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm

Lick it or Leave it!

Lick it or Leave it!