Telefilm Cult è ora anche su Instagram!

Instagram

giovedì 24 luglio 2014

GOSSIP - Essere telefilmiche non è più il Maxim del sexy! E' finita l'era della supremazia delle attrici seriali nella "Top 100" delle più attraenti del pianeta (solo Zooey Deschanel nelle prime 10: 'annamo bene!). Totalmente ignorata Naya Rivera (ma c'è la Michele!)
Qualche anno fa, quando Jessica Alba e Eva Longoria erano ancora tra noi (telefilmici), rispettivamente in "Dark Angel" e "Desperate Housewives", le attrici seriali guidavano la truppa in poppa delle 100 donne più  affascinanti del pianeta, lista stilata maniacalmente ogni anno da "Maxim". Nella nuova classifica, attesa come e più del Mondiale dagli smanettoni di tutti e cinque i continenti, per dire, nella Top Ten delle più sexy compare solo un'attrice telefilmica, tra l'altro una vera e propria sorpresa tra le tante bellezze in lizza: Zooey Deschanel di "New Girl"! Costei occupa il 6° posto, battendo la già citata (ormai ex telefilmica) Jessica Alba (all'8°) o la futura protagonista seriale (ancorchè top-model/cantante/partygirl) Cara Delevingne (solo 10°!). L'ex "desperate" Eva Longoria - ora produttrice seriale - sfila alla 13° posizione - seguita dalla nata-coi-telefilm Olivia Wilde al 14°. Laura Vandervoort ("Smallville", "V", "Bitten") è al 17°, solo 20esima Kaley Cuoco di "TBBT" (!!!), Hayden Panettiere ("Nashville") al 26°, Sophia Bush ("OTH", "Chicago PD") è 30esima e supera Lea Michele di "Glee", 31° (da rilevare l'assenza totale della sua collega-rivale di serie Naya Rivera!). Le mai dome Alyssa Milano e Jennifer Love Hewitt si rincorrono rispettivamente da "milf" al 34° e 35° posto. Lauren Cohan di "TWD" è solo 41°, Emilia Clarke si accontenta del 49° posto (si dovrà spogliare di più in "GOT" per entrare tre le prime 40?), Stana Katic di "Castle" si deve accontentare della 50esima piazza, seguita da Emily VanCamp di "Revenge" (51°), Jordana Brewster di "Dallas" (52°), Nina Dobrev di "TVD" (53°) e Sofia Vergara di "Modern Family" (solo 54°! la sorpresa negativa più eclatante, tra i nomi telefilmici in declassamento...). Morena Baccarin di "Homeland" è staccata al 57° posto, Summer Glau naviga al 63° precedendo di un posto Melissa Rauch di "TBBT" (una delle poche sorprese new-entry). La tanto celebrata Kerry Washington di "Scandal" è "solo" 65esima. L'iper-sexy anche quando respira Sarah Shahi ("Person of Interest") non va oltre il 67° piazzamento. Allison Willliams di "Girls" meritava di più del 77° posto, Anna Paquin di "True Blood" scivola al 78°, Alexandra Daddario è al 80° nonostante "True Detective". Che sia una classifica un pò così lo si capisce arrivando all'88° posto, dove campeggia A.J. Cook di "Criminal Minds": chiunque consideri l'attrice tra le 100 donne più sexy del pianeta dovrebbe finire massacrato da uno dei serial-killer al centro del telefilm che la vede protagonista. La "gostrippata" Taylor Momsen è nelle retrovie (91°) nonostante il nude-look imperante da cantante. Chiudono in bellezza Lili Simmons di "Banshee" al 97° posto - è stata preferita alla collega di set Ivana Milicevic - e Caity Lotz di "Arrow" (99°).

Vedi la TOP 100 delle più sexy secondo "Maxim":
http://www.maxim.com/hot100/2014

mercoledì 23 luglio 2014

NEWS - Anche Hopkins passa dall'altra parte: sarà il protagonista di "Westworld" (reboot del già cult "Il mondo dei robot") della coppia Abrams-Nolan


News tratta da "Entertainment Weekly"
Another Oscar winner is coming to HBO: Anthony Hopkins has been cast in the cable drama’s TV reboot of the sci-fi classic Westworld.
The casting will mark the first potential regular TV gig for the acclaimed Silence of the Lambs and Thor actor, and continues the trend of Academy Award winners taking small-screen roles. He will be joined in the project by actress Evan Rachel Wood (Once and Again, True Blood).
No, Hopkins is not playing “the Yul Brynner role.” But the descriptions for both his character and Wood’s shed some insight into the secretive project’s storyline.
The 1973 version of Westworldfrom techno-thriller author Michael Crichton—was about a futuristic theme park populated with robot characters who malfunctioned and attacked the guests. (Later, Crichton would use a similar plot for his bestselling novel Jurassic Park.) In the HBO pilot, Hopkins will play Dr. Robert Ford, described as “the brilliant, taciturn and complicated Creative Director, Chief Programmer and Chairman of the Board of Westworld; Ford has an uncompromising creative vision for the park—and unorthodox methods of achieving it.” Wood plays Dolores Abernathy, “provincial, beautiful and kind. Dolores is the quintessential farm girl of the frontier West—who is about to discover that her entire idyllic existence is an elaborately constructed lie.” Wood’s character description suggests that she’s an android, and that Westworld’s robots will be similar to those in Blade Runner or the Battlestar Galactica reboot—convincingly humanoid and sometimes unaware of their own artificiality.
Right now, Westworld is just at the pilot-order stage. But with Hopkins on board and a high-powered team behind the camera (executive producers J.J. Abrams, Jerry Weintraub, Bryan Burk, and producer-director Jonathan Nolan), the project has strong odds for a full series pickup.
NEWS - Dobrev in un'intervista da cover sul filo di...Nylon: "più difficile far ridere che piangere"
Nina Dobrev gets comfy in her favorite jeans on the August 2014 cover of Nylon mag.
The 25-year-old Vampire Diaries actress opened up in the annual denim issue about fame, comedy and dressing for the red carpet. Check it:
On fame: “People feel like they know you when you’re in their living room, weekly, for five years. But I always get uncomfortable when people know more about me than I know about them.”
On fashion: “I was not a girly-girl growing up….I liked fashion, but I wasn’t very fashion savvy. I didn’t always have all the best outfits…For a while there, we actually shopped at The Salvation Army.”
On her red carpet persona: “It doesn’t feel real because I don’t live in that world. When I go to those events, I’m in town specifically for that, and then I leave later that night. I’ve maybe stayed for the after-party once, ever. It still feels like I’m a fan, in a way. A lot of people are very cynical and very jaded, but I’m not there yet.”
On acting in a comedy: “It’s terrifying. I can get to an emotional place and start crying, but there’s pressure when you think you have to be funny…You really have to be uninhibited and fearless.”

lunedì 21 luglio 2014

NEWS - Lea Michele, atmosfera da regime al Giffoni! Cartelloni pre-visionati dallo staff e nessuna domanda su Monteith (è la libertà d'espressione, bellezza!). Poi l'attrice rivela che Rachel "farà la miglior fine possibile" e che la puntata best di "Glee" è stata quella con i Fleetwood Mac (Madonna ringrazia!)
(ANSA) - GIFFONI VALLE PIANA (SALERNO) - L'hanno attesa per giorni, annunciando il suo arrivo su twitter, Facebook, parlando di lei, dormendo per strada e accampandosi in tende di fortuna. Sono tutti fan giovanissimi, tra i 13 e i 16 anni, alcuni giurati del festival, altri arrivati apposta per la
loro beniamina da tutta Italia accompagnati dai genitori costretti a seguirli loro malgrado. Lea Michele, la star di Glee ospite oggi del Giffoni Experience, ha portato musica, danza, gioia, entusiasmo ma anche non pochi problemi di sicurezza. No a richieste di baci o foto e, soprattutto, no a domande personali su Cory Monteith, trovato morto di overdose lo scorso anno in un hotel di Vancouver, fidanzato di Lea nella fiction e nella vita reale: sono le richieste strettissime imposte
dall'entourage. Non solo, e' stato imposto persino il divieto assoluto anche solo di esporre poster con la foto di Monteith, anche se qualcuno e' sbucato fuori ugualmente, perche' e' impossibile controllare tutto in certe situazioni. Gli altri cartelloni, quelli "autorizzati", sono stati raccolti prima dallo staff, che li ha consegnati direttamente all'assistente della Michele. la star, stretta in tubino nero con ampia scollatura, piu' bella e sinuosa che mai, denti bianchi perfetti, non ha mai perso la calma, da attrice navigata che calca le scene da quando ha solo 8 anni, e non ha mai perso il sorriso neanche per un istante: "Sono cosi' contenta di essere qui, di aver conosciuto la realta' di questo festival, di aver incontrato il calore delle mie origini: i miei nonni erano italiani, di Napoli e di Roma, e le origini italiane e meridionali si riconoscono nei cugini che hanno tutti lo stesso nome, Salvatore, Lorenzo, Antonio e nei pranzi della domenica". Per il futuro un tour nell'estate 2015 (dopo Glee), un libro in lavorazione (e' a meta' strada, l'uscita e' prevista per l'inizio del 2015), un secondo disco in mente (anche questo in uscita all'inizio del prossimo anno): non che Lea Michele abbia poco da fare da qui al 2016, in effetti, ma il pensiero corre inevitabilmente al finale di Glee. "Non posso rivelarvi molto, ma sono davvero contenta di come finira' per Rachel. E' come l'avevo immaginato", dice ai giornalisti, con i quali non si sbilancia sulla trama e sui pezzi della sesta e ultima stagione. "Non oso immaginare l'ultimo giorno sul set. Siamo diventati una vera famiglia e fin dal primo momento in cui li ho conosciuti ho pensato che sarebbero stati i miei migliori amici per sempre"  ha detto Lea in questa lunga giornata che non e' ancora finita. "In realta' il momento migliore e' proprio questo, quello dell'incontro con le giurie". A chi le chiede se ha mai pensato ruoli diversi, piu' dark, risponde: "Ho fatto uno show a Broadway, Spring Awakening, in cui ero piu' 'dark', ma Glee ha un taglio 'felice'". Del resto Lea Michele ricorda di essere cresciuta "amando personaggi come Lucille Ball, Barbra Streisand, la commedia e' sempre stata la mia passione. Sono pronta a nuove sfide. Non posso parlare, ma ci sono delle novita' all'orizzonte". Quando si e' sentita diversa nella vita? "Mi sono sempre sentita diversa fin da quando ero ragazzina - replica - perche' non molti miei compagni volevano fare quello che volevo fare io. Io mi propongo per quello che sono, e sono orgogliosa di essere cosi'. Mia mamma e' appassionata di cinema, sono cresciuta con West Side Story". La vita di Rachel in Glee ha avuto tanti alti e bassi, come vorrebbe il finale per lei? "Quel che mi auguro per lei e' quello che auguro per tutti noi, ovvero continuare quel che ama fare. Gia' ha avuto molti successi, come l'amore e lavorare a Broadway. Non posso dire cosa succedera', ma alla fine per Rachel ci sara' proprio il finale che desideravo. Sono gia' triste al pensiero che Glee finisca. Non riesco a pensare all'ultimo giorno di lavorazione: sono stati tutti molto belli, da quello con Madonna a quello con Britney Spears, ma quello piu' emozionante e' stato con i Fleetwood Mac". Apprezzata tanto per le sue doti vocali che interpretative, Lea Michele ha ammaliato pubblico e critica con le sue performance nel Glee Club del liceo McKinney conquistando il Satellite Award 2009, uno Screen Actors Guild Award e un Teen Choice Award, oltre a due nomination ai Golden Globe e una agli
Emmy.
GOSSIP/PICCOLO GRANDE SCHERMO - La calda estate di Ashley: la Benson tra cinema, topless e testimonial di "H&M" 
Mentre nei giorni scorsi ha fatto scalpore il suo topless in spiaggia alle Hawaii, Ashley Benson di “Pretty Little Liars” (Mya) si prepara ad un’estate di lavoro. È stata scelta per far parte del cast del nuovo film con Adam Sandler, “Pixels”. Si tratta di una commedia fantascientifica che conta nel cast Peter Dinklage di "GOT", Michelle Monaghan e Brian Cox. La storia, tratta da un cortometraggio, racconta di un’invasione aliena a causa di un video-game degli anni ’80 che induce gli extraterrestri a pensare erroneamente che i terrestri abbiano dichiarato guerra alla loro specie. Benson interpreterà Lady Lisa, guerriera virtuale del video-game. Uscita prevista della pellicola: maggio 2015. Come se non bastasse, Benson è stata scelta quale testimonial della campagna estiva di “H&M” al grido diamo le gonne a vita alta, i jeans skinny e i top larghi”.




sabato 19 luglio 2014

NEWS - Senza Lena non si regna! La Headey a Ischia spiega il motivo per cui è la Regina del piccolo e grande schermo ("leggo le sceneggiature tutte d'un fiato"). E sulle riprese di "GOT" in Italia rivela...
(ANSA) - ISCHIA - E' la regina di 300 e la regina dei Sette Regni nella serie cult Il trono di spade: Lena Headey, star del cinema e della tv, coltiva il progetto della regia e intanto rivela: "Quando mi danno una sceneggiatura - dice all'ANSA l'inglese, che ha appena avuto la nomination agli Emmy per il suo ruolo nella serie Hbo in onda su Sky Atlantic, e premiata a Ischia Global Fest - la leggo tutta d'un fiato per vedere se sopravvivo''. Luci e ombre di sequel e serie di successo, una vita appesa ad un rigo di sceneggiatura: "Fa parte del gioco, finora mi e' andata bene". Lena Headey e' confermata in entrambi i set, il sequel di 300 (Mark Canton e Gianni Nunnari hanno annunciato a
Ischia il terzo e ultimo capitolo della saga su persiani e ateniesi che ha dato la fama a Gerard Butler e a molti altri tra cui Temistocle-Sullivan Stapleton, oggi anche lui qui) e la quinta stagione di Game of Thrones, le cui riprese sono appena cominciate. Alcune location della serie creata da David Benioff e D.B.Weiss potrebbero essere in Italia, ma al rumors che farebbe felici i tanti fan di casa nostra, la quarantenne Headey risponde di non saperne nulla. Il mistero resta, ma non sulla messa in onda: Sky Atlantic ad aprile 2015.
"Il motivo di tanto successo globale? E' una storia che tocca temi universali come l'amore, la paura, l'amicizia, il dolore, la morte, racconta un mondo incasinato in chiave fantasy. E' affascinante ed e' facile identificarsi. Non a caso Cronache del ghiaccio e del fuoco, i romanzi di George R.R. Martin, da cui e' tratta la saga, erano gia' popolarissimi", risponde l'attrice che nel Trono di spade e' la supercattiva Cersei Lannister, regina dei sette regni, reggente dopo la morte del marito, ambiziosa e amorale come ogni saga vuole per i ruoli di donne potenti. Ma non una macchietta, perche' Il trono di spade e' uno dei prodotti seriali di massima qualita' degli ultimi anni, dotato di un budget da kolossal e una macchina produttiva incredibile per la messa in scena del mondo immaginario del continente Westeros. "Non ho idea del perche' mi affidino ruoli regali. Io comunque adoro investire me stessa in questo tipo di personaggi", dice all'ANSA Lena Headey che proprio grazie a questi ruoli ha avuto la svolta di una carriera cominciata a 17 anni con Quel che resta del giorno di James Ivory. Fatto e' che la Regina degli spartani Gorgo - nel blockbuster 300 basato sulla graphic novel di Frank Miller del 2007 (poi seguito da 300 - L'alba di un impero) - le ha aperto le porte definitivamente e ha ottenuto poi il ruolo di Sarah Connor nell'omonimo telefilm Terminator - The Sarah Connor Chronicles e poi nel 2011 la supercattiva di Game of thrones.

venerdì 18 luglio 2014

NEWS - Meglio Tardis che mai! La BBC si scusa con Moffat (e i fans) per la fuga d'immagini di "Doctor Who"

News tratta dal "Daily Mirror"
The BBC has apologised for the recent Doctor Who leaks.
The new series of the BBC time travelling drama  is not due to be screened until late August on BBC One but a black and white version of the first episode without special effects found its way on to the internet, leading to the BBC issuing a statement.
The statement from BBC Worldwide said: "We would like to thank Doctor Who fans everywhere for their amazing efforts in helping us contain the recent leaks.
"The mistake was damaging and resulted in the exposure of five scripts and the first six unfinished episodes from Series 8 on a publicly accessible FTP site.
"While there is still a risk that this leak will result in more of this content emerging, so far the impact has been contained to a limited amount of this material through a combination of fans efforts and the plan that we put in place using new technology and internal manpower to limit any illegal activity.
"We would particularly like to thank the fansite moderators and Doctor Who devotees who have actively protected the programme.
"BBC Worldwide has taken this issue extremely seriously and disciplinary action has been implemented as a result of the incident."
Finally, the statement apologised to showrunner Steven Moffat and the fans: "Our sincere apologies again to Steven Moffat, the cast and production team who toil long hours to make the show in Cardiff, the BBC, and of course the fans who expect so much better."
Doctor Who series 8 begins August 23 on BBC One.
ANTEPRIMA - Da perdere la testa (almeno una)! La foto-teaser di "AHS-Freak Show" postata da Ryan Murphy

giovedì 17 luglio 2014

NEWS - Clamorosissimo al Cibalissimo! L'ottava stagione di "TBBT" a rischio: i 5 attori top vogliono più soldi (come "Friends", tanto per amicizia!). Un milione di dollari a testa a episodio o si slitta!

News tratta da Deadline.com
Flagship CBS comedy series The Big Bang Theory is slated to go into production on its upcoming eighth season on July 30. But with only two weeks to go, the entire original cast of the hit comedy is still without contracts. I hear the two sides are still far apart and there has been little dialogue.
The situation resembles the 2010 salary renegotiations when Jim Parsons, Johnny Galecki, Kaley Cuoco, Simon Helberg and Kunal Nayyar too faced the start of production in the midst of talks with producing studio Warner Bros. TV. The difference is that back then, they had existing contracts and were obligated to show up for work, which they did while their teams were negotiating big pay bumps behind the scenes. This time around, none of the five have deals in place as their contracts on the show expired at the end of last season. Big Bang‘s newest cast members, Melissa Rauch and Mayim Bialik, who renegotiated their contracts last fall with substantial salary increases, are the only actors currently under contracts.
That means that, if new deals with the Original Five are not reached in the next two weeks, production on Season 8 may be pushed. I hear that even if Big Bang doesn’t start start production until after Labor Day, it still is expected to be able to deliver an hourlong season premiere for September 22 but insiders do not think things would go that far. (Big Bang‘s 2010 salary renegotiations didn’t wrap until September.) Warner Bros. TV is known for going down to the wire but being able to close big cast deals on time, including multiple negotiations on Two And A Half Men.
Image (4) cbs-logo__140520194612-275x275.jpg for post 733631When CBS and Warner Bros. TV inked a three-year pickup for the hit comedy in March for a license fee north of $4 million per episode, the renewal was cast-contingent as it was done without securing the main cast. No meaningful conversations with the cast’s reps followed. There was a small push to get the deals done in the days leading to CBS’ upfront presentation. Some progress was made but not enough to reach agreements in time for the presentation. It’s been a slow going since then. But there are encouraging signs — I hear the two sides are finally engaging, with real back-and-forth likely to begin within the next week or so.
There are small changess in the actors’ negotiating teams from 2010. Parsons was with Innovative Artists then, now he is with CAA; Galecki was with CAA, now he is with WME. Parsons, Galecki and Cuoco no longer are represented by the same law firm, Hansen, Jacobson, Teller, which again reps Galecki and Cuoco, while Parsons is with Gang, Tyre, Ramer & Brown. Still, talks seem to be following a similar pattern — the trio negotiating separately with Parsons leading the way and the stars expected to get “favored nations”-type deals that call for parity in their pay. While in 2010 Parsons, Galecki and Cuoco finished their renegotiations before Helberg and Nayyar started theirs, this time all five are without contracts and therefore negotiating simultaneously, with Helberg and Nayyar again in a different group than the other three stars.
Under their previous contract, Galecki, Parsons and Cuoco earned around $350,000 an episode in Season 7, with each owning 0.25 point of the series’ lucrative backend. Given the enormous success on Big Bang, a blockbuster network and off-network hit which some estimate could generate up to $3 billion for Warner Bros TV, Galecki, Parsons and Cuoco could go into Friends territory with new salaries in the neighborhood of $1 million per episode, plus a bigger piece of the backend.

mercoledì 16 luglio 2014

GOSSIP - Trovata! Oh my GOT: l'attrice più orripilante e peggio vestita dei telefilm è lei! (e chi se no?)
Già non è bellissima (un cesso). Già non è alta (una tappa). Ma vestirsi in tal modo (come nella foto), è un affronto da denunciare ai ghisa. Innanzitutto per contraffazione di marchio registrato (coi soldi percepiti da un'eventuale causa si potrebbe costruire una bella Barriera in centro a Milano, adiacente al Castello Sforzesco, in vista dell'Expo 2015: tanto ormai si costruisce di tutto senza senso, una minchiata in più o una in meno non cambia..., a parte il portafogli degli amministratori che danno il via libera). E poi quel look demente: il cappelletto da baseball con visiera all'indietro meriterebbe l'impalamento; i pantaloni del pigiama Stellina non se li metterrebbe manco Lady Gaga in un selfie per stupire; i 413 braccialetti non coprono abbastanza il braccino da ranocchia; lo smalto orange-shocking non c'entra un beneamato col resto del look già da scampata "achissàqualetragediadell'infanzia". Infine la postura dei piedi: a meno che non stia scendendo a spazza neve dalle pendici dell'Aprica, non ha nessun senso extra-alpino.
P.S.: il fazzoletto per terra era per asciugarsi il sudore prima dello scatto (quindi inutilizzato) o la reazione scaracchiosa di un passante nelle vicinanze? Comunque sia, Maisie Williams, GOT HOME!

lunedì 14 luglio 2014

NEWS - Clamoroso al Cibali! "TWD" diventa bondage! (viste le premesse dell'ultima puntata della 4°, sarebbe meglio...!)

domenica 13 luglio 2014

GOSSIP - Clamoroso alle Hawaii! Ashley Benson apre la stagione delle toplessate telefilmiche e diventa testimonial (vestita) di H&M
It seems Ashley Benson is not one for tan lines.
The Spring Breakers actress threw caution to the breezy Pacific Ocean trade winds as she whipped off her bikini top for a spot of topless sunbathing in Maui, Hawaii, earlier this month. Ashley, 24, was joined by her Pretty Little Liars co-star Shay Mitchell, 27, who was not feeling quite so brave and kept both parts of her two piece on. Ashley was also accompanied by boyfriend Ryan Good on her beach break, as well as another of her co-stars, Tyler Blackburn.
Tammin Sursok, a fellow star in the ABC Family show, was spotted on the island too and enjoyed a splash in the ocean with her husband Sean McEwen and their nine-month-old baby Phoenix. Last week it was announced that Benson is the new face of H&M. The American actress landed her first major modelling gig after signing on to front the high street retailer's Divided line, which is aimed at teenage customers.Ashley, who plays Hanna Marin in Pretty Little Liars, is known for her covetable and casual style, so the collaboration is the perfect fit. Ashley commented: 'These outfits represent my style very well. I love high-waisted skirts, skinny jeans and loose tops.' The campaign was shot in Los Angeles by Mariano Vivanco and features a series of images showing the natural beauty posing against a plain white wall. Key looks from the ads include cute slogan tees, pencil skirts, flirty sundresses, denim jeans and chunky ankle boots.Ashley and her Pretty Little Liars co-star Lucy Hale were the faces of Bongo for their Spring 2012 campaign, but her new worldwide H&M gig is set to raise the starlet's profile to a whole new level.



venerdì 11 luglio 2014

NEWS - Emmys Killa! Le scelte di Telefilm Cult dopo le candidature telefilmiche


Miglior drama
Breaking Bad (Amc)
Downton Abbey (Itv)
Game of Thrones (Hbo)
House of Cards (Netflix)
Mad Men (Amc)
True Detective (Hbo)

Miglior comedy
Louie (Fx)
Modern Family (Abc)
Orange Is The New Black (Netflix)
Silicon Valley (Hbo)
The Big Bang Theory (Cbs)
Veep (Hbo)

Miglior attore in una serie drama
Bryan Cranston – Walter White in Breaking Bad (Amc)
Kevin Spacey – Francis Underwood in House of Cards (Netflix)
Jon Hamm – Don Draper in Mad Men (Amc)
Jeff Daniels – Will McAvoy in The Newsroom (Hbo)
Woody Harrelson – Martin Hart in True Detective (Hbo)
Matthew McConaughey – Rust Cohle in True Detective (Hbo)

Miglior attrice in una serie drama
Michelle Dockery – Lady Mary Crawley in Downton Abbey (Itv)
Claire Danes – Carrie Mathison in Homeland (Showtime)
Robin Wright – Claire Underwood in House of Cards (Netflix)
Lizzy Caplan – Virginia Johnson in Masters of Sex (Showtime)
Kerry Washington – Olivia Pope in Scandal (Abc)
Julianna Margulies – Alicia Florrick in The Good Wife (Cbs)

Miglior attore di una serie comedy
Ricky Gervais – Derek Noakes in Derek (Channel 4)
Matt LeBlanc – Matt LeBlanc in Episodes (Showtime)
Don Cheadle – Marty Kaan in House of Lies (Showtime)
Louis C.K. – Louie in Louie (Fx)
William H. Macy – Frank Gallagher in Shameless (Showtime)
Jim Parsons – Sheldon Cooper in The Big Bang Theory (Cbs)

Miglior attrice di una comedy
Lena Dunham – Hannah Horvath in Girls (Hbo)
Melissa McCarthy – Molly Flynn in Mike & Molly (Cbs)
Edie Falco – Jackie Peyton in Nurse Jackie (Showtime)
Taylor Schilling – Piper Chapman in Orange Is The New Black (Netflix)
Amy Poehler – Leslie Knope in Parks and Recreation (Nbc)
Julia Louis-Dreyfus – Selina Meyer in Veep (Hbo)

Miglior attore non protagonista di una serie drama
Aaron Paul – Jesse Pinkman in Breaking Bad (Amc)
Jim Carter – Charles Carson in Downton Abbey (Itv)
Peter Dinklage – Tyrion Lannister in Game of Thrones (Hbo)
Mandy Patinkin – Saul Berenson in Homeland (Showtime)
Jon Voight – Mickey Donovan in Ray Donovan (Showtime)
Josh Charles – Will Gardner in The Good Wife (Cbs)

Miglior attrice non protagonista di una serie drama
Anna Gunn – Skyler White in Breaking Bad (Amc)
Maggie Smith – Violet Crawley in Downton Abbey (Itv)
Joanne Froggatt – Anna May Smith in Downton Abbey (Itv)
Lena Headey – Cersei Lannister in Game of Thrones (Hbo)
Christina Hendricks – Joan Harris in Mad Men (Amc)
Christine Baranski – Diane Lockhart in The Good Wife (Cbs)

Migliore attore non protagonista di una comedy
Andre Braugher – Ray Holt in Brooklyn Nine-Nine (Fox)
Adam Driver – Adam Sackler in Girls (Hbo)
Ty Burrell – Phil Dunphy in Modern Family (Abc)
Jesse Tyler Ferguson – Mitchell Pritchett in Modern Family (Abc)
Fred Armisen – vari ruoli in Portlandia (Ifc)
Tony Hale – Gary Walsh in Veep (Hbo)

Miglior attrice non protagonista in una comedy
Julie Bowen – Claire Dunphy in Modern Family
Allison Janney – Bonnie in Mom
Kate Mulgrew – Galina ‘Red’ Reznikov in Orange Is The New Black
Kate McKinnon – vari ruoli in Saturday Night Live
Mayim Bialik – Amy Farrah Fowler in The Big Bang Theory
Anna Chlumsky – Amy Brookheimer in Veep

Miglior Miniserie
American Horror Story: Coven
Bonnie and Clyde
Fargo
Luther
Treme
The White Queen
GOSSIP - Dio li fa dotati (di pettorali) e poi li accoppia! Voci di flirt tra Sofia Vergara e Joe Manganiello

News tratta da "Just Jared" 
Sofia Vergara and Joe Manganiello are reportedly dating! “It’s very, very new. They’re having fun and getting to know each other,” a close source shared to Us Weekly about the 41-year-old Colombian actress and 37-year-old actor. Another source added about the couple, who were spotted dining together at the Louisiana city’s Li’l Dizzy’s Cafe, “They were very friendly and took pictures with other diners. They held each other and kissed several times.” “Sofia is Joe‘s dream girl!” a third source said. “He’s been smitten with her for years. He’s always had a huge crush on her. Things are going well for them so far.”

giovedì 10 luglio 2014

NEWS - Clamoroso al Cibali! Katherine Heigl pensa al ritiro dalle scene!

Articolo tratto da "Marie Claire"
"After quitting Hollywood back in 2009 to focus on her family, Katherine Heigl, the rom-com queen, is back and better than ever with a new US TV show, State Of Affairs, and animated movie, The Nut Job. Speaking exclusively to us, Katherine explained the reasons behind her break from the limelight and said she was starting to regret taking so many parts in romantic comedies and needed to reevaluate her career goals. 'This thing that was my best friend for a long time suddenly turned on me,' she said of the notorious Hollywood machine. 'And I didn’t expect it. I was taken by surprise and angry at it for betraying me.'
'I had an amazing time. I love romantic comedies. I was so stoked to be doing them. But maybe I hit it a little too hard. I couldn’t say no. There’s nothing wrong with them, but maybe I overloaded my audience. I should have done a superhero movie or a psychological thriller.'
'I stopped challenging myself. It became a bit by rote and, as a creative person, that can wear you down. That was part of why I took that time off, to ask myself, "What do I want? What am I looking for?" and shut down all the noise.'
Speaking about her return to LA and her now-steady career/life balance, she said: 'I feel like I’m finally rolling into the next phase of my adulthood.' 'We made a deal [with the producers of State Of Affairs] that we will only do 15 episodes a season, so I can go back to Utah and do all the things that inspire me.'
'There’s still a part of me that’s a Hollywood animal as well.'

mercoledì 9 luglio 2014

NEWS/ANTEPRIMA - Mediaset-te-te! Le 8 serie da non perdere della stagione autunno/inverno
Alla presentazione dei #PalinsestiMediaset di scorsa settimana sono stati snocciolati i titoli seriali in onda sulle Reti Mediaset nella prossima stagione. Spulciando fior da fiore ecco 8 petali seriali da sfogliare dall’autunno e da segnare in agenda.

1. Gotham” (in anteprima assoluta su Premium Action in contemporanea Usa, le prime 2 puntate su Italia 1) – Il prequelissimo deluxe delle gesta di Batman, con il ragazzino che diverrà uomo-pipistrello ancora adolescente, è visto attraverso gli occhi del detective James Gordon (interpretato da Ben McKenzie di “The OC”), figura di secondo piano nei fumetti e riabilitato di recente dalla saga dei film di Christoper Nolan. Anche gli altri personaggi sono raccontati in nuce: da Catwoman a Joker, da Pinguino a Poison Ivy, fino al fedele maggiordomo Alfred. Firma Bruno Heller, ideatore di “The Mentalist”. Per la prima volta nel piccolo schermo una serie tv sarà trasmessa in cross-casting: le prime due puntate su Italia 1 (in prima serata) con tanto di count-down con i film in 1°TV di Nolan (“Batman Begins”, “Il Cavaliere Oscuro”, “Il Cabaliere Oscuro-Il Ritorno”), poi con un battito d’ali su Premium Action. 
2. Orange Is The New Black” (su Mya in prima visione tv dal 23 settembre, la 1° e la 2° stagione) – La serie più attesa della stagione, la più popolare/celebrata/twittata d’America, è a detta della sua ideatrice “un diapason della violenza femminile”. Nel carcere di donne al centro delle vicende si ride e si piange, si soffre, ma soprattutto si vive. Si tratta di uno dei titoli seriali di cui la stampa americana si è occupata maggiormente nell’ultima stagione – sia per i temi affrontati che per l’alta qualità di messa in scena – non da ultima l’ultima copertina del prestigioso “Entertainment Weekly” in edicola che lo ha definito letteralmente “strangest, kinkiest and most surprising hit on tv”. 
3. The 100” (in anteprima assoluta su Premium Action dal 10 settembre) – I 100 del titolo sono i detenuti di una stazione spaziale rimandati sulla Terra per verificarne le condizioni per tornarci a vivere dopo una guerra nucleare. Scopriranno che esistono “sopravvissuti” e metteranno in discussione  le proprie certezze terrestri. La serie con Isaiah Washington (“Grey’s Anatomy”) e l’australiana emergente Eliza Taylor-Cotter è già stata rinnovata per la 2° stagione. 
4. The Last Ship” (in anteprima assoluta su Italia 1 dall’autunno) – Un virus che ha decimato l’umanità può essere combattutto solo dall’equipaggio di una nave della Marina con a bordo 217 membri. Eric Dane di “Grey’s Anatomy” al timone di una delle serie-sorpresa della stagione; Rhona Mitra e Adam Baldwin tra gli altri volti noti. Firma Michael Bay, regista-produttore della cine-saga sbancabotteghini di “Transformers”. 
5. Chicago PD” (in anteprima assoluta su Premium Crime dall’8 ottobre) – Lo spin-off di “Chicago Fire” (Premium Action) conserva la firma DOC di Dick Wolf e accende i riflettori su un distretto della polizia di Chicago che mischia, come ogni buon poliziesco che si rispetti oggigiorno, pattuglia on the road e conflitti interiori. E’ stato girato nella stessa location del mitico “Hill Street giorno e notte” (1981) del quale il serial si candida ad essere la versione 2.0 e, come ha scritto il “New York Times”, “un ritorno ai polizieschi maschili vecchia maniera nonostante figure femminili toste in grado di tener testa ai colleghi”. Nel cast, Sophia Bush (“One Tree Hill”) e Elias Koteas (“The Killing”). 
6.  Undateable” (in anteprima assoluta su Joi dall’autunno) -  Secondo i critici Usa è già LA sit-com dell’anno. Un gruppo di “Friends” sulla trentina si ritrova ad essere, per un motivo o per l’altro, non…frequentabile. Lo stesso protagonista – interpretato da Chris D’Elia – seppur donnaiolo impenitente, non riesce a gestire il rapporto con l’altro sesso se non per una notte e via. La firma della sit-com è DOC: quel Bill Lawrence già dietro i successi di “Friends”, “Scrubs”, “La tata” e “Cougar Town”. 
7.  Falco” (in anteprima assoluta su Italia 1 dall’autunno) - E’ la curiosità seriale della stagione, serie amatissima in Francia giunta alla 3° stagione dove il protagonista, interpretato dall’affascinante Sagamore Stévenin, spopola tra i cuori femminili. La tradizione è quella delle flic-story a tinte forti dove il poliziotto del titolo si risveglia dopo 22 anni di coma affrontando criminali e affetti allo stesso modo: senza fronzoli e ipocrisie anni 2000.
8. “I Moschettieri” (in anteprima assoluta su Italia 1 dall’autunno) – La ricostruzione seriale della BBC delle avventure di Dumas è probabilmente la migliore mai realizzata (guanto di sfida a chi dice il contrario!). Forse dell’immaginario tutto, cinema compreso. Peter Capaldi (attuale “Doctor Who”) e Santiago Cabrera (“Heroes”) tra i volti noti della sontuosa e fascinosa ricostruzione già confermata per la 2° stagione. Le riprese sono avvenute a Praga.

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)

"Il trivial game + divertente dell'anno" (Lucca Comics)
Il GIOCO DEI TELEFILM di Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria, nei migliori negozi di giocattoli: un viaggio lungo 750 domande divise per epoche e difficoltà. Sfida i tuoi amici/parenti/partner/amanti e diventa Telefilm Master. Disegni originali by Silver. Regolamento di Luca Borsa. E' un gioco Ghenos Games. http://www.facebook.com/GiocoDeiTelefilm. https://twitter.com/GiocoTelefilm